Mobilità delle persone, dopo quella delle merci. Nasce la Commissione di Slala, intanto arrivano nuove adesioni alla Fondazione alessandrina, mentre sullo scalo ferroviario…

Mobilità delle persone, dopo quella delle merci. Nasce la Commissione di Slala, intanto arrivano nuove adesioni alla Fondazione alessandrina, mentre sullo scalo ferroviario…

di Enrico Sozzetti  https://160caratteri.wordpress.com

Alessandria: La Fondazione Slala (Sistema logistico del nord ovest d’Italia) di Alessandria allarga il campo d’azione, come aveva annunciato qualche tempo fa il presidente Cesare Rossini, e istituisce la Commissione Mobilità che si dovrà occupare di quella delle persone. «Questa è l’altra mission che ci è stata affidata e l’istituzione della Commissione – spiega Rossini – è stata suggerita dalla Prefettura di Alessandria per dare una cornice istituzionale all’attività di coordinamento delle iniziative che si occupano della mobilità delle persone».

unnamed

Una precisa indicazione in questa direzione era arrivata dal Comune di Alessandria, mentre sempre il capoluogo ha visto nascere il progetto #inunorasolativorrei per il potenziamento dei collegamenti ferroviari tra Alessandria e Milano che si è concretizzato in una consultazione popolare che si è conclusa con la raccolta di oltre 30.000 firme.

Per affrontare la complessa questione della mobilità delle persone, la Fondazione Slala ha così deciso di costituire una Commissione che ha il compito di concretizzare nell’arco di pochi mesi una serie di analisi e proposte da portare ai tavoli istituzionali.

Alla presidenza è stato indicato Alessandro Traverso, mentre i componenti sono Giovanni Currado, Vittorio Alberto Ferrari, Vittorio Gatti, Francesco Mariani, Angelo Marinoni, Luciano Pasquale, Federico Riboldi, Paolo Maria Ronchetti, Giancarlo Triggiani, Gianluca Veronesi, Fabrizio Vincis, Egidio Zoncada. Gli invitati permanenti sono i presidenti delle Province di Alessandria, Gianfranco Baldi, di Asti, Marco Gabusi, e di Savona, Pierangelo Olivieri. Continua a leggere “Mobilità delle persone, dopo quella delle merci. Nasce la Commissione di Slala, intanto arrivano nuove adesioni alla Fondazione alessandrina, mentre sullo scalo ferroviario…”

Sozzetti: Il primo ‘buffer’ a Rivalta Scrivia? Si può fare. De Dominicis spiega il progetto di Uirnet ai consiglieri di minoranza di Tortona, guardando a un futuro di sviluppo per la logistica

Il primo ‘buffer’ a Rivalta Scrivia? Si può fare. De Dominicis spiega il progetto di Uirnet ai consiglieri di minoranza di Tortona, guardando a un futuro di sviluppo per la logistica

di Enrico Sozzetti   https://160caratteri.wordpress.com

Un incontro per conoscere, capire, discutere e poi decidere. Avendo più chiaro il quadro d’insieme e il significato di scelte che possono cambiare l’assetto socioeconomico di un’area vasta.

il primo

I gruppi consiliari di minoranza del Comune di Tortona (l’amministrazione è di centrosinistra) hanno voluto confrontarsi con la Fondazione Slala (Sistema logistico del Nord Ovest d’Italia) e Uirnet (soggetto attuatore unico per la realizzazione del sistema di gestione della logistica nazionale, la società è impegnata nella realizzazione della Piattaforma logistica nazionale), dopo che il Consiglio comunale si è espresso a favore del rientro dell’amministrazione in Slala.

D’altronde Tortona è il cuore della logistica e della intermodalità e potrebbe vedere nascere la prima struttura sperimentale progettata da Uirnet. Ed è stato proprio il presidente nazionale e amministratore delegato, Rodolfo De Dominicis, a raccontare nel dettaglio quanto sta avvenendo. Continua a leggere “Sozzetti: Il primo ‘buffer’ a Rivalta Scrivia? Si può fare. De Dominicis spiega il progetto di Uirnet ai consiglieri di minoranza di Tortona, guardando a un futuro di sviluppo per la logistica”

Sozzetti: Logistica, adesso Slala piace. Ad Alessandria come in Liguria

Logistica, adesso Slala piace. Ad Alessandria come in Liguria

di Enrico Sozzetti

unnamed

https://160caratteri.wordpress.com

Alessandria: Una inversione di rotta nell’arco di pochi mesi. E una prospettiva di sviluppo che ha allontanato forse definitivamente la liquidazione, che sembrava davvero prossima. Per la Fondazione Slala – Sistema logistico del Nord Ovest d’Italia, quella di oggi sembra effettivamente una nuova vita. La presidenza attuale di Cesare Rossini è arrivata nel momento peggiore della vita di Slala. Nata nel 2003 come società a responsabilità limitata (era stata costituita da enti piemontesi e liguri per la promozione di infrastrutture e insediamenti a supporto della logistica, oltre a compiti di studio e coordinamento) e trasformata in fondazione nel 2007, è stata prima al centro di progetti di sviluppo anche di livello internazionale, poi è finita nel dimenticatoio della politica. Quando era praticamente sul punto di essere liquidata è arrivata la presidenza di Rossini. Che non ha avuto dubbi: o nel giro di pochi mesi la situazione veniva chiarita una volta per tutte, oppure avrebbe accompagnato la fondazione per l’ultimo viaggio. Continua a leggere “Sozzetti: Logistica, adesso Slala piace. Ad Alessandria come in Liguria”

Ultimo giro per la Fondazione SLALA?, di Dario Fornaro

Ultimo

di Dario Fornaro

https://appuntialessandrini.wordpress.com

Con la nomina, nei giorni scorsi, dell’ultimo presidente (ultimo in ordine di tempo; forse ultimo e basta), la Fondazione SLALA – tempio dei sogni logistici alessandrini sovrapposto alla consolidata realtà della Valle Scrivia – si appresta ad affrontare la fase ineludibile  delredderationem, laicamente del che fare.  Il deperimento progressivo, negli anni recenti, della sua dichiarata funzione  e dei suoi mezzi al servizio, non consentirebbero più, come da dichiarazioni emerse in CdA, di traccheggiare,  sotto il profilo giuridico-amministrativo, in attesa di improbabili, ancorché non impossibili, soccorsi istituzionali.

Non a caso il neo-presidente individuato è un avvocato, con esperienze di situazioni aziendali difficili, ma non, che si sappia, sorta di medico pietoso. Lo attende un arduo lavoro visto che la Fondazione ha perso, via via, capitale, soci, scopi concreti, credibilità propositiva tra gli operatori del settore e, complessivamente, incidenza politica nel territorio, a cominciare dai vertici del Nord-Ovest. Continua a leggere “Ultimo giro per la Fondazione SLALA?, di Dario Fornaro”