Interssante presentazione e approfondimento del libro di Eco: ” Il fascismo eterno ” , di Lia Tommi

Presso la sede dell’Associazione Culturale e ASD ARTES in Alessandria, via Urbano Rattazzi, 47 si è tenuta la presentazione con commento e approfondimento del libro di Umberto ECO dal titolo “Il Fascismo eterno”, a cura del Prof. Francesco INGRAVALLE
Organizzata dall’Associazione Culturale Libera Mente-Laboratorio di Idee in collaborazione con l’Associazione F. I. M. A.Molto suggestivi gli interventi musicali in armonia con il periodo trattato a cura dell’Associazione ARTES.Molto interessante e ricca di spunti di riflessione e approfondimento la relazione del prof.Ingravalle, che ha illustrato le caratteristiche essenziali del fascismo individuate da Eco che, essendo classe 1932, ha conosciuto direttamente il fascismo.Le caratteristiche sono: il culto della tradizione, il rifiuto della modernità e conseguente orientamento anti- intellettualistico, la paura della diversità legata al mito dell’appartenenza nazionale, l’elitismo, il populismo qualitativo, l’uso di un lessico povero, semplificativo ,in grado di condizionare il comportamento collettivo.Si tratta dell’unico saggio politico di Eco in senso proprio.”Ritengo sia possibile indicare una lista di caratteristiche tipiche di quello che vorrei chiamare l”Ur-Fascismo’, o il ‘fascismo eterno’. L’Ur-Fascismo è ancora intorno a noi, talvolta in abiti civili. Sarebbe così confortevole, per noi, se qualcuno si affacciasse sulla scena del mondo e dicesse: ‘voglio riaprire Auschwitz, voglio che le camicie nere sfilino ancora in parata sulle piazze italiane!’. Ahimè, la vita non è così facile. L’Ur-Fascismo può ancora tornare sotto le spoglie più innocenti. Il nostro dovere è di smascherarlo e di puntare l’indice su ognuna delle sue nuove forme – ogni giorno, in ogni parte del mondo.” (Umberto Eco)

LiberaMente- Un’evasione culturale, di Francesca Ottobre

FRANCESCA OTTOBRE

Il progetto LiberaMente-Un’evasione culturale è nato da un’idea del Rotary Club Campania Napoli e si pone come obiettivo per l’anno 2016/2017 la realizzazione di biblioteche all’interno delle strutture ospedaliere campane.

liberamente rotary-club-napoli

Il progetto è nato dall’osservazione di una carenza imponente nelle strutture pubbliche del territorio campano e da qui l’idea di creare dei punti di cultura che possano accrescere la qualità della vita e migliorarla e incentivare la diffusione della cultura e in questo caso della lettura in luoghi dove queste non sono contemplate. Lo scopo è quello di poter offrire ai pazienti dei diversivi per poter alleggerire la loro permanenza in ospedale e cosa c’è di meglio di un buon libro?

Come è possibile donare i libri?

inviare i libri (nuovi o usati in condizioni ottimali) a casa di uno dei soci fondatori del Rotary Club, il dott. Alessandro Ganguzza presso Corso Vittorio Emanuele 54-Napoli. Potete fargli recapitare i libri tutti i giorni, possibilmente avvisando via mail all’indirizzo alessandroganguzza@gmail.com Continua a leggere “LiberaMente- Un’evasione culturale, di Francesca Ottobre”