Industria, produzione in crescita. Ma nell’Alessandrino c’è poca capacità di fare ricerca e innovazione?

Industria, produzione in crescita. Ma nell’Alessandrino c’è poca capacità di fare ricerca e innovazione?

di Enrico Sozzetti  https://160caratteri.wordpress.com

Una analisi statistica per dire che Alessandria è «la migliore del Piemonte» e una considerazione conclusiva che dovrebbe preoccupare non poco, ma che quasi passa in secondo piano benché rappresenti la perfetta sintesi di in sistema imprenditoriale (e associativo perché le organizzazioni di rappresentanza hanno pesanti responsabilità) lontano dalla piena maturità, efficienza e capacità che periodiche indagini sembrano invece attribuire al territorio.

unnamed

A distanza di una decina di giorni dalla diffusione dei risultati dell’indagine congiunturale di Unioncamere Piemonte (frutto della collaborazione con Confindustria Piemonte, IntesaSanpaolo e Unicredit) è arrivata la nota provinciale elaborata dalla Camera di Commercio di Alessandria. In apertura del comunicato sembra andare tutto bene. «L’indice della produzione industriale nel quarto trimestre 2018 – si legge – segna più 2,8 per cento rispetto a un anno fa: il miglior dato del Piemonte (dove la media segna meno 0,4 per cento)».

Rispetto alla rilevazione che ha coinvolto 151 imprese industriali della provincia (pari a 5.724 addetti e un fatturato complessivo di 2,2 miliardi di euro) non mancano le parole positive di Gian Paolo Coscia, presidente dell’ente camerale, che parla del «migliore dato del Piemonte» e di un trend «che ha interessato tutto il 2018, con una punta di più 7 per cento nel primo trimestre 2018. Continua a leggere “Industria, produzione in crescita. Ma nell’Alessandrino c’è poca capacità di fare ricerca e innovazione?”

Due eventi letterari a Novi Ligure

Eventi letterari a Novi Ligure

Cari amici, ho il piacere di invitarvi a due eventi letterari che, per una volta, mi coinvolgono in prima persona non come organizzatore ma come autore.

Mauro Ferrari 

31 MARZO LETTURE

Il primo è la Presentazione del mio poemetto LA SPIRA, a cui ho lavorato quasi venticinque anni, e che rappresenta il mio lavoro più ambizioso in quanto coinvolge, in una sorta di cavalcata rapsodica, una riflessione sulla mia generazione, sugli ideali più o meno traditi e sul nostro Paese; il tutto avendo per sfondo ideale la mia città, Novi, e la spira dell’Italsider come simbolo e monito di ciò che “sale in fumo e si disperde”. Ci terrei moltissimo ad incontrare gli amici, poeti e non, lettori di poesia e non, che hanno condiviso con me questi anni e queste esperienze, anche se magari con punti di vista più o meno diversi.

Introdurrà il sindaco di Novi Rocchino Muliere; i testi verranno letti da Laura Gualtieri, del Teatro del Rimbombo. 

Il secondo, in occasione della Giornata Mondiale della Poesia, si terrà domenica 31 e coinvolgerà me, due grandi poeti contemporanei, Giancarlo Pontiggia e Tiziano Broggiato, e tre importanti e validissime voci di poeti della nostra zona come Aldino leoni, Enrico Marià ed Emanuele Spano; i poeti leggeranno testi editi e inediti e dialogheranno col pubblico, aprendo il proprio “laboratorio poetico”. Continua a leggere “Due eventi letterari a Novi Ligure”

Futuro, di Maria Di Loro

Futuro, di Maria Di Loro

Futuro

Ambramarina

Viviamo di ricordi scrissi un giorno…

Senza di essi non potremmo avere un futuro, noi siamo l’essenza dei ricordi

nostri compagni di avventura…

A volte il nostro sguardo si perde nel vuoto, che vuoto non è anzi…

mai spazio è più coperto di immagini suoni e odori,

e ci devono chiamare più volte per riportarci nella realtà di tutti i giorni!.

Mia foto Mia grafica

Maria Di Loro – Ambramarina

Io i ricordi li immagino “Farfalle”Immagini ferme flash.

Concluso con successo il corso di Confagricoltura Donna Alessandria

Concluso con successo il corso di Confagricoltura Donna Alessandria

prima lezione - VINCENZO RUSSO

Accogliere, comunicare e fare rete costituiscono le parole chiave nonchè il sottotitolo del corso “La cultura dell’accoglienza turistica” organizzato da Confagricoltura Donna Alessandria a febbraio e marzo, conclusosi ieri sera nella sede di via Trotti in Alessandria.
Quattro appuntamenti che hanno destato grande interesse non soltanto da parte delle associate di Confagricoltura Donna, ma anche da parte di giornalisti, comunicatori, persone provenienti dal turismo non solo di campagna, dalla ristorazione, sommelier, ma anche cittadini attirati dalla grande professionalità ed esperienza dei relatori: Vincenzo Russo, professore di Neuromarketing e psicologia dei consumi all’Università Iulm di Milano; Barbara Sgarzi, docente universitaria di social network a Trieste; Donatella Cinelli Colombini, presidente delle Donne del Vino e docente universitaria di Turismo del Vino; Paolo Verri, direttore Matera 2019. Continua a leggere “Concluso con successo il corso di Confagricoltura Donna Alessandria”

Il Sindaco di Alessandria concede il patrocinio al programma di eventi di “ALPRIDE 2019”

Il Sindaco di Alessandria concede il patrocinio al programma di eventi di “ALPRIDE 2019”

Nella giornata odierna, il Sindaco della Città di Alessandria, Gianfranco Cuttica di Revigliasco, ha concesso il patrocinio della Città di Alessandria al programma proposto dall’Associazione “Tessere le Identità” e intitolato “ALPRIDE2019” che si svolgerà ad Alessandria con una serie di eventi, di incontri e di approfondimenti culturali a partire dal mese di aprile per concludersi con il corteo del 1° giugno 2019.

cuttica

Nel merito della decisione assunta, il Sindaco interviene con la seguente dichiarazione:

«Con la concessione del patrocinio della Città di Alessandria, che si affianca a quelli concessi per il programma “ALPRIDE2019” da altri autorevoli Soggetti istituzionali quali la Regione, la Provincia di Alessandria e la stessa Università del Piemonte Orientale, si è inteso porre l’accento su alcuni aspetti che qui desidero sinteticamente sottolineare.

Innanzitutto, registro un approccio particolarmente attento e di profonda sensibilità istituzionale che l’Associazione proponente ha manifestato in una serie di incontri con la nostra Amministrazione nel corso dei mesi scorsi e che sono sfociati nella formale presentazione della richiesta di patrocinio.

Si tratta di un aspetto importante che non solo indica la qualità della relazione che si è venuta a creare, ma anche la modalità con cui opportunamente si è riusciti a porre reciprocamente sul tavolo, da un lato, gli elementi distintivi dell’ipotesi progettuale dell’Associazione “Tessere le Identità” e, dall’altro lato, ciò su cui l’Amministrazione Comunale richiedeva conferme e garanzie prima di procedere alla concessione di un eventuale patrocinio. Continua a leggere “Il Sindaco di Alessandria concede il patrocinio al programma di eventi di “ALPRIDE 2019””

MCL Alessandria incontra Marzo Donna 2019. Primo appuntamento: obiettivo sulle donne alessandrine tra Ottocento e Novecento

MCL Alessandria incontra Marzo Donna 2019. Primo appuntamento: obiettivo sulle donne alessandrine tra Ottocento e Novecento

marzo donna Locandina A3 donne.jpg

Alessandria: Sarà Emiliani Conti, vicepresidente del Movimento Cristiano Lavoratori e segretario della Consulta Pari Opportunità del Comune di Alessandria, ad aprire il primo appuntamento del Movimento con il Marzo Donna (12 marzo ore 18,00 – Museo della Gambarina).
“La nostra attenzione – dichiara Emiliana Conti – si è soffermata sulle donne alessandrine tra Ottocento e Novecento, sui loro mille volti e sulle loro poliedriche personalità: contadine, madri di famiglia, cittadine, operaie, borghesi, miranti all’emancipazione, partendo dal posto di lavoro, orientate al sociale. Sarà un excursus che metterà insieme la storia con i magici oggetti del Museo della Gambarina”.
E infatti è proprio il Museo a far diventare gli oggetti della quotidianità, simboli di evoluzioni e trasformazioni sociali travolgenti. La relazione su quattro oggetti all’apparenza anonimi (un secchiello, un cappello, un ombrellino da sole, una macchina per scrivere), che si trasformeranno in testimoni del tempo, sarà tenuta da Piero Teseo Sassi del Museo della Gambarina. Continua a leggere “MCL Alessandria incontra Marzo Donna 2019. Primo appuntamento: obiettivo sulle donne alessandrine tra Ottocento e Novecento”

Agevolazioni e sconti a favore degli studenti universitari: Elenco esercizi commerciali aderenti alla convenzione

Agevolazioni e sconti a favore degli studenti universitari: presentazione degli esercizi commerciali aderenti alla convenzione

0-30-4

Alessandria: Sono oltre 50 gli esercizi commerciali alessandrini che nei prossimi mesi proporranno agevolazioni e sconti agli studenti universitari. Si tratta di un percorso che ha preso avvio nello scorso mese di novembre con la firma e l’attivazione di una Convenzione tra Comune di Alessandria e Università del Piemonte Orientale e di un Protocollo di Intesa tra Comune, Confcommercio e Confesercenti.
L’Ammnistrazione Comunale ha inteso consolidare efficacemente i rapporti tra il proprio territorio e l’Università del Piemonte Orientale, sostenendo ogni iniziativa volta ad accrescere l’offerta di servizi per rendere la città maggiormente attrattiva per gli studenti: sono queste le premesse da cui è nata l’idea della scontistica che riscontrato particolare interesse fra i commercianti. Continua a leggere “Agevolazioni e sconti a favore degli studenti universitari: Elenco esercizi commerciali aderenti alla convenzione”

Il canale Carlo Alberto. Cenni storici

Il canale Carlo Alberto. Cenni storici

Alessandria 850 #alessandria850 #alessandriadascoprire

Il canale Carlo Alberto prese il posto del preesistente canale Betale scavato nel XIV secolo e pressochè abbandonato dopo il XVIII secolo.

52029373_2090701167643524_273765952795967488_o

Venne derivato dalle acque del fiume Bormida e fu costruito da una società di azionisti tra il 1833 ed il 1839, sotto il re Carlo Alberto da cui prese nome.

Partiva da Cassine e sboccava nel Tanaro presso Casalbagliano attraversando sei Comuni (Castelnuovo, Sezzadio, Gamalero, Frascaro, Borgoratto e Alessandria) ed aveva lo scopo di consentire sia l’irrigazione delle campagne sia l’azionamento di mulini ed opifici situati entro l’abitato della città di Alessandria.

In quanto canale demaniale dipendeva dall’Amministrazione generale dei canali demaniali di irrigazione (canali Cavour) con sede a Torino e le concessioni per l’uso delle sue acque erano assoggettate al pagamento di un canone.

Nel corso del Novecento il canale, perdute ormai le sue antiche funzioni, venne colmato e ricoperto nelle zone interne alla città ed oggi di esso sopravvivono solo alcune tracce.

Ravetti PD. Pdl Promozione e valorizzazione dell’invecchiamento attivo

Ravetti PD. Pdl Promozione e valorizzazione dell’invecchiamento attivo

Dichiarazioni del Presidente del Gruppo Pd in Consiglio regionale Domenico Ravetti, del Presidente della Commissione Sanità Domenico Rossi e dell’Assessore alle Politiche sociali Augusto Ferrari

Ravetti

Torino – 26 febbraio 2019 – “Questa proposta di legge si colloca in un contesto di forte innovazione sociale derivante dall’aumento dell’età anagrafica e dell’aspettativa di vita della popolazione e ha lo scopo di valorizzare il ruolo delle persone anziane nella comunità e promuoverne la partecipazione alla vita sociale, civile, economica e culturale, favorendo la costruzione di percorsi per l’autonomia e il benessere nell’ambito degli abituali contesti di vita” hanno dichiarato il Presidente del Gruppo Pd in Consiglio regionale Domenico Ravetti e il Presidente della Commissione Sanità Domenico Rossi. Continua a leggere “Ravetti PD. Pdl Promozione e valorizzazione dell’invecchiamento attivo”

Facebook compie 15 anni, di Lia Tommi

Oltre due miliardi di utenti nel mondo, il salto da una stanza di Harvard alla burrasca privacy, fino alle polemiche sulle fake news e sul Russiagate nelle elezioni presidenziali americane. In 15 anni di vita Facebook e Mark Zuckerberg non potevano immaginare il forte cambiamento del social network che è andato di pari passo con la responsabilità e i rischi legati al fatto di connettere così tante persone nel mondo.

E all’orizzonte c’è il progetto di unire la piattaforma alle sue tre app, Messenger, WhatsApp e Instagram, che ora crescono e godono del favore dei ragazzi, più di quanto non succeda alla casa madre.

Facebook fu lanciato il 4 febbraio 2004 da Mark Zuckerberg e dai suoi compagni di università Eduardo Saverin, Dustin Moskovitz e Chris Hughes. Originariamente progettato solo per gli studenti di Harvard, come raccontato anche dal pluripremiato film «The Social Network» del 2010, fu presto aperto alle altre scuole della zona per poi avere la diffusione mondiale che conosciamo. Il sito, aperto con soli mille dollari d’investimento, ha visto crescere negli anni il suo valore in maniera esponenziale. L’ultima trimestrale ha confermato la solidità di fondo del business di Facebook, con un utile record e un balzo degli utili che sembrano non tenere conto del più generale rallentamento del settore high tech, ma anche in uno dei periodi più bui dei suoi 15 anni di storia.

Prima l’accusa di veicolare fake news, poi il Russiagate e lo scandalo dei dati di Cambridge Analytica, con le critiche del New York Times di aver strategicamente «ritardato, negato e sviato» gli allarmi sulla privacy e sulle interferenze del Cremlino nella politica Usa. E a Mark Zuckerberg, che solo due anni prima aveva intrapreso un tour di sapore quasi elettorale negli Usa assumendo i consiglieri di Obama e della Clinton, è toccato difendersi davanti al Congresso ammettendo di aver sbagliato.

In risposta alle critiche e alla disaffezione degli utenti, Facebook ha iniziato a stringere le maglie con maggiori strumenti di controllo e trasparenza elettorali, segnalazione delle notizie false, aumentando a 30 mila il numero dei revisori umani che cancellano i contenuti inappropriati, un maggiore uso dell’Intelligenza artificiale per scovarli, i progetti di un’app per appuntamenti romantici e di una dedicata ai giovani che si chiamerebbe LoL, ma anche quelli per avere una sua criptovaluta.

Senza dimenticare l’adeguamento al Gdpr, la normativa europea sulla privacy entrata in vigore a fine maggio 2018 che ha dato maggiori protezioni agli ‘under 16’ sul social. La vera cassaforte di Facebook per soldi, utenti e consensi, in questo momento risiede però nelle tre app satellite: Instagram, WhatsApp e Messenger. Quest’ultima è stata sviluppata ‘in casà e lanciata nel 2011, Instagram è stata acquistata nel 2012 per 1 miliardo di dollari e ha raggiunto un miliardo di utenti. WhatsApp è stata invece acquisita da Zuckerberg nel 2014 per 14 miliardi di dollari, ha sforato il tetto del miliardo e mezzo di utenti e si è lanciata in un servizio Business.

Su WhatsApp e Messenger vengono mandati 100 miliardi di messaggi al giorno. Poiché queste applicazioni crescono più della casa madre e hanno subito meno colpi di immagine soprattutto tra i più giovani, Facebook sta pensando ad una integrazione, unendo business e utenti ma generando di nuovo dubbi sulla privacy visto l’incrocio di dati che ipoteticamente si svilupperebbe. Zuckerberg ha sempre promesso di non avere intenzione di sovrapporre questi servizi di sua proprietà. Ma l’uscita di manager di rilievo, tra i quali proprio i fondatori di WhatsApp e Instagram, potrebbe aver eliminato delle resistenze interne. Non è un caso che il co-fondatore di WhatsApp Brian Acton sia tra i promotori dell’iniziativa #deletefacebook.

Momenti di poesia. L’uomo triste, di Vittorio Zingone

Momenti di poesia. L’uomo triste, di  Vittorio Zingone

L’uomo triste
Volge gli occhi al cielo;
Come il cane
Che abbaia nella notte
Prega pieta’
Al corso dei suoi giorni.

Una donna,
In mezzo ai campi,
Denuda il seno
E porge il capezzolo
Al suo cucciolo;
Che fame antica
Divora quella bestia
Appena al mondo!

Rapidi pensieri
Traversano la mente,
Si lasciano alle spalle
Distruzioni:
Una condanna a morte,
Un desiderio
Che il prossimo sprofondi
In abissi improvvisi
Della terra.

Un furtivo sguardo
Al fiore del giardino
Atterra la furia distruttiva,
Fa rinascer nel cuor
Desio di pace.

Ho assistito a tramonti
Tra colline e monti;
Nubi nel cielo azzurro
Nereggiavano;
In lontananza
Isolate case si scorgevano;
E il fumo dei camini,
Il verdeggiar degli alberi
E desolazioni…

Prigionieri, di Squarci di cielo – poesie di Tania Scavolini

Prigionieri, di Squarci di cielo – poesie di Tania Scavolini

Prigionieri.jpg

PRIGIONIERI

Prigionieri
in scatole di latta a deglutire l’amaro
in scatole di muro a lavorare ad oltranza
tra deserti reciproci di solitudine…

Relitti dei nostri sogni dispersi
ad inseguire la rotta di un’ipotesi,
a masticare veleno fingendolo sereno,
a mugugnare nell’ombra della propria ombra
di un destino sottratto, di una pace ridotta…

Sofferenti per i nostri corpi stanchi
di nebbia, di rabbia, di pioggia che lava via
ogni più piccola speranza…

Ma eccoci,
nonostante tutto,
eccoci.

#taniascavolini 14gennaioduemila17