La nostra vita, una riflessione di Pier Carlo Lava

La nostra vita, una riflessione di Pier Carlo Lava

1 tumblr_ordyvd6VDV1tlb5xto1_540

Alessandria: Cara Cristina, la nostra quotidianità può essere noiosa, triste o allegra, dipende dal nostro stato d’animo e da come sappiamo affrontare con coraggio, passione e voglia di vivere la vita e i problemi che questa ci pone ogni giorno sul nostro cammino. “Come sappiamo l’importante non è cadere ma sapersi rialzare…”.

Riflessioni, di Cristina Saracano:

https://alessandria.today/2018/09/26/riflessioni-di-cristina-saracano/

(foto: tumbir)

Programma Gagliaudo fra i Mercanti 20° edizione – anno 2018, Alessandria

Programma Gagliaudo fra i Mercanti 20° edizione – anno 2018, Alessandria

SABATO 29 SETTEMBRE

via dei Martiri (lato piazza Libertà), dalle ore 10 alle ore 23.30 “MATCH IT NOW” Giornata di sensibilizzazione per la donazione delle cellule staminali del sangue a cura dell’Azienda Ospedaliera SS. Antonio e Biagio, ADMO (Associazione Donatori Midollo Osseo) e Clown Marameo.

PALACIMA (lungo Tanaro San Martino) ALESSANDRIA VOLLEY, UNA CITTA’ UNA PASSIONE Il programma prevede: ore 15 – ingresso del pubblico ore 16 – intervento delle autorità ore 16 – presentazione Staff e squadre Alessandria Volley Stagione 2018/2019 ore 18 – PARTITA AMICHEVOLE IGOR GORGONZOLA NOVARA– REALE MUTUA FENERA CHIERI76

 

SABATO 29 E DOMENICA 30 SETTEMBRE

piazzetta della Lega, dalle ore 16.30 alle ore 19

ASSOCIAZIONE COUNTRY FEVER – animazione con musiche e balli country

SABATO 29 SETTEMBRE

AMEMANERA in piazza Marconi, ad Alessandria, con Marica Canavese e Marco Soria

Sabato 29 settembre, alle ore 21, in piazza Marconi, si terrà un concerto del gruppo ‘Amemanera’. Il concerto, ad ingresso libero e gratuito, vuole completare la proposta complessiva di eventi dell’edizione 2018 di ‘Gagliaudo fra i Mercanti’ , offrendo un’esperienza di alto profilo musicale che unirà la ricerca dei linguaggi identitari del nostro territorio con l’attualità degli stili musicali.

DOMENICA 30 SETTEMBRE

via Caniggia, dalle ore 16 alle ore 19.30, i Commercianti della via offriranno alla Città i progetti che le scuole di danza e di cucito hanno prodotto nell’anno. La scuola di danza “PETER LARSEN” utilizzerà il tema della luce come motivo dominante; la luce riflessa nelle paillettes dei vestiti delle ballerine realizzati dalla SCUOLA DI MODA VEZZA, accompagnerà le suggestione coreografiche.

La creatività dei ragazzi si esprime in nuvole di tessuto e tagli sartoriali sapienti.

In concomitanza verranno presentati anche abiti prodotti durante il corso di “Operatore per l’abbigliamento” tenuto in collaborazione con la Scuola di Moda Vezza e la Cnoss-Fap di Alessandria. Continua a leggere “Programma Gagliaudo fra i Mercanti 20° edizione – anno 2018, Alessandria”

Reportage da Hannover, di Vincenzo Pollinzi

Reportage da Hannover, di Vincenzo Pollinzi

1a Hannover (trascinato 1)

Hannover

Hannover è la capitale dello stato federale tedesco della Bassa Sassonia con 550.900 abitanti. È una città che nonostante si possa definire metropolitana ha conservato in perfetta osservazione dei tempi che cambiano e proiettata nel futuro, un suo fascino preciso, messo perfettamente a fuoco anche dal carattere provinciale che apertamente dimostra. È conosciuta in tutto il mondo come sede di fiere importanti e di grande interesse anche e sopratutto mondiale, inclusa la fiera IT annuale CeBIT.

Il Cebit (acronimo di Center for Office Automation, Information Technology and Telecommunications, originariamente centro d’ufficio e information technology, auto-descrizione CEBIT, fino al 2017 CeBIT) è una delle più grandi fiere del mondo per la tecnologia dell’informazione e si è svolta fino al 2017 in ogni primo trimestre dell’anno presso il centro espositivo di Hannover. L’organizzatore di Cebit è Deutsche Messe AG.

La chiesa del mercato gotico e il vecchio municipio sono fatti di mattoni rossi e si ergono tra le case a graticcio del vecchio centro ricostruito. Nel magnifico Nuovo Municipio c’è una cupola con ponte di osservazione,una rarità mondiale è l`ascensore ad arco che porta alla cupola del Nuovo Municipio al cui interno si possono ammirare 4 modelli di città che mostrano la storia di Hannover. Continua a leggere “Reportage da Hannover, di Vincenzo Pollinzi”

Il Monferrato di Renato Luparia, presente agli incontri di fotografia di Arles (Francia)

Il Monferrato di Renato Luparia, presente agli incontri di fotografia di Arles (Francia)

arles MG_6338_R

Conzano – C’ è anche il Monferrato del fotografo conzanese Renato Luparia nel volume “Italia Intina – dal Neorealismo, spunti di contemporaneità”, edito dall’ Archivio Fotografico Italiano che raccoglie le immagini fotografiche di sei fotografi italiani, oltre a Luparia: : Claudio Argentiero – Elio Ciol – Marco Ferrando – Giuseppe Leone –– Roberto Venegoni – Mario Vidor, con testi di importanti critici e la prefazione di Claudio Argentiero, Presidente AFI.

Il volume è stato presentato in Francia, a Arles,  con la mostra fotografica degli autori, nel contesto di “ Les rencontres de la photographie” grande evento internazionale che dal 1970, ogni estate presenta il massimo della fotografia internazionale contemporanea. Continua a leggere “Il Monferrato di Renato Luparia, presente agli incontri di fotografia di Arles (Francia)”

Professione project manager, intervista a Laura Gobbi

Professione project manager, intervista a Laura Gobbi

697372e4-e70f-4bad-9a72-f4e056031d1b-750x499

da: http://www.milanoplatinum.com

Professione project manager, intervista a Laura Gobbi – Studiava per diventare avvocato, poi ha vinto un master in fotografia. Oggi è una delle più affermate project manager in Italia. Qualcosa è andato storto nella carriera di Laura Gobbi? Al contrario, tutto è andato come doveva andare.

Lo studio della fotografia mi ha lasciato un’eredità preziosissima. Oggi che la mia professione è quella di project manager, già in fase preliminare visualizzo tutto per immagini e questo mi permette di avere grande attenzione per il dettaglio e di eliminare gli elementi di disturbo.

Quindi è proprio vero che “i puntini si uniscono”, come diceva Steve Jobs…

Assolutamente sì! La fotografia è sempre rimasta in qualche modo nella mia vita. Ho dovuto abbandonarla perché è stato motivo di grandi scontri con la mia famiglia, ma alla fine è sempre rimasta con me. Mi ha insegnato il valore del ritmo e del tempo, fondamentali quando si lavora a un evento. Non a caso quest’anno, per il secondo anno, tengo seminari alla Summer School a Favignana sulla narrazione attraverso le immagini.

Un progetto non è un oggetto, quali sono i parametri che ci permettono di parlare di eccellenza quando si tratta di un evento?

Credo che i punti di forza di un evento ben riuscito siano la raffinata semplicità e l’umiltà, che sono gli elementi che cerco di non perdere di vista. Uno ti dà la razionalità e ti fa stare con i piedi per terra. La semplicità invece ti garantisce sempre raffinatezza ed eleganza. La semplicità non è mai fuori moda. La cosa buffa è che nella mia vita quotidiana amo il kitsch e l’eccesso, mentre quando si tratta di lavoro miro al rigore e alla pulizia, forse proprio per una sorta di compensazione.

Continua a leggere “Professione project manager, intervista a Laura Gobbi”

Un tramonto che strega tutti, di Pier Carlo Lava

Si chiamano “nubi lenticolari”, un tramonto che strega tutti

di Pier Carlo Lava

foto di Alessandria in via Moccagatta 

Tempo fa sui social non si parla d’altro: del tramonto. E tutto per immortalare con uno scatto il sole che scompare, lentamente, alla vista, lasciando dietro di sé un cielo carico di striature e di gradazioni.

Un panorama mozzafiato che ha incantato e stregato gli utenti dei social network e non solo. 

La pagina Facebook del Centro Meteorologico della Lombardia spiega il raro fenomeno delle “nubi lenticolari”, così chiamate per la loro forma a “lente”.  Continua a leggere “Un tramonto che strega tutti, di Pier Carlo Lava”

Io sto bene di mattino nel silenzio di via Dante.

Io sto bene quando Alessandria dorme ancora, sono aperti solo i bar e le panetterie, cammino ascoltando i miei passi e incollando i miei occhi al giorno nuovo.

Anche se non va molto bene, io, di mattino, accetto il mondo con la gioia dei bambini il giorno di Natale e la leggerezza delle persone strambe.

Passa mezz’ora e tutto cambia.

Davanti al supermercato c’è sempre un ragazzo africano, o, comunque, non italiano, fermo, in piedi, accanto all’ingresso. Saluta tutti, sperando in una monetina in più tra le sue mani.

La gente va meno sovente al bar, dicono, ci sono troppe tasse, dicono, cosa che vuoi che ne sappiano a Roma quelli che stanno sempre in poltrona, dicono. E allora, per arrivare decentemente a fine mese, hanno aggiunto le slot machines.

Di solito sono meno in vista rispetto al bancone, un po’in penombra, ma ti accorgi della loro presenza perché senti tintinnare le monetine, “din, din, din”.

Musichetta e di nuovo “din din din”.

C’è gente che in quaranta minuti si gioca uno stipendio di mille euro, è una brutta malattia. E guarirne è davvero dura.

Continua a leggere “”

La storia continua, seconda parte, il quartiere Cristo

di Cristina Saracano

Alessandria: Nel secondo libro sulla storia della mia città, in vendita nelle edicole, il giornalista Alberto Ballerino ci parla del quartiere Cristo e dei suoi dintorni.

La storia inizia con le testimonianze di presenze romane presso Villa del Foro, di seguito ci spiega l’origine del nome “Cristo”e  la preziosità del canale Carlo Alberto per la nascita delle prime industrie.

Con esse, l’avvento delle SOMS, la crescita demografica, gli alloggi popolari e le problematiche legate alla delinquenza.

Con il nuovo millennio ci si ritrova con una zona in continua espansione, una città nella città.

Ricco di foto, illustrazioni, testimonianze storiche, questo libro merita di essere letto dagli alessandrini perché è parte della loro cultura.

Il libro è in vendita nelle edicole della città.

Cielo rosso fuoco all’alba, YouTube

di Pier Carlo Lava

I colori della natura che ci circonda, del mare e del cielo non finiranno mai di stupirci, basta però fermarsi a guardare con gli occhi e l’anima, cogliere l’attimo, perchè a volte le immagini che illuminano i nostri occhi e accendono i nostri cuori, durano solo un attimo, ecco come si presentava il cielo all’alba di qualche giorno fa in Alessandria.

video: https://youtu.be/7kkAvxxsRtU