Monica Massone di Quizzy teatro – cartellone 2019-2020

Monica Massone di Quizzy teatro – cartellone 2019-2020

di Pier Carlo Lava

Alessandria today: Intervista a Monica Massone Direttore Artistico della Compagnia teatrale Quizzy teatro, che risponde alle seguenti domande:

Monica quando hai fondato Quizzy teatro e con quale mission?

In questi anni cosa è cambiato per Quizzy teatro e nel mondo dello spettacolo in provincia di Alessandria?

Quanti e quali sono gli spettacoli nei cartelloni, principale, Off e fuori cartellone, che mi pare presentino nomi di prestigio e compagnie teatrali in ascesa, ce ne vuoi parlare?

Cosa vuole oggi lo spettatore di teatro?

Ci spieghi perchè la scelta di tenere gli spettacoli sempre alla SOMS di Bistagno e ad esempio mai in Alessandria?

Quali sono le collaborazioni e il patrocinio per questa stagione teatrale di Quizzy teatro?

video: https://youtu.be/43T98hxBPiA

Intervista a Tania Scavolini a cura di Izabella Teresa Kostka

by izabella teresa kostka, https://versospazioletterarioindipendente.wordpress.com

1.I.T.K.: Carissima Tania, è un piacere ospitarTi sulle pagine del VERSO – SPAZIO LETTERARIO INDIPENDENTE.
Sei un’ artista poliedrica ed eclettica, ti trovi a tuo agio sia generando intensi e scaltri versi poetici, sia dipingendo o disegnando con successo. Qual è il significato dell’arte per Te? Ti senti realizzata oppure sei alla ricerca infinita di un impeccabile e personalizzato linguaggio artistico?

T.S.: Cara Izabella è un grande piacere anche per me essere ospitata sulle pagine del “Verso” e ti ringrazio dell’intervista. Sono effettivamente una persona poliedrica, con tanti interessi in diverse forme artistiche. In qualità di artista, sento di poter offrire il mio contributo con il personale bagaglio di esperienza nella poesia e nella pittura, ma sono anche un’amante, come semplice spettatrice, di altre forme artistiche quali la scultura, la fotografia, il cinema, la musica e il teatro. L’arte secondo me è l’espressione massima dell’Io dell’artista, che può estrinsecare la sua interiorità o anche ciò che la sua personale lente può osservare del mondo circostante portandola, attraverso la sua espressività, ad essere oggetto di fruizione a vantaggio di tutti. L’arte in questo modo diventa universale.
Sono sempre in continua ricerca per soddisfare un’esigenza personale di miglioramento dello stile per quanto riguarda la poesia, e delle tecniche pittoriche per quanto riguarda la pittura. In poesia, l’esigenza di creare un buon livello stilistico mi rende soddisfatta, ma ritengo non sia sufficiente. Dico spesso che la poesia non è un’equazione matematica il cui risultato è il componimento perfetto, dico anzi che deve piacere, toccando determinate corde empatiche. Questo succede solo quando i versi sono veicolo di trasmissione di stati d’animo emozionali che viaggiano fino al cuore del lettore. Quando ciò accade mi sento veramente realizzata.
Continua a leggere “Intervista a Tania Scavolini a cura di Izabella Teresa Kostka”

Intervista alla scrittrice Cristina Del Tutto: il marchio dell’innocenza (Aracne Editrice)

Intervista alla scrittrice Cristina Del Tutto: il marchio dell’innocenza (Aracne Editrice)

Cristina del Tutto

di Emanuela Manfredi.

Cristina Del Tutto è autrice, sceneggiatrice e poetessa. L’abbiamo incontrata in occasione dell’uscita del suo libro, “Il Marchio dell’Innocenza” (Aracne Editrice).

Salve Cristina, ben trovata su Alessandria Today! Chi è Cristina Del Tutto? Presentati ai nostri lettori

Raccontare a chi non mi conosce chi sono non è semplice, e comunque dovrei prima chiarirmi alcune idee. Posso raccontare cosa faccio nella vita. Lavoro da vent’anni alla Camera dei deputati come consulente politico e parlamentare, e oramai la politica nella mia vita rappresenta un modo di vivere ancor prima di essere una professione. Scrivo molto, ma non molto utilizzando il mio nome. Almeno fino a questo momento. In parte perché mi pagano per scrivere, dall’altra perché il mondo dell’editoria italiana è veramente difficile e sempre più spesso segue logiche che non premiano la qualità.

La vita dello “scrittore solitario” è tutta in salita e spesso non porta da nessuna parte. Ogni volta che iniziavo a scrivere un mio romanzo, c’era sempre una lunga schiera di persone a ricordarmi simpaticamente che solo “pochi eletti” riescono a diventare scrittori di professione. Poi, a un certo punto mi sono detta: “Perché io no?”. Ci sono autori italiani molto bravi che non riescono a portare materialmente le loro opere sugli scaffali delle librerie. Probabilmente se l’editoria cambiasse le sue logiche commerciali, le persone leggerebbero molti più libri. Continua a leggere “Intervista alla scrittrice Cristina Del Tutto: il marchio dell’innocenza (Aracne Editrice)”

Intervista alla poetessa Antonietta Fragnito, a cura di Pier Carlo Lava

Intervista alla poetessa Antonietta Fragnito, a cura di Pier Carlo Lava

Alessandria today è lieta di pubblicare un intervista ad un autrice del blog, la poetessa Antonietta Fragnito. Antonietta afferma che Il mondo senza l’arte sarebbe  un mendicante e che il poeta è sempre tormentato, l’oneroso tributo che richiede la poesia.

 

Antonietta, ciao e benvenuta su Alessandria today! E’ veramente un piacere farti un’ intervista. Ci vuoi raccontare dove sei nata, chi sei, cosa fai nella vita, oltre a scrivere e qualcosa della città dove vivi?

Sono nata a San Giorgio la Molara, ameno paesino in provincia di Benevento. Ho svolto per lunghi anni, con piacere, il lavoro di maestra elementare. Attualmente sono in pensione e mi dedico con passione immensa alla scrittura  Il mio amato marito è  deceduto poco più due di anni fa,  lasciandomi in eredità  il suo esempio di dignità e di bellezza esistenziale.  Ho due figli e due bellissimi nipoti: Arianna e Alessandro che rappresentano per me il bene assoluto.

Quando hai iniziato a scrivere e cosa ti ha spinto a farlo?

Ho iniziato a scrivere un anno e mezzo fa circa. Non so cosa mi abbia spinto, quello che so è  che la scoperta della scrittura è una  delle cose più belle e motivanti che mi siano accadute.

Chi è per te un poeta?

Il vero poeta è un illuminato, una specie di vate, un veggente. Egli è dotato di uno sguardo speciale, di pensieri divini, forgiati dal proprio incanto. Il poeta conserva una sorta di fanciullesca innocenza perentoria. Continua a leggere “Intervista alla poetessa Antonietta Fragnito, a cura di Pier Carlo Lava”

Intervista al poeta e scrittore Stefano Polo, a cura di Pier Carlo Lava

Intervista al poeta e scrittore Stefano Polo, a cura di Pier Carlo Lava

Alessandria today è lieta di pubblicare in esclusiva per il blog, un intervista al poeta e scrittore genovese e amante dei cani, Stefano Polo, che si racconta ai nostri lettori.

 

Stefano ciao e benvenuto su Alessandria Today è veramente un piacere ospitarti, ci vuoi raccontare dove sei nato, chi sei, cosa fai nella vita oltre a scrivere e qualcosa della città dove vivi?

Ciao a tutti i lettori di “Alessandria Today”… Io sono nato a Genova il 24 maggio 1968, abito a Genova da sempre. Vivo in un paese dell’entroterra genovese, convivo con la mia compagna. Sono appassionato di cani e faccio da anni volontariato in un canile di Genova.

Quando hai iniziato a scrivere e cosa ti ha spinto a farlo?

Ho iniziato a scrivere qualche poesia da ragazzo ma la maggior parte delle mie poesie le ho composte dopo che ho conosciuto la mia compagna, ispirato proprio a lei, al sentimento che mi lega a lei da sette anni. E’ un modo per me, per esprimere per iscritto ciò che magari ho difficoltà ad esprimere a parole; stati d’animo, sentimenti di ogni genere… Ha influito tanto la mia compagna in quanto mi ha incoraggiato, spronato tantissimo ad intraprendere questa strada, questo percorso della poesia e da lì ho poi pubblicato 4 libri, 4 raccolte delle mie poesie. Continua a leggere “Intervista al poeta e scrittore Stefano Polo, a cura di Pier Carlo Lava”

Intervista alla scrittrice, giornalista, attrice, cantante e modella Patrizia Gallina

Intervista alla scrittrice, giornalista, attrice, cantante e modella Patrizia Gallina

di Pier Carlo Lava

Alessandria today è lieta di pubblicare un intervista in esclusiva per il blog alla  scrittrice, giornalista, attrice, cantante e modella, Patrizia Gallina, che rispondendo alle nostre domande si racconta ai nostri lettori.

 

Patrizia ciao e benvenuta su Alessandria today è veramente un piacere ospitarti, ci vuoi raccontare dove sei nata, chi sei, cosa fai nella vita oltre a scrivere e qualcosa della città dove vivi?

Sono un’autrice, una giornalista, un’attrice, una cantante e una modella. Sono nata a Genova, mi sono laureata all’Università degli studi di Genova in storia dell’arte e valorizzazione del patrimonio artistico. Ho iniziato a scrivere per la necessità di capire meglio ciò che mi scuoteva dentro. E allora decisi di scrivere, concedermi a un viaggio senza destinazione. “Ma la prima volta che ho preso la penna in mano – ho capito che da quel momento l’unica cosa che avrei voluto fare per sempre era scrivere”

Quando hai iniziato a scrivere e cosa ti ha spinto a farlo?

Ho iniziato a scrivere dall’età di vent’anni perché mi piaceva e perché mi consentiva di dire, con e senza metafore, quello che in altri modi non avrei saputo né voluto dire, agli altri a me stesso. La scrittura è il sale della mia vita. Scrivere è il mio modo di stare al mondo, non è solo la mia professione, è quello che sono. Esisto solo quando scrivo perché scrivendo scopro me stessa e riesco ad arrivare al cuore dell’altro.

Lascio in lui la scintilla e un messaggio quasi subliminale, “Tutto è segno per chi sa leggere”, con la speranza di poter fare del bene. Se guardiamo col cuore, se alleniamo questo muscolo, se ci crediamo davvero, possiamo leggere segni ovunque e agire come se le nostre azioni fossero guidate dall’amore.

La scrittura mi ha salvata e mi salva ogni giorno. La scrittura mi rende libera. Scrivere è liberatorio, ti permette di esternare le tue emozioni e imprimerle nero su bianco, sognare a occhi aperti con la possibilità di rileggere quei sogni. Continua a leggere “Intervista alla scrittrice, giornalista, attrice, cantante e modella Patrizia Gallina”

Intervista alla poetessa e scrittrice Katiuscia Napolitano, a cura di Pier Carlo Lava

Intervista alla poetessa e scrittrice Katiuscia Napolitano, a cura di Pier Carlo Lava

La poetessa e scrittrice Katiuscia Napolitano, si racconta ai lettori di Alessandria today, in un intervista in esclusiva per il blog, ecco le sue risposte alle nostre domande:

Katiuscia Napolitano

Katiuscia ciao e benvenuta su Alessandria today è veramente un piacere ospitarti, ci vuoi raccontare dove sei nata, chi sei, cosa fai nella vita oltre a scrivere e qualcosa della città dove vivi?

-Buongiorno a tutti e grazie dell’opportunità! Sono nata a Palermo, ma vivo in provincia di Bergamo da quasi vent’anni. La mia vita si alterna tra la scrittura, la mia passione, e un normalissimo lavoro da impiegata. Vivo in un paese in provincia di Bergamo molto tranquillo, ma la mia vena è decisamente più cittadina, quando posso infatti faccio volentieri una capatina a Milano.

Quando hai iniziato a scrivere e cosa ti ha spinto a farlo?

-Ho iniziato a scrivere piccolissima, ero in terza elementare. Credo che a spingermi a farlo siano state le storie che immaginavo: erano già lì e proprio come adesso premevano per essere scritte.

ImmortalLook Left

Ci vuoi parlare dei libri che hai scritto: “Immortal” e “Look Left”?

-Volentieri. Immortal è il mio romanzo d’esordio. È una fatica giovanile, dato che l’ho iniziato a soli diciassette anni. Tratta infatti dei miei amori dell’epoca, cioè i vampiri e lo stile gotico. Look Left invece è una storia romantica, completamente diversa, ambientata nella Londra moderna. L’ho scritto lo scorso autunno, mentre nella capitale inglese ci vivevo. È un pezzo del mio cuore e del mio vissuto.

Il primo libro è come il primo amore non si scorda mai, ci puoi raccontare quali difficoltà hai incontrato per pubblicarlo e quale è stato il tuo primo pensiero dopo averlo pubblicato?

-Parto dal primo pensiero, che è stato wow, legato a tanta emozione. Però ai tempi non sapevo nulla o quasi del mondo editoriale, del marketing e di quanta fatica e di quanto impegno occorrano per creare un buon pubblico attorno a un’opera. La difficoltà maggiore è che lo scrittore, soprattutto se giovane e inesperto come me all’epoca, viene lasciato completamente da solo e scopre tutto in corso d’opera. Continua a leggere “Intervista alla poetessa e scrittrice Katiuscia Napolitano, a cura di Pier Carlo Lava”

Intervista al poeta e scrittore Valerio Villari: “La sua penna ha rispetto solo per se stessa”

Intervista al poeta e scrittore Valerio Villari: “La sua penna ha rispetto solo per se stessa”

di Pier Carlo Lava

Abbiamo effettuato un interessante intervista, tutta da leggere… al poeta e scrittore Valerio Villari, definito dai suoi lettori un esponente della poesia maledetta, che siamo lieti di pubblicare in esclusiva su Alessandria today.

Valerio ciao e benvenuto su Alessandria today è veramente un piacere ospitarti, ci vuoi raccontare chi sei, cosa fai nella vita oltre a scrivere e qualcosa della città dove vivi?

Grazie a voi per l’ospitalità!

Chi sono? Sono un uomo come tanti altri, pieno di difetti e con pochi pregi, nella vita oltre a scrivere mi occupo di programmazione web, vivo a Palermo, città bellissima, ma che mai ho amato e dalla quale tra non molto mi separerò, finalmente, per dare inizio alla mia nuova esistenza da essere umano e non da “palermitano”. Sia ben chiaro che non ho nulla contro i miei attuali concittadini, ma il mio modo di essere e la cultura propria di questa città, non hanno contribuito a che vivessi una vita serena. Questa città è piena del mio passato ed io da questo devo, sottolineo il devo, allontanarmi.

Quando hai iniziato a scrivere e cosa ti ha spinto a farlo?

Ho iniziato da bambino perché da bambino ho iniziato a leggere; sapevo leggere ancor prima d’iniziare la scuola e chi lo fa, prima o poi, finisce con lo scrivere che, per quanto mi riguarda è l’unico mezzo a mia disposizione per comunicare, liberamente, con tutti quanti.

La società influenza tutto e tutti, ma non la mia scrittura! Continua a leggere “Intervista al poeta e scrittore Valerio Villari: “La sua penna ha rispetto solo per se stessa””

Intervista a Tania Scavolini a cura di Izabella Teresa Kostka

Intervista a Tania Scavolini a cura di Izabella Teresa Kostka

Tania Scavolini

di izabella teresa kostka, https://versospazioletterarioindipendente.wordpress.com
1.I.T.K.: Carissima Tania, è un piacere ospitarTi sulle pagine del VERSO – SPAZIO LETTERARIO INDIPENDENTE.
Sei un’ artista poliedrica ed eclettica, ti trovi a tuo agio sia generando intensi e scaltri versi poetici, sia dipingendo o disegnando con successo. Qual è il significato dell’arte per Te? Ti senti realizzata oppure sei alla ricerca infinita di un impeccabile e personalizzato linguaggio artistico?

T.S.: Cara Izabella è un grande piacere anche per me essere ospitata sulle pagine del “Verso” e ti ringrazio dell’intervista. Sono effettivamente una persona poliedrica, con tanti interessi in diverse forme artistiche. Continua a leggere “Intervista a Tania Scavolini a cura di Izabella Teresa Kostka”

Corriere.it: Intervista a Renzi: «Folle votare subito, prima governo istituzionale e taglio dei parlamentari»

Intervista a Renzi: «Folle votare subito, prima governo istituzionale e taglio dei parlamentari»

L’ex premier: la priorità è evitare l’aumento dell’Iva. Il Pd? C’è chi vuole le urne per cambiare i renziani…

di Maria Teresa Meli

renzi.png

Senatore Renzi, ha capito perché Salvini ha rotto?
«Per me Salvini ha paura e non sta bene. Lo si capisce guardandolo in spiaggia, e ascoltandone le farneticanti parole: “Italiani, datemi pieni poteri”. Sembra Badoglio».

Vuole fissare le elezioni al posto del capo dello Stato?
«Vuole convocare il Parlamento al posto dei presidenti. Vuole decidere tutto ma non fa nulla. E mentre è in spiaggia a ballare, a Roma si spara nei parchi pubblici. Ma chi si occupa di sicurezza se non chi lavora al Viminale? Salvini non ha mai avuto il senso delle istituzioni ma ora ha perso anche il senso della misura. Fortunatamente tra poco non sarà più ministro dell’Interno e finirà la disastrosa esperienza del governo Conte».

Addirittura disastrosa?
«Un fallimento. Dicevano: governeremo 30 anni, hanno fallito in pochi mesi. Hanno azzerato il Pil, alzato le tasse e fatto schizzare lo spread. Ma il disastro economico non è la cosa peggiore. Ancora peggio è lasciare un Paese incattivito dall’odio. Mi domando come si possa tacere quando in uno stabilimento balneare del Nord viene impedito l’ingresso a un ragazzo italiano di colore. O quando si sdogana la rabbia verso il volontariato. Salvini ha diffuso il rancore, il sospetto verso l’associazionismo, l’odio contro il diverso».
Continua a leggere “Corriere.it: Intervista a Renzi: «Folle votare subito, prima governo istituzionale e taglio dei parlamentari»”

Recensione e Intervista dedicata a Marco Posata a cura di Manuela Moschin

Recensione scritta per ThrillerNord – Associazione culturale Link Thrillernord recensione “E da una lacrima…la felicità

A cura di Manuela Moschin

RECENSIONE

IMG_20190626_124023 (1).jpg

 

Recensione scritta per ThrillerNord – Associazione culturale Link Thrillernord recensione “E da una lacrima…la felicità

A cura di Manuela Moschin

RECENSIONE

SPERANZA. È in questa parola che è racchiuso il significato di questo brillante romanzo.  Dalla prima all’ultima pagina la speranza compare, a tratti si nasconde e poi ricompare di nuovo.

La speranza è l’ultima a morire si dice… È questo il caso di Lora, la protagonista del racconto, che si ritrova a lottare con tutta sé stessa per riuscire a rivedere suo figlio che, per una serie di intricate vicissitudini, ha perso di vista quando era ancora bambino: “Ma la voglia di sapere, la voglia di ritrovare quegli occhi era troppo grande e dentro di ella un barlume di speranza nascosto nell’orrore della consapevolezza continuavano a vivere”.

Lora un’anima sensibile e dolce che viene coinvolta ingenuamente a gestire situazioni drammatiche che solo una madre può affrontare con tanto coraggio.

C’è qualcosa di immenso nel libro di Marco, che si concentra soprattutto nei pensieri della protagonista che si lascia trasportare in continue autoanalisi meditative, attraverso anche i suoi ricordi d’infanzia, stimolando il lettore a riflettere sui rapporti umani e sull’amore materno.

Continua a leggere “Recensione e Intervista dedicata a Marco Posata a cura di Manuela Moschin”

Se si fanno le cose per il Paese il governo va avanti 4 anni

Se si fanno le cose per il Paese il governo va avanti 4 anni

di Luigi Di Maio ( Capo Politico del MoVimento 5 Stelle ) Di seguito la mia intervista al Corriere della Sera

luigi-di-maio-30124.660x3681.jpg

«Bisogna dire la verità al Paese». «La Lega sia responsabile Hanno vinto le Europee dimostrino qualcosa».

Luigi Di Maio, continua a ripetere che il governo durerà altri 4 anni ma intendete andare avanti così, litigando su tutto?
«Per noi il governo va avanti se fa le cose per gli italiani e se agli italiani dice la verità. Francamente non vedo litigi, vedo solo continui attacchi al M5S. Una volta sul salario minimo, un’altra sull’Europa, è un continuo e mi dispiace, ma se si fanno le cose per il Paese il governo va avanti 4 anni».

Intanto ieri vi siete scontrati sul voto per von der Leyen: ora l’Italia rischia l’irrilevanza nella nuova Commissione?
«Vede? Nessuno si è scontrato, noi non ci siamo scontrati, siamo stati attaccati ingiustamente. Dovrebbe chiedere alla Lega perché ha cambiato idea all’ultimo minuto. Dovrebbe chiedere loro perché hanno attacco noi e non Orbàn, che sono loro alleati e hanno votato la von der Leyen. Ecco, attaccassero Orbàn invece che il M5S. Pensi che alcuni europarlamentari leghisti hanno anche candidamente ammesso di aver dissimulato. Quindi che dobbiamo pensare?».

Che succede ora?
«Abbiamo sempre detto che il voto delle Europee è stato chiaro e spetta alla Lega la nomina del commissario. Se ora sono in grado di farselo nominare un commissario, dopo essersi isolati in Europa, ben venga. Altrimenti gli diamo una mano. Ad ogni modo in Europa daremo tutto il supporto necessario. La responsabilità è della Lega. Ripeto: hanno vinto le elezioni, ora sono loro prima degli altri a dover dimostrare qualcosa agli italiani».
Continua a leggere “Se si fanno le cose per il Paese il governo va avanti 4 anni”

Intervista alla Scrittrice Giusy Caligari, a cura di Pier Carlo Lava

Intervista alla Scrittrice Giusy Caligari, a cura di Pier Carlo Lava

Alessandria today è lieta di pubblicare un intervista alla scrittrice Giusy Caligari, appena entrata come autrice nella nostra redazione.

D: Ciao Giusy e ben tornata nel Blog.

Ci vuoi parlare di te e di quando e perché hai iniziato a scrivere?

R: Ciao e grazie per ospitarmi nuovamente. Parlare di me? Mamma mia… con voi mi sono quasi spogliata nella scorsa intervista!  Facciamo un copia/incolla? O magari la ripubblichiamo? Se non erro era il 2016…

(Ride)

No dai, facciamo che, invece di partire da quando ho iniziato a scrivere racconti a cinque anni, delle mie esperienze come attrice, segretaria di produzione, trovarobe, burattinaia, artista di strada, che mi rendo conto siamo un po’ tante… ma non perché, come qualcuno si è permesso di dire, sia un soggetto instabile, ma per quel fuoco che brucia dentro di me che è la curiosità per la conoscenza, facciamo che mi racconto da dove eravamo rimasti.

D: Quindi? Ci vuoi parlare della tua associazione?

R- Si. Nel 2015 nasce L’associazione “Caligari & Friends – Academy of Arts” ed è stata la realizzazione di un sogno. Anni di fatiche per arrivare a produrre, rappresentare, guadagnare visibilità, anni condivisi con tanti artisti, bravi artisti divenuti amici. Anni che mi hanno mostrato un paese pietrificato nei suoi meccanismi e che non da opportunità a chi non si sa vendere l’anima, la penna. Per loro, per l’arte, la musica, la pittura, lo scrivere, per la poesia che circonda il nostro mondo, per gli spiriti puri nasce l’associazione e porta il mio nome perché ne voglio essere garante: i Friends sono e saranno gli amici veri quelli per i quali e con i quali lottare per rendere il mondo artistico un mondo migliore. Sarò anche ripetitiva ma ci credo!

Quindi, per tornare a bomba, con l’associazione abbiano posto in essere un concorso letterario nazionale “La lettera, ti scrivo perché”. Non potevo pensare ad indire un concorso più facile, magari a tema libero e senza pretendere che la lettera fosse scritta anche a mano… ad ogni modo la partecipazione si è rivelata non eccessivamente numerosa ma sicuramente di qualità ed è nata una raccolta “Florilegium” che contiene le lettere, le lettre in poesia dei temi proposti: Lettera a un genitore, lettera ad un amore. E, mi permetto di aggiungere, la partecipazione delle giovani penne del territorio nazionale è stata forse la maggior soddisfazione!

D: Giusy… prendi fiato!

R: Hai Ragione, ma sai che il mio pensare è così veloce da rincorrere le parole! (Ride)

D: Riprendiamo. E dopo il Concorso letterario?

R: Torno indietro di un passo o due. Questa associazione è stata aperta per gli artisti e in buna fede, mio malgrado qualcuno non ha capito fosse un sostegno come visibilità non un posto di lavoro a tempo indeterminato! Quindi un po’ di energie sono state mal spese ma con Giorgio Angelo Cazzola il cantautore in arte Tabaccobruciato con il quale abbiamo aperto l’associazione e lo zoccolo duro dei veri Friends ci simo rimboccati le maniche, eletto un nuovo direttivo ed abbiamo messo in essere presentazioni, eventi, mostre, concerti. Ora devo proprio dire che il Comune di Opera con i suoi patrocini è stato messo a dura prova per la nostra esuberanza! Ci tengo a ringraziare qui l’amministrazione tutta il Sindaco in carica Antonino Nucera ed il Sindaco uscente ora vice Sindaco Ettore Fusco per la pazienza e l’amichevole considerazione. C’è altro.

Sono in attesa del patrocinio oneroso per un nuovo concorso, questa volta letterario- musicale.

Vi racconterò poi.

D: Ci puoi fare un riassunto dei libri che hai scritto?

R: Mi vuoi mettere alla prova per vedere se me li ricordo tutti?

Ok. Sono arrivata a quattro sillogi poetiche: “IO”, “@at the rate of”, “Lanù del mare”, “A vele spiegate”. Poi due di racconti: “L’immortale” che e stato pubblicato in lingua spagnola con il titolo “La immortal”, “FruFru storia di una gatta, anzi la mia” che ho firmato ma è stato scritto dalla mia gatta dopo la sua dipartita per raccogliere fondi per i gatti randagi di Palermo e tre romanzi: “La scatola dei cappelli”, “Sulla rotta del destino”, e l’ultimo uscito da pochi giorni “Dove il sole va a dormire”.  Anche un DVD di poesia, immagini e accompagnamento musicale…vale? Continua a leggere “Intervista alla Scrittrice Giusy Caligari, a cura di Pier Carlo Lava”

Manuela Moschin intervista il Critico d’Arte e Storico dell’Arte Prof. Gerardo Pecci

Foto di Gerardo Pecci

Carissimi tutti, oggi ho il piacere di ospitare nel sito Alessandria Today ” il professor Gerardo Pecci, storico e critico d’arte che insegna storia dell’arte presso l’Istituto di Istruzione Superiore Statale “Perito- Levi” di Eboli, oltre a esercitare la professione di Giornalista pubblicista e di Ispettore Onorario del MiBAC per la Tutela e la Conservazione del Patrimonio Storico-Artistico della provincia di Salerno.
Vi consiglio vivamente di leggere l’intervista poiché contiene meravigliosi spunti di riflessione e svariati consigli di letture e non solo…
Per chi desiderasse segnarsi il titolo di qualche buon libro troverà interessanti suggerimenti.
Vi assicuro che rimarrete affascinati dalle parole del professore che ho avuto la fortuna di conoscere personalmente. E’ una persona alquanto competente e splendida che, attraverso la sua grande passione per l’arte,  ha avuto la capacità di suscitare in me grandi emozioni. Pensate che ho visitato con lui le Gallerie dell’Accademia  e la Scuola Grande di San Rocco a Venezia. Vi posso dire che, da quel momento,  ogni volta che mi reco in quei splendidi luoghi ricordo la sua maestria nel descrivere e commentare i capolavori veneziani. Grazie Gerardo.
Ora iniziamo l’intervista:
Benvenuto Gerardo, sono lieta di poterti intervistare, ti ringrazio per aver accettato la mia richiesta, è davvero un piacere e un onore poter dialogare con te. Sei una persona dotata di una grande esperienza e passione nel campo storico/artistico, sono proprio curiosa di conoscerti più approfonditamente.
– Come Storico dell’Arte e Critico d’Arte sei dotato di un significativo percorso professionale. Ci sono particolari eventi che hanno inciso nella tua carriera? 

Continua a leggere “Manuela Moschin intervista il Critico d’Arte e Storico dell’Arte Prof. Gerardo Pecci”

Incontro con lo scultore e poeta alessandrino Giuliano Saba

Incontro con lo scultore e poeta alessandrino Giuliano Saba

Alessandria today incontra lo scultore e poeta alessandrino Giuliano Saba

di Pier Carlo lava

Tutti hanno una storia da raccontare e noi la vogliamo ascoltare per poterla raccontare ai nostri lettori che ci seguono fedelmente da oltre 130 paesi nel mondo e sempre più numerosi…

Continuano i nostri incontri con i personaggi noti della città che a nostro avviso svolgono ciascuno a proprio modo un ruolo importante nella società alessandrina.

Dopo Vittorio Destro un cittadino con la passione della fotografia e degli scacchi ieri al caffè alessandrino di piazza Garibaldi abbiamo incontrato l’amico scultore e poeta Giuliano Saba per approfondire la sua conoscenza sopratutto sotto il profilo umano, ma senza tralasciare quello di artista della scultura e anche come cittadino di Alessandria.

La sua biografia professionale in questo post: https://alessandria.today/2019/04/30/…

Nel video allegato i contenuti della nostra chiaccherata durante la quale ci ha raccontato la sua storia…

https://www.youtube.com/watch?v=zLf18bFKN7M