TUTTO IN UNO – pensiero di Ambra Marina

TUTTO IN UNO – pensiero di Ambra Marina

22221612_1676780419060535_3137224335427049123_n876

Non ho tempo

Noi siamo lo spazio, il tempo, le sensazioni palpabili.

Noi siamo tutto in uno, siamo l’essenza di ogni cosa

basta saper ascoltare noi stessi e gli altri,

quante cose da scoprire!.. L’essere umano uno scrigno… dobbiamo saper ascoltare, ascoltare le parole ,il vento, le foglie, ascoltare noi stessi e gli altri ascoltare, ascoltare con attenzione, non si ascolta più si è distratti dal nulla, si, perchè, le cose sono nulla, abbiamo dimenticato il dolce suono delle parole dette al momento giusto.No, ora si dice. “non ho tempo”

Ambra Marina. Poesia di Maria Di Loro

” A MIO PADRE – L’ULTIMO MIO SALUTO.. “, di Ambra Marina

” A MIO PADRE – L’ULTIMO MIO SALUTO.. “, di Ambra Marina

A mio Padre

Papà… sei addormentato, sono le 21 e 21,

chissà perchè mi è venuto istintivamente di guardare l’ora, ma l’ho fatto.

Ora sei libero anche tu.

Siete liberi finalmente te e mamma, ora siete insieme come ho sempre desiderato

Era il mio sogno fin da quando ero piccola vedervi insieme sereni…

ma pochi giorni ricordo sereni.

Poi due strade diverse… io nel mezzo divisa in due.

Papà non viene nessuno, ma a noi cosa ce ne importa…

io e te siamo stati sempre soli e non capiti,

avidi d’amore ma saziati mai… come volevamo noi.

Libero papà, si libero come la tua essenza,

ora nessuno può tenerti prigioniero,

tu eri il vento non si può trattenere il vento.

La morte stessa, l’hai raggirata benissimo,

ti ho visto andar via, ma la morte non ti ha sfiorato,

sei passato oltre senza che lei se ne accorgesse,

ed io seduta accanto a te ho visto come hai fatto… Continua a leggere “” A MIO PADRE – L’ULTIMO MIO SALUTO.. “, di Ambra Marina”

Momenti di poesia. I chiodi fino in fondo, di Maria Di Loro

Momenti di poesia. I chiodi fino in fondo, di Maria Di Loro

 

I chiodi fino in fondo

Non sento il vociare no non lo sento e questo non mi piace,

per fortuna non avevo messo i chiodi fino in fondo… ma solo a metà,

ma anche a metà toglierli farà un male cane.

Ma meglio una sana sofferenza che il non sentire piu’ nessuna emozione.

Quando piangi vuol dire che sei vivo. Quando non piangi piu’ allora sei morto.

Piangere e ridere …vita.

 

Momenti di poesia. Terra Poesia, di Maria Di Loro

Momenti di poesia. Terra Poesia, di Maria Di Loro

terra

La terra fa fiorire la vita, un filo d’erba… La terra sua madre.

La terra un bimbo che rotola… l’odore della terra…

La terra come un grembo. La terra mia madre.

Terra polvere magica, una goccia di pioggia…

è vita.

Fotografia… di Maria Di Loro

Fotografia… di Maria Di Loro

Fotografia.JPG

L’occhio, macchina fotografica dell’anima, col suo chiudersi e aprirsi, cattura luce colori, che trasporta nell’anima… i ricordi, pellicola della mente, conservano l’immagine di eterno, il pensiero per ricordare momenti preziosi, momenti colorati della nostra vita, fotogramma per fotogramma, nella pellicola, nostra mente.  

Maria Di Loro

Mia foto Sicilia 2O12

Futuro, di Maria Di Loro

Futuro, di Maria Di Loro

Futuro

Ambramarina

Viviamo di ricordi scrissi un giorno…

Senza di essi non potremmo avere un futuro, noi siamo l’essenza dei ricordi

nostri compagni di avventura…

A volte il nostro sguardo si perde nel vuoto, che vuoto non è anzi…

mai spazio è più coperto di immagini suoni e odori,

e ci devono chiamare più volte per riportarci nella realtà di tutti i giorni!.

Mia foto Mia grafica

Maria Di Loro – Ambramarina

Io i ricordi li immagino “Farfalle”Immagini ferme flash.

Momenti di poesia. Amore infinito, di Ambramarina – Maria Di Loro

Momenti di poesia. Amore infinito, di Ambramarina – Maria Di Loro

Amore infinito

Guardo i miei sogni in alto che si trasformano

e allora cammino a piedi nudi per sentire la sabbia sotto i miei piedi

e sentire tutti gli odori e assaporare bene tutti i ricordi..

per non dimenticare niente…

mentre le nuvole in alto si trasformano

e sembrano conchiglie coniche… a spirale senza fine.

Come il mio dolore.. senza fine.

amore mio ti ho amato a dispetto di tutto e di tutti anche se non eri più mio

ma io lo so tu eri mio e lo sei e lo sarai per tutta la vita.

Una poesia di Maria Di Loro – Ambramarina

Una poesia di Maria Di Loro – Ambramarina

1420615_10202370463806721_483704451_n.jpg

Non sento il vociare no non lo sento e questo non mi piace,

per fortuna non avevo messo i chiodi fino in fondo… ma solo a metà,

ma anche a metà toglierli farà un male cane.

Ma meglio una sana sofferenza che il non sentire piu’ nessuna emozione.

Quando piangi vuol dire che sei vivo. Quando non piangi piu’ allora sei morto.

Piangere e ridere …vita

IL SILENZIO DI MIRIAM, di Ambramarina – Maria Di Loro

IL SILENZIO DI MIRIAM, di Ambramarina – Maria Di Loro

13827_354998191349911_2706651488961401072_n

QUEST’ASSORDANTE SILENZIO MI DISTRAE DALLA MIA SOLITUDINE …

MA LA SOLITUDINE E’ MIA COMPAGNA

E NON NECESSARIAMENTE ASSOCIATA CON IL SILENZIO.

IL SILENZIO SI’ DAVANTI AD TRAMONTO MENTRE LA NOTTE PASSA,

DAVANTI AD UN FIUME CHE SCORRE,

LA SOLITUDINE PER I MIEI PENSIERI …

IL SILENZIO PER ASCOLTARE QUELLO CHE IL SILENZIO DICE,

IL SILENZIO PER ASSAPORARE I MOMENTI BELLI…

IL SILENZIO PER POTER ASCOLTARE LE PERSONE SOLE,

E IN SOLITUDINE PER VEDERE MEGLIO I COLORI CHE MI CIRCONDANO,

ASSAPORARE L’ARIA CHE MI ARRIVA IN FACCIA QUELLA DEL MATTINO.

E IL SILENZIO PER RITROVARMI…

PER RIASSAPORARE IL VOCIARE DI GENTE DI MUSICA DI SUONI

IL RUMORE DELLA VITA,

LE VOCI DEI BAMBINI CHE CHIAMANO MAMMA……….”Maria Di Loro” anno 2012″