Italia Nostra: Il Castello di Moncalieri riaperto e il fantastico ristorante nella grotta

Castello_di_Moncalieri

Sabato 6 gennaio 2018

A distanza di nove anni dalla chiusura dovuta al drammatico incendio del 5 aprile 2008 che aveva colpito in particolare il torrione di sudest e l’appartamento di Vittorio Emanuele II, da sabato 11 novembre 2017 riapre ufficialmente al pubblico l’intero percorso museale nel castello di Moncalieri, con gli appartamenti delle Principesse Maria Letizia Bonaparte e Maria Clotilde di Savoia, la Cappella Reale e l’appartamento del Re Vittorio Emanuele II. Il castello di Moncalieri, che sorge in cima a una collina, nel centro storico di Moncalieri, fa parte del sistema delle numerose residenze dei Savoia in Torino e in Piemonte.

Tra un gruppo e l’altro una fantastica sorpresa al ristorante Grotta Gino.

Si tratta di un ristorante scavato nella roccia, al quale si accede con un breve percorso in barca. La grotta è stata scavata per drenare l’acqua piovana che filtrava nella collina e dunque nella cantina del palazzo. Si parte dal basso, dal bar in cui un canale si incunea nella collina. Una barchetta lo naviga per circa 50 metri. Fiancheggiano il canale delle nicchie con il vino messo al fresco. Una volta finito il canale inizia la grotta vera e propria, con sculture, nicchie e giochi d’acqua scavati nella seconda metà dell’ottocento dal signor Gino, i cui discendenti ancora abitano nel palazzo del ristorante. I cunicoli procedono a spirale verso l’alto fino a sboccare sulla terrazza del dehors del ristorante. BEVANDA INCLUSA (caffè, the, succo, ecc.). Continua a leggere “Italia Nostra: Il Castello di Moncalieri riaperto e il fantastico ristorante nella grotta”