5 momenti di poesia di Grazia Denaro

5 momenti di poesia di Grazia Denaro

di Pier Carlo Lava

Logo Alessandria today ok copia

La cultura è cibo per l’anima e la mente e la cifra della cultura misura la saggezza e la pace dei popoli, le persone ignoranti e prepotenti si scontrano anche per cose banali, mentre quelle che amano la cultura si incontrano per sfide letterarie… Se due persone ignoranti e prepotenti vengono chiuse in un labirinto si picchieranno selvaggiamente sino a che uno dei due prenderà il sopravvento e poi chi vince non riuscirà mai ad uscirne. Mentre se due persone colte vengono chiuse in un labirinto, prima si scambieranno le loro esperienze culturali arricchendosi reciprocamente e vincendo tutti e due, poi insieme cercheranno il modo migliore per uscirne e ci riusciranno.

Alessandria today è lieta di presentare ai lettori e agi appassionati di poesia, ma anche a tutti quelli che amano la cultura, 5 poesie scelte per voi nel vasto repertorio della poetessa Grazia Denaro.

https://alessandria.today/2019/06/21/momenti-di-poesia-musica-dolcissima-e-controcanto-di-grazia-denaro/

https://alessandria.today/2019/06/30/momenti-di-poesia-ci-sono-giorni-di-grazia-denaro/

https://alessandria.today/2019/07/20/di-grano-maturo-sono-le-parole/

https://alessandria.today/2019/07/20/lunghe-strade-poesia-di-grazia-denaro/

https://alessandria.today/2019/07/21/ibla/

Momenti di poesia, Una distesa di luce di Grazia Denaro

65655763_2219269831484320_3044929373875470336_n

Erano sospiri sottili

come il vento lieve

che si posa con leggerezza

sulla pelle

quando in quell’angolo di tempo

t’incontravo

ruscello d’acque vive

dove i gigli inebriavano

le ore amene dei sogni intatti.

 

Navigando tra le rive delle tue braccia

mi perdevo:

gli occhi fissi alle stelle del tuo petto

– rivivo il tempo fulgido che riemerge

nello splendore del tuo corpo –

 

 Quel contatto mi trascendeva

in una carezza d’ala d’angelo

portandomi

ad uno schiudersi della vita…

 

eri sorgente d’acqua

in uno scorrere

a volte impetuoso,

a volte lento e trasparente

che mi ha condotto

in questa distesa di luce

atta ad illuminarmi la vita.

 

@Grazia Denaro@

Ibla, di Grazia Denaro

Articolo su Ibla Ragusa

Adagiata in cima ad una collina che sovrasta una vallata ricoperta di rigogliosa vegetazione, posizionata a circa 400 m. sul livello del mare Ibla si trova  nella zona orientale di Ragusa, incastonata nella rara val di Noto.

ragusa_marcello_bocchieri11_015930

Lassù in contrapposizione con la città moderna in cui si esalta l’anima barocca di Ragusa, Ibla  è stata dichiarata patrimonio dell’umanità.

ragusa-ibla-18

Ibla fu un agglomerato di siti arcaici che, anticamente, fu abitata dai siculi e successivamente subì l’influenza dei Romani, dei Greci raggiungendo una certa importanza nel periodo bizantino.

La Ibla odierna venne ricostruita dopo il terremoto del 1693 sull’impianto medievale della precedente città. Oggi è rappresentata egregiamente dai suoi numerosi palazzi e dalle sue chiese barocche che rappresentano il meglio dell’architettura settecentesca in Sicilia. 

@Grazia Denaro@

Lunghe strade Poesia di Grazia Denaro

Congress Street

Come brandelli di una bandiera

di pace

corrono nuvole bianche

sul mio capo. 

Il vento

tende in festoso pavese

i rami di una grande acacia

che  mi sovrasta.

Penso alle lunghissime vie

che corrono in rettilineo

divorate dal sole

che le illumina e le rende liete. 

Ammirandole i miei sogni misteriosi

hanno una continua evoluzione

appalesandosi di minuto in minuto.

In mezzo a tanta grandezza,

a tanto splendore

sono una piccola spora al cospetto

dell’immensità dell’universo.

@Grazia Denaro@

Di grano maturo sono le parole, di Grazia Denaro

7640600b2d10afc31b7548369b4d6ea8

Si ritirarono le nubi

e si accese il sole

in una sontuosa festa di fulgore

aprendo la luminosa superficie delle cose

quasi a rimarcare la gaiezza dei nostri cuori

usciti da quei momenti puerili

riversatisi in confini invalicabili di distanza…

ma sono ancora pagine di muschio

i nostri occhi.

 

Oggi lo stesso prato ieri spento

risulta lucente

e l’ortensia in tutto il suo splendore

esplode il suo colore.

 

Avvinti dalla luce come siamo

mai vorremmo che finisse il giorno,

splendido nei profumi della natura,

nell’incanto del cinguettio e dei voli degli uccelli.

 

Sento il canto di mille cascate

e di mille fontane che gorgogliano allegre

ed armoniose

a scaturire pensieri gioiosi.

 

 Di grano maturo sono le parole!

 

@Grazia Denaro@

Momenti di poesia. Ci sono giorni, di Grazia Denaro

Momenti di poesia. Ci sono giorni, di Grazia Denaro

64499496_2196428287101808_453936214500704256_n.jpg

Ci sono giorni

Ci sono giorni
in cui le crepe
divengono dilaganti
laghi d’acqua scura limacciosa
in cui ci si sente imprigionati:
giorni che ci si augura
di non più rivivere.

Sono giorni
in cui l’aria è disadorna
e si è estraniati da ogni ardore,
solo il tarlo a corrodere fino in fondo
a ricordare di essere ancora vivi
e abbandonati
sulla tavola del mondo inospitale.

Si brama una parola gentile
e rassicurante,
una carezza, un abbraccio
che sciolga quel senso di gelo
e di malinconia
che corrode il petto
appesantendo come masso
l’io disorientato.

@Grazia Denaro@

Momenti di Poesia. Musica dolcissima e controcanto, di Grazia Denaro

Momenti di Poesia. Musica dolcissima e controcanto, di Grazia Denaro

Buona giornata a tutti!

64960963_2203556093055694_3859968940927090688_n.jpg

Musica dolcissima e controcanto

Quando il disgelo scioglie la neve

di lì a poco meraviglie affiorano:

piume e stormi in movimento

che si rispecchiano nella luce

del blu intenso

riflettendosi nelle iridi:

finestre aperte verso l’alto

che dipinge sali-scendi e gridi

a scorrere sul filo

donato da coro di musicanti

che ondeggiano

ad ogni solfeggio d’aria e di vento.

Rinascita di nuovi germogli

in un risveglio di natura,

sotto un cielo fissato al lampo

dell’intensa luce

donata da miliardi di sfere

e dallo spirare dolce

di zefiro tra le messi

in musica dolcissima

e controcanto.

@Grazia Denaro@

Momenti di poesia. Le lune del tuo petto, di Grazia Denaro

Momenti di poesia. Le lune del tuo petto, di Grazia Denaro

le lune.jpg

Le lune del tuo petto

Di luna questa sera
è questo biancore
che in battito d’ali
mi carezza il petto.

Saranno le tue parole
che risuonano
nelle valli del pensiero
a rischiarare la mia aura
o sarà il tuo sorriso
a fare gioire
la mia cava più segreta
mentre il ricordo corre
dove cadono
i nostri corpi estenuati
ed il sangue sussurra di te:
– essenza infinita –

Saranno le lune del tuo petto
a rinfrancarmi sempre
dove c’è sfinimento
rinnovandomi il soffio
col tuo arabesco fatato.

@Grazia Denaro@

Momenti di poesia. Nel fremito di vita, di Grazia Denaro

Momenti di poesia. Nel fremito di vita, di Grazia Denaro

nel fremito

Nel fremito di vita

Palpiti interiori

in fluttuare d’onda

mi dona ogni tuo sguardo

che in scala musicale

scandisce attorno a me melodia

aprendo un cammino di parole

diretto al cuore dell’incanto.

Sei carezza d’ala che schiude

sorgenti d’acqua

col loro scorrere argentino

sciorinante immagini

che accendono desideri

a toccare il profondo del mio io.

La tua stella di luce

si rispecchia nella mia anima

che in crescendo canta

percorrendo ogni senso della gioia

con assonanze armoniche di accordi

in cui si colora d’azzurro il canto

nel rimescolio delle emozioni

che mi contengono rimbalzando

nel fremito di vita.

@Grazia Denaro@

Momenti di poesie: Il prodigio del tempo, di Grazia Denaro

Momenti di poesie: Il prodigio del tempo, di Grazia Denaro

34674993_1658356427575666_8242947212108103680_n.jpg

Il prodigio del tempo

Rimango qui
irradiata da questa luce
che mi riflette la gioia
della benedetta aurora
nei voli e nei canti degli uccelli

e nell’attesa che arrivi tu…
vola d’azzurro il cielo
nell’aria trasparente
e ristagna in me
il prodigio del tempo.

@Grazia Denaro@

Momenti di poesie: Dismessa guerra, di Grazia Denaro

Momenti di poesie: Dismessa guerra, di Grazia Denaro

60788079_2146706788740625_3043330653903912960_n.jpg

Dismessa guerra

Su questo poggio di gennaio
vorrei riprendere fiato
eliminare scheggia dopo scheggia
a quei passi portati a ferire
e piaghe purulente poter lenire.

E dopo ripartire
per un sentiero condiviso
in cui due anime
camminino col sorriso
azzerando
quel vivaio amaro, amaro
e ripiantarne un altro
come fosse prima
e novella fioritura.

E tu a fianco
a carezzare mano e fronte
in un fruscio di dolci parole
a cancellare affanno al petto
per questa ormai dismessa guerra.

@Grazia Denaro@

Momenti di poesia, Come fiore nel vento, di Grazia Denaro

Momenti di poesia, Come fiore nel vento, di Grazia Denaro

61436947_2161757170568920_6107340432876765184_n.jpg

Nel buio della notte

a volte il cuore

accende chiarori rifulgenti

in ghirigori

ad illuminare e scaldare

da quel freddo esteriore

che pare voglia ghermire

riportando a fronte

pensieri molesti

che puntellano il petto.

Guardo tra le pieghe

della coperta

e mi viene in aiuto

il tepore della sua pelle,

il suo respiro leggero

il suo viso sincero

che come fiore nel vento

mi rassicura emanandomi

il suo aroma gemmato

e penso confortata

che malgrado

questa primavera taciuta

da questo sole mancante

e da nuvole sparse

sono lontana

dal gelo dell’inverno.

@Grazia Denaro@

Momenti di poesie. I giardini di marzo, di Grazia Denaro

Momenti di poesie. I giardini di marzo, di Grazia Denaro

I giardini di marzo

Nella sera d’oro di prima estate
il sole abbraccia le stelle
d’un ambrato tramonto
non scalfendo la tristezza
che mi vige dentro.

Sul filo dell’incertezza
corre il sentimento
sovrastato da nuvole scure
che come pietre pesano sul cuore.

Nei miei occhi
non si riflettono più
giorni baciati dal sole.

M’aggiro smarrita in un arido deserto
dove non scorgo più l’orizzonte
mentre ogni respiro
attanaglia le ore.

Ormai sono lontani i giardini di marzo
vissuti sotto i raggi della luna
in cui il vento trasportava
essenze olezzanti
donando dolce languore
avviante alla gioia e all’incanto
di quel sogno ormai infranto.

@Grazia Denaro@

Momenti di poesia. Raccolgo gli ultimi raggi del sole, di Grazia Denaro

Momenti di poesia. Raccolgo gli ultimi raggi del sole, di Grazia Denaro

Raccolgo

Raccolgo gli ultimi raggi del sole

Raccolgo
gli ultimi raggi del sole
che non s’arrende
come fuoco invade la mia mente
come i caldi raggi dell’estate
quasi volessero generare
succosi grappoli di piacere.

Il mio pensiero migra
alle emozioni,
agli istanti più belli scolpiti nel cuore
quando c’eri tu
che con lance aguzze
irradiavi il tuo splendore…

Grazia Denaro
Tutti i diritti riservati
29/ 05/ 2013

Momenti di poesie. I giardini di marzo, di Grazia Denaro

Momenti di poesie. I giardini di marzo, di Grazia Denaro

I giardini.jpg

I giardini di marzo

Nella sera d’oro di prima estate
il sole abbraccia le stelle
d’un ambrato tramonto
non scalfendo la tristezza
che mi vige dentro.

Sul filo dell’incertezza
corre il sentimento
sovrastato da nuvole scure
che come pietre pesano sul cuore.

Nei miei occhi
non si riflettono più
giorni baciati dal sole.

M’aggiro smarrita in un arido deserto
dove non scorgo più l’orizzonte
mentre ogni respiro
attanaglia le ore.

Ormai sono lontani i giardini di marzo
vissuti sotto i raggi della luna
in cui il vento trasportava
essenze olezzanti
donando dolce languore
avviante alla gioia e all’incanto
di quel sogno ormai infranto.

@Grazia Denaro@