Marte alla minima distanza dalla Terra, il 31 luglio il pianeta rosso sarà ben visibile al tramonto

Marte alla minima distanza dalla Terra, il 31 luglio il pianeta rosso sarà ben visibile al tramonto

A meno di 58 milioni di chilometri, la prossima volta nel 2020
Ansa

A blood moon over Madrid skyline during a total lunar

MARCOS DEL MAZO VIA GETTY IMAGES

https://www.huffingtonpost.it

La notte del 27 luglio ha accompagnato la Luna durante l’eclissi del secolo. Il 31 Marte dà di nuovo appuntamento ad astronomi e appassionati: raggiungerà infatti la distanza minima dalla Terra, pari a 57.590.630 chilometri. Era dal 2003 che non si avvicinava così tanto. Per il prossimo incontro ravvicinato bisognerà aspettare il 6 ottobre 2020.

Il pianeta rosso sarà ben visibile a partire dal tramonto.

Raggiungerà il punto più vicino alla Terra intorno alla mezzanotte tra il 31 luglio e l’1 agosto. Poi, a partire da metà agosto, la sua luminosità inizierà a essere più debole. “Avendo un’orbita ellittica, Marte si trova periodicamente a una distanza minima e una massima dalla Terra, che non sono sempre le stesse”, ha spiegato all’ANSA Silvia Casu, dell’Istituto Nazionale di Astrofisica (Inaf)-Osservatorio Astronomico di Capodimonte.

Le distanze variano anche per il disturbo dovuto all’attrazione gravitazionale di Giove. L’incontro da record degli ultimi 60.000 anni, secondo la Nasa, è stato quello del 2003: per batterlo, occorrerà attendere il 2287. Continua a leggere “Marte alla minima distanza dalla Terra, il 31 luglio il pianeta rosso sarà ben visibile al tramonto”