Latte, Vallardi/Bergesio (Lega), indagine conoscitiva per settore latte vaccino

Latte, Vallardi/Bergesio (Lega), indagine conoscitiva per settore latte vaccino

Roma, 21 mar – “Su nostra iniziativa, sarà avviata in Commissione Agricoltura un’indagine conoscitiva relativa al settore lattiero caseario, per approfondire le tematiche che riguardano 30 mila aziende agricole in Italia che allevano vacche da latte, con oltre 1,8 milioni di capi.

latte

Il nostro Paese, nel quale viene prodotto l’88% del fabbisogno nazionale, è al quinto posto dei Paesi produttori, dopo Germania, Francia, Gran Bretagna e Olanda, è un settore rilevante dell’economia e dell’agricoltura nazionale, che va tutelato e valorizzato, conoscendo le problematiche a esso legate per poter fornire risposte concrete ai produttori.

Il nostro impegno è massimo, per promuovere politiche che possano contribuire a rendere i ricavi competitivi sui costi di produzione, sopra a  0,38 euro al kg – fonte Ismea – per gli allevamenti delle imprese di piccole e medie dimensioni, in costante aumento a causa di numerosi vincoli, a fronte di un ricavo medio anno 2018 di poco inferiore a 0,37 euro/kg, con perdite non indifferenti per gli agricoltori italiani.

Lega

Il made in Italy va protetto, l’etichettatura obbligatoria è stato un primo, decisivo, passo e altri ancora ne seguiranno grazie alla maggioranza e al Governo”.

Lo dichiarano i senatori della Lega Gian Paolo Vallardi, presidente Commissione Agricoltura del Senato, e Giorgio Maria Bergesio, capogruppo Lega in Commissione Agricoltura del Senato.

Ufficio Stampa Lega Senato

foto confagricoltura

Boldi (Lega): “IRCCS ad Alessandria e Casale: lo proponemmo nel marzo 2017. Ora, a due mesi dalle elezioni regionali, si sveglia anche il Pd!”

Boldi (Lega): “IRCCS ad Alessandria e Casale: lo proponemmo nel marzo 2017. Ora, a due mesi dalle elezioni regionali, si sveglia anche il Pd!”

rossana-boldi-1

“L’IRCCS (Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico) ad Alessandria fu la Lega a proporlo per prima, in consiglio comunale a Palazzo Rosso nel marzo 2017, con il nostro capogruppo dell’epoca Roberto Sarti.

Poi per due anni abbiamo ‘incalzato’ l’attuale dormiente maggioranza regionale di centro sinistra in tutte le occasioni, dal consiglio regionale al convegno sul tema organizzato nell’ottobre 2018 ad Alessandria dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria e dall’Azienda Ospedaliera.

Ora c’è chi nel Partito Democratico, a due mesi dalle elezioni regionali, cerca di mettere il proprio ‘marchio’ su un progetto rispetto al quale il centro sinistra, ad Alessandria come a Torino, in questi anni non ha certamente premuto sull’acceleratore”. Continua a leggere “Boldi (Lega): “IRCCS ad Alessandria e Casale: lo proponemmo nel marzo 2017. Ora, a due mesi dalle elezioni regionali, si sveglia anche il Pd!””

La Flat tax al 15% della Lega e l’Art 53 della Costituzione italiana…

La Flat tax al 15% della Lega e l’Art 53 della Costituzione italiana…

di Pier Carlo Lava

Governo:

La lega dopo un provvedimento simile su partite Iva e professionisti con reddito sino a 65.000 euro propone di applicare una Flat tax del 15% anche per le famiglie i cui redditi dei componenti sommati arrivano a 50.000 euro.

La proposta di Matteo Salvini verrebbe applicata a tutte ad eccezione di quelle relative alla fascia più povera della popolazione per la quale l’aliquota sarebbe zero.

Schermata 2019-03-18 a 12.28.09

Armando Siri Sottosegretario leghista afferma che secondo i calcoli effettuati “riguarderebbe 28 milioni di famiglie, 50 milioni di persone e 35 milioni di contribuenti, per attuarla sarebbero necessari 12 miliardi di euro che andrebbero trovati con tagli di spesa, rimodulazione delle agevolazioni fiscali e utilizzando un po di utile flessibilità dei conti”.

Inoltre si potrebbero anche toccare gli 80 euro del Governo Renzi, ma a condizione che il risultato finale sia la riduzione complessiva della pressione fiscale.

Una proposta che però non piace a Luigi Di Maio M5S “Costa troppo, è una promessa alla Berlusconi” e rilancia con la proposta:  “Ridurre scaglioni e pressione fiscale” sulle aliquote dell’attuale sistema di imposta progressiva.

Secondo la Lega la Flat tax è nel programma di Governo, quindi si apre così dopo la Tav un altro punto di divergenza e scontro con il movimento guidato da Luigi Di Maio. Continua a leggere “La Flat tax al 15% della Lega e l’Art 53 della Costituzione italiana…”

Agricoltura, senatori Lega, da commissione ok a direttive europee, coordinamento tra ministeri per controlli su piante e prodotti

Agricoltura, senatori Lega, da commissione ok a direttive europee, coordinamento tra ministeri per controlli su piante e prodotti

Roma, 14 mar – “La commissione agricoltura del Senato ha approvato all’unanimità, per quanto di propria competenza, il ddl Delega al Governo per il recepimento delle direttive europee e l’attuazione di altri atti UE – Legge di delegazione europea 2018.

Lega.png

Esprimiamo piena soddisfazione: abbiamo evidenziando la necessità di mantenere, per i rispettivi ambiti, l’attuale ripartizione di competenze tra Ministero della salute e Ministero delle politiche agricole alimentari, forestali e del turismo, per quanto riguarda i controlli relativi alla salute delle piante e agli altri settori della catena agroalimentare individuati dal regolamento (UE) 2017/625 e per quanto riguarda lo scambio di comunicazioni con gli altri Paesi UE. Continua a leggere “Agricoltura, senatori Lega, da commissione ok a direttive europee, coordinamento tra ministeri per controlli su piante e prodotti”

Made in Italy: Molinari (Lega), stop delocalizzazioni estere. Presentata pdl a difesa delle aziende italiane

Made in Italy: Molinari (Lega), stop delocalizzazioni estere. Presentata pdl a difesa delle aziende italiane

Riccardo Molinari

Roma, 14 mar. – “Difendere le eccellenze italiane come Pernigotti e stop alla delocalizzazione dei marchi storici italiani all’estero. E’ questo l’obiettivo della proposta di legge che questa mattina abbiamo presentato alla Camera insieme al vicepremier Matteo Salvini e a Barbara Saltamartini, presidente della Commissione attività produttive.

La vicenda della Pernigotti ha fatto emergere, se mai ce ne fosse stato bisogno, un problema che abbiamo nel tessuto economico, cioè il fatto che non ci siano strumenti contro le delocalizzazioni con chiusura di stabilimenti storici pur mantenendo il marchio. Sulla Pernigotti, nonostante l’attenzione del governo, non c’è stato infatti nessun strumento politico che abbia garantito che la multinazionale turca accettasse accordi con altre imprese disponibili ad acquisire lo stabilimento a patto che ci fosse anche il marchio. Continua a leggere “Made in Italy: Molinari (Lega), stop delocalizzazioni estere. Presentata pdl a difesa delle aziende italiane”

Caccia: Lega, stoppato alla Camera emendamento Leu contro categoria e autonomia Regioni

Caccia: Lega, stoppato alla Camera emendamento Leu contro categoria e autonomia Regioni

Roma, 13 mar. – “Ieri siamo riusciti a bloccare l’ennesima mossa delle sinistre che andava contro i cacciatori. In aula, infatti, la Lega ha votato contro e respinto un loro emendamento al Disegno di Legge “Disposizioni per l’adempimento degli obblighi derivanti dall’appartenenza dell’Italia all’Unione europea – Legge europea 2018″ che richiedeva il parere vincolante dell’Ispra per modificare i termini dei periodi di prelievo di determinate specie.

simbolo2018

Un emendamento che avrebbe depotenziato il ruolo delle regioni mettendole a ricasco della decisione dell’Ispra.

L’ennesima mossa centralista che avrebbe messo in grave difficoltà l’intera categoria dei cacciatori, lasciando alle Regioni nessun potere decisionale. La Lega si è opposta e ha votato convintamente contro per difendere da una parte l’autonomia regionale e dall’altra i cacciatori”.    

Lo dichiarano i deputati della Lega Riccardo Molinari, Alessandro Giglio Vigna e Marco Maggioni.

Piemonte: Lega, da questo Governo più di 80 mln. Uncem e Anci si documentino prima di parlare

Piemonte: Lega, da questo Governo più di 80 mln. Uncem e Anci si documentino prima di parlare

Roma, 13 mar. – “Grazie al ministro Salvini il Piemonte ha ottenuto più di 80 milioni. 4,8 per la videosorveglianza, 52,28 milioni per 1.150 comuni sotto i 20mila abitanti e più di 23 per la manutenzione di scuole e strade. Se per la messa in sicurezza degli edifici del territorio la nostra regione non riceverà un euro è a causa del folle controsenso voluto dal governo Gentiloni.

SaLVINI

Nella finanziaria firmata PD del 2017, infatti, è stata inserita questa clausola insensata che premia i comuni peggiori a discapito di chi, al contrario, ha saputo amministrare intelligentemente la cosa pubblica.

Una linea completamente opposta a quella della Lega che invece, da quando è al governo, si è impegnata per premiare i comuni virtuosi liberando, ad esempio, gli avanzi di bilancio bloccati per anni dalla sinistra.

Quindi Uncem e Anci che oggi si stracciano le vesti per il mancato arrivo di contributi per la messa in sicurezza di edifici e attaccano il ministero dell’interno, si informino bene e se la prendano con i veri responsabili di questo pasticcio”.

Lo dichiarano in una nota i parlamentari piemontesi della Lega.

Pac, Vallardi/Bergesio, Lega: no a tagli indiscriminati, più tutele per prodotti italiani

Pac, Vallardi/Bergesio, Lega: no a tagli indiscriminati, più tutele per prodotti italiani

Roma, 5 mar – “Condividiamo le preoccupazioni espresse dal ministro Gian Marco Centinaio sulla riforma della Pac: siamo assolutamente contrari alla diminuzione indiscriminata di risorse per i nostri agricoltori, non possiamo accettare tagli e confidiamo che il Commissario possa dare risposte concrete alle perplessità nostre e delle categorie.

Phil Hogan

La Pac rappresenta una delle entrate più importanti relativamente all’attività degli agricoltori e al loro ricavo legato alla produzione, è fondamentale e necessaria una maggiore tutela dei prodotti italiani.

Abbiamo chiesto al Commissario Europeo Phil Hogan di portare attenzione all’Italia e di evitare di condividere scelte che ci penalizzino per i prossimi anni: non possiamo correre il rischio che i terreni vengano abbandonati con gravi ripercussioni su produzioni agroalimentari, sull’ambiente e, per molte aree, anche sul paesaggio.

Il governo e la maggioranza stanno mettendo in campo il massimo impegno per difendere e valorizzare le produzioni italiane, ma non accettiamo che si chiedano maggiori sacrifici agli agricoltori senza garantire loro risorse adeguate”.

Lo dichiarano i senatori della Lega Gian Paolo Vallardi, presidente della Commissione Agricoltura del Senato, e Giorgio Maria Bergesio, capogruppo Lega in Commissione Agricoltura.

Ufficio Stampa Lega Senato

ufficiostampalega@senato.it

Latte: Molinari (Lega), primo passo per far mantenere ad Alessandria sue quote

Latte: Molinari (Lega), primo passo per far mantenere ad Alessandria sue quote

Roma, 27 feb. – “Finalmente superiamo l’ingiustizia creata dalla legge Madia e portiamo il sistema del settore lattiero caseario verso una maggiore tutela pubblica.

Riccardo Molinari

E’ stata approvata alla Camera, la prima lettura sulla legge sul lattiero caseario che prevede che per le quote nelle centrali del latte si deroghi a quel principio della legge Madia che imponeva il divieto per le amministrazioni pubbliche, di costituire, anche indirettamente, società aventi per oggetto attività di produzione di beni e servizi non strettamente necessarie per il perseguimento delle proprie finalità istituzionali, nonché di acquisire o mantenere partecipazioni, anche di minoranza, in tali società.

Si tratta di una risposta concreta agli enti locali che vogliono mantenere il loro ruolo di garanzia in una filiera importante come quella del latte.

Allo stesso tempo è un forte segnale politico dopo gli anni delle liberalizzazioni forzate dei governi Monti e Pd verso gli allevatori: le nostre produzioni agricole di eccellenza hanno bisogno di più tutele dallo Stato, non di essere in balia esclusiva delle logiche del mercato globale. Continua a leggere “Latte: Molinari (Lega), primo passo per far mantenere ad Alessandria sue quote”

Asti-Cuneo, Bergesio/Gastaldi: bene governo, avanti con lavori su opera fondamentale per Piemonte

Asti-Cuneo, Bergesio/Gastaldi: bene governo, avanti con lavori su opera fondamentale per Piemonte

Cuneo, 22 feb – “Dopo anni di ritardi e scelte sbagliate dei governi precedenti, questo governo finalmente dà risposte concrete sul fondamentale collegamento della Asti-Cuneo.

Giorgio Maria Bergesio

Le parole dell’esecutivo sul completamento dell’infrastruttura sono per noi motivo di soddisfazione, è un segnale positivo per un’opera attesa da tempo dalla provincia di Cuneo, come più volte da noi sostenuto in questi ultimi mesi – e come condiviso con lo stesso Ministro -a un costo enorme per le imprese, le famiglie e per tutti coloro che operano sul nostro territorio, con oltre 100 milioni di euro annuo stimati.

Fin da subito, questo governo si è adoperato per trovare una soluzione all’insegna del buonsenso. Siamo certi che l’autostrada verrà conclusa in tempi brevi e faremo attenzione affinché ciò accada: è un risultato importante per un’opera che rappresenta l’unico vero collegamento autostradale con il nord est del nostro Paese per la provincia di Cuneo.

Al Ministro abbiamo chiesto di prestare la massima attenzione al mantenimento delle aperture delle aree di servizio sulla tratta Torino-Savona, che rappresentano non solo un punto di sosta, ma anche un punto vendita di promozione e divulgazione dei prodotti e delle iniziative del nostro territorio”.

Lo dichiarano il sen. Giorgio Maria Bergesio e l’on. Flavio Gastaldi, parlamentari piemontesi della Lega.

Ufficio Stampa Lega Senato

Minacce a Salvini: Lega, clima d’odio va fermato e punito 

Minacce a Salvini: Lega, clima d’odio va fermato e punito 

Roma, 22 feb. – “L’odio e la violenza non fanno parte della politica. Siamo davvero indignati per le ennesime scritte vergognose apparse contro Matteo Salvini. Chi pensa di intimorirci e spaventarci ha sbagliato tutto.

molinari

Siamo per il confronto, il dibattito, anche acceso, ma chi semina odio e non ha altri armi se non auspicare la morte deve essere isolato e punito con pene severe.

Questa non è opposizione politica ma semplicemente istigazione alla violenza che va stigmatizzata e combattuta da tutti, nessuno escluso”.    

Lo dichiarano i capigruppo di camera e senato Riccardo Molinari e Massimiliano Romeo.

Alstom, Bergesio (Lega), interrogazione a Conte, impegno dal Governo a monitorare situazione e tutelare stabilimento Savigliano

Alstom, Bergesio (Lega), interrogazione a Conte, impegno dal Governo a monitorare situazione e tutelare stabilimento Savigliano

Roma, 21 feb – “Ho presentato un’interrogazione a risposta immediata al presidente Conte, nel question time oggi al Senato, in merito alla salvaguardia del ruolo produttivo dello stabilimento Alstom di Savigliano.

Bergesio Conte

A quanto risulta, negli ultimi mesi una quota di produzione crescente si starebbe spostando dal sito di Savigliano a quello di Katowice, per questo mi sono rivolto al Premier per sapere se il governo fosse al corrente della situazione e per conoscere quali iniziative intendesse intraprendere al fine di  salvaguardare la quota produttiva italiana, anche tenuto conto dei finanziamenti pubblici ricevuti dal gruppo.

Il presidente Conte ha risposto che il governo è a conoscenza delle vicende riguardanti il gruppo e dell’attivazione da parte della società di un progetto di ricerca e sviluppo. Il presidente ha confermato l’impegno del Governo a monitorare le attività di Alstom, onde prevenire criticità nello stabilimento di Savigliano, che rappresenta un’eccellenza nel settore ferroviario italiano. Continua a leggere “Alstom, Bergesio (Lega), interrogazione a Conte, impegno dal Governo a monitorare situazione e tutelare stabilimento Savigliano”

Tav: Molinari (Lega), noi chiari, richiamiamo contratto governo per realizzare opera 

Tav: Molinari (Lega), noi chiari, richiamiamo contratto governo per realizzare opera 

Molinari

Roma, 20 feb. “Le opposizioni gridano al lupo al lupo, ma in realtà la posizione della Lega resta sempre la stessa: richiamiamo il contratto di governo che ci impegna a valutare come realizzare quest’opera nel rispetto degli accordi internazionali.”

Lo dichiara Riccardo Molinari capogruppo alla Camera della Lega.

Segnale tv Cuneo e provincia, Bergesio (Lega), dopo mio quesito Rai fornisce rassicurazioni su miglioramento copertura

Segnale tv Cuneo e provincia, Bergesio (Lega), dopo mio quesito Rai fornisce rassicurazioni su miglioramento copertura

Roma, 19 feb – “A seguito del mio quesito alla Commissione di Vigilanza Rai del 4 febbraio scorso in merito ai gravi problemi di ricezione del segnale televisivo che purtroppo da anni interessano la provincia di Cuneo, riconosciuti dalla stessa concessionaria, la Rai ha voluto fornire rassicurazioni circa il miglioramento della copertura.

Giorgio Maria Brgessio

La diffusione è per la Rai non solo un obbligo da contratto di servizio, ma anche uno degli elementi essenziali per poter svolgere il servizio pubblico: l’azienda nella sua risposta ha evidenziato che è in corso un ampio processo di liberazione della ‘banda 700’; nella Regione Piemonte, nelle more della definizione del piano complessivo di riordino, la Rai ha già avviato la fase di approvvigionamento necessaria all’estensione delle proprie reti ‘tematiche’ per ottenere livelli di copertura assimilabili alle migliori attuali pratiche, così da risolvere le problematiche di ricezione.

Manterremo alta l’attenzione e vigileremo affinché questo problema venga risolto: i cittadini della provincia di Cuneo pagano regolarmente il canone Rai nella bolletta elettrica e hanno il diritto di usufruire del servizio”.

Lo dichiara Giorgio Maria Bergesio, senatore piemontese della Lega.

Ufficio Stampa Lega Senato

Tennis ATP Finals: Molinari (Lega), presentata pdl per stanziare 78 mln per Torino

Tennis ATP Finals: Molinari (Lega), presentata pdl per stanziare 78 mln per Torino

Torino, 15 feb. – “Faremo di tutto perché Torino ospiti il torneo ATP Finals di tennis. A tal proposito ho già presentato una proposta di legge volta ad autorizzare una spesa complessiva, per gli anni 2021-2025, di 78 mln al fine di garantire l’evento. 18 milioni per il 2021 e 15 per ciascuno degli anni dal 2022 al 2025.

Riccardo Molinari

Sono anche i grandi appuntamenti sportivi come questo a far migliorare i servizi e a portare indotto alla città, per questo l’auspicio è che con l’accordo di tutti i gruppi la pdl venga approvata in tempi rapidi.

Dopo la grande occasione persa con le Olimpiadi, Torino non può lasciarsi scappare anche il torneo ATP Finals di tennis che, dopo i quattro appuntamenti del Grande Slam, rappresenta il torneo più importante dell’anno. Siamo quindi pronti a lavorare per portare i migliori tennisti a Torino e aumentare il respiro internazionale della città”. 

Lo dichiara Riccardo Molinari capogruppo della Lega alla Camera e primo firmatario della proposta di legge.