Asti-Cuneo, Bergesio/Gastaldi: bene governo, avanti con lavori su opera fondamentale per Piemonte

Asti-Cuneo, Bergesio/Gastaldi: bene governo, avanti con lavori su opera fondamentale per Piemonte

Cuneo, 22 feb – “Dopo anni di ritardi e scelte sbagliate dei governi precedenti, questo governo finalmente dà risposte concrete sul fondamentale collegamento della Asti-Cuneo.

Giorgio Maria Bergesio

Le parole dell’esecutivo sul completamento dell’infrastruttura sono per noi motivo di soddisfazione, è un segnale positivo per un’opera attesa da tempo dalla provincia di Cuneo, come più volte da noi sostenuto in questi ultimi mesi – e come condiviso con lo stesso Ministro -a un costo enorme per le imprese, le famiglie e per tutti coloro che operano sul nostro territorio, con oltre 100 milioni di euro annuo stimati.

Fin da subito, questo governo si è adoperato per trovare una soluzione all’insegna del buonsenso. Siamo certi che l’autostrada verrà conclusa in tempi brevi e faremo attenzione affinché ciò accada: è un risultato importante per un’opera che rappresenta l’unico vero collegamento autostradale con il nord est del nostro Paese per la provincia di Cuneo.

Al Ministro abbiamo chiesto di prestare la massima attenzione al mantenimento delle aperture delle aree di servizio sulla tratta Torino-Savona, che rappresentano non solo un punto di sosta, ma anche un punto vendita di promozione e divulgazione dei prodotti e delle iniziative del nostro territorio”.

Lo dichiarano il sen. Giorgio Maria Bergesio e l’on. Flavio Gastaldi, parlamentari piemontesi della Lega.

Ufficio Stampa Lega Senato

Alstom, Bergesio (Lega), interrogazione a Conte, impegno dal Governo a monitorare situazione e tutelare stabilimento Savigliano

Alstom, Bergesio (Lega), interrogazione a Conte, impegno dal Governo a monitorare situazione e tutelare stabilimento Savigliano

Roma, 21 feb – “Ho presentato un’interrogazione a risposta immediata al presidente Conte, nel question time oggi al Senato, in merito alla salvaguardia del ruolo produttivo dello stabilimento Alstom di Savigliano.

Bergesio Conte

A quanto risulta, negli ultimi mesi una quota di produzione crescente si starebbe spostando dal sito di Savigliano a quello di Katowice, per questo mi sono rivolto al Premier per sapere se il governo fosse al corrente della situazione e per conoscere quali iniziative intendesse intraprendere al fine di  salvaguardare la quota produttiva italiana, anche tenuto conto dei finanziamenti pubblici ricevuti dal gruppo.

Il presidente Conte ha risposto che il governo è a conoscenza delle vicende riguardanti il gruppo e dell’attivazione da parte della società di un progetto di ricerca e sviluppo. Il presidente ha confermato l’impegno del Governo a monitorare le attività di Alstom, onde prevenire criticità nello stabilimento di Savigliano, che rappresenta un’eccellenza nel settore ferroviario italiano. Continua a leggere “Alstom, Bergesio (Lega), interrogazione a Conte, impegno dal Governo a monitorare situazione e tutelare stabilimento Savigliano”

Segnale tv Cuneo e provincia, Bergesio (Lega), dopo mio quesito Rai fornisce rassicurazioni su miglioramento copertura

Segnale tv Cuneo e provincia, Bergesio (Lega), dopo mio quesito Rai fornisce rassicurazioni su miglioramento copertura

Roma, 19 feb – “A seguito del mio quesito alla Commissione di Vigilanza Rai del 4 febbraio scorso in merito ai gravi problemi di ricezione del segnale televisivo che purtroppo da anni interessano la provincia di Cuneo, riconosciuti dalla stessa concessionaria, la Rai ha voluto fornire rassicurazioni circa il miglioramento della copertura.

Giorgio Maria Brgessio

La diffusione è per la Rai non solo un obbligo da contratto di servizio, ma anche uno degli elementi essenziali per poter svolgere il servizio pubblico: l’azienda nella sua risposta ha evidenziato che è in corso un ampio processo di liberazione della ‘banda 700’; nella Regione Piemonte, nelle more della definizione del piano complessivo di riordino, la Rai ha già avviato la fase di approvvigionamento necessaria all’estensione delle proprie reti ‘tematiche’ per ottenere livelli di copertura assimilabili alle migliori attuali pratiche, così da risolvere le problematiche di ricezione.

Manterremo alta l’attenzione e vigileremo affinché questo problema venga risolto: i cittadini della provincia di Cuneo pagano regolarmente il canone Rai nella bolletta elettrica e hanno il diritto di usufruire del servizio”.

Lo dichiara Giorgio Maria Bergesio, senatore piemontese della Lega.

Ufficio Stampa Lega Senato

Ambiente, Bergesio (Lega), commissioni ricevono Anpci su consumo suolo, ascoltare voce piccoli comuni

Ambiente, Bergesio (Lega), commissioni ricevono Anpci su consumo suolo, ascoltare voce piccoli comuni

Roma, 13 feb – “La voce dei piccoli comuni, per troppo tempo ignorata dalle istituzioni centrali, va ascoltata con attenzione.

Per questo abbiamo incontrato, nelle Commissioni Ambiente e Agricoltura del Senato in seduta congiunta, la presidente dell’Associazione Nazionale Piccoli Comuni d’Italia (Anpci) Franca Biglio e il consulente Franco Drocco, in merito ai disegni di legge sul consumo del suolo.

amb Anpci Senato.jpeg

I comuni fino a 5000 abitanti sono una realtà importante del nostro Paese, che svolge un ruolo essenziale di presidio su oltre il 62% del territorio.

Si tratta di 5544 Comuni, tra cui 29 comuni di Langhe e Roero patrimonio dell’Unesco, il 72% dei comuni italiani, che si trova ad affrontare difficoltà legate ai tagli alle risorse subiti negli ultimi anni dai governi precedenti e all’eccesso di carico burocratico.

Accogliamo e facciamo nostri i loro suggerimenti circa il miglioramento della pianificazione del territorio italiano e l’agevolazione al riutilizzo del patrimonio edilizio esistente, ai quali affianchiamo grande attenzione per le loro indicazioni tecniche.

Massimo impegno, da parte nostra, affinché le loro esigenze, in passato inascoltate o trascurate, possano finalmente trovare risposte concrete”.

Lo dichiara Giorgio Maria Bergesio, senatore della Lega, capogruppo Lega in Commissione Agricoltura al Senato, a margine dell’audizione congiunta dei rappresentanti Anpci da parte delle commissioni Agricoltura e Ambiente di Palazzo Madama.

Ufficio Stampa Lega Senato

Francia: Cuneo appende bandiera, Bergesio (Lega), sindaco e Presidente di Provincia dovrebbe protestare con Francia in difesa dei Cuneesi e degli Italiani, non esporre la bandiera

Francia: Cuneo appende bandiera, Bergesio (Lega), sindaco e Presidente di Provincia dovrebbe protestare con Francia in difesa dei Cuneesi e degli Italiani, non esporre la bandiera

Cuneo, 8 feb – “Anziché occuparsi di politica estera, il sindaco dovrebbe pensare prima ai cittadini di Cuneo e della provincia Granda di cui è presidente.

giorgio-maria-bergesio-1

Come territorio di confine, siamo i primi a subire le imposizioni contro l’Italia e a pagare le scelte sbagliate del governo francese: al Tenda controlla tutti i mezzi, a Modane ferma per ore i treni che trasportano anche i nostri lavoratori, senza dimenticare la situazione assurda a Ventimiglia.

La Francia ha autonomamente applicato il divieto alla circolazione ai veicoli superiori alle 19 ton sulla RD 6204 della valle Roya, solo sul tratto francese, discriminando e penalizzando gli autotrasportatori Italiani.

Il sindaco e presidente della Provincia Borgna, che subisce le decisioni che si ripercuotono sui cittadini, dovrebbe protestare, non esporre la bandiera, per lamentare i divieti sui trasporti, gli accesi limitati ai valichi, i controlli sui confini e sui treni, e l’aiuto pari a zero in tema di immigrazione.

Come Lega, siamo assolutamente contrari a  questo falso buonismo di sinistra che non porta da nessuna parte, se non verso un’ulteriore sottomissione a ingerenze dei governi stranieri e a quest’Europa che non funziona”.

Lo dichiara Giorgio Maria Bergesio, senatore piemontese della Lega.

Ufficio Stampa Lega Senato

Legge elettorale, Bergesio/Gastaldi (Lega), bene taglio parlamentari, riduzione costi politica, istituzioni più efficienti

Legge elettorale, Bergesio/Gastaldi (Lega), bene taglio parlamentari, riduzione costi politica, istituzioni più efficienti

Roma, 7 feb – “L’approvazione da parte del Senato della proposta di legge sulla riduzione del numero dei parlamentari è un’altra promessa mantenuta. In Europa, l’Italia è il secondo Paese per numero di parlamentari, dietro solo al Regno Unito.

giorgio-maria-bergesio-1Flavio Gastaldi

Questo provvedimento, una battaglia che la Lega conduce da anni, produrrà importanti risultati in termini di efficacia e di risparmi: ci sarà un taglio di 345 del numero dei componenti del Parlamento, meno 230 deputati e meno 115 senatori, con una diminuzione anche di quelli di nomina presidenziale e degli eletti all’estero.

Disposizioni che avranno ricadute anche sui territori: per il Piemonte, la proposta prevede da 22 a 14 senatori (-36,4%, popolazione media per senatore 311 abitanti), da 23 a 15 per Piemonte 1 (-34,8%) e da 22 a 14 per Piemonte 2 (-36,4%): da 67 a 43 in totale.

Il risultato sarà un notevole taglio dei costi della politica, un risparmio di 500 milioni di euro in cinque anni, ovvero più risorse da utilizzare per i cittadini, e organi istituzionali più snelli, più efficaci ed efficienti”.

Lo dichiarano il sen. Giorgio Maria Bergesio e l’on. Flavio Gastaldi, parlamentari della Lega.

Ufficio Stampa Lega Senato

Alstom-Siemens, Bergesio (Lega), Alstom salvaguardi produzioni italiane e stabilimenti sul territorio

Alstom-Siemens, Bergesio (Lega), Alstom salvaguardi produzioni italiane e stabilimenti sul territorio

Roma, 6 feb – “Prendo atto della decisione Ue che ha bloccato il progetto di fusione tra Alstom e Siemens. La vicenda riguarda da vicino l’Italia e, in particolare, il territorio piemontese, data la presenza di Alstom con un centro di eccellenza a Savigliano, in provincia di Cuneo.

Giorgio Maria Bergesio

Alla luce di quanto emerso occorre valutare il piano industriale dell’azienda: è opportuno che anche Alstom si assuma le sue responsabilità, garantendo fin da subito che le commesse per la produzione di treni italiani vinte dall’azienda vengano prodotte in Italia, e non esternalizzate al di fuori dei confini nazionali.

Dal confronto con i sindacati è emerso che ormai il 70% della produzione viene effettuato fuori dall’Italia e solo il 30% a Savigliano: vigileremo e manterremo alta l’attenzione affinché l’azienda, che ha percepito finanziamenti dal governo italiano nell’ambito del piano dell’industria 4.0, investa nel nostro Paese, come non hanno mai fatto i Governo precedenti, tutelando gli stabilimenti produttivi, i posti di lavoro e l’indotto a essi collegati. Continua a leggere “Alstom-Siemens, Bergesio (Lega), Alstom salvaguardi produzioni italiane e stabilimenti sul territorio”

Rai, Bergesio (Lega), problemi segnale tv in Piemonte, interrogazione in Commissione vigilanza

Rai, Bergesio (Lega), problemi segnale tv in Piemonte, interrogazione in Commissione vigilanza

Roma, 4 feb – “I cittadini della provincia di Cuneo, come tutti gli italiani, pagano regolarmente il canone Rai nella bolletta elettrica, ma molti di loro tuttora non possono usufruire del servizio: è un problema che va risolto. Per questo motivo ho presentato un quesito alla Commissione di Vigilanza Rai.

Giorgio Maria Bergesio

La provincia di Cuneo è, purtroppo ormai da decenni, interessata da gravi problemi di ricezione del segnale televisivo Rai, che più volte sono stati rappresentati dalla Commissione di vigilanza e riconosciuti dalla stessa concessionaria. I dati emersi finora sono discordanti: secondo Rai Broadcast i piemontesi interessati dai problemi di ricezione sarebbero circa 50-60 mila; secondo il Corecom del Piemonte, invece, l’entità del disservizio sarebbe ben più ampia, con alcuni comuni – quali per esempio Castelletto Uzzone, Igliano, Montaldo Mondovì –  completamente scoperti dal segnale: almeno 50 mila nella sola provincia di Cuneo, pari all’8% della popolazione.

Numeri preoccupanti che, come riportato dagli organi di stampa, rappresentano probabilmente una stima al ribasso, con tanti comuni che arrivano al massimo al 50% della popolazione. Serve fare chiarezza, anche alla luce di queste discrepanze tra dati Rai e regionali, per questo motivo ho chiesto alla Società concessionaria delucidazioni circa l’entità del disservizio, nonché di sapere come intendano risolvere in concreto i problemi di ricezione del segnale”.

Lo dichiara Giorgio Maria Bergesio, senatore piemontese della Lega.

Ufficio Stampa Lega Senato

Lavoro, Abet esternalizza produzioni, Bergesio (Lega) presenta interrogazione al MiSE, intervenire per attenuare ricadute sul territorio

Lavoro, Abet esternalizza produzioni, Bergesio (Lega) presenta interrogazione al MiSE, intervenire per attenuare ricadute sul territorio

Roma, 29 gen. – “Con l’interrogazione n. 4 – 01159, ho sottoposto all’attenzione del Governo la situazione di Abet Laminati di Bra.

L’azienda è leader per la produzione di laminati plastici decorativi, presente sul territorio sin dagli anni ’50, con 13 filiali consociate estere, 6 aree commerciali in Italia e 1000 dipendenti.

giorgio-maria-bergesio-1

Nei giorni scorsi i vertici dell’azienda hanno comunicato alle rappresentanze sindacali unitarie l’intenzione di aprire una procedura di mobilità per 112 dipendenti e l’amministratore delegato ha spiegato che è necessaria una riorganizzazione del personale a causa dell’accresciuta competitività.

Questa notizia, giunta in modo improvviso data la solida situazione finanziaria dell’azienda, è per noi motivo di preoccupazione e temiamo che l’impatto della riorganizzazione della logistica di Abet possa comportare rischi occupazionali per le filiali commerciali di Roma e Reggio Emilia, oltre a pesanti ricadute sul territorio cuneese.

Per questo motivo mi sono rivolto al Ministro dello sviluppo economico e del lavoro e delle politiche sociali, per chiedere se il Ministro sia a conoscenza della situazione e per conoscere quali iniziative abbia intenzione di adottare al fine di attenuare l’impatto occupazionale”.

Lo dichiara Giorgio Maria Bergesio, Senatore piemontese della Lega.

Ufficio Stampa Lega Senato

Alstom-Siemens, Bergesio (Lega), Alstom fiore all’occhiello del made in Italy, salvaguardare stabilimento Savigliano

Alstom-Siemens, Bergesio (Lega), Alstom fiore all’occhiello del made in Italy, salvaguardare stabilimento Savigliano

Roma, 29 gen. – “Ho presentato un’interrogazione al Ministro dello Sviluppo Economico riguardo al futuro dello stabilimento Alstom di Savigliano, azienda fiore all’occhiello del made in Italy, grazie al centro di eccellenza di Savigliano (Cuneo), dove si fabbricano i treni Pendolino, basati sulla tecnologia tilting ad alta velocità.

giorgio-maria-bergesio-1

Alstom e Siemens Mobility hanno iniziato un processo di fusione che porterebbe alla nascita di un nuovo gruppo, con un fatturato di oltre 16 miliardi di euro e considerato che nelle more dell’accordo si parla di una possibile cessione delle attività di sviluppo, progettazione, produzione e manutenzione del Pendolino, con ricadute sullo stabilimento di Savigliano.

La Commissione europea per la concorrenza ha espresso perplessità sulla fusione dei due gruppi industriali e si pronuncerà a febbraio 2019 su questo dossier. Inoltre, le istituzioni del territorio e le diverse rappresentanze sindacali hanno avuto incontri con la dirigenza aziendale per capire il futuro dello stabilimento di Savigliano, esprimendo timore per la poca chiarezza dei prossimi piani industriali, che potrebbero portare alla possibile focalizzazione di Alstom su altri siti produttivi o altri prodotti, riducendo sensibilmente gli investimenti sul sito di Savigliano.

Dal momento che il Ministero dello sviluppo economico ha organizzato un tavolo specifico sulla questione, mi sono rivolto al Governo con l’interrogazione n. 4-01158 per conoscere l’esito del tavolo ministeriale e quali iniziative il Ministro intenda porre in atto per salvaguardare il futuro dello stabilimento di Savigliano”.

Lo dichiara Giorgio Maria Bergesio, senatore piemontese della Lega.

Ufficio Stampa Lega Senato

Agroalimentare, Vallardi/Bergesio (Lega), impegno per etichettatura trasparente su miele e prodotti agroalimentari, a tutela dei comparti produttivi e dei consumatori

Agroalimentare, Vallardi/Bergesio (Lega), impegno per etichettatura trasparente su miele e prodotti agroalimentari, a tutela dei comparti produttivi e dei consumatori

agroalimentare sen. bergesio sottosegretario pesce sen. vallardi

Roma, 23 gen. – “Impegno senza precedenti, da parte di Governo e maggioranza, per la tutela del miele e dei nostri prodotti agroalimentari, nell’interesse dei comparti produttivi e dei consumatori. Come evidenziato dal Sottosegretario Alessandra Pesce nel suo intervento in Commissione Agricoltura a risposta di un’interrogazione sull’argomento, nella Legge di bilancio 2019 è stato previsto un finanziamento diretto al settore apistico per la realizzazione di progetti finalizzati al sostegno di produzioni e allevamenti di particolare rilievo ambientale, economico, sociale e occupazionale, nella misura di 1 milione di euro per il 2019 e il 2020, a conferma dell’attenzione del Governo verso l’apicoltura. Un’attenzione rimarcata dal potenziamento del sistema dei controlli nel settore del miele, per il quale vige l’obbligo dell’indicazione del Paese di origine in etichettatura, a contrasto delle frodi e del fenomeno dell’italian sounding. Continua a leggere “Agroalimentare, Vallardi/Bergesio (Lega), impegno per etichettatura trasparente su miele e prodotti agroalimentari, a tutela dei comparti produttivi e dei consumatori”

Manovra, Bergesio (Lega), novità per tracciabilità e tutela delle produzioni nazionali, agevolazioni fiscali per tartufo e prodotti non legnosi

Manovra, Bergesio (Lega), novità per tracciabilità e tutela delle produzioni nazionali, agevolazioni fiscali per tartufo e prodotti non legnosi

giorgio-maria-bergesio

Roma, 22 dic. – “Nella manovra sono previste importanti novità per il settore della raccolta di prodotti non legnosi del bosco o selvatici – tartufi, funghi, erbe officinali, piccoli frutti, bacche. Le misure riguardano soprattutto l’aumento della franchigia Iva e Irpef da € 5000 a € 7000 a fronte di un pagamento di un sostituto d’imposta pari a 100€ all’anno per i raccoglitori occasionali che commercializzano i prodotti selvatici.

Una nuova normativa fiscale del settore, voluta per mettere in evidenza il diffuso mercato informale presente in Italia e facilitare le produzioni selvatiche nazionali che potranno avere i documenti necessari, ovvero la tracciabilità, per dimostrare l’origine dei prodotti. Le materie prime nazionali saranno più competitive nei confronti di prodotti esteri di cui, quasi sempre, non si conosce il luogo di raccolta. Continua a leggere “Manovra, Bergesio (Lega), novità per tracciabilità e tutela delle produzioni nazionali, agevolazioni fiscali per tartufo e prodotti non legnosi”

Manovra, Bergesio e Gastaldi (Lega): Lega al fianco dei comuni, sostegno concreto per gli enti locali che possono investire su strade, scuole, edifici pubblici

Manovra, Bergesio e Gastaldi (Lega): Lega al fianco dei comuni, sostegno concreto per gli enti locali che possono investire su strade, scuole, edifici pubblici

simbolo2018

Roma, 22 dic. – “La Lega al fianco degli enti locali. Nella manovra, una boccata di ossigeno per le casse dei comuni, con contributi per un massimo di 400 milioni di euro nel 2019 per i comuni fino a 20 mila abitanti. Nello specifico 40 mila euro per quelli fino a duemila abitanti, 50 mila euro tra i due e cinque mila abitanti, 70 mila euro tra i cinquemila e i diecimila abitanti e 100 mila euro per gli enti dai diecimila e ventimila abitanti.  Una risposta concreta alle esigenze delle comunità e dei territori, che consente ai comuni di investire e fare manutenzione su strade, scuole, edifici pubblici e patrimonio comunale.

A questo intervento decisivo, si affiancano la prima soglia per gli affidamenti diretti da 40 mila a 150 mila euro e la seconda soglia a 350 mila euro, per accelerare l’esecuzione dei lavori, lo sblocco dell’avanzo di amministrazione per i comuni virtuosi e, ultimo ma non in ordine di importanza, lo sblocco del bando periferie. Queste risorse, che per la sola provincia di Cuneo valgono circa 11 milioni di euro e verranno assegnate a 244 comuni su 250 presenti, si aggiungono a quelle liberate con la possibilità di spesa degli avanzi di bilancio 2017 non vincolati. Una serie di misure che evidenziano l’attenzione verso gli enti locali sempre in prima fila, il territorio e le imprese. Ancora una volta, la Lega e il Governo passano dalle parole ai fatti”.

Lo dichiarano il sen. Giorgio Maria Bergesio e l’on. Flavio Gastaldi, parlamentari della Lega.

Ufficio Stampa Lega Senato

Giorgio Maria Bergesio: LA GRANDA A FIANCO DI SALVINI

LA GRANDA A FIANCO DI SALVINI

80.000 persone e tanto entusiasmo in Piazza del Popolo

Piemonte Lega

Un successo per la manifestazione indetta dalla Lega a Roma in Piazza del Popolo nella giornata di oggi senza precedenti che testimonia il crescente consenso del Governo e soprattutto delle battaglie portate avanti da Matteo Salvini. Dalla Granda pullman con direzione Roma, partiti nella notte di venerdì a sostegno della Lega che come sempre non hanno fatto mancare la loro vicinanza al Segretario Federale Matteo Salvini.

“Un ringraziamento – commenta il Senatore Giorgio Maria Bergesio – va a tutti i Segretari di Sezione e militanti che si sono adoperati come ogni volta per l’organizzazione di una trasferta impegnativa. Una trasferta mossa da un crescente entusiasmo per i numerosi successi di questi 6 mesi di Governo e per gettare le basi per le battaglie dei prossimi mesi”.

“Oggi una folla oceanica e un impegno a livello nazionale – conclude Bergesio – che rilanciamo ulteriormente a livello locale, consci che il lavoro del nostro Ministro Matteo Salvini debba trovare analogo corrispettivo in un nostro continuo impegni sul territorio come da sempre facciamo”.

Ufficio Stampa Lega Senato

Agroalimentare, Bergesio (Lega), no profili nutrizionali, prodotti nostrani bene internazionale

Agroalimentare, Bergesio (Lega), no profili nutrizionali, prodotti nostrani bene internazionale

Roma, 5 dic – “No alla discriminazione dei nostri migliori prodotti, no all’adozione pedissequa dei cosiddetti profili nutrizionali, come vorrebbero l’Organizzazione Mondiale della Sanità e altre nazioni con in testa Brasile e Francia.

BERGESIO GIORGIO MARIA

Va ribadito con forza che i profili nutrizionali sono un metodo di classificazione dei cibi, che punisce quelli con maggiori quantità di grassi, sale e zuccheri, a prescindere dalla loro qualità generale ed al resto degli ingredienti che li compongono.

Non possiamo consentire che motivazioni di tipo commerciale e industriale, arrivino ad imporre agli italiani una banalizzazione della dieta come mera somma di componenti chimiche.

A queste considerazioni concernenti la salute, vanno aggiunte quelle di ordine economico: il comparto alimentare in Italia, costituisce quasi un decimo del Pil e occupa più di tre milioni di persone in oltre 1,3 milioni di aziende.

Un gran numero dei nostri prodotti d’esportazione verrebbe etichettato quindi come nocivo per la salute, causando non solo una sicura contrazione delle vendite delle nostre eccellenze all’estero, ma anche un gravissimo danno alla reputazione del made in Italy. Continua a leggere “Agroalimentare, Bergesio (Lega), no profili nutrizionali, prodotti nostrani bene internazionale”