“Il sentiero della freccia, Il mio viaggio in Terra Santa”, di Marco Deambrogio

“Il sentiero della freccia, Il mio viaggio in Terra Santa”, di Marco Deambrogio

Associazione SpazioIdea di Alessandria, in collaborazione con

-Circolo Provinciale della Stampa-

-Circolo Filatelico Numismatico di Alessandria-

sono lieti di invitare la S.V. Mercoledì 22 maggio 2019 ore 21.00 Auditorium Cultura e Sviluppo, Piazza De Andrè 76 Alessandria. Marco Deambrogio in dialogo con Ketti Porceddu “Il sentiero della freccia, Il mio viaggio in Terra Santa”

Il sentiero  Deambrogio.jpg

La vita di Marco Deambrogio è un susseguirsi di avventure degne di un romanzo d’altri tempi. Marco è un’anima libera che ha realizzato i suoi sogni e una testimonianza vivente di come un essere umano possa cambiare radicalmente il proprio destino e, perseverando nel coltivare il seme della speranza, risorgere ogni volta dalle proprie ceneri. In questo suo ultimo capitolo della trilogia iniziata con “Le tre vie della vita” e proseguita con “Ho incontrato Dio in bicicletta”, ci regala un altro racconto senza filtri, un dialogo profondo con le proprie emozioni più recondite sulla strada che lo conduce a Gerusalemme.

Il protagonista è un uomo con due cuori: uno ribelle e fuorilegge, l’altro pacato e silente. Si imbarca su una nave mercantile, e come gli antichi pellegrini attraversa il Grande Mare per raggiungere le coste della terra Santa e mantenere fede alla parola data, sciogliendo il nodo del voto di giungere al Santo Sepolcro di Gerusalemme. Un viaggio ricco di colpi di scena che diventa una guida per vincere le nostre paure, seguire i nostri sogni e aprire i cuori all’incontro e al nuovo giorno.

Ingresso libero.

CIA: Agricoltura casalese, tra successi e buoni propositi

CIA: Agricoltura casalese, tra successi e buoni propositi

Momento importante per l’agricoltura della zona di Casale Monferrato, come dimostrato dalla partecipazione degli agricoltori all’Assemblea dei soci Cia svolta ieri nella sede del Parco del Po. Progettualità e successi conseguiti dall’impegno sindacale sono stati i temi trattati all’incontro, con alcuni riferimenti anche alle novità fiscali (come la fatturazione elettronica) e ai corsi di aggiornamento e formazione organizzati dalla Cia.

agricolturacasaleseciaassemblea_casale

La relazione di apertura della vicepresidente di Zona Simona Gaviati ha illustrato, tra le varie considerazioni, l’opportunità per i titolari di agriturismi a partecipare al concorso di Agrichef con tappa regionale (Biella, 25 febbraio) quindi nazionale (Roma, mese di marzo); a seguire, la consegna al vicepresidente della Provincia Federico Riboldi del documento di definizione di un progetto di manutenzione infrastrutturale del territorio, elaborato dalla Confederazione. Lo stesso Riboldi si è a lungo soffermato, su richiesta degli agricoltori, sul tema del contenimento della fauna selvatica e delle specie dannose per l’agricoltura (in particolare, nutrie e piccioni, catturati nelle città e rilasciati nelle campagne), sul rapporto con gli enti di caccia e il mondo venatorio, sull’equilibrio naturale da gestire con i risvolti che creano i Parchi di tutela.

Un successo riscontrato dall’impegno sindacale portato avanti a tutti i livelli, è quello dell’introduzione dei dazi – dallo scorso 18 gennaio – sul riso importato da Cambogia e Birmania, come spiegato dal produttore associato Marco Deambrogio. Continua a leggere “CIA: Agricoltura casalese, tra successi e buoni propositi”