Gli Usa all’Italia: “Portate avanti il progetto del gasdotto Tap”

Gli Usa all’Italia: “Portate avanti il progetto del gasdotto Tap”

f0ba68be-8de2-11e8-aea1-f82c72af6d97_7149915-kkbB-U111018959106380JC-1024x576@LaStampa.it

Il Dipartimento di Stato spinge a realizzare l’opera che libera l’Europa dalla dipendenza da Mosca

ANSA

Un operaio addetto alla manutenzione di un gasdotto

PAOLO MASTROLILLI inviato a New York

http://www.lastampa.it/

«Sollecitiamo gli italiani a continuare la realizzazione del gasdotto Tap, in quanto rappresenta un passaggio chiave per portare il gas del Mar Caspio in Europa». Questa considerazione, che un portavoce del Dipartimento di Stato americano fa con La Stampa, arriva alla vigilia di una settimana che potrebbe risultare decisiva per le sorti della Trans Adriatic Pipeline. Il tutto sullo sfondo del recente viaggio del presidente Mattarella a Baku, e delle riserve espresse dal capo della Casa Bianca Trump su Nord Stream 2, in relazione alla sicurezza energetica del Vecchio Continente rispetto alle forniture russe.  Continua a leggere “Gli Usa all’Italia: “Portate avanti il progetto del gasdotto Tap””

Energia, Donald vuole fermare Putin E punta sul gasdotto Caucaso-Italia

Energia, Donald vuole fermare Putin E punta sul gasdotto Caucaso-Italia

e18806f2-854b-11e8-b2f5-bc35ca3a3794_6698670-kdMF-U111017557828419mG-1024x576@LaStampa.it

Washington contro il Nord Stream 2: rende la Germania ostaggio e l’Europa troppo dipendente dalle scelte di Mosca. La strategia Usa è isolare il Cremlino. I rifornimenti devono venire dal corridoio Sud. Strategiche le riserve dal Mar Nero

REUTERS

PAOLO MASTROLILLI  INVIATO A BRUXELLES http://www.lastampa.it/

Sulla sfida energetica si gioca buona parte del futuro economico, politico e strategico dell’Europa. E l’Italia ha un ruolo importante, dalle attività estrattive dell’Eni, ai progetti per le infrastrutture come il gasdotto Tap a cui lavora la Snam. 

Trump attacca la Merkel per varie ragioni, dall’antipatia personale agli interessi economici. La cancelliera aveva costruito un rapporto molto stretto col predecessore Obama, e già questo la rende sospetta agli occhi del presidente. Il capo della Casa Bianca la vede come il leader del multilateralismo europeo, che lui cerca di incrinare, perché ritiene che gli Usa avrebbero una maggior forza contrattuale negoziando accordi bilaterali. Inoltre la considera la principale concorrente economica dell’America, e quindi artefice delle regole per gli scambi commerciali tra la Ue e gli Stati Uniti, che a suo avviso penalizzano Washington. E’ anche un ostacolo alla diffusione del populismo che lo ha portato alla Casa Bianca, al punto che il suo ambasciatore a Berlino Grenell ha detto di voler aiutare gli avversari politici di Angela, che spingono soprattutto da destra per farla cadere.  Continua a leggere “Energia, Donald vuole fermare Putin E punta sul gasdotto Caucaso-Italia”