Si chiamava Sam

di Pier Carlo Lava. Alessandria

Alessandria: Era stato abbandonato da una gatta randagia di un colonia felina del quartiere Borsalino, aveva circa un mese lo abbiamo visto per caso in giardino che stava morendo, lo abbiamo preso curato è stato adottato da Ungaro un gatto adulto che gli ha fatto da mamma… e dai cani Raissa e Ira. 

Lo abbiamo salvato da morte certa è cresciuto anche se è rimasto sempre minuto, era incredibilmente dolce e affettuoso è vissuto con noi sino a 14 anni e poi per un tumore (come Ungaro e Ira la Doberman) ci ha lasciati… lo ricorderemo sempre!

Grazie agli amici di facebook per le belle parole…

Israele colpisce gli iraniani in Siria. Netanyahu: “Passata la linea rossa”, di Giordano Stabile. La Stampa

Israele colpisce gli iraniani in Siria. Netanyahu: “Passata la linea rossa”

Centrate dozzine di postazioni dei pasdaran dopo l’attacco con i razzi sul Golan. È il bombardamento più massiccio dal 1973. Damasco: intercettata la metà dei missili
AFP

Missili israeliani sorvolano i cieli della capitale siriana

GIORDANO STABILE INVIATO A BEIRUT
 

I pasdaran attaccano le postazioni israeliane sul Golan e lo Stato ebraico scatena in Siria i più massicci bombardamenti dalla guerra dello Yom Kippur del 1973. Lo scontro fra l’Iran e Israele sul fronte siriano ha conosciuto la notte più tesa dal 10 febbraio scorso, quando l’abbattimento di un F-16 da parte delle contraerea siriana aveva fatto temere un conflitto aperto. Allora come ieri è stata la Russia a fare da cuscinetto, ma adesso, dopo che Donald Trump ha stracciato l’accordo sul nucleare, anche per Vladimir Putin è sempre più difficile convincere l’alleato sciita a contenersi. 

Il primo «attacco diretto dell’Iran a Israele», come è stato definito dalle forze armate israeliane, è stato innescato prima dell’alba da un raid israeliano su una base utilizzata dalle milizie sciite a Sud di Damasco, nella cittadina di Kisweh, già colpita due giorni fa. Questa volta però gli iraniani, o qualche milizia alleata, hanno reagito. Un lanciarazzi mobile ha tirato 20 ordigni verso le Alture del Golan. La contraerea israeliana li ha intercettati e subito dopo è partita la rappresaglia. Sono stati impegnati 28 cacciabombardieri F-16 e F-15 che hanno lanciato 60 missili aria-terra e colpito «dozzine di obiettivi» iraniani attorno a Damasco e più in profondità ancora, nella provincia di Homs. Al volume di fuoco si sono aggiunti anche 10 missili terra-terra e alla fine, secondo le forze armate israeliane, «tutte le postazioni militari costruite negli ultimi mesi dall’Iran sono state distrutte». .. continua su: http://www.lastampa.it/2018/05/11/esteri/israele-colpisce-gli-iraniani-in-siria-netanyahu-passata-la-linea-rossa-PmjYhdrIesj3ASSSCNYqcM/pagina.html

 

Ad IRA, di Silvia Cozzi

IRA

di Silvia Cozzi

Non avrei mai pensato che un giorno avrei trovato una poetessa, Silvia Cozzi che mi ha scritto una bellissima e per me commovente poesia sulla mia IRA (purtroppo mancata troppo presto) una Doberman fantastica alla quale mancava solo la parola, ma che con i suoi grandi occhioni  diceva tutto… grazie Silvia… Pier Carlo Lava

di Silvia Cozzi

Mia fedele compagna,

cara amica fidata,

bellissima ed altera,

in cielo sei volata.

Fa tanto male al cuore

non averti vicino

quando i miei occhi apro

ad un nuovo mattino. Continua a leggere “Ad IRA, di Silvia Cozzi”

I migliori amici dell’uomo vanno difesi

UngaroRaissa 1

Ricordando; Briciola, Angelina, Ira, Raissa, Josey e Ungaro

di Pier Carlo Lava

Alessandria: Da tempo ho maturato la convinzione che quattro zampe di solito sono meglio di due e non per una banale questione matematica.

In Italia ci sono circa 7 milioni di cani e 8 milioni di gatti; che vivono in appartamento come effettivi membri della famiglia e spesso il loro numero aumenta perchè oltre agli anziani soli; ci sono tante coppie che non riescono o non possono avere figli (il Piemonte registra il numero più alto di cani in Italia); dati reperibili su Google.

I nostri amati animali ci tengono compagnia come fossero persone; credo che questo sia uno dei motivi per cui tanti decidono di adottarne uno o di comprarlo in un allevamento e di questo passo il loro numero in famiglia non potrà che aumentare.

Quando mi domandano perchè sono amico degli animali; rispondo: “perchè sono migliori degli essere umani”. Continua a leggere “I migliori amici dell’uomo vanno difesi”