MUSICA: REQUIEM di W.A.MOZART con DOMINIKA ZAMARA (soprano) il 20 marzo 2019 a MILANO

(by I.T.Kostka)

Un evento straordinario, un capolavoro del Grande Mozart e un cast artistico stellare. Imperdibile!

Mercoledì 20 marzo 2019 alle ore 21.00 presso la Chiesa di San Marco in Piazza San Marco 2 a Milano, verrà eseguito uno dei più grandi capolavori di W.A. Mozart: la messa funebre “Requiem in re min. KV 626” per quattro soli, coro, orchestra e organo.

Tra i solisti di altissimo rilievo internazionale di fama mondiale Dominika Zamara (soprano), Angela Lisciandra (mezzo soprano), Enrico Iviglia (tenore) e Paolo Battaglia (basso).

Con la partecipazione dell’ Orchestra dell’Associazione Mozart Italia di Milano, del Coro Bach di Milano e di Sandro Rodeghiero (maestro del coro). Direzione artistica e musicale del bravissimo Aldo Bernardi.

Biglietti in prevendita su: http://www.vivaticket.it

Punti vendita autorizzati:

Marpiosa Duomo, Milano a Memoria, Coop Lombardia, Ricori Mediastore e tanti altri.

SCUOLA, una lirica di Sandro Penna

da Elvio Bombonato. Alessandria

Negli azzurri mattini

Sandro Penna

le file svelte e nere

dei collegiali. Chini

sui libri poi. Bandiere

di nostalgia campestre

gli alberi alle finestre.  

 SANDRO  PENNA     (da “Poesie” 1927-38)

– svelte:  fa freddo.

– nere:  scure, il colore della divisa.

– collegiali:  la scuola è fuori dal collegio.

– bandiere:  simbolo.

– gli alberi:  iperbato con il soggetto in fondo.

Anche questa lirica di Sandro Penna (Perugia 1906- Roma 1977), evidenzia, come sempre in lui, la leggerezza del tocco.  Una sestina concentratissima, di estrema sintesi e musicalità assoluta: scorre via come un ruscello in Val Varaita.

Troviamo tre enjambements:  due forti che separano i complementi di specificazione, e uno debole che separa il complemento di stato in luogo figurato.

La lirica deriva dal “sublime dal basso” del Pascoli simbolista (Contini), passato attraverso la mediazione di Saba, che fu il primo a scoprire Penna, nel 1930.  Il titolo fa corpo col testo, consistente in due immagini lunghe, con in mezzo una breve, che spezza i versi 3 e 4. Collaborano alla fruizione il ritmo svelto dei settenari (accento sulla sesta sillaba); le rime ab/ ab/ cc: due alternate e una baciata; la densità semantica di ogni parola; il colorismo dominante , colore sia espresso sia sottinteso; il movimento fuori, dentro, fuori, oppure esterno, interno, esterno. Continua a leggere “SCUOLA, una lirica di Sandro Penna”

Giangiacomo Amoretti, scrittore e poeta, docente universitario di letteratura e filosofia, di Silvia Cozzi

La redazione di Alessandria today, è lieta di presentare ai propri lettori il Professor Giangiacomo Amoretti, scrittore e poeta, docente universitario di letteratura e filosofia, di Silvia Cozzi

10420243_10203699598641418_219881124326484008_n

La lirica di Giangiacomo Amoretti è il frutto di uno studio approfondito della metrica. I suoi versi, sempre velati da un alone di mistero, si snodano agili e avvolgenti grazie  al sapiente utilizzo dell’enjambement.
E’ inevitabile lasciarsi trascinare da uno stile coinvolgente in un’atmosfera a tratti mistica e surreale.
Lo presento ai lettori di Alessandria Today con una breve biografia e tre delle sue splendide poesie.

La sua silloge “Come un canzoniere” edita da Aracne di Roma, è acquistabile online  tramite il seguente link
http://www.aracneeditrice.it/index.php/pubblicazione.html?item=9788854839700

Silvia Cozzi

************

Giangiacomo Amoretti è nato ad Imperia e vive a Genova, dove ha insegnato per molti anni Letteratura italiana presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università.

Ha scritto saggi sulla storia della critica letteraria, sulla poesia romantica, sulla letteratura ligure ottocentesca e novecentesca e sulla poesia italiana più recente. Con Giorgio Bàrberi Squarotti e Giannino Balbis ha curato una Storia e antologia della letteratura italiana in sei volumi per i licei (editore Atlas).

Ha pubblicato una raccolta di poesie nel volume Tre poeti (Genova, Zaccagnino, 2004), cui hanno contribuito anche Giorgio Bàrberi Squarotti e Giannino Balbis. Successivamente ha dato alle stampe un volume di liriche: Come un canzoniere (Roma, Aracne, 2011), con il quale ha vinto il Premio Gozzano per la poesia 2015.

Nel 2006, nel 2007, nel 2008, nel 2011 e nel 2012 ha vinto il primo premio del concorso di poesia in forma chiusa organizzato dal Cenacolo studi “Michele Ginotta” nel comune di Barge in provincia di Cuneo.

Altre poesie di Giangiacomo Amoretti sono apparse in diverse riviste in cartaceo e online. Continua a leggere “Giangiacomo Amoretti, scrittore e poeta, docente universitario di letteratura e filosofia, di Silvia Cozzi”

Ad Alessandria, dal 5 all’8 luglio, quattro giorni di danza, musical e opera lirica con il Festival delle Celebrazioni

Ad Alessandria, dal 5 all’8 luglio, quattro giorni di danza, musical e opera lirica con il Festival delle Celebrazioni

Questo slideshow richiede JavaScript.

Alessandria: Si chiama Festival delle Celebrazioni la kermesse che la Città di Alessandria propone ai suoi cittadini dal 5 all’8 luglio 2018 e che fa parte di #Alessandria850: gli eventi atti a festeggiare gli 850 anni dalla fondazione della Città (1168-2018).

Il Festival, ideato da Vento di Eventi e dal portale web iodanzo.com (entrambe realtà leader nel settore della danza e del musical), è promosso dall’Amministrazione Comunale di Alessandria (Assessorato alle Manifestazioni ed Eventi, guidato dall’Assessore Cherima Fteita) ed è stato inserito dal Ministero dei Beni Culturali (MIBACT) nel Calendario dell’Anno Europeo del Patrimonio Culturale 2018: onorificenza che è toccata a ben pochi eventi italiani e che rende ancora più importante questo evento.

Le quattro serate, che si svolgeranno (ad ingresso libero e gratuito) ad Alessandria in Piazza Giovanni XXIII (piazza Duomo) a partire dalle ore 21, commemoreranno — da qui il titolo ‘Festival delle Celebrazioni’ —altrettante personalità straordinarie e universalmente ammirate, che hanno fatto grande l’Italia nel mondo: si celebrerà dunque il centocinquantenario dalla morte di Gioachino Rossini (2018), il quinto centenario dalla morte di Leonardo da Vinci (2019), il centenario della nascita di Federico Fellini (2020) e il settimo centenario dalla morte di Dante Alighieri (2021). Continua a leggere “Ad Alessandria, dal 5 all’8 luglio, quattro giorni di danza, musical e opera lirica con il Festival delle Celebrazioni”

LA MASSAIA METAFISICA, di Emily  Dickinson, recensione di Elvio Bombonato

LA MASSAIA METAFISICA, di Emily  Dickinson, recensione di Elvio Bombonato

200px-Emily_Dickinson_daguerreotype_(Restored)

Lei spazza con colorate scope –

e frammenti  indietro lascia.

Oh massaia della sera in Occidente –

torna indietro e spolvera lo stagno!

Un filaccio scarlatto ti è caduto –

ti è caduto un filo ambrato.

Adesso nell’intero Oriente hai steso

logori stracci smeraldini!

E ancora, lei usa le sue scope colorate,

e ancora i grembiuli si librano nel cielo,

in soffici stelle si dissolvono le scope –

e quindi il mio sogno va lontano.

EMILY DICKINSON  (titolo e traduzione miei)

Continua a leggere “LA MASSAIA METAFISICA, di Emily  Dickinson, recensione di Elvio Bombonato”