“Storia del Costume e della Moda”di Todarello in Biblioteca, di Lia Tommi

Alessandria: PROGETTO “LETTURE IN BIBLIOTECA”

Alessandria: Fabrizio PRIANO Presidente dell’Associazione Culturale Libera Mente Laboratorio di Idee presenta il progetto “Letture in Biblioteca” con il quale si intende promuovere la lettura di libri semplificandone la comprensione attraverso l’incontro con i relativi Autori nel luogo maggiormente deputato alla lettura : la Biblioteca Civica “Francesca Calvo” di Alessandria.
Gli incontri calendarizzati per l’anno 2019 hanno visto nei primi due mesi la presentazione di libri di quattro Autori, ciascuno con argomenti di genere diverso.

Giovedì 28 febbraio 2019 alle ore 17,00 quarto appuntamento della prima edizione del Progetto “Letture in Biblioteca “ con lo scrittore e regista Nazzareno Luigi TODARELLO ed il suo libro dal titolo “Storia del Costume e della Moda : la moda in Occidente dagli Egizi al 2018 ” presso la Sala Bobbio della Biblioteca Civica “Francesca Calvo” di Alessandria in piazza Vittorio Veneto, 1.

Fabrizio PRIANO commenta “Nazzareno Luigi TODARELLO, drammaturgo, regista e fotografo di scena ha diretto numerosi spettacoli e pubblicato vari libri tra I quali quello che presentiamo che vuole ripercorrere la storia del Costume e della Moda in Occidente dagli Egizi ad oggi”
Di seguito breve biografia dello Scrittore, abstract e copertina del libro presentato.

Nazzareno Luigi TODARELLO

Laureato all’università di Torino con una tesi sul periodo neoclassico di Igor Stravinski, Nazzareno Luigi Todarello si occupa di musica, studiando composizione con Gilberto Bosco, e di teatro, ambito nel quale conduce diverse esperienze, anche con il “Living Theatre” di Julian Beck e con il “Laboratorio di Wroclav” di Jerzy Grotowski.
Dopo le prime prove come aiuto regista con Ennio Dollfus, inizia l’attività teatrale professionale nel 1982 al Laboratorio Lirico Sperimentale di Alessandria con Filippo Crivelli (“Giovanna d’Arco” di Verdi) e al Teatro Stabile di Torino con Mario Missiroli (“La mandragola” di Machiavelli). Nello stesso anno realizza uno spettacolo sui simbolisti francesi “Enferou ciel… qu’importe” per il Cantiere Internazionale d’Arte di Montepulciano fondato e diretto da Hans WernerHenze.
È regista e drammaturgo per 10 anni al Teatro Comunale di Alessandria, per il quale compone i testi di sei commedie musicali per bambini. Ne cura anche la messa in scena come regista. Uno di questi spettacoli, “Cappuccetto Rosso e il Lupo”, totalizza più di diecimila spettatori paganti in cinque diverse stagioni. Nello stesso periodo dirige nello stesso teatro l’allestimento di altri spettacoli, tra cui “L’amore di don Perlimplino con Belisa nel suo giardino” di Garçia Lorca, con musiche originali di Sergio Liberovici; Continua a leggere ““Storia del Costume e della Moda”di Todarello in Biblioteca, di Lia Tommi”

Conferenza sulla Resistenza del Prof. Gianni Oliva, di Lia Tommi

Alessandria: L’Associazione Culturale Libera Mente Laboratorio di Idee e l’Associazione Docenti Senza Frontiere, organizzano lunedì 4 febbraio prossimo alle ore 17, in Alessandria, via Tortona 71, nel Salone di Rappresentanza della “Basile” una conferenza del Prof Gianni OLIVA con la presentazione del suo libro dal titolo “La Grande Storia della Resistenza”, presenta il Prof Pier Luigi Cavalchini e modera il Dott. Fabrizio Priano.
La conferenza è la prima di una serie di incontri che le due Associazioni organizzeranno per parlare della storia del “Secolo Breve” così come è stato definito il XX secolo dallo storico inglese Eric Hobsbawm.
Seguirà aperitivo

Un libro dedicato a Coppi uomo: “La mia vita con Fausto”, di Lia Tommi

Alessandria: Venerdì 11 Gennaio 2019 alle ore 18, in Alessandria, via Tortona 71, presentazione del libro di LUCIANA ROTA, “LA MIA VITA CON FAUSTO”.
Interventi dell’autrice Luciana Rota, di Roberto Livraghi e Mimma Caligaris, moderatore Fabrizio Priano, Presidente dell’Associazione Culturale Libera Mente-Laboratorio di Idee.

Il primo evento in Alessandria per commemorare i 100 anni dalla nascita del Campionissimo.

Un ritratto di FAUSTO COPPI, come uomo, marito e padre prima che campione, tratto dai diari di Bruna COPPI, sua moglie per tutta la vita.
Durante la presentazione saranno esposte alcune biciclette storiche su cui ha  corso Fausto Coppi.

Sarà visibile anche la mostra fotografica “I portacolori della SIOF” curata da Mario Didier, realizzata nell’anno del #Giro100 e a 150 anni dalla storia documentata della prima bicicletta giunta in Italia ad Alessandria 1867.

Un viaggio retrospettivo negli anni Cinquanta fatto di ricordi sportivi e umani, quando Pozzolo pedalava per Fausto Coppi e i suoi Gregari. Nel 1950 nasce con la direzione tecnica del massaggiatore Biagio Cavanna il gruppo sportivo sponsorizzato dalla Società Italiana Ossidi Ferro. Uno dei primi sponsor extra settore del ciclismo agonistico.
A quell’epoca la Siof non era soltanto una fabbrica che dava lavoro ai pozzolesi. In via Garibaldi ci si andava per portare a casa la pagnotta, ma anche per partecipare con la famiglia, ad ogni livello, alle attività culturali e sportive del cosiddetto Dopolavoro. La Siof, fondata nel 1923, era il cuore pulsante del paese grazie a quel moderno “paternalismo” aziendale dei lungimiranti imprenditori Locatelli, Mazzoleni e Zanella: lì si facevano i colori (secondo una formula chimica studiata dal professor Guido Rota), lì si cantavano le canzoni, si faceva teatro, si organizzavano le gite e i viaggi fuori porta.
La mostra fotografica a cura di Mario Didier nasce al Bar Centrale di Piazza Italia, “il Bar di Ugo”, un luogo che è rimasto identico nel tempo, dalla particolare atmosfera retrò, che ha anche ispirato un romanzo di successo , edito Rizzoli: “L’ultimo gregario “, di Pier Bergonzi. Lì dove si fermava a bere un caffè un certo Gino Bartali, senza paura di incontrare quegli accaniti angeli di Coppi e i loro tifosi, tutti PortaColori della Siof.

Seguirà aperitivo.

Conferenza di Carlo Buffa ad Alessandria, di Lia Tommi

Alessandria: L’Associazione Libera Mente Laboratorio di Idee, venerdì 23 novembre alle ore 18, in Alessandria, via Tortona n. 71, presso il Salone di Rappresentanza della “ Basile”, organizza la conferenza di:
Carlo Buffa di Perrero Delegato per il Piemonte degli Ordini Dinastici di Casa Savoia, dal titolo:
“Storia e Vita dell’Ordine dei Santi Maurizio e Lazzaro”, moderatore Fabrizio Priano in qualità di Presidente dell’Associazione.

Presentazione del libro “A volte corro piano”, di Lia Tommi

Alessandria: L’Associazione Libera Mente Laboratorio di Idee, venerdì 9 novembre alle ore 18, in Alessandria, via Tortona n. 71, organizza la presentazione del libro “A volte corro piano” di Patrick Trentini, moderatore il Presidente dell’Associazione Fabrizio Priano.
Patrick Trentini è Pianista e Compositore ma anche un runner appassionato, oltre che un grande appassionato di arti marziali, di tatuaggi e di motori, insomma di tutte attività che con il pianoforte c’entrano poco o nulla.
A volte corro piano è il suo primo libro, e racconta ai musicisti la corsa ed ai runner la musica.
Il libro è abbinato ad un cd ed ogni ogni capitolo corrisponde ad un brano, naturalmente tutti scritti e registrati dall’autore.
Al termine della presentazione seguirà aperitivo con l’autore.

Primavera Universale

Book written by Vincenzo Marrazzo, in art @RefVincentius

Bricolage

Appunt'attenti di un'acuta osservatrice

Pagine digitali

INCHIESTE E RIFLESSIONI ATTORNO AI LIBRI E ALL'EDITORIA

it rains in my heart

Just another WordPress.com site

MaryannaReplay

"...I consigli lo sai, non si ascoltano mai e puoi seguire solo il tuo istinto..." (S.B.)

lementelettriche

Just another WordPress.com site

Controvento

“La lettura della poesia è un atto anarchico” Hans M. Enzensberger

imrobertastone

La vita di una piccola espatriata in dolce attesa [Mamma dal 2016 ❤️ ]

dimensioneC

Se apro la porta al mondo, forse qualcuno entrerà

Farafina's Voice

"Non si può odiare le radici di un albero e non odiare l'albero. Non si può odiare l'Africa e non odiare se stessi"- Malcom X

alessandrasolina

il mondo non è tondo

Raggio di Sole

Io ti ho sentito che piangevi, Allora son tornato, Ma tanto già lo sapevi, Che tornavo da te, Senza niente da dire, Senza tante parole, Ma con in mano un raggio di sole, Per te, Che sei lunatica, Niente teorie con te, Soltanto pratica.

Elisa Falciori

attimi imperfetti

Nuovi mondi

"La scoperta del mondo è frutto di un rapporto, come quello di un figlio con la madre" L.G.

- MIKE STEEDEN -

THE DRIVELLINGS OF TWATTERSLEY FROMAGE

Morirò quando la vita mi lascerà senza parole

Niente è normale, solo quello che si ripete più spesso.

fiorellafiorenzoni

La vita è un sillogismo d'amore!

a passo lento

pensieri di terra e d'altrove.

Bianco e Nero

Il blog artistico di Vittorio Tatti

Il Canto delle Muse

La cosa importante è di non smettere mai di interrogarsi. La curiosità esiste per ragioni proprie. Non si può fare a meno di provare riverenza quando si osservano i misteri dell'eternità, della vita, la meravigliosa struttura della realtà. Basta cercare ogni giorno di capire un po' il mistero. Non perdere mai una sacra curiosità. ( Albert Einstein )

Carassius Auratus

Come un pesce rosso in un acquario tropicale

infosannio

Pubblicazione web indipendente di informazione e notizie riprese dalla Rete, rassegna stampa su politica, economia, società e costume