FIORI E DINTORNI  di Nadia Presotto e Renato Luparia – Rosa Iceberg

FIORI E DINTORNI  di Nadia Presotto e Renato Luparia

Alessandria today: Come anticipato e promesso ecco il primo post della rubrica del blog: “Fiori e dintorni” a cura di Nadia Presotto e Renato Luparia.

Rosa Iceberg_DSC_0448_R.jpg

Rosa Iceberg

Una rosa moderna a cespuglio, nata in Germania nel 1958 (Kordes è il suo ibridatore) è la Rosa Iceberg, una Floribunda dall’aspetto tondeggiante con fiori doppi, rotondi, candidi che in estate si macchiano di rosa alla base dei petali e contrastano piacevolmente con le foglie ampie e lucide. Quando, dall’estate all’autunno,  gli eleganti  boccioli, piccoli e armoniosi si aprono, ecco che profumano dolcemente il giardino.

La Rosa Iceberg è adatta per essere coltivata come esemplare isolato,  in grandi aiuole o per formare siepi e bordure. Si può abbinare alla lavanda, ad altri fiori bianchi, come le Impatiens oppure con le  erbacee a foglia grigia.

L’altezza del cespuglio varia da 75 centimetri al un metro e mezzo, a seconda della potatura, che deve essere comunque leggera.

Esiste anche la varietà climber nata nel 1968, rifiorente,  con le stesse qualità del cespuglio e le dimensioni di una rampicante, adatta per pergole e archi ed avendo i fiori che “chinano il capo” , si lasciano guardare dal basso verso l’ alto. E’ piacevole ammirarli mentre si passeggia sotto gli archi o ci si riposa all’ ombra di un pergolato ricoperto da queste rose.  Continua a leggere “FIORI E DINTORNI  di Nadia Presotto e Renato Luparia – Rosa Iceberg”

FIORI E DINTORNI di Nadia Presotto e Renato Luparia

FIORI E DINTORNI di Nadia Presotto e Renato Luparia

Alessandria today: Come anticipato e promesso ecco il primo post della rubrica del blog: “Fiori e dintorni” a cura di Nadia Presotto e Renato Luparia.

Iceberg_DSC_0448_R.jpg

Rosa Iceberg

Una rosa moderna a cespuglio, nata in Germania nel 1958 (Kordes è il suo ibridatore) è la Rosa Iceberg, una Floribunda dall’aspetto tondeggiante con fiori doppi, rotondi, candidi che in estate si macchiano di rosa alla base dei petali e contrastano piacevolmente con le foglie ampie e lucide. Quando, dall’estate all’autunno,  gli eleganti  boccioli, piccoli e armoniosi si aprono, ecco che profumano dolcemente il giardino.

La Rosa Iceberg è adatta per essere coltivata come esemplare isolato,  in grandi aiuole o per formare siepi e bordure. Si può abbinare alla lavanda, ad altri fiori bianchi, come le Impatiens oppure con le  erbacee a foglia grigia.

L’altezza del cespuglio varia da 75 centimetri al un metro e mezzo, a seconda della potatura, che deve essere comunque leggera.

Esiste anche la varietà climber nata nel 1968, rifiorente,  con le stesse qualità del cespuglio e le dimensioni di una rampicante, adatta per pergole e archi ed avendo i fiori che “chinano il capo” , si lasciano guardare dal basso verso l’ alto. E’ piacevole ammirarli mentre si passeggia sotto gli archi o ci si riposa all’ ombra di un pergolato ricoperto da queste rose. 

A cespuglio o climber , la Iceberg è una delle rose più belle ed apprezzate, più volte premiata e stampata su francobolli in Romania e Nuova Zelanda. Continua a leggere “FIORI E DINTORNI di Nadia Presotto e Renato Luparia”

6° Festival delle Orchidee selvatiche Pecetto di Valenza (AL) – domenica 28 aprile 2019

6° Festival delle Orchidee selvatiche Pecetto di Valenza (AL) – domenica 28 aprile 2019

Domenica 28 aprile torna la passeggiata alla scoperta delle orchidee selvatiche a Pecetto di Valenza: l’Ente di gestione delle Aree protette del Po vercellese-alessandrino e il Comune di Pecetto di Valenza vi attendono alla sesta edizione del Festival delle Orchidee selvatiche.

Locandina_28_aprile.jpg

Pecetto di Valenza è un borgo dal fascino antico ai piedi della sua Rocca, dalla quale si può ammirare il panorama sulla pianura, spaziando con lo sguardo fino all’arco alpino.

Il Bric Montariolo, un modesto rilievo a ovest del paese, è caratterizzato da un’elevata biodiversità, grazie alla quale nel 2012 è stato riconosciuto dalla Regione Piemonte Riserva naturale: prati aridi, radure e boschetti ospitano una decina di specie di orchidee, alcune delle quali rarissime.  

ophris.jpg

PROGRAMMA

Dalle ore 9.00 ritrovo presso il parcheggio degli impianti sportivi e, a partire dalle ore 9.30,  partenza per la passeggiata ad anello sul Bric Montariolo, della durata di circa 2 ore (consigliate scarpe da trekking).

Ogni 15 minuti sarà organizzata la partenza di un gruppo accompagnato da una guida esperta. Nel corso dell’escursione, si sosterà ad osservare le orchidee spontanee e si potrà conoscere la loro straordinaria biologia. Lungo il percorso si toccheranno alcuni punti particolarmente panoramici; quindi si farà ritorno al luogo di partenza Continua a leggere “6° Festival delle Orchidee selvatiche Pecetto di Valenza (AL) – domenica 28 aprile 2019”

PERCHÉ I FIORI PROFUMANO?

PERCHÉ I FIORI PROFUMANO?

https://www.focusjunior.it

Il profumo dei fiori è uno dei più bei regali della natura. Ma tu sai perché i fiori profumano? Scopriamolo insieme!

Ah, il profumo dei fiori! Una fragranza naturale che ci riempie le narici e ha ispirato generazioni di poeti e innamorati dall’animo sensibile. Ok, ma perché profumano?

profumo_fiori.jpg

UNA TECNICA DI CONVENIENZA

La risposta è molto meno poetica di quanto si pensi: i fiori emanano un buon profumo…Per sopravvivere come specie!

Il profumo di una margherita (che però non è propriamente un fiore) o di un lillà infatti serve ad attirare gli impollinatori   api, farfalle, uccelli e persino qualche pipistrello – i quali poi, spostandosi di pianta in pianta, trasportano il polline e garantiscono la nascita di nuovi vegetali odorosi!

I “TRUCCHI” DI MADRE NATURA

I fiori infatti, non potendo muoversi, si sono evoluti con diversi stratagemmi per attrarre animali utili al loro fine riproduttivo: colori sgargianti, forme strane e, appunto, profumi intensi.

Per loro il profumo è come un linguaggio: quando sono pronti per essere impollinati, profumano per avvisare gli impollinatori; dopo l’impollinazione, invece, smettono di profumare. Continua a leggere “PERCHÉ I FIORI PROFUMANO?”

Fiorissima autunno, mostra florovivaistica nel parco di Villa Schella, Ovada

Fiorissima autunno, mostra florovivaistica nel parco di Villa Schella, Ovada

di Giovanna Zerbo

Fiorissima autunno, una mostra florovivaistica che si svolgerà il 22 e 23 settembre nel parco di Villa Schella, Ovada AL

La seconda edizione di Fiorissima-autunno, completa l’edizione estiva dando al pubblico la possibilità di scegliere le piante per il proprio spazio verde anche in autunno.

Fiorissima

L’autunno è una stagione molto importante per il giardinaggio periodo  in cui si pongono le basi  per le fioriture della primavera.

Fiorissima propone per gli amanti dei fiori e dei giardini due giorni nello splendido parco di villa Schella situata vicino alla stazione ferroviaria di Ovada, ove sono anche i parcheggi. 

Due incantevoli giornate autunnali da trascorrere in mezzo a vivaisti selezionati e alle loro piante: erbacee perenni, rose, piante acquatiche, tillandsie, aromatiche, piante grasse, piante ortive, bulbi. Non mancano espositori di generi attinenti prodotti naturali, artigianato di qualità e quest’anno acquarelli a tema vegetale. Continua a leggere “Fiorissima autunno, mostra florovivaistica nel parco di Villa Schella, Ovada”

FloreAle al Parco carrà (viale Milite Ignoto)

Floreale

Alessandria: Ritorna anche quest’anno FLOREALE, giunta alla sua IX edizione, l’evento — promosso dall’Amministrazione Comunale di Alessandria in collaborazione con Confesercenti della Provincia di Alessandria, Consorzio ProCom e la Camera di Commercio di Alessandria — che ha per sottotitolo “Vediamoci ai Giardini” e che rientra a pieno titolo nei festeggiamenti sia della 414^ edizione della Fiera di San Giorgio, sia dell’850° anniversario della fondazione della Città.
FLOREALE, che avrà luogo al Parco Carrà ( Viale Milite Ignoto) di Alessandria dal 21 al 22 aprile e che, come ogni anno, sa attirare tanti appassionati e turisti trasformando la Città in un giardino aperto e particolarmente suggestivo.
Un evento integrato e finalizzato a celebrare nel migliore dei modi un anno speciale per la Città: quello dell’850° anniversario della sua fondazione che — anche attraverso il riferimento alla tradizione e alla secolarità della Fiera di San Giorgio — vuole richiamare gli aspetti maggiormanente identitari della comunità alessandrina e costituire un’importante opportunità di rilancio della Città stessa e di tutti i suoi abitanti. Continua a leggere “FloreAle al Parco carrà (viale Milite Ignoto)”

PARCO CARRA’(VIALE MILITE IGNOTO) : TRIPUDIO DI “FLOREALE”

INVITO_FloreAle 2018

PARCO CARRA’(VIALE MILITE IGNOTO) : TRIPUDIO DI “FLOREALE”
Sabato sera fuochi d’artificio e Giardino botanico aperto fino alle 23

L’inaugurazione di FLOREALE sarà sabato 21 Aprile alle ore 12 in PARCO CARRA’ (viale Milite Ignoto) e gli orari di apertura saranno il 21 dalle ore 10 alle ore 23 (apertura facoltativa per i florovivaisti) e il 22 Aprile dalle ore 10 alle ore 20.
FLOREALE è giunta alla sua IX edizione, promosso dall’Amministrazione Comunale di Alessandria in collaborazione con Confesercenti della Provincia di Alessandria, Consorzio ProCom e la Camera di Commercio di Alessandria — che ha per sottotitolo “Vediamoci ai Giardini” e che rientra a pieno titolo nei festeggiamenti sia della 414^ edizione della Fiera di San Giorgio, sia dell’850° anniversario della fondazione della Città.
FLOREALE avrà luogo nella nuova e suggestiva location di Parco Carrà ( Viale Milite Ignoto), che richiama la tradizionale sede in cui si svolgeva la secolare Fiera di San Giorgio, in sinergia con il Luna-Park (presente in Città fino al 25 aprile), collegato a P.za Lega con il simpatico trenino “Floreale Express”. Continua a leggere “PARCO CARRA’(VIALE MILITE IGNOTO) : TRIPUDIO DI “FLOREALE””