Pernigotti: Lega, lavoriamo per soluzione rapida. Il 15 novembre tavolo di crisi al Mise

Pernigotti: Lega, lavoriamo per soluzione rapida. Il 15 novembre tavolo di crisi al Mise

Roma 8 nov . – “Sulla delicata situazione della società Pernigotti il governo è presente e lavora per trovare al più presto una soluzione. Ci siamo attivati per convocare un tavolo di crisi e, grazie anche  al ministro Di Maio, il 15 novembre a partire dalle 10.00 ci incontreremo al Ministero dello sviluppo economico.

Capiamo perfettamente lo stato d’animo dei dipendenti e non li lasceremo soli in questo momento di crisi”.

Lo dichiarano il sottosegretario al lavoro Claudio Durigon e il capogruppo alla camera della Lega Riccardo Molinari.

ufficiostampalega@camera.it

Editoria: Fornaro (Leu), per pluralismo informativo no taglio fondi

Editoria: Fornaro (Leu), per pluralismo informativo no taglio fondi 

Federico Fornaro

(AGI) – Roma, 7 nov. – “Liberi e Uguali presentera’ un emendamento soppressivo della norma contenuta nella legge di Bilancio che prevede l’azzeramento dei contributi indiretti ai giornali a partire dal 2020.

I quotidiani editi dalle cooperative e i periodici locali rappresentano un patrimonio fondamentale per garantire un reale pluralismo informativo, oggi messo in discussione dal Governo Lega-M5S”.

Lo anticipa il capogruppo di Liberi e Uguali alla Camera, Federico Fornaro, parlando con i giornalisti a margine del convegno sul pluralismo dell’informazione che si e’ svolto oggi alla Camera.

Dl Sicurezza, Bergesio (Lega): proroga esonero certificazione antimafia fino a 25000 euro sostegno reale ad aziende

Dl Sicurezza, Bergesio (Lega): proroga esonero certificazione antimafia fino a 25000 euro sostegno reale ad aziende

Roma, 7 nov – “Con l’approvazione odierna del decreto sicurezza da parte del Senato viene ratificata la proroga al 31 dicembre del 2019 dell’esonero dalla presentazione della certificazione antimafia per le aziende agricole che abbiano prodotto istanza o siano titolari a vario titolo di aiuti Pac fino a 25.000.

Giorgio Maria Bergesio.jpg

Ciò è stato possibile grazie ad un emendamento presentato dalla Lega che pone fine ai timori di molti piccoli produttori di doversi scontrare con una burocrazia che frena il recepimento di risorse in molti casi vitali per la sopravvivenza delle aziende. Per queste realtà produttive, dunque, l’obbligo di acquisizione dell’informativa antimafia e della comunicazione scatterà quindi dal 1 gennaio 2020″.

Lo afferma in una nota, esprimendo piena soddisfazione, il Capogruppo Lega in Commissione Agricoltura al Senato Giorgio Maria Bergesio. “Si trattava di un peso burocratico che avrebbe gravato su 135.000 imprenditori agricoli in Italia per un importo medio erogato ciascuno tra i 10 ed i 15.000 euro medi. Continua a leggere “Dl Sicurezza, Bergesio (Lega): proroga esonero certificazione antimafia fino a 25000 euro sostegno reale ad aziende”

Ravetti ( Capogruppo PD): “Federalismo: avviare subito con il Governo la maggiore autonomia. La Lega passi ai fatti sostenendo le richieste delle Regioni.”

Ravetti ( Capogruppo PD): “Federalismo: avviare subito con il Governo la maggiore autonomia. La Lega passi ai fatti sostenendo le richieste delle Regioni.”

Approvata in Consiglio Regionale la proposta di deliberazione per il riconoscimento di un’autonomia differenziata della Regione Piemonte

“Non chiediamo più soldi allo Stato ma più libertà di gestirli su alcune precise competenze che riteniamo strategiche per lo sviluppo della nostra Regione”.

04/07/2017 -  X LEGISLATURA - Ravetti

Lo dichiara il capogruppo del PD, Domenico Ravetti, dopo l’approvazione della delibera del Consiglio regionale del Piemonte con la quale si chiede al Governo l’apertura di un negoziato ai sensi dell’articolo 116 della Costituzione sull’autonomia differenziata.

“Una sorta – continua – di una terza via pragmatica tra il vecchio centralismo, che alcuni vorrebbero riproporre ancora oggi, e un federalismo di vecchia convenzione inconcludente e sbandierato solo ai fini elettorali; sul tema – prosegue – mi auguro che il Governo proceda in tempi brevi, si tratta di creare una maggiore coerenza su materie la cui gestione rafforzata del Piemonte offrirebbe una maggiore agilità su temi quali: il lavoro, la sanità, il governo del territorio, le politiche della montagna e l’ambiente, gestione delle non autosufficienze, tutti ambiti – conclude – su cui il Piemonte vuole incidere maggiormente e con meno conflitti di attribuzione con lo Stato centrale”.

Domenico Ravetti

Presidente

Gruppo consiliare Partito Democratico

Maltempo, senatori Lega: approvare subito ddl manutenzione alvei fumi, politica sia vicina alle comunità

Maltempo, senatori Lega: approvare subito ddl manutenzione alvei fumi, politica sia vicina alle comunità

Roma, 5 nov –“Abbiamo richiesto che venga immediatamente calendarizzato e approvato il disegno di legge n. 216 per la manutenzione degli alvei dei fiumi e dei torrenti da noi depositato nell’aprile scorso.

Lega

Le tragedie di questi giorni ci confermano come sia compito della buona politica quello di garantire le comunità ed i cittadini a poter vivere in luoghi sicuri, controllati con attenzione e metodo.

La cura dell’ambiente è fondamentale e rappresenta un investimento per il nostro futuro, ma l’incolumità e la salute delle persone non possono passare in secondo piano. La Lega ha da sempre a cuore le storie di quelle comunità che vivono ai piedi di una montagna o nelle vicinanze di un fiume e che ora che siamo forza di governo dobbiamo rassicurare e preservare con rinnovato impegno. Continua a leggere “Maltempo, senatori Lega: approvare subito ddl manutenzione alvei fumi, politica sia vicina alle comunità”

Molinari (Lega): L’Interporto di Rivalta Scrivia diventa Zona Logistica Speciale. Agevolazioni anche per diverse altre aree dell’alessandrino

Molinari (Lega): L’Interporto di Rivalta Scrivia diventa Zona Logistica Speciale. Agevolazioni anche per diverse altre aree dell’alessandrino

Riccardo Molinari

“Come richiesto dal mondo produttivo e dai sindacati del nostro territorio, il Governo ha fatto proprio un mio emendamento prevedendo l’istituzione della Zona Logistica Speciale per l’interporto di Rivalta, ma anche per quelle aree come Alessandria, Arquata, Novi, Belforte, che potranno nel prossimo futuro sviluppare la propria vocazione logistica con la realizzazione del Terzo Valico”.  Lo afferma Riccardo Molinari, capogruppo alla Camera della Lega Nord, subito dopo la ‘maratona notturna’ per la conversione in legge del ‘Decreto Genova’.

“Con questo provvedimento, inserito nella conversione in legge del decreto Emergenze – continua Molinari – si sancisce che l’alessandrino è e sarà il retroporto naturale di Genova e potrà beneficiare di importanti agevolazioni fiscali per attrarre investimenti e creare nuova occupazione. Si tratta di un risultato importante e della certificazione della chiara volontà del Governo di andare avanti sulla realizzazione del Terzo Valico e sul potenziamento del Porto di Genova”.

 

Salvini elogia Draghi e pressa Di Maio: “Tuteleremo le banche”

Salvini elogia Draghi e pressa Di Maio: “Tuteleremo le banche”

Vertice di riconciliazione con l’alleato grillino ma resta il nodo della Rai. Tra Cinque stelle e Lega veti incrociati sulle direzioni di Tg1 e Raiuno

40c58c00-dafd-11e8-830c-21b273b0f378_44133d20e3b39bcbf97f6fc41990cffc-km0D-U1120932871490BVF-1024x576@LaStampa.it

ANSA

I vice premier Luigi Di Maio (M5S) e Matteo Salvini (Lega)

https://www.lastampa.it Ultima modifica il 29/10/2018 alle ore 10:37

ILARIO LOMBARDO ROMA

L’apparenza dice che non hanno parlato di Rai, come fa sapere Matteo Salvini. Ma a sentire il M5S e chi si è messo in contatto con Luigi Di Maio, di Rai si è parlato eccome durante il vertice a due a Palazzo Chigi. Ed è stato l’argomento che più ha diviso i leader, costretti ad apparire coesi per consegnare ai mercati un’immagine di compattezza che si sfalda quando si entra nella carne viva di diversi temi. In mattinata Salvini era atteso su Sky. Intervista annullata all’ultimo, in vista dell’incontro con Di Maio, per evitare di sbilanciarsi sulle questioni aperte.  

In oltre due ore di faccia a faccia, il leghista e il grillino mettono a punto la strategia settimanale su manovra e banche, anche per provare a tenere da parte le tante differenze che si stanno accumulando. In questi giorni i grillini hanno compulsato con ansia un report di Goldman Sachs datato 12 ottobre in cui si definisce «improbabile» la sopravvivenza di questo governo alla metà del 2019 – quindi subito dopo le Europee – e dove si profetizza la rinascita della maggioranza di centrodestra. Uno scenario che inquieta Di Maio, non a caso più bellicoso di Salvini.   Continua a leggere “Salvini elogia Draghi e pressa Di Maio: “Tuteleremo le banche””

Legittima difesa, Bergesio (Lega): da oggi la difesa è sempre legittima, mai più Stato contro chi si difende

Riceviamo, pubblichiamo e condividiamo pienamente il disegno di legge in questione che riforma la legittima difesa. I cittadini aggrediti in casa propria dai criminali hanno il diritto di difendersi e sopratutto di essere adeguatamente tutelati dalla legge. Non conosciamo esattamente i contenuti del disegno di legge, ma ci auguriamo che la normativa in oggetto adegui la precedente legge al mutamento dei tempi.

Pier Carlo Lava

Legittima difesa, Bergesio (Lega): da oggi la difesa è sempre legittima, mai più Stato contro chi si difende

Roma, 24 ott – Approvato questa sera in Senato il disegno di legge che riforma la legittima difesa. “Un’altra promessa mantenuta, un provvedimento di buon senso, che coerenti con il nostro programma elettorale e con il contratto di governo, ci fa scrivere una pagina importante per la tutela dei cittadini e della loro incolumità.

Senatori post Leg Dif

Per noi la difesa è sempre legittima senza però forzature o storture della realtà come abbiamo letto nelle scorse settimane: nessuno scardinamento del nostro ordinamento né Far West, nessuna cancellazione dei processi o giustizia ‘fai da tè, solo un doveroso aggiornamento dello strumento normativo che consente ai cittadini di difendersi in casa propria, quando si è costretti a vivere un’esperienza drammatica come quella di un’aggressione domestica.

Indulti e depenalizzazione non ci appartengono come storia e cultura, noi siamo per la tutela dei cittadini garantita da uno Stato più sensibile e meno distante. Dalle parole ai fatti, con fermezza e buon senso”.

Lo dichiara in una nota il senatore della Lega Giorgio Maria Bergesio a commento dell’approvazione del disegno di legge di riforma della legittima difesa.

Ufficio Stampa Lega Senato

ufficiostampalega@senato.it

Molinari (Lega) su referendum Vco: “Chiamparino e centro sinistra hanno messo a rischio l’unità del Piemonte. Dal 2019 massima centralità alle esigenze delle periferie”

Molinari (Lega) su referendum Vco: “Chiamparino e centro sinistra hanno messo a rischio l’unità del Piemonte. Dal 2019 massima centralità alle esigenze delle periferie”

“Il referendum del Vco dimostra prima di tutto una cosa: il forte disagio di una porzione di Piemonte, e l’inadeguatezza del governo regionale di centro sinistra, a guida Chiamparino. che è arrivato a mettere a rischio l’unità del Piemonte. Ancora pochi mesi, e poi per fortuna gli elettori potranno dare al Piemonte una guida di centro destra”. Così Riccardo Molinari, Capogruppo della Lega alla Camera e Segretario Nazionale della Lega Piemonte commenta il risultato del referendum di domenica 21 ottobre nel Verbano Cusio Ossola.

Riccardo MOlinari

“La gran parte dei votanti del Vco – prosegue Molinari – si è pronunciata a favore di un passaggio alla Lombardia, e francamente se fossi nel Presidente Chiamparino avrei ben poco di cui rallegrarmi. Sarebbe opportuno che, almeno in questa occasione, il centro sinistra provasse ad interrogarsi su questioni centrali come l’abbandono dei territori, la mancanza di prospettive offerte in questi anni ai cittadini, i servizi sempre più carenti. Noi come Lega non ci siamo schierati direttamente, sempre e comunque rispettosi della volontà popolare. Ma certamente fra pochi mesi, se gli elettori ci affideranno il Governo del Piemonte, metteremo le istanze del Vco, come quelle di tutte le periferie piemontesi, al centro del programma di rilancio della nostra Regione.”

Ufficio Stampa Lega Piemonte

legapiemontepress@gmail.com

TAV, Casolati (Lega): opera fondamentale per il paese, benefici per imprese e lavoratori

TAV, Casolati (Lega): opera fondamentale per il paese, benefici per imprese e lavoratori

Marzia Casolati

Roma, 19 Ott – “La TAV è un’opera fondamentale per l’economia italiana. È un investimento transgenerazionale che utilizzeranno i nipoti dei nostri figli, così come il vecchio Frejus, costruito nel 1871, ancora oggi è usato con regolarità dai tutti noi. L’analisi del progetto è una buona cosa perché se ci sono possibilità di migliorare l’opera sia sotto l’aspetto economico che sotto quello ambientale, appare sciocco non prenderla in considerazione. La TAV deve essere portata a termine, non perché ce lo dice l’Europa o perché si rischiano penali di recesso, ma perché serve ai lavoratori, alle imprese e ai cittadini italiani”. Lo dice in una nota la senatrice della Lega Marzia Casolati

Ufficio Stampa Lega Senato

ufficiostampalega@senato.it

Molinari (Lega): “Bando Periferie completamente finanziato dal Governo: altra grande opportunità di investimento per Alessandria”

Molinari (Lega): “Bando Periferie completamente finanziato dal Governo: altra grande opportunità di investimento per Alessandria”

Molinari

“Giovedì è stata trovata l’intesa fra Comuni e Governo: tutti i progetti del Bando Periferie saranno finanziati per intero, con l’aggiunta di aver liberato anche 2 miliardi di euro per spese di investimento per tutti i Comuni che hanno avanzi di amministrazione, non solo quelli del bando. Questa è la concretezza della Lega al Governo. Le polemiche sollevate per settimane dal PD in merito al Bando Periferie si sono mostrate assolutamente immotivate: noi lavoriamo concretamente per il nostro territorio, loro sollevano polveroni basati sul nulla”.

Riccardo Molinari, capogruppo della Lega alla Camera, nelle scorse settimane ha giocato un ruolo centrale nello ‘sblocco’ delle risorse per i comuni con avanzi di amministrazione, e ha sempre sottolineato che, sul fronte Bando Periferie, sarebbe arrivata presto una soluzione soddisfacente per tutti. Continua a leggere “Molinari (Lega): “Bando Periferie completamente finanziato dal Governo: altra grande opportunità di investimento per Alessandria””

Sciopero scuola. Sinatora (LEGA): Aula condanni intimidazione contro Salvini e Di Maio

Sciopero scuola. Sinatora (LEGA): Aula condanni intimidazione contro Salvini e Di Maio 

bsinatora

“Il diritto di manifestare non dovrebbe mai implicare l’uso della violenza. Purtroppo, però, a Torino, oltrepassare il limite entro il quale è più che legittimo esprimere il proprio dissenso è una prassi ormai consolidata.

Venerdì scorso, quella che doveva essere una pacifica manifestazione studentesca ha decisamente superato il confine del lecito nel momento in cui due attiviste del centro sociale Askatasuna, già  fermate dalle forze dell’ordine, hanno dato alle fiamme due manichini con le sembianze dei ministri dell’Interno e del Lavoro.

Il consiglio regionale condanni con fermezza quanto accaduto davanti alla prefettura ed esprima la propria solidarietà a Salvini e Di Maio. Ogni forma di intimidazione va indiscutibilmente stigmatizzata, al di là  dell’appartenenza politica”: così Benito Sinatora, consigliere regionale della Lega, in un ordine del giorno presentato oggi in consiglio.

Camera: Molinari (Lega), Fico si dedichi a lavori Montecitorio e resti super partes

Camera: Molinari (Lega), Fico si dedichi a lavori Montecitorio e resti super partes

Riccardo MOlinari

Roma 15 ott. – “L’ultimo Presidente della Camera che ricordo entrare così tanto nel dibattito politico era Fini, spero che Fico abbia più fortuna. Ci auguriamo che invece che lanciarsi in polemiche gratuite contro la Lega si dedichi a tempo pieno all’organizzazione dei lavori di Montecitorio, restando super partes”.

Così Riccardo Molinari capogruppo della Lega alla Camera.

Migranti, sgombero Claviere, Casolati (Lega): dopo mesi, i cittadini sono tornati padroni a casa loro

Migranti, sgombero Claviere, Casolati (Lega): dopo mesi, i cittadini sono tornati padroni a casa loro.

CASOLATI MARZIA

Roma, 11 ott. – “Dopo sette mesi in cui un intero paese è rimasto in ostaggio, finalmente i cittadini di Claviere tornano padroni a casa loro. Inaccettabile quanto avvenuto nei mesi scorsi, con persone dei centri sociali che hanno deturpato muri, divelto parti del sottochiesa, intimidito il parroco e i cittadini che osavano redarguirli, danneggiato il campo da golf, arrecato danni alla stagione turistica del paese, nonché lucrato sul transito di immigrati. Un plauso e un ringraziamento alle Forze dell’Ordine e alle istituzioni per essere intervenute per porre rimedio a una situazione intollerabile che si protraeva da troppo tempo e che i cittadini non potevano più sopportare”.

Lo dichiara Marzia Casolati, Senatrice della Lega.

Ufficio Stampa Lega Senato

ufficiostampalega@senato.it

Alfonso Bonafede: “Ho firmato l’autorizzazione a procedere per Grillo e Salvini”

Alfonso Bonafede: “Ho firmato l’autorizzazione a procedere per Grillo e Salvini”

Il ministro della giustizia su Facebook: “La coerenza è un valore che va coltivato prima di tutto nelle istituzioni”
By Huffington Post

Presentation Of The Project 'Mi riscatto per Roma'

NURPHOTO VIA GETTY IMAGES

“Oggi ho firmato 9 richieste di autorizzazioni a procedere” e “per evitare ogni forma di strumentalizzazione o illazione, vi comunico che fra le persone per cui ho firmato, per presunte offese al capo dello Stato, ci sono: il ‘padre fondatore’ e garante del MoVimento, Beppe Grillo, il mio collega e amico, Carlo Sibilia, il padre del mio amico fraterno Alessandro Di Battista e il ministro dell’Interno, Matteo Salvini, accusato di vilipendio delle istituzioni costituzionali”. Lo annuncia su Facebook il ministro della Giustizia Bonafede.

“Oggi – si legge in un post del ministro – ho firmato 9 richieste di autorizzazioni a procedere. Diverse procure italiane, infatti, hanno chiesto al Guardasigilli di poter avviare alcuni procedimenti per i reati di vilipendio. Erano fascicoli che stavano lì da tanto, alcuni erano sulla scrivania del ministro dal 2014. La legge infatti – spiega il guardasigilli – prevede che il ministro della Giustizia dia la sua autorizzazione per questo tipo di reati. Ritengo che, poiché tutti i cittadini sono uguali davanti alla legge, nessuno deve godere di privilegi. Quindi ho deciso di concedere l’autorizzazione a procedere per tutti i casi pendenti. La coerenza è un valore che va coltivato prima di tutto nelle istituzioni”. Continua a leggere “Alfonso Bonafede: “Ho firmato l’autorizzazione a procedere per Grillo e Salvini””