Pensionato spara per gli schiamazzi notturni: un morto e 2 feriti gravi a Palma Campania

Pensionato spara per gli schiamazzi notturni: un morto e 2 feriti gravi a Palma Campania

Pensioato

ITALIA Domenica 16 Giugno 2019

Tragedia in provincia diNapoli dove un pensionatoinfastidito dagli schiamazzi provenienti dal chiosco sotto casa, ha preso la pistola, è sceso in strada a Palma Campania e ha cominciato a sparare all’impazzata. L’uomo, un anziano di 83 anni, ha ucciso il proprietario del chiosco,Giuseppe Di Francesco, di 67, deceduto in ospedale per le lesioni riportate. Feritiin maniera grave la figlia ed il genero della vittima. I carabinieri hanno bloccato l’anziano e lo hanno arrestato… continua su: https://www.ilmessaggero.it/italia/palma_campania_omicidio_rumori_notte_giuseppe_di_francesco-4560863.html

Coppia bruciata a Torvaianica, il compagno: «Abbiamo accompagnato figlia a scuola, poi sono andato al lavoro»

Coppia bruciata a Torvaianica, il compagno: «Abbiamo accompagnato figlia a scuola, poi sono andato al lavoro»

coppia

ROMA > NEWS Sabato 15 Giugno 2019

Maurizio, il compagno della donna trovata cadavere insieme a un amico in un’auto aTorvaianica, è stato sentito a lungo dagli investigatori. A loro ha raccontato che ieri mattina, dopo aver accompagnato la figlia a scuola insieme a Maria Corazza, la vittima, ha incontrato tre persone tra clienti e colleghi, presso una ditta di Pomezia. I tre lo hanno confermato ai carabinieri, che per tutta la giornata di ieri hanno sentito l’uomo come persona informata sui fatti, e ora il 55enne, incensurato, è a piede libero… continua su: https://www.ilmessaggero.it/roma/news/coppia_bruciata_torvaianica_roma_compagno_donna_ultime_notizie-4559165.html

Femminicidio a Enna, città sotto choc. Il parroco: «Loredana doveva parlare, lui era violento»

Femminicidio a Enna, città sotto choc. Il parroco: «Loredana doveva parlare, lui era violento»

ITALIA Martedì 2 Aprile 2019

https://www.ilmessaggero.it/italia/enna_omicidio_parroco_ultime_notizie-4403239.html

loredana_cali_02170929.jpg.pagespeed.ce.AsaeKuxarX

Il giorno dopo il femminicidio, Catenanuova (cinquemila abitanti in provincia di Enna) è ancora sotto choc per la tragedia annunciata su Facebook: Filippo Marraro, 51 anni, ha ucciso infatti l’ex moglieLoredana Calì. E ha pochi dubbi don Nicola Ilardo, il parroco dell’unica parrocchia di Catenanuova: «Questa tragedia poteva essere evitata se Loredana avesse parlato e colto i segni. Marraro? Lo conoscevo poco, sono a Catenanuova solo da tre anni, ma in paese si sapeva che era violento con la moglie».

Enna, rapina in villa: sequestrata la famiglia di un farmacista. Bottino, 30mila euro

Va ricordato che lunedì a Catenanuova Filippo ha ucciso la moglie Loredana Calì. Le aveva dato appuntamento nella campagna dei suoceri, poco fuori il paese. Lì l’uomo, titolare di un autolavaggio e padre di tre figli (uno nato da un precedente matrimonio), ha sparato due colpi di revolver al torace della donna dalla quale si stava separando.

Messico, esplode oleodotto: 20 morti e almeno 60 feriti. Stavano rubando carburante

Messico, esplode oleodotto: 20 morti e almeno 60 feriti. Stavano rubando carburante

messico

Sabato 19 Gennaio 2019

Tragedia in Messico dove 20 persone sono morte e 60 sono rimaste ferite in seguito all’esplosione di un oleodotto che trasportava benzina ad un centinaio di chilometri da Tlahuelilpan. L’oloeodotto sarebbe esploso in seguito alla perforazione illegale della conduttura, dalla quale in molti tentavano di approvvigionarsi abusivamente con dei secchi. L’enorme incendio si è verificato in una piccola città nello stato di Hidalgo a circa 100 km a nord di Città del Messico… continua su: https://www.ilmessaggero.it/mondo/messico_esplosione_oleodotto_morti_feriti-4241565.html

Reddito e quota 100, slitta consiglio ministri. «Ammessi 260.000 invalidi»

Reddito e quota 100, slitta consiglio ministri. «Ammessi 260.000 invalidi»

Giovedì 11 Gennaio 2019

4221918_1207_dimaio

Un tesoretto di 400 milioni per il reddito di cittadinanza. Che «non perde 400 milioni, anzi c’è un tesoretto di 400 milioni perché – ha spiegato Luigi di Maio a Radio Anch’io – alzando la soglia dei soggiornanti a 10 anni, abbiamo ridotto la platea degli stranieri e ci avanzano questi soldi che ridistribuiremo in pensioni di cittadinanza e di invalidità e nei centri di impiego»… continua su: https://www.ilmessaggero.it/economia/news/reddito_cittadinanza_news_oggi_ultime_notizie-4221918.html

Formiche di nuovo su paziente ricoverato al San Giovanni Bosco a Napoli, l’ira del ministro Grillo

Formiche di nuovo su paziente ricoverato al San Giovanni Bosco a Napoli, l’ira del ministro Grillo

Giovedì 3 Gennaio 2019 di Melina Chiapparino

4207145_1441_frm

Formiche, ancora una volta, in un ospedale di Napoli. Lo stesso, il San Giovanni Bosco, dove lo scorso 10 novembre una paziente, una 70enne dello Sri Lanka, ne fu ritrovata ricoperta.

Questa volta gli insetti sarebbero stati entrati nel reparto di rianimazione. Secondo quanto denunciato dai parenti di un paziente, una sola formica sarebbe stata notata sul volto di un anziano di 78 anni… continua su: https://www.ilmessaggero.it/italia/formiche_ospedale_san_giovanni_bosco_napoli-4207145.html

Ragazzo autistico scomparso da 3 anni ritrovato a Milano, la mamma: «È un miracolo»

Per tre anni Regina Schramm-Saraie ha atteso un messaggio, una qualsiasi notizia su suo figlio, Arian, un ragazzo autistico scomparso il 9 novembre 2015. Venerdì pomeriggio la buona notizia è arrivata. La polizia ha chiamato la donna al telefono: «Arian, suo figlio, è vivo e vegeto e sta bene».

Il venticinquenne era scomparso tre anni fa. Il ragazzo era arrivato a Pieve Emanuele, in provincia di Milano. Si era spacciato per un italiano, Antonio Gallo, e lì ha vissuto, in una struttura di cura, per tre anni.

E complice la sua capacità di parlare bene tre lingue, tra cui l’italiano, Arian era diventato “Antonio”. Fino a qualche giorno fa, quando un operatore lo ha riconosciuto (in una foto di persone scomparse) e ha avvisato la famiglia. Sorgente Il Messaggero: Ragazzo autistico scomparso da 3 anni ritrovato a Milano, la mamma: «È un miracolo»

Addio cotton fioc, saranno banditi in Italia dal 2019: e c’è il divieto di gettarli nel wc. – ilmessaggero.

La plastica, con l’Italia in prima fila. Dal primo gennaio 2019 infatti, nel nostro Paese sarà vietato produrre e vendere cotton fioc non biodegradabili e compostabili, cioè con il bastoncino in plastica. L’Italia è il primo paese nell’Unione europea a bandirli: lo aveva deciso ancora il governo Gentiloni alla fine del 2017, con la sua ultima manovra. I produttori dovranno anche indicare sulle confezioni le regole per un corretto smaltimento, soprattutto il divieto di gettarli nel wc.

Pochi giorni fa la Ue ha deciso di vietare una serie di oggetti di plastica usa e getta, fra i quali i cotton fioc, ma solo dal 2021. Ancora una volta l’Italia si dimostra all’avanguardia nella lotta all’inquinamento da plastiche, dopo aver bandito nel 2011 i sacchetti per la spesa non biodegradabili e nel 2018 i sacchetti per l’ortofrutta… continua su: Addio cotton fioc, saranno banditi in Italia dal 2019: e c’è il divieto di gettarli nel wc

Violenta per 4 anni le figlie piccole della compagna, imprenditore arrestato

Violenta per 4 anni le figlie piccole della compagna, imprenditore arrestato

ITALIA >Sabato 29 Dicembre 2018

4199373_1809_0f190fdbf867f36b1a4aa4308c7dd63c

Bari: Avrebbe abusato per anni delle due figlie minori della sua compagna, per questo la polizia ha arrestato ha arrestato un imprenditore 50enne barese con l’accusa violenza sessuale e corruzione di minorenne continuata e aggravata. Secondo quanto accertato dagli investigatori, l’uomo abusava della ragazzina più piccola di notte, mentre era nella sua stanza a dormire. Anche la figlia più grande ha raccontato degli abusi subiti dall’uomo.

LEGGI ANCHE Bologna, polemica sulla vignetta pubblicata dal Comune per pubblicizzare la card dei musei «E’ sessista». E sparisce dal web

Secondo quanto ricostruito dalla polizia, la mamma delle due ragazzine si è insospettita per alcuni comportamenti insoliti della più grande delle sue figlie, e le ha fatto numerose domande riuscendo a scoprire che le bambine erano diventate oggetto degli abusi del compagno. Alla mamma la figlia più grande ha riferito che, mano a mano che cresceva, le moleste sessuali dell’uomo diventavano sempre più esplicite… continua su: https://www.ilmessaggero.it/italia/violenta_figlie_compagna_imprenditore_arrestato_bari-4199373.html

Terrorismo, interrogato il somalo fermato a Bari. «Foto del Vaticano nelle chat»

https://www.ilmessaggero.it/

Importanti sviluppi nella vicenda del cittadino somalo fermato a Bari su disposizione della Dda. Il giovane parlava del Vaticanomostrando in chat foto in tema. Il fermo è scattato per i reati di associazione con finalità di terrorismo anche internazionale, istigazione a commettere reati di terrorismo e pubblica apologia di reati di terrorismo. È questo uno dei dettagli investigativi che hanno insospettito gli inquirenti e portato ad eseguire il fermo d’urgenza.

Sorgente: Terrorismo, interrogato il somalo fermato a Bari. «Foto del Vaticano nelle chat»

Cacciatore aggredito e ferito da un cinghiale durante una battuta di caccia

https://www.ilmessaggero.it

Ormai è emergenza cinghiali anche per l’incolumità fisica delle persone, oltre che per le colture. In un mese due cacciatori feriti, uno dei quali ha rischiato la vita.

L’altra sera se l’è vista davvero brutta pure un cacciatore di Quadri, P.F., 42 anni, caricato durante una braccata a Montenerodomo, in località Casale.

Il cacciatore, che era nei boschi con i suoi compagni, è stato aggredito e ferito a un polpaccio ed è poi rimasto tra la vegetazione in stato di choc. L’uomo non è stato più visto dagli amici ed è stato ritenuto disperso. Immediato l’allarme.

Sorgente: Cacciatore aggredito e ferito da un cinghiale durante una battuta di caccia

Bimba di 7 anni precipita dal balcone al terzo piano: è gravissima

https://www.ilmessaggero.it

Vola dal terzo piano di un palazzina, bambina di sette anni in gravissime condizioni. L’incidente è successo oggi, poco prima l’ora di pranzo, a Cassino, corso della Repubblica. L’impatto al suo, per fortuna, è stata attutito da un alberello.

Sorgente: Bimba di 7 anni precipita dal balcone al terzo piano: è gravissima

Violenza sessuale sui ragazzini ​della parrocchia: prete condannato

https://www.ilmessaggero.it

VILLORBA – Quattordici anni di reclusione e una provvisionale di 10 mila euro a ognuna delle dieci parti civili che si erano costituite nel procedimento. È questa la condanna inflitta ieri in abbreviato dal giudice per l’udienza preliminare di Catania Giuseppina Montuori a Pio Guidolin, il sacerdote trevigiano finito a processo con l’accusa di violenza sessuale nei confronti di ragazzini minorenni che frequentavano la parrocchia del Villaggio Sant’Agata, un popoloso quartiere della periferia del capoluogo etneo.

Sorgente: Violenza sessuale sui ragazzini ​della parrocchia: prete condannato

Terrore in farmacia a Roma: in ostaggio dei rapinatori armati di accetta

https://www.ilmessaggero.it

Questa volta i rapinatori non hanno agito impugnando un coltello o un taglierino, ma brandendo addirittura un’accetta. Presa di mira una farmacia in via del Pigneto, ieri alle 18.30: due i banditi in azione, poi fuggiti con i soldi trovati nelle casse. La coppia con l’accetta è entrata nel negozio e ha minacciato farmacisti e clienti fino a quando ha ottenuto il contante.
”E’ stata una sensazione davvero terribile – racconta un cliente – di colpo mi sono trovato davanti quegli individui armati d’accetta”.

Sorgente: Terrore in farmacia a Roma: in ostaggio dei rapinatori armati di accetta

Bimba violentata dal compagno indonesiano della madre: gli abusi mentre tutti dormivano

https://www.ilmessaggero.it

Ci sono volute quasi due ore di camera di consiglio per emettere la sentenza di condanna a 5 anni e 8 mesi di reclusione e 10mila euro di provvisionale per la parte civile nei confronti di un 39enne indonesiano che avrebbe violentato una bambina, incapace di difendersi in qualsiasi modo e resistere al suo orco, figlia di una donna residente a Teramo che all’epoca era la sua convivente.

Una bambina che dormiva nella sua cameretta colorata tra i libri di scuola e i giochi che amava, alla quale il suo patrigno ha spezzato ogni sogno d’infanzia.

Una storia che comincia proprio in quella cameretta, dove la minore, infra 14enne, avrebbe dovuto giocare e studiare, ma ha trovato invece il più terribile dei suoi incubi. E lì, infatti, che il compagno della madre avrebbe cominciato ad avvicinarla, di notte, mentre tutti in casa dormivano e neanche la mamma della piccola si sarebbe accorta dell’assenza del proprio compagno nel loro letto matrimoniale.

Sorgente: Bimba violentata dal compagno indonesiano della madre: gli abusi mentre tutti dormivano