509 follower! e 256.000 visite per Alessandria today, grazie a tutti gli amici

500 follower! e oltre 250.000 visite, grazie a tutti gli amici

500 follower

di Pier Carlo Lava

Il blog Alessandria today che abbiamo creato solo 11 mesi fa sulla piattaforma WordPress, ha raggiunto l’ incredibile e stupendo traguardo di 500 follower !, con oltre 250.000 visite.

Ringraziamo perciò di cuore tutti i nostri amici lettori e blogger che ci seguono dedicandoci del tempo per venirci a visitare e commentare i nostri post. Interagire con tutti ogni giorno è uno degli aspetti che ci gratifica maggiormente.

Questi risultati per noi di Alessandria today rappresentano un grande e ulteriore stimolo, per migliorare e pubblicare post sempre più interessanti, che ci permettiamo di aggiungere a livello internazionale, in quanto i nostri lettori oltre che dall’Italia ci seguono da oltre 130 paesi nel mondo.

Un grande abbraccio da tutti noi della Redazione di Alessandria today e arrivederci su https://alessandria.today/

Sozzetti: Un lavoretto? Vale 846 euro. All’anno. È il tempo della gig economy nella ricerca della Uil di Alessandria

Sozzetti: Un lavoretto? Vale 846 euro. All’anno. È il tempo della gig economy nella ricerca della Uil di Alessandria

di Enrico Sozzetti https://160caratteri.wordpress.com

unnamed

Alessandria: Piccoli lavoretti crescono. Ma non aiutano a vivere. Non è certo possibile con 846,66 euro all’anno. Sì, all’anno. È questa la cifra media calcolata dalla Uil di Alessandria che ha realizzato una ricerca, fra le poche svolte finora in Italia, sulla gig economy (l’economia dei lavoretti, dal termine inglese ‘gig’) in provincia, in collaborazione con l’Università del Piemonte Orientale e il sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio.

Il quadro è allarmante perché da un lato il modello economico che ruota intorno alle piattaforme internet in cui si incontrano la domande l’offerta piace a una parte di coloro che lo utilizzano ed è quindi in costante espansione, e dall’altro c’è un vuoto e una nebulosità normativa e giuridica che segna la profonda distanza tra l’Italia e il resto dei paesi europei.

La ricerca della Uil non lascia molto spazio alla fantasia. L’analisi delle risposte al questionario sottoposto a campione di 2.103 intervistati (maschi e femmine divisi equamente), con il supporto dell’agenzia di comunicazione ModusOperandi di Alessandria, fa emergere un quadro netto.

Il guadagno medio è di poco superiore a 846 euro all’anno, mentre assume un forte peso il reddito annuale che è potenzialmente capace di generare il lavoro sulla piattaforma in provincia: circa 44 milioni e 614.000 euro.

I giovani del campione hanno un diploma superiore (il 47 per cento) o la licenza media (35 per cento), solo il 9 per cento ha una laurea di primo livello e il 6 per cento una di secondo livello. Gli studenti rappresentano il 51 per cento del campione totale, i lavoratori il 39 per cento e i disoccupato quasi il 9 per cento. Di tutti questi il 25,73 per cento ha usato una piattaforma online per lavorare o trovare un lavoro. Continua a leggere “Sozzetti: Un lavoretto? Vale 846 euro. All’anno. È il tempo della gig economy nella ricerca della Uil di Alessandria”

UN ANNO DI ME, di vittoriano borrelli

UN ANNO DI ME

di vittoriano borrelli

Il 2017 sta per chiudere i battenti ed è tempo di bilanci. Come ogni anno mi appresto a tirare le somme di ciò che avvenuto negli ultimi dodici mesi su questo blog. 

L’anno che sta arrivando tra un anno passerà. Io mi sto preparando, è questa la novità”. Così cantava Lucio Dalla nella sua mitica ed indimenticabile “L’anno che verrà”. Sembra essere questo il rendiconto tipico delle nostre storie che passano inesorabilmente con il tempo senza che ce ne accorgiamo, salvo ricordarcene proprio nell’ultimo giorno dell’anno.

Ma c’è un vissuto che resta e che ci rende più forti o più deboli a seconda di come sono andati gli eventi. Ogni attimo che respiriamo è già passato, sta a noi farlo prolungare o sopravvivere nel futuro prossimo che è già qui. Continua a leggere “UN ANNO DI ME, di vittoriano borrelli”

I giovani ma non solo e i problemi del lavoro, di Pier Carlo Lava

di Pier Carlo Lava

Alessandria: Appartengo ad una generazione nella quale il lavoro non mancava e quando raramente capitava di perderlo, o invece più frequentemente si decideva di cambiare azienda per migliorare la propria posizione economica o per motivi di carriera, non c’erano problemi a trovarne un altro. 

Ai lavoratori più qualificati, senza alcuna differenza fra operai, impiegati, funzionari o dirigenti, bastava una telefonata a chi li aveva contattati in precedenza con una proposta lavorativa e nel giro di qualche giorno operavano per un altra azienda, per quelli meno qualificati occorreva comunque poco tempo per una nuova sistemazione. All’epoca esisteva quasi esclusivamente il contratto di lavoro a tempo indeterminato e le varie organizzazioni sindacali, vantavano nei confronti delle imprese, un peso contrattuale decisamente superiore a quella odierno.

Negli anni 60 e per alcuni decenni a seguire l’occupazione non rappresentava ancora un grande problema, ma il cambiamento era nell’aria, i primi segnali importanti sono iniziati in particolare a partire dall’anno 2000, il mondo stava evolvendo, i mercati emergenti, la globalizzazione e la concorrenza internazionale iniziavano a produrre i primi effetti, che in seguito diventarono devastanti per le imprese italiane. Continua a leggere “I giovani ma non solo e i problemi del lavoro, di Pier Carlo Lava”

Non è lavoro…di Cristina Saracano

Alessandria: Abbiamo solo meno diritti è un monologo teatrale liberamente tratto dal libro di Marta Fana, “Non è lavoro, è sfruttamento”

In una società dove trovare lavoro è sempre più difficile, dove è largamente diffuso il precariato, i giovani sono sottopagati, le donne ancora considerate a un livello inferiore e gli over 40 senza occupazione, in crescita, ci si interroga su come agire.

Uno spettacolo teatrale attuale e interessante, sabato 13 ottobre al Laboratorio Sociale di Alessandria, via Piave 63, qui di seguito maggiori dettagli:

Presidio lavoratori dipendenti linea Alta Velocità Milano-Genova-Terzo Valico

Presidio lavoratori dipendenti linea Alta Velocità Milano-Genova-Terzo Valico

Terzo Valico

FENEALUIL, FILCA-CISL, FILLEA-CGIL ritengono inaccettabile la decisione del ministro dei Trasporti Danilo Toninelli di bloccare il trasferimento delle risorse per il quinto lotto del Terzo Valico, e per questo hanno organizzato una manifestazione unitaria per il 9 ottobre davanti al Ministero dei Traporti e delle Infrastrutture, in piazzale Porta Pia.

In un contesto in cui occorrerebbe puntare in modo deciso su infrastrutture e spesa pubblica produttiva, viene sottratto oltre un miliardo di euro indispensabile per perfezionare un’opera di fondamentale importanza non solo per il territorio interessato ma per tutto il Paese e che comporterà. Continua a leggere “Presidio lavoratori dipendenti linea Alta Velocità Milano-Genova-Terzo Valico”

TERZO VALICO: Sciopero con manifestazione a Roma

TERZO VALICO: Sciopero con manifestazione a Roma

MARTEDI’ 9 OTTOBRE, SCIOPERO CON MANIFESTAZIONE A ROMA

Alessandria,

tva

E’ stato proclamato per martedì 9 ottobre lo sciopero dei lavoratori impiegati nel terzo valico, Feneal, Filca e Fillea hanno organizzato i pullman in partenza dai campi base di Novi Ligure, Arquata Scrivia e Pian dei Grilli verso Roma per chiedere al Ministro della infrastrutture Danilo Toninelli di sbloccare immediatamente i fondi già stanziati e che già erano disponibili per il quinto lotto che ha messo in discussione l’occupazione di circa 2400 posti di lavoro.

Feneal Uil, Filca Cisl e Fillea Cgil sono fortemente preoccupate per l’occupazione dei dipendenti che rischiano il licenziamento e per la realizzazione della grande opera che mai come in questo momento deve procedere speditamente. Il sindacato unitariamente auspica che tutte le forza politiche Piemontesi e Alessandrine uniscano le loro voci a quella dei lavoratori confermando la necessita della prosecuzione dei lavori del terzo valico.

Per le Segr. Prov.li

Feneal UIL Filca CISL Fillea CGIL

P.TOLU P. LUPO R.POLITI

foto: https://telenord.it

Ricerca di figure professionali per il Comune di Alessandria

Due avvisi di Mobilità, ricerca di figure professionali  per il Comune di Alessandria

Il Comune di Alessandria ha emesso due avvisi di Mobilità per la ricerca di figure professionali da inserire nel proprio organico.  Entrambi i bandi sono rivolti a personale già in servizio presso altre Amministrazioni Pubbliche, a tempo indeterminato.

Comune.jpg

Il primo bando è rivolto alla copertura dei seguenti posti vacanti:

n. 1 Specialista Amministrativo – categoria D – settore gare e appalti

n. 1 Specialista Tecnico – categoria D – settore mobilità e trasporti

n. 2 Agenti Polizia Municipale – categoria C

n. 1 Istruttore Servizi Informatici – categoria C

Il secondo bando è rivolto a personale appartenente alle categorie di cui all’art. 18, comma 2, della Legge 68/99 ‘Norme per il Diritto al Lavoro dei disabili’  e riguarda la ricerca di n. 1 istruttore Servizi Amministrativo-contabili – categoria C da inserire presso il settore “Risorse Umane/Finanziarie” .

Le domande di partecipazione per entrambi i bandi devono essere presentate entro e non oltre le ore 12 del 26 ottobre .

Maggiori informazioni sono reperibili sul sito internet del Comune di Alessandria al seguente link:

http://www.comune.alessandria.it/amm-trasparente/bandi-di-concorso-2/

Mobbing, di Rosamaria Alagna

Mobbing, di Rosamaria Alagna

Mobbing (soprusi sul posto di lavoro)
Per continuare sul sociale un tema scottante che diventerà un progetto molto grande se tutto va bene con appoggi di grande spicco dopo aver finito l’antologia passeggiando con le città ….curata da me

Mobbing

Eco di dannosa arsura
ribolle nella pancia,
graffiano l’anima
le transuenti ore dell’annientarsi
di fronte agli sghignazzanti
striduli
con gratuita perfidia di colleghi
insolenti, scagliati per
mobbing.
Ullula al cielo il parlare tremebondo
annichilendosi nell’insano detestarsi
rassegnata
all’ ancestrale silenzio
o amarsi nella speranza della
preghiera.

@ Rosamaria Alagna

Ancora una volta, giustizia non è fatta: così si avalla il lavoro nero e servile!

Ancora una volta, giustizia non è fatta: così si avalla il lavoro nero e servile!

Infine, la montagna ha partorito il topolino!                                                                           AlessandriaFissata alle 9.00 del 20 settembre, l’udienza che riguardava cinque braccianti occupati “in nero” e senza permesso di soggiorno nell’azienda agricola di proprietà della famiglia Angeleri, si è conclusa verso le 17.00, dopo lunghi intervalli del giudice Giulia Maccari, giustificati da cause tecniche.

eac1d9f7cfd473e104bd1a2e198f7470

Angeleri Francesco, titolare dell’azienda agricola Bovera di Castelnuovo Scrivia dove stavano lavorando i cinque ragazzi marocchini e di un magazzino di lavorazione di ortofrutta a Guazzora, ha patteggiato sei mesi di reclusione e 10 mila euro di multa, ben al di sotto del minimo previsto e senza scontare la pena perché gli viene riconosciuto il beneficio della condizionale (la seconda!).

Ed e’ pure il secondo patteggiamento che avviene in zona per il reato di grave sfruttamento lavorativo nelle campagne del castelnovese, dopo quello di Lazzaro Mauro e Bruno. E’ un metodo che lascia sostanzialmente impuniti i padroni delle campagne che delinquono, introducendo una logica per cui basta patteggiare e tutto si risolve in modo tombale.                                                                                                                             Continua a leggere “Ancora una volta, giustizia non è fatta: così si avalla il lavoro nero e servile!”

CGIL Filcams: A fianco dei lavoratori IPERDI’ di Novi Ligure

CGIL Filcams: A fianco dei lavoratori IPERDI’ di Novi Ligure

CGIL

Alessandria: Si comunica che lunedì 24 settembre 2018 alle ore 8:00 davanti il Punto vendita di IPERDI’ di Novi Ligure saremo al fianco dei lavoratori perché intendono rappresentare la forte preoccupazione e disagio a seguito della chiusura del loro posto di lavoro, e successivamente alle ore 8:30 sotto il Comune di Novi per essere ascoltati dal Primo cittadino di Novi Ligure.

FILCAMS – CGIL Segreteria Provinciale. Via Cavour, 27- 15121 Alessandria – tel. 0131/308218 fax 0131/254689

Per la Segreteria Provinciale FILCAMS CGIL

(A. Torchia)

FILCAMS CGIL: QUALE FUTURO PER I LAVORATORI DELLA IPERDI’ DI NOVI LIGURE?

FILCAMS CGIL: QUALE FUTURO PER I LAVORATORI DELLA IPERDI’ DI NOVI LIGURE?

La società GCA Generalmarket Srl ha comunicato con lettera del 19 settembre 2018 ai suoi dipendenti la chiusura definitiva dei suoi PV. Ricordiamo che la società CGA Generalmarket è un’azienda del settore della grande distribuzione con circa 1000 dipendenti ed è prevalentemente presente in Lombardia, Piemonte e in Liguria, nella nostra provincia un punto vendita nel comune di Novi ligure.

Filcams GCA GENERALMARKET - del 20-09-2018

Nei mesi scorsi a seguito delle criticità per la fornitura a singhiozzo delle merci ai punti vendita, l’azienda aveva dichiarato alle OO.SS. delle difficoltà di liquidità, ed aveva delineato una serie di operazioni che dovevano garantire la tenuta dei conti, l’occupazionale e che prevedevano di ricavare delle risorse anche attraverso la vendita diretta di alcune loro filiali. Continua a leggere “FILCAMS CGIL: QUALE FUTURO PER I LAVORATORI DELLA IPERDI’ DI NOVI LIGURE?”

FILCAMS CGIL: QUALE FUTURO PER I LAVORATORI DELLA IPERDI’ DI NOVI LIGURE?

FILCAMS CGIL: QUALE FUTURO PER I LAVORATORI DELLA IPERDI’ DI NOVI LIGURE?

La società GCA Generalmarket Srl ha comunicato con lettera del 19 settembre 2018 ai suoi dipendenti la chiusura definitiva dei suoi PV. Ricordiamo che la società CGA Generalmarket è un’azienda del settore della grande distribuzione con circa 1000 dipendenti ed è prevalentemente presente in Lombardia, Piemonte e in Liguria, nella nostra provincia un punto vendita nel comune di Novi ligure.

FILCAMS_logo_medio

Nei mesi scorsi a seguito delle criticità per la fornitura a singhiozzo delle merci ai punti vendita, l’azienda aveva dichiarato alle OO.SS. delle difficoltà di liquidità, ed aveva delineato una serie di operazioni che dovevano garantire la tenuta dei conti, l’occupazionale e che prevedevano di ricavare delle risorse anche attraverso la vendita diretta di alcune loro filiali. Continua a leggere “FILCAMS CGIL: QUALE FUTURO PER I LAVORATORI DELLA IPERDI’ DI NOVI LIGURE?”