M5S.Beghin: LE ECCELLENZE PIEMONTESI APPRODANO AL PARLAMENTO EUROPEO CON “MADE IN PIEMONTE”

LE ECCELLENZE PIEMONTESI APPRODANO AL PARLAMENTO EUROPEO CON “MADE IN PIEMONTE”

L’evento, organizzato dall’eurodeputata del MoVimento 5 Stelle Tiziana Beghin, si è diviso tra una tavola rotonda in cui si è discusso di internazionalizzazione del brand “Piemonte”, e un cocktail con degustazione di prelibatezze locali ed esposizione di prodotti d’alto artigianato.

12345

Il 6 marzo si è tenuto, a Bruxelles, “Made in Piemonte: Eccellenze in Movimento”, evento organizzato dall’eurodeputata del MoVimento 5 Stelle Tiziana Beghin.

La prima parte della giornata è stata dedicata a una tavola rotonda presso il Parlamento europeo, suddivisa in due panel: nel primo sono intervenuti Roberto Moncalvo, presidente di Coldiretti Piemonte, Tino Cornaglia, presidente di Banca d’Alba, e Roberto Berruti, responsabile delle politiche agricole della Rappresentanza Permanente d’Italia presso l’UE. La discussione si è sviluppata sul ruolo che istituzioni, enti e imprenditori possono recitare per la promozione e l’internazionalizzazione del brand “Piemonte”. Nella seconda sessione, invece, lo spazio è stato riservato a Roberta Ceretto, dell’omonima azienda vinicola, Mattia Fiorindo, di FIMA Carlo Frattini, e Sergio Capaldo, presidente del Consorzio di Allevatori “La Granda”: tre case history di successo che hanno fatto conoscere al mondo intero il nome del Piemonte, e che sono state supportate dai dati forniti dal Prof. Florindo Carniato dell’Università di Pavia.

È da tempo che avevo in mente questa giornata – spiega Tiziana Beghin -, da un lato per raccontare agli operatori le azioni fatte dal Parlamento europeo per aiutare le eccellenze del nostro territorio e proteggerle da squilibri determinati da eccessive importazioni, come nel caso notissimo del riso; dall’altro per raccogliere informazioni da chi oggi sta già vivendo l’internazionalizzazione, e può essere da sprone per altri imprenditori. In un’era in cui la globalizzazione ha reso la concorrenza sempre più spietata, ritengo fondamentale arrivare a un lavoro di grande convergenza nelle filiere dei diversi settori per promuovere fuori dall’Italia un’identità forte del Piemonte, creando un brand che sia immediatamente riconoscibile nel mondo. Continua a leggere “M5S.Beghin: LE ECCELLENZE PIEMONTESI APPRODANO AL PARLAMENTO EUROPEO CON “MADE IN PIEMONTE””

SALARIO MINIMO, MATRISCIANO (M5S): COLMIAMO GAP CON ALTRI PAESI UE, CI ASPETTIAMO COLLABORAZIONE DA SINDACATI E ASSOCIAZIONI DATORIALI

SALARIO MINIMO, MATRISCIANO (M5S): COLMIAMO GAP CON ALTRI PAESI UE, CI ASPETTIAMO COLLABORAZIONE DA SINDACATI E ASSOCIAZIONI DATORIALI

 

ROMA, 6 MARZO 2019 – “La settimana prossima, con il ciclo di audizioni che coinvolgerà parti sociali e associazioni datoriali, in Commissione Lavoro al Senato cominceremo a discutere il disegno di legge a prima firma Nunzia Catalfo per l’istituzione del salario minimo orario.

Matrisciano

storica battaglia del MoVimento 5 Stelle, che per primo nel 2013 ha messo sul tavolo questo tema completamente dimenticato dai vecchi governi, in primis quelli di sinistra. Basta con stipendi da 3 o 4 euro all’ora, ridiamo dignità al lavoro e ai lavoratori e contemporaneamente riduciamo il cuneo fiscale”.

Così in una nota Susy Matrisciano, senatrice del MoVimento 5 Stelle membro della Commissione Lavoro, relatrice del provvedimento. “L’Italia è uno dei pochi Paesi europei a non avere un salario minimo fissato per legge – ricorda la parlamentare pentastellata – non a caso quasi il 12% dei lavoratori dipendenti riceve una retribuzione inferiore ai minimi contrattuali. Perciò non c’è più tempo da perdere. Continua a leggere “SALARIO MINIMO, MATRISCIANO (M5S): COLMIAMO GAP CON ALTRI PAESI UE, CI ASPETTIAMO COLLABORAZIONE DA SINDACATI E ASSOCIAZIONI DATORIALI”

M5S: “Dalla Manovra del Popolo al Reddito di Cittadinanza”

M5S: “Dalla Manovra del Popolo al Reddito di Cittadinanza”

Confronto sabato 9 marzo con i parlamentari 

Alessandria – “Dalla manovra del popolo al reddito di cittadinanza”: questo il titolo del convegno, organizzato dalla senatrice alessandrina Susy Matrisciano (capogruppo Commissione Lavoro e Previdenza sociale del Senato) che si terrà sabato 9 marzo, a partire dalle ore 15,30 ad Alessandria, presso l’ex Taglieria del pelo di Via Wagner 38/D. L’ingresso è libero.

susy-matrisciano

“Perché vale la pena partecipare? Perché parleremo di interventi come la manovra finanziaria, il reddito di cittadinanza e quota cento, che hanno ripercussioni sulla vita di tutti noi ed ogni alessandrino avrà l’opportunità di conoscerne gli effetti direttamente dalla voce delle persone che hanno contribuito alla loro realizzazione. Tutto ciò senza filtri ed avendo l’opportunità di interfacciarsi e chiedere risposte”, commenta Susy Matrisciano.

ll parterre di relatori è nutrito e di alto livello. All’evento parteciperanno infatti il Sottosegretario allo Sviluppo Economico Davide Crippa ed i parlamentari Elisa Pirro (capogruppo Commissione Bilancio del Senato); Lucia Azzolina (Commissione Istruzione della Camera); Luca Carabetta (vicepresidente della Commissione Attività Produttive della Camera); Fabiana Dadone ed Elisa Tripodi (Commissione Affari Istituzionali della Camera); Celeste D’Arrando (capogruppo Commissione Affari Sociali della Camera) e Paolo Romano (Commissione Trasporti e Telecomunicazioni della Camera). Ogni invitato relazionerà sui lavori e le attività svolte nella propria commissione. Continua a leggere “M5S: “Dalla Manovra del Popolo al Reddito di Cittadinanza””

Decretone, Matrisciano (M5S): reddito cittadinanza equo e giusto

Decretone, Matrisciano (M5S): reddito cittadinanza equo e giusto

“Il Reddito di Cittadinanza è una misura che pone un’attenzione altissima sulle donne. A maggior ragione visto il fatto che l’Italia, come testimoniato da un rapporto del World Economic Forum sul Global Gender Gap, è il Paese con il più alto numero di donne iscritte all’università ma, allo stesso tempo, fanalino di coda per occupazione femminile.

intervento reddito cittadinanza.jpg

Un circolo vizioso che dobbiamo assolutamente spezzare, e per farlo il Reddito di Cittadinanza è un elemento importantissimo”.

Così Susy Matrisciano, senatrice del MoVimento 5 Stelle membro della Commissione Lavoro, intervenendo in Aula durante la discussione del Decretone. “Infatti questa è una misura per il lavoro equa, giusta, di vera emancipazione visto che alle donne viene riconosciuto un ruolo assolutamente paritario all’interno del nucleo familiare che percepisce il reddito di cittadinanza.

Sarà un’occasione di vero riscatto per quelle tantissime donne che abbiamo incontrato in questi anni e ci hanno raccontato le loro difficoltà, le paure, i progetti che avrebbero voluto realizzare per loro e per i loro cari ma che si sono infranti contro le difficoltà che comporta il non avere un impiego”, prosegue. Continua a leggere “Decretone, Matrisciano (M5S): reddito cittadinanza equo e giusto”

Matrisciano M5S: La pdl di Fornaro su Pernigotti è un pannicello caldo

Matrisciano M5S: La pdl di Fornaro su Pernigotti è un pannicello caldo

“La proposta di legge di Fornaro, oltre a presentare profili di incostituzionalità, è un pannicello caldo. Infatti prevedere la semplice decadenza del marchio in caso di spostamento della produzione non basta. Serve dell’altro.

Susy Matrisciano

La proposta su cui sta lavorando il Ministro Di Maio al MiSE è più completa e risponde a due necessità: quella di prevedere una eventuale procedura di salvaguardia del marchio nel caso in cui l’azienda entri in crisi e – soprattutto – fare in modo che la capacità dell’azienda stessa di essere ricollocata sul mercato resti inalterata.

Non servono iter veloci delle pdl per piantare delle bandierine, al contrario occorrono provvedimenti fatti bene che risolvano i problemi alla radice”.

Susy Matrisciano

Portavoce M5S al Senato della Repubblica

Capogruppo M5S 11ª Commissione permanente (Lavoro pubblico e privato, previdenza sociale)

ASTI-CUNEO, MATRISCIANO (M5S): COMPLETAMENTO SAREBBE SVOLTA EPOCALE PER PIEMONTE

ASTI-CUNEO, MATRISCIANO (M5S): COMPLETAMENTO SAREBBE SVOLTA EPOCALE PER PIEMONTE

Roma 21 febbraio 2019 – “Accogliamo con grandissima soddisfazione le notizie del ministro Toninelli in merito alla Asti-Cuneo: è innegabile che il completamento della tratta stradale rappresenterebbe una svolta per la viabilità del Piemonte e dell’intero Nord-Ovest, altro che Tav. Apprendere che si è vicini a una soluzione ci conforta”.

url.jpg

Così, in una nota, la senatrice piemontese Susy Matrisciano.

“E’ fondamentale – sottolinea – che si completi l’autostrada senza aggravi dei pedaggi sulla A4, come ci ha prefigurato lo stesso ministro, e uscire dal caos totale delle proroghe infinite. Oggi arriva un segnale importante dal tavolo del Mit: si parla tanto di avversione dell’esecutivo verso le grandi opere, questo caso dimostra che invece non solo non ci sono preclusioni, ma al contrario laddove si tratta di infrastrutture utili si lavora per procedere spediti”.

Susy Matrisciano

Portavoce M5S al Senato della Repubblica

Grandi opere, Massimo Berutti (FI): “dalla Asti-Cuneo alla TAV i Cinque Stelle non possono bloccare il futuro del Paese”

Grandi opere, Massimo Berutti (FI): “dalla Asti-Cuneo alla TAV i Cinque Stelle non possono bloccare il futuro del Paese”

Roma, 20 febbraio 2019 – “Completare l’autostrada Asti-Cuneo, un’infrastruttura che darà un contributo fondamentale a supporto della competitività dell’intero Piemonte, e collegare l’Italia alla Francia con l’Alta velocità a vantaggio delle persone, di chi lavora e di chi crea lavoro sono due obiettivi imprescindibili per il Paese.

Massimo Berutti

Ora che siamo prossimi alla possibilità di completare le due opere, così da rafforzare la rete infrastrutturale piemontese e inserire l’Italia nei principali corridoi europei, è assurdo pensare di fermare le prosecuzioni come vogliono fare i Cinque Stelle”.

Lo dichiara il Senatore di Forza Italia Massimo Berutti in relazione alla mozione sulla TAV presentata da Forza Italia in Senato per impegnare il Governo a dare piena attuazione all’Accordo ratificato dal Parlamento italiano che ha riconosciuto all’opera una valenza strategica; a garantire un adeguato piano finanziario con programmazione pluriennale nella più ampia trasparenza, rispetto dei territori coinvolti e dell’ambiente; ad assumere iniziative per garantire gli stanziamenti per la realizzazione delle opere previste dal piano strategico e a coinvolgere la Commissione europea nella programmazione di ulteriori risorse. Continua a leggere “Grandi opere, Massimo Berutti (FI): “dalla Asti-Cuneo alla TAV i Cinque Stelle non possono bloccare il futuro del Paese””

M5S: “Pride” iniziativa che fa bene alla città, ora serve un Piano Antidiscriminazione

M5S: “Pride” iniziativa che fa bene alla città, ora serve un Piano Antidiscriminazione

“Abbiamo appreso con molto favore la notizia del primo “Pride” per la città di Alessandria, promosso dall’associazione Tessere le identità, da anni in prima linea nella lotta contro le discriminazioni.

M5S

E’ errato pensare che la manifestazione riguardi solo la comunità LGBT, ogni evento che metta al centro le libertà sociali e culturali riguarda tutti i cittadini, nessuno escluso.

Per questo si tratta di un’iniziativa che fa bene alla città e per una volta dobbiamo complimentarci con il sindaco Cuttica per averla sostenuta”, questo il commento dei consiglieri comunali Michelangelo Serra e Francesco Gentiluomo e dei candidati alla Regione, espressione del gruppo cittadino, Sean Sacco e Sonia Fogagnolo.

“C’è ancora molto da fare in tema di diritti e libertà e i fatti di cronaca ce lo confermano tutti i giorni. Per questo riteniamo importante che la città faccia ancora un passo in questa direzione e si doti di un “Piano antidiscriminazione”, un progetto che declini il tema a 360 gradi, volto a diffondere la cultura del rispetto e dell’inclusione sociale, anche con uno specifico sportello per monitorare il fenomeno ed offrire assistenza”.

“E’ altresì necessario – proseguono gli esponenti del Movimento 5 Stelle – potenziare la legge regionale contro le discriminazioni approvata nel 2016, che ha visto la luce anche grazie al sostegno del Movimento 5 stelle, ma che può contare su risorse economiche insufficienti per offrire un supporto adeguato alle vittime di discriminazioni”.

Il gruppo consiliare M5S Alessandria,

Sonia Fogagnolo e Sean Sacco, candidati al consiglio regionale

M5S Alessandria. Interpellanza: Riapertura della Piscina interna al Cissaca

M5S Alessandria. Interpellanza: Riapertura della Piscina interna al Cissaca

Il M5S di Alessandria ha presentato un Interpellanza al Presidente del Consiglio Comunale in merito alla riapertura della piscina interna al Consorzio Cissaca. Segue il testo integrale della stessa:

M5S

Al Presidente del Consiglio Comunale Alessandria 4/2/2019

INTERPELLANZA

Ai sensi dell’art. 57 del Regolamento del Consiglio Comunale

Oggetto: Riapertura della Piscina interna al Cissaca

Premesso che nei locali del Cissaca è presente una piscina riscaldata attrezzata all’uso per persone portatrici di disabilità.

Appurato che la piscina è chiusa dal 31 Luglio 2018, che il 6 Settembre 2018 è stato pubblicato un bando per il suo affidamento che pero’ dopo l’assegnazione è stato revocato dopo un parere dell’ANAC chiesto dal Cissaca stesso.

Verificato che ad oggi non è ancora stato pubblicato un nuovo bando.

il sottoscritto Consigliere Comunale, interpella il Sindaco per sapere lo stato di avanzamento del nuovo bando e quando è previsto che la piscina verrà riaperta al pubblico.

I Consiglieri Comunali

Michelangelo Serra

Francesco Gentiluomo

M5S Alessandria. Interpellanza: Stato di fatto del progetto Housing Sociale San Michele

M5S Alessandria. Interpellanza: Stato di fatto del progetto Housing Sociale San Michele

Il M5S di Alessandria ha presentato un Interpellanza al Presidente del Consiglio Comunale, in merito allo stato di fatto del progetto Housing Sociale San Michele, Segue il testo integrale della stessa:

M5S

Al Presidente del Consiglio Comunale Alessandria 4/2/2019

INTERPELLANZA

Ai sensi dell’art. 57 del Regolamento del Consiglio Comunale

Oggetto: Stato di fatto progetto Housing Sociale San Michele.

Premesso che nel 2008 la Giunta comunale Fabbio ha ricevuto un finanziamento regionale per la realizzazione di 4 progetti sperimentali di “social housing” di cui tre sono ancora in attesa di realizzazione in un immobile sito a San Michele messo a disposizione dalla Parrocchia dei Santi Michele e Carlo in comodato d’uso trentennale. I lavori sarebbero dovuti essere completati nel 2012.

Appurato che la precedente giunta ha messo a bilancio un importo di 500 mila euro per poter terminare i lavori.

Verificato che per i tre progetti insiste un finanziamento regionale di circa 1 milione e 300 mila euro condizionato alla fine dei lavori e alla messa in funzione dei progetti previsti dal bando.

il sottoscritto Consigliere Comunale, interpella il Sindaco per sapere: Qual’e’ lo stato di fatto dei lavori e a che punto sono i progetti.

I Consiglieri Comunali

Michelangelo Serra

Francesco Gentiluomo

M5S Alessandria. Interpellanza: Ripristinare condizioni di sicurezza dei manufatti sui marciapiedi

M5S Interpellanza: Ripristinare condizioni di sicurezza dei manufatti sui marciapiedi

INTERPELLANZA-Marciapiedi centro

Il M5S di Alessandria ha presentato un Interpellanza al Presidente del Consiglio Comunale, in merito alla necessità di ripristinare le condizioni di sicurezza sei manufatti sui marciapiedi pubblici della città. Segue il testo integrale della stessa:

Al Presidente del Consiglio Comunale Alessandria 8/2/2019

INTERPELLANZA

Ai sensi dell’art. 57 del Regolamento del Consiglio Comunale

Oggetto: Ripristinocondizionidisicurezzadeimanufattisumarciapiedipubblici

Premesso che la manutenzione di caditoie, bocche di lupo e altri manufatti di proprietà pubblica, privata e condominiale presenti sui marciapiedi di Alessandria restano a carico del proprietario.

Appurato che in molti casi essi sono degradati e presentano buche, danneggiamenti, mancate manutenzioni che causano condizioni di pericolo per i pedoni, soprattutto disabili e bambini. Specialmente si segnalano le condizioni dei marciapiedi in Via Verdi nel marciapiede opposto al n.13, in Via Piacenza n.29, via Faa di Bruno n. 60, via Cremona n.5. Foto in allegato

Verificato che queste mancate manutenzioni possono portare a gravi pericoli per la cittadinanza e le FFOO come accaduto nell’Agosto 2017 con tre feriti con fratture e lesioni gravi in Corso Crimea.

il sottoscritto Consigliere Comunale, interpella il Sindaco per sapere – Se l’amministrazione ha già segnalato ai rispettivi proprietari la situazione di degrado e pericolo delle strutture e se ha già imposto interventi di ripristino e messa in sicurezza delle stesse. – Se è intenzione dell’amministrazione avvisare pubblicamente proprietari e soggetti responsabili di verificare la messa in sicurezza di manufatti privati su strada pubblica affinché si prevengano gravosi incidenti.

I Consiglieri Comunali

Michelangelo Serra

Francesco Gentiluomo

Un atto di giustizia sociale, di Pier Carlo Lava

Un atto di giustizia sociale

di Pier Carlo Lava

Premettiamo che con quanto segue non vogliamo fare il difensore d’ufficio di nessuno ma solo esternare le nostre considerazioni come cittadini su un argomento alquanto discusso e come al solito in politica criticato, senza attendere i tempi tecnici necessari per valutare serenamente quale potrà essere l’effettiva dimensione dei risultati conseguenti.

Un atto di grande giustizia sociale Poveri

Mal che vada sarà stato un grande atto di giustizia sociale e per come sono andate le cose negli ultimi 20 anni è un salto di qualità non da poco, lo aspettano poco meno del 10% degli italiani, sono circa 5milioni di poveri che negli ultimi 10 anni sono quasi raddoppiati (infatti erano 2,5 milioni).

“In Italia vivono 5 milioni di individui in condizione di povertà assoluta, il massimo dal 2005 sia in termini di famiglie (1,778 milioni, pari al 6,9% delle famiglie residenti) che in termini di singole persone (8,4% dell’intera popolazione). È il dato – aggiornato al 2017 – che ha fornito il presidente dell’Istat Maurizio Franzini durante un’audizione sulla Nota al Documento di economia e finanza del governo. Il fenomeno interessa il 6,2% dei cittadini italiani (3 milioni 349 mila) e il 32,3% degli stranieri (1 milione e 609 mila persone)”.***

Stiamo parlando del reddito di cittadinanza e di pensione, una misura di giustizia sociale e di equità nei confronti delle fasce più deboli della popolazione, disoccupati e pensionati al minimo, varata dal tanto criticato Governo giallo verde, che per alcune decisioni potrà anche essere discutibile ma a nostro modesto avviso non per questa. Continua a leggere “Un atto di giustizia sociale, di Pier Carlo Lava”

M5S: Il caso “Castellazzo Soccorso” emblema dei danni che può fare certa politica.

M5S: Il caso “Castellazzo Soccorso” emblema dei danni che può fare certa politica

1200px-five_star_movement.svg_

Alessandria: “La situazione paradossale che sta vivendo una realtà virtuosa come Castellazzo Soccorso, punto di riferimento del trasporto sanitario provinciale che rischia dopo trent’anni di chiudere i battenti, ci riempie di sdegno. Questa vicenda rappresenta l’emblema dei danni che può fare una politica superficiale e lontana anni luce dalle esigenze dei territori”: questo il commento dei portavoce nel Comune di Alessandria Michelangelo Serra e Francesco Gentiluomo e dei due candidati alla Regione, espressione del gruppo cittadino, Sean Sacco e Sonia Fogagnolo.

“E’ inconcepibile che un fiore all’occhiello del volontariato piemontese si stia spegnendo a causa della delibera della Giunta Regionale (DGR n.48 – 7791), che stabilisce per il periodo 2019-2022 gli schemi di accordo per le attività di trasporto sanitario. Il provvedimento ha infatti consentito aggregazioni tra associazioni senza esplicitarne caratteristiche e limiti. Una miopia che ha provocato l’esclusione di Castellazzo Soccorso da ogni servizio in convenzione con l’ospedale. Chi ha causato questa situazione incresciosa, che non riguarda soltanto la Onlus di Castellazzo, ha il dovere di mettere subito mano al provvedimento”, aggiungono gli esponenti del Movimento 5 Stelle.

I consiglieri e i candidati regionali del M5S Alessandria

M5S. Bassa Valle Scrivia: quale futuro per la nostra agricoltura?

Bassa Valle Scrivia: quale futuro per la nostra agricoltura?

Il Movimento 5 Stelle di Castelnuovo Scrivia, venerdì 18 gennaio alle 20.45, organizza una serata di confronto dal titolo: “Bassa Valle Scrivia: Quale futuro per la nostra agricoltura?” presso la sala Pessini in Piazza Vittorio Veneto. Gli agricoltori presenti potranno interloquire, moderati dal Consigliere Nabila Balduzzi, con il Senatore Fabrizio Trentacoste, la Senatrice Susy Matrisciano, l’Europarlamentare Tiziana Beghin e il Consigliere regionale e agricoltore Paolo Mighetti.

serata agricoltura castelnuovo scrivia.jpeg

L’agricoltura si trova oggi ad affrontare molteplici criticità, la volubilità dei mercati sempre più depressi e con domanda interna in calo, sia dalle politiche di questo modello di Europa che si sono concretizzate in un eccesso di burocrazia e di restrizione creditizia che stanno impedendo di fatto lo sviluppo e la crescita del settore.

Ad aggravare il tutto l’incombenza dei cambiamenti climatici i cui effetti potrebbero essere devastanti minando l’esistenza delle aziende in un prossimo futuro. Occorre urgentemente dare delle risposte in ambito politico sia nazionale che regionale in chiave non assistenzialistica ma di attenzione e di rilancio di un settore che ancora può dare molto in termini di Pil e occupazione. Continua a leggere “M5S. Bassa Valle Scrivia: quale futuro per la nostra agricoltura?”

Vittoria M5S: La Commissione Europea conferma i dazi sul riso cambogiano importato in Europa da Cambogia e Birmania

Vittoria M5S: La Commissione Europea conferma i dazi sul riso cambogiano importato in Europa da Cambogia e Birmania

Tiziana Beghin, eurodeputata del MoVimento 5 Stelle, accoglie con soddisfazione la decisione dell’esecutivo europeo: “Era il 2014 quando iniziammo la battaglia a tutela del nostro riso: finalmente le 4000 imprese italiane potranno respirare una boccata d’ossigeno

tiziana-beghin

Era il 14 dicembre 2018 quando il Consiglio europeo, non avendo raggiunto una posizione univoca, passava alla Commissione la palla per la decisione sull’implementazione della clausola di salvaguardia sul riso proveniente da Cambogia e Birmania, a cui l’Europa aveva concesso, con un precedente accordo, importazioni a dazio zero.

Oggi, il Collegio dei Commissari si è finalmente espresso in favore del provvedimento, per soddisfazione del MoVimento 5 Stelle: “Era il 2014 – dice Tiziana Beghin, eurodeputata del M5S – quando iniziammo la nostra campagna a tutela del riso italiano, messo in pericolo da un vertiginoso aumento del 4.000% delle importazioni da Cambogia e Birmania, passate da 5 a 386 mila tonnellate, che aveva generato una forte distorsione del mercato con contrazioni dei prezzi fino al 40%”.

Oggi – continua Beghinsiamo molto soddisfatti dell’esito della nostra battaglia, che in questi anni ci ha visto al fianco di risicoltori e rappresentanti di categoria. Grazie alla nostra ininterrotta pressione istituzionale e a un perfetto gioco di squadra possiamo festeggiare l’introduzione di un dazio di 175€ a tonnellata sul riso cambogiano e birmano: finalmente le 4000 imprese e famiglie che producono un’eccellenza tutta italiana potranno respirare una boccata d’ossigeno”.