Berutti: “Cambiamo cresce nei sondaggi, avanti tutta con amici vecchi e nuovi per il bene del Paese”

Berutti: “Cambiamo cresce nei sondaggi, avanti tutta con amici vecchi e nuovi per il bene del Paese”

massimo-berutti

Roma, 11 settembre 2019 Roma, 11 settembre 2019 – “L’esordio di Cambiamo nei sondaggi elettorali di settembre con un 2,3% è un ottimo punto di partenza”.

Lo dichiara in una nota il Senatore Massimo Berutti, che prosegue: “siamo partiti nel mese di agosto con le peggiori condizioni possibili tra pausa estiva e crisi di Governo, ma la forza delle proposte di Cambiamento che abbiamo iniziato a condividere si sta dimostrando trainante.“L’esordio di Cambiamo nei sondaggi elettorali di settembre con un 2,3

Sia per chi si è sempre riconosciuto nelle istanze del centrodestra, a partire dai tanti amici che stanno lasciando Forza Italia per Cambiamo, che per chi cerca le risposte giuste per il bene del Paese nella fedeltà ai principi, nella concretezza della buona amministrazione e nel sano Cambiamento di scenari non più sostenibili.

Il buon avvio a livello nazionale si rispecchia anche negli ottimi dati che abbiamo sul Piemonte, da dove arrivano continuamente nuove adesioni e c’è tanta voglia di iniziare a mettersi in gioco, dal basso, per dare concretezza ad un Cambiamento a favore delle imprese, delle famiglie e delle tante persone per bene che vogliono una politica che cambi davvero in meglio la realtà”.

Governo, Berutti – Forza Italia: “è una truffa politica a danno degli italiani. Continuiamo a lavorare a Cambiamento vero”

Governo, Berutti: “è una truffa politica a danno degli italiani. Continuiamo a lavorare a Cambiamento vero”

massimo-berutti.png

Roma, 4 settembre 2019 – “È inquietante pensare che il via libera al Governo giallo-rosso sia stato dato da un algoritmo incontrollabile che detta e detterà la linea ai parlamentari della nuova, improbabile, maggioranza”. Lo dichiara in una nota il Senatore Massimo Berutti, che prosegue: “la nascita del Governo giallo-rosso è una truffa politica, che porta alla guida del Paese un movimento pronto a cambiare idea su tutto per opportunismo e un partito che non ha mai vinto un’elezione politica da quando è nato.

La truffa politica è aggravata da un programma irrealizzabile che propone ricette sbagliate e che non ha l’approvazione del voto degli italiani.  È evidente che qualcosa non funziona. È per questo che serve un nuovo assetto per il centrodestra. Un assetto che muova dal Cambiamento, pensi a chi investe, a chi lavora, a chi vuole infrastrutture adeguate, meno burocrazia, attenzione alle competenze e al merito, politiche concrete e sostenibili per i territori e l’ambiente, azioni a sostegno delle eccellenze del nostro Paese. Cambiamo vuole essere questo. Insieme a Giovanni Toti e ai tanti amici vecchi e nuovi che stanno aderendo abbiamo pronta l’alternativa di Cambiamento che serve agli italiani”.

Infrastrutture, Berutti: “no a passi indietro. Italiani meritano coerenza e determinazione”

Infrastrutture, Berutti: “no a passi indietro. Italiani meritano coerenza e determinazione”

Roma, 26 agosto 2019 – “Le infrastrutture e le grandi opere che nell’ultimo anno e mezzo l’opposizione e gli amministratori locali del centro destra sono riusciti a far confermare nonostante la disastrosa guida ministeriale di Toninelli non devono essere messe in discussione per nessun motivo”.

massimo-berutti.png

È quanto dichiara in una nota il senatore Massimo Berutti. “Gronda di Genova, Terzo valico, Autostrada Asti-Cuneo, TAV, qualsiasi sia il futuro del Governo del Paese, queste opere devono essere portate a termine rapidamente. Gli italiani meritano collegamenti e infrastrutture adeguati.

Qualunque tentativo di mettere in discussione quanto si è stabilito mi vedrà in prima fila, insieme ai tanti amici che stanno prendendo parte a Cambiamo, per dire che è obbligatorio proseguire verso il completamento delle opere.

La prima iniziativa in questo senso è quella promossa dal Presidente della Liguria, Giovanni Toti, a sostegno della Gronda di Genova. È un’iniziativa che appoggio pienamente e che è indicativa dello spirito di Cambiamo, che vuole mettere in politica la coerenza e la determinazione che i nostri cittadini meritano”.

Lettera aperta del Senatore Massimo Berutti: “Cambiamo e costruiamo la nostra nuova casa”

Lettera aperta del Senatore Massimo Berutti: “Cambiamo e costruiamo la nostra nuova casa”

Roma, 12 agosto 2019 – “Voglio spiegare a chi mi ha dato la propria fiducia quello che sta succedendo in Forza Italia e al centrodestra”. Sono queste le parole che accompagnano in una nota la lettera aperta rivolta dal Senatore Massimo Berutti alle amiche e agli amici che, aggiunge Berutti, “meritano di sapere quali scelte ho assunto e le ragioni per cui chiedo loro di stare dalla mia parte”.

Massimo Berutti.png

Ecco il testo del Senatore Massimo Berutti.

“Care amiche, Cari amici,

Come sapete, per Forza Italia gli ultimi mesi e le ultime settimane sono state piuttosto complicate. A partire da giugno, con l’amico Giovanni Toti ci siamo fatti avanti a viso aperto e lealmente per rinnovare democraticamente dall’interno, e dove necessario rivoluzionare, il nostro partito, la nostra casa. Una “casa” che avrebbe dovuto avere lo scopo di rappresentare nelle istituzioni e nel mondo l’Italia migliore, quella delle persone che ogni giorno lavorano, investono e si impegnano per se stesse e le proprie famiglie, e che invece ha di giorno in giorno perso la capacità di rappresentarci.

La rigidità e la miopia di una certa classe dirigente di Forza Italia, che non ha saputo parlare con una voce chiara, unitaria e convincente, proponendo politiche utili alla vita quotidiana, a fare impresa, a guadagnare, ad aiutare quelli di noi che hanno bisogno, hanno ridotto il partito al fantasma di quello che era, dimezzando i consensi e portandolo sotto il 6%. Questa era la situazione, abbiamo provato a cambiare in meglio le cose dall’interno e ci hanno cacciato dal partito. Continua a leggere “Lettera aperta del Senatore Massimo Berutti: “Cambiamo e costruiamo la nostra nuova casa””

Pernigotti, Massimo Berutti: “accordi frutto della forza del territorio da non disperdere”

Pernigotti, Massimo Berutti: “accordi frutto della forza del territorio da non disperdere”

massmo-berutti-1-1-1.jpg

Roma, 6 agosto 2019 – “Gli accordi preliminari tra Pernigotti e due realtà diverse tra loro, ma parimenti solide, possono consentire di non disperdere una realtà storica importante per Novi Ligure, il Piemonte e tutto il Paese. Questi accordi sono la dimostrazione che la storicità di un marchio, la professionalità dei dipendenti e la forza di un territorio sono le componenti che possono consentire di affrontare anche le situazioni più difficili e trovare soluzioni pragmatiche e innovative”.

Lo dichiara a margine del Tavolo al Mise il senatore Massimo Berutti. “La partita non è ancora chiusa, ma l’attenzione delle opposizioni ha consentito di portare a casa alcuni risultati. Non le promesse irrealizzabili di alcuni, ma almeno una speranza concreta per il futuro”.

Berutti (FI): “Sì ad una nuova forza moderata, ma errore cacciare Toti”

Berutti (FI): “Sì ad una nuova forza moderata, ma errore cacciare Toti”

Roma, 2 agosto 2019 – “Nel Paese c’è senza alcun dubbio bisogno di una nuova forza moderata e noi dobbiamo assolutamente dare una risposta a tutte quelle persone che hanno da sempre creduto in un partito che ormai non è più in grado di rispondere alle loro domande”.

massmo-berutti-1-1-1.jpg

È quanto dichiara in una nota in senatore Massimo Berutti, che prosegue: “la verità è che Forza Italia non ha alcuna intenzione di cambiare e mi sembra evidente che il percorso che mi aveva così tanto entusiasmato, intrapreso dal Presidente Berlusconi il 19 giugno alla presenza dei gruppi parlamentari, si è arenato, come confermato definitivamente dall’insediamento del comitato di Presidenza dal quale è stato escluso a sua insaputa il Governatore Giovanni Toti.

Toti e Mara Carfagna avrebbero dovuto rivoluzionare Forza Italia affinché i moderati potessero riavere finalmente la loro ‘casa d’appartenenza’ come stabilito dal Presidente stesso, lo scorso 19 giugno. Questo non gli è stato reso possibile.

A questo punto – ha concluso Berutti – con Giovanni Toti continueremo a lavorare affinché il progetto vada avanti non con un coinvolgimento di soggetti sparpagliati, ma con un progetto che coinvolga tutti i cittadini singolarmente partendo dalla base dei territori, insieme agli amministratori locali e a tutti quelli che vorranno lavorare per il futuro”.

Massimo Berutti: Via libera CIPE all’Asti-Cuneo, senatore Berutti (FI): “è una giornata importante, che conferma le ragioni della nostra battaglia”

Massimo Berutti: Via libera CIPE all’Asti-Cuneo, senatore Berutti (FI): “è una giornata importante, che conferma le ragioni della nostra battaglia”

massmo-berutti-1-1-1.jpg

Roma, 1° agosto 2019 – “Con il via libera da parte del Comitato interministeriale per la programmazione economica all’autostrada Asti-Cuneo si conferma che la battaglia per lo sblocco che abbiamo portato avanti in questi anni e negli ultimi mesi era giusta, nonostante le resistenze del Ministro Toninelli”.

È quanto dichiara in una nota il senatore di Forza Italia Massimo Berutti, che prosegue “oggi è una giornata importante. Abbiamo superato i “no” e non ci soffermeremo in polemiche sulle inutili resistenze di Toninelli. Ora, per il bene dell’economia dell’intero Paese, si prosegua con i lavori che i territori aspettano da troppo tempo”.

TAV, Berutti (FI): “conferma prosecuzione lavori doverosa. Toninelli ha sbagliato, si dimetta”

TAV, Berutti (FI): “conferma prosecuzione lavori doverosa. Toninelli ha sbagliato, si dimetta”

massmo-berutti-1-1-1.jpg

Roma, 24 luglio 2019 – “Il Presidente del Consiglio ha finalmente compreso che la TAV è un’opera che va conclusa al più presto. Prendo atto del fatto che per questo Governo c’è voluto più di un anno per rendersi conto dell’ovvio, per capire quello che Forza Italia afferma da sempre. Meglio di niente”.

Lo dichiara Massimo Berutti, senatore piemontese di Forza Italia, che prosegue: “la conferma della continuazione dei lavori era doverosa. Ora aspettiamo azioni e atti concreti. È però evidente che un ministro dei trasporti ideologicamente contrario alle grandi infrastrutture dovrebbe trarne le dovute conseguenze e dimettersi”.

Pernigotti, Berutti (FI): “dare attuazione concreta ai progetti presentati e partire dal caso Pernigotti per non commettere più errori”

Pernigotti, Berutti (FI): “dare attuazione concreta ai progetti presentati e partire dal caso Pernigotti per non commettere più errori”

Roma, 18 luglio 2019 – “L’incontro al Mise su Pernigotti ha consentito di inquadrare una serie di opzioni che possono avere valore per la salvaguardia dei posti di lavoro. È però il tempo di dare attuazione concreta ai progetti presentati, di passare dalle promesse ai fatti”.

È quanto dichiara il senatore di Forza Italia, Massimo Berutti, a seguito della partecipazione al Tavolo tenuto al Ministero dello Sviluppo economico sulla Pernigotti SpA di Novi Ligure.

massmo-berutti-1-1-1

“Le possibili soluzioni distinte su gelateria, gianduiotti e torrone potranno non essere ottimali, ma sono certamente positive per la tutela dei lavoratori, che resta una priorità. Al di là delle soluzioni contingenti, che devono essere concretizzate quanto prima, il caso Pernigotti deve spingerci ad un’azione di sistema che metta le eccellenze italiane in condizione di competere a livello globale senza il bisogno di interventi imprenditoriali stranieri che in certi casi si rivelano deleteri per le realtà nazionali.

È per queste ragioni che è necessario intervenire su tributi, fisco e credito, così da mettere le imprese italiane in condizione di difendere le nostre produzioni ed eccellenze nelle sfide internazionali”.

Berutti (FI): ”Il governo si impegni per l’ambiente, end of waste soluzione efficace”

Berutti (FI): ”Il governo si impegni per l’ambiente, end of waste soluzione efficace”

massmo-berutti-1-1-1.jpg

Roma, 27 giugno 2019 – In Italia ci sono circa 50 discariche abusive, negli ultimi 3 anni quasi 300 centri di stoccaggio rifiuti sono andati a fuoco e i rifiuti speciali sono in aumento. Le aziende italiane del riciclo trattano 56,5 milioni di tonnellate di rifiuti ogni anno, pari al 49% di tutti i rifiuti gestiti nel Paese. Il valore aggiunto generato dall’industria del riciclo ammonta a più di 12,6 miliardi di euro e garantisce 135.000 posti di lavoro.

”Di fronte a questi numeri – dichiara il Senatore di Forza Italia Massimo Berutti – è evidente che, purtroppo, il sistema italiano di raccolta dei rifiuti ha delle difficoltà. A questo si aggiunge che un Governo timoroso, Regioni senza una linea condivisa e amministrazioni comunali, come quella di Roma, incapaci di gestire le criticità, bloccano il potenziale di crescita e sviluppo insito nel mondo dei rifiuti. Continua a leggere “Berutti (FI): ”Il governo si impegni per l’ambiente, end of waste soluzione efficace””

Pernigotti, Senatore Berutti (FI) presenta nuova interrogazione

Pernigotti, Senatore Berutti (FI) presenta nuova interrogazione

Roma, 12 giugno 2019 – Dopo le preoccupanti notizie degli scorsi giorni sulla mancata erogazione della CIGS ai lavoratori Pernigotti, il Senatore di Forza Italia Massimo Berutti ha presentato un’interrogazione al Ministro Di Maio per fare chiarezza sia sulla situazione di breve periodo che sulle trattative tra il Governo, la proprietà e le parti sociali.

massmo-berutti-1-1-1.jpg

“La questione Pernigotti – spiega in una nota il senatore Berutti – è rappresentativa dei diversi casi di crisi aziendali che continuo a seguire con attenzione. Il posticipo del tavolo ministeriale programmato per fine maggio e le notizie sulle difficoltà legate all’erogazione della cassa integrazione meritavano un’ulteriore azione concreta.

Per questo ho nuovamente interrogato Di Maio in modo da sapere se stia effettivamente prestando attenzione al tema e quali interventi intenda adottare. Da parte mia l’attenzione resta alta e continuerò a sollecitarla da parte di tutti gli interlocutori, specie di chi ha le leve governative per agire e deve farlo con responsabilità”.

Clima, Berutti (FI): “decarbonizzazione e nuova fiscalità per vincere cambiamenti”

Clima, Berutti (FI): “decarbonizzazione e nuova fiscalità per vincere cambiamenti”

massmo-berutti-1-1-1.jpg

Roma, 5 giugno 2019 – “Una forte decarbonizzazione delle fonti energetiche e una innovativa fiscalità ambientale: sono i due principali assi su cui si deve fondare il contrasto ai cambiamenti climatici. È una sfida che dobbiamo affrontare a livello globale attuando l’Accordo di Parigi del 2015, che è stato certamente un passo in avanti rispetto al lungo percorso contro i cambiamenti climatici, e gli altri protocolli successivi stipulati nelle conferenze di Marrakech, Bonn, Katowice”.

Lo ha detto nell’aula di Palazzo Madama il senatore Massimo Berutti, durante l’illustrazione della mozione di Forza Italia sui cambiamenti climatici. “Secondo studi riconosciuti, l’aumento dell’1,5% della temperatura del pianeta – ha aggiunto – è un dato inevitabile nei prossimi 15 anni e bisognerà procedere all’abbattimento di almeno il 45% di anidride carbonica se non si vorrà arrivare ad un ulteriore incremento della temperatura fino al 2% con effetti disastrosi per l’uomo e il territorio. Continua a leggere “Clima, Berutti (FI): “decarbonizzazione e nuova fiscalità per vincere cambiamenti””

Sblocca cantieri, Berutti (FI): “è decreto che non sblocca niente”

Sblocca cantieri, Berutti (FI): “è decreto che non sblocca niente”

Roma, 30 maggio 2019 – “Il decreto Sblocca cantieri non ha contenuti all’altezza nemmeno della formula con la quale è stato sintetizzato”. Lo ha dichiarato il senatore di Forza Italia Massimo Berutti, intervenendo in Aula nel corso della discussione generale sul provvedimento.

massmo-berutti-1-1

“Siamo davanti ad un intervento che “non sblocca i cantieri”. I decreti e i provvedimenti attuativi si sprecano. Trascorreranno mesi prima che il quadro variamente ipotizzato possa trovare un’implementazione concreta.

Inoltre la maggioranza non ha ascoltato alcun suggerimento arrivato dall’opposizione e dalle tante realtà del Paese. Il “non sblocca cantieri” – ha proseguito Berutti – non guarda a chi crea lavoro e a chi lavora, non incentiva a dovere il riuso edilizio, non dice parole chiare sulla prosecuzione di opere fondamentali come la TAV, il Terzo Valico, l’autostrada A-33. È tempo – ha concluso Berutti – che la maggioranza agisca davvero e sblocchi se stessa”.

Fauna selvatica, Berutti (FI) presenta disegno di legge al Senato

Fauna selvatica, Berutti (FI) presenta disegno di legge al Senato

Roma, 16 maggio 2019 – “La necessità di un intervento nazionale per contrastare la proliferazione di una fauna selvatica sempre più pericolosa e dannosa era evidente da tempo. Dopo un lavoro di ascolto dei territori e del mondo agricolo in particolare, il disegno di legge che mi vede come primo firmatario è pronto per essere depositato”

massmo-berutti-1.

Il senatore di Forza Italia Massimo Berutti spiega così, in una nota, l’annuncio avvenuto in Aula al Senato di un disegno di legge che modifica la legge 157 del 1992. “Sul tema avevo già esortato il Governo a febbraio, questa maggioranza però si caratterizza per una mancanza di ascolto totale.

Di qui la necessità di agire rapidamente per superare una situazione ormai insostenibile per il mondo agricolo, i cittadini e l’ambiente”. Il disegno di legge Berutti prevede interventi su: piani di abbattimento selettivi, prevenzione e controllo dei danni, misure di controllo, misure straordinarie di controllo, soggetti abilitati a esercitare il controllo, indennizzo per i danni, responsabilità dell’amministrazione competente al risarcimento, dati statistici sui danni, tutela del patrimonio zootecnico e contratti assicurativi.

È inoltre prevista l’adozione di un sistema incentivato per la copertura dei danni tramite l’istituzione di un’apposita sezione nel Fondo di solidarietà nazionale per le calamità naturali. “Molte realtà – ha aggiunto Berutti – si stanno muovendo per intervenire, ora un disegno di legge c’è e come anticipato in Aula nessuno ha più scuse per non contribuire ad un testo pronto e concreto che mettiamo a disposizione del Paese”.

Province, Senatore Berutti (FI): “Di Maio continua a dimostrarsi improvvisato, si ascoltino le proposte concrete di Forza Italia”

Province, Senatore Berutti (FI): “Di Maio continua a dimostrarsi improvvisato, si ascoltino le proposte concrete di Forza Italia”

massmo-berutti-1.jpg

Roma, 7 maggio 2019 – “Con le dichiarazioni approssimative sulle Province, Di Maio e i Cinque Stelle continuano a dimostrarsi degli improvvisati al Governo”. Così, in una nota, il Senatore di Forza Italia Massimo Berutti, che prosegue: “le Province, dimezzate e umiliate dalla riforma Delrio, continuano ad occuparsi di servizi essenziali come trasporti, edilizia scolastica e strade, ma lo fanno senza risorse adeguate.

Di Maio propone un’abolizione a suon di slogan, ma non spiega chi dovrebbe occuparsi delle funzioni provinciali e dove riallocare i dipendenti.

Un Governo serio dovrebbe riorganizzare efficacemente gli enti prevedendo un’adeguata disponibilità finanziaria e la possibilità per gli organi provinciali eletti direttamente di lavorare con gli altri livelli di governo.

Solo così, mettendo le Province in condizione di operare bene, si avranno ricadute positive su cittadini e imprese in una prospettiva di crescita per l’intero Paese”.