Molto partecipato l’incontro ” Vidovdan: il futuro della Transeuropa “, di Lia Tommi

– MCL per Vidovdan: il futuro della Transeuropa. Piercarlo Fabbio, Graziano Canestri e Mauro Remotti relatori sul tema

È stato un incontro, quello di giovedì 27 giugno al Museo etnografico “C’era una volta”, che ha grondato di storia e di attualità, con un immancabile sguardo sul futuro, quello dedicato dal Movimento Cristiano Lavoratori di Alessandria e dagli Amici del Museo della Gambarina al Giorno di San Vito, in ricordo della battaglia del Kosovo del 1389 nei Balcani.

In effetti l’obiettivo del Movimento era quello di fare un po’ di chiarezza su un’area che molte volte si è interconnessa con i destini dell’Italia, ma la cui conoscenza è particolarmente debole ovvero materia per esperti.
“E dire che Alessandria è gemellata con Karlovac, città della Croazia, che è già una delle nazioni che fa parte, con la Slovenia, dell’Europa, anche se altri Paesi dell’area stanno preparando il loro ingresso nell’Unione – spiega Piercarlo Fabbio – ma dobbiamo anche pensare alla rotta migratoria dei Balcani, che negli anni scorsi ha raggiunto picchi neppure immaginabili nel Mediterraneo oppure al ruolo degli italiani che hanno abitato quelle terre e che oggi vivono tra noi in Alessandria, dopo il drammatico esodo giuliano, istriano e dalmata. Insomma, non possiamo rimanere insensibili e incoscienti al destino di quelle terre”.
Non a caso Mauro Remotti ha raccontato come ad Alessandria si vivesse poco prima che scoppiasse la grande guerra, partita dal focolaio di Sarajevo, quando Francesco Ferdinando d’Austria e sua moglie Sofia furono assassinati, interrompendo anche quello che poteva essere “un futuro di crescita per una città giolittiana come Alessandria”, confinandola ad un ruolo di retroguardia, che alla fine tarperà le ali dello sviluppo cittadino.
“Guarda caso – spiega Graziano Canestri – l’omicidio avviene il 28 giugno 1914, ancora una volta il giorno di San Vito (Vidovdan), che segnerà il destino di quei popoli, come lo smembramento della Serbia al termine della guerra e la nascita della Jugoslavia, poi entrata decisamente nell’orbita comunista e guidata da Tito.”
Sono stati ricordati dal relatore anche i fatti seguiti allo smembramento della Jugoslavia, le pulizie etniche, le diversità che si fanno dramma, il ruolo delle religioni mussulmana e cristiana.
Il dibattito, guidato da Efrem Bovo, ha messo in luce come squarci di verità possano essere narrati anche con incontri semplici ed efficaci e la proposta è quella di una piccola pubblicazione, che raccoglierà le relazioni e consentirà ai lettori di approfondire con calma i fatti e gli eventi che mettono in relazione l’Italia e Alessandria con i paesi slavi.

MCL si occupa di Balcani. Graziano Canestri il 27 giugno alla Gambarina per spiegare il giorno di San Vito (Vidovdan)

MCL si occupa di Balcani. Graziano Canestri il 27 giugno alla Gambarina per spiegare il giorno di San Vito (Vidovdan)

Appuntamento il 27 giugno 2019 nella sala riunioni del Museo etnografico “C’era una volta” alle ore 18,00 per parlare di Balcani, un’area geograficamente vicina a noi, ma la cui storia è poco conosciuta. E dire che Alessandria è gemellata con Karlovac (Croazia) e i contatti con gli esponenti della città slava sono frequenti e in certi periodi della storia hanno anche concretizzato iniziative solidali ed economiche.

Vidovdan (1).jpg

Ma, al di là di questo, l’area geopolitica è particolarmente importante anche per il futuro dell’Europa e per la sua eventuale espansione, oltre che proporre un percorso di coabitazione fra esponenti di religioni monoteistiche quali il cristianesimo e l’islamismo, la cui conoscenza risulta utile per la nostra esperienza nazionale a seguito degli intensi fenomeni migratori vissuti dal nostro Paese. In aggiunta a ciò, vi è anche il percorso della storia, lo snodarsi di tensioni post prima guerra mondiale e questioni legate all’esodo istriano-giuliano e dalmata che non possono solo essere ri- cordate nel giorno deputato del calendario istituzionale italiano. Continua a leggere “MCL si occupa di Balcani. Graziano Canestri il 27 giugno alla Gambarina per spiegare il giorno di San Vito (Vidovdan)”

MCL si occupa di Balcani. Graziano Canestri il 27 giugno alla Gambarina per spiegare il giorno di San Vito (Vidovdan)

MCL si occupa di Balcani. Graziano Canestri il 27 giugno alla Gambarina per spiegare il giorno di San Vito (Vidovdan)

Locandina Vidovdan.jpg

Alessandria today: Appuntamento il 27 giugno 2019 nella sala riunioni del Museo etnografico “C’era una volta” alle ore 18,00 per parlare di Balcani, un’area geograficamente vicina a noi, ma la cui storia è poco conosciuta. E dire che Alessandria è gemellata con Karlovac (Croazia) e i contatti con gli esponenti della città slava sono frequenti e in certi periodi della storia hanno anche concretizzato iniziative solidali ed economiche.

Ma, al di là di questo, l’area geopolitica è particolarmente importante anche per il futuro dell’Europa e per la sua eventuale espansione, oltre che proporre un percorso di coabitazione fra esponenti di religioni monoteistiche quali il cristianesimo e l’islamismo, la cui conoscenza risulta utile per la nostra esperienza nazionale a seguito degli intensi fenomeni migratori vissuti dal nostro Paese. Continua a leggere “MCL si occupa di Balcani. Graziano Canestri il 27 giugno alla Gambarina per spiegare il giorno di San Vito (Vidovdan)”

ELEZIONI EUROPEE 2019 SI ALL’EUROPA, PER FARLA

ELEZIONI EUROPEE 2019 SI ALL’EUROPA, PER FARLA

Le elezioni europee del maggio 2019 rivestono un’importanza decisiva per il nostro futuro. All’Europa, infatti, sono legate speranze e preoccupazioni: speranze per un progetto che ha garantito oltre 70 anni di pace e di sviluppo; preoccupazioni per un’unità incompiuta e burocratizzata, dimentica delle sue radici.

Carlo Costallicarlo ALESSANDRIA - INVITO CONVEGNO EUROPA (004)_Pagina_1

Come cristiani l’ideale europeo lo sentiamo totalmente consono alla nostra natura e alla nostra storia e non vogliamo rinunciarvi soprattutto per le opportunità di crescita, benessere e libertà che ha promosso e dovrà promuovere: diciamo sì all’Europa, nella consapevolezza che si deve continuare a farla e farla meglio.

La storia recente dell’integrazione europea è iniziata con i padri fondatori, De Gasperi, Schuman e Adenauer, basata su un’idea popolare e condivisa di unità culturale e politica, da cui far discendere gli aspetti economici e organizzativi; questo modello voleva soprattutto armonizzare la politica estera e di difesa, far crescere la solidarietà e l’integrazione tra le nazioni e le persone con un sistema libero di mercati ed economie differenziate. Purtroppo l’idea di un’Europa dei popoli – è stata presto abbandonata, con l’adozione dei principi del politicamente corretto nella cultura e nel costume, il dettaglio delle regole del “mercato unico” e la conseguente enfasi burocratica nei rapporti tra gli Stati. Continua a leggere “ELEZIONI EUROPEE 2019 SI ALL’EUROPA, PER FARLA”

Il Presidente nazionale MCL, Carlo Costalli in Alessandria

Il Presidente nazionale MCL, Carlo Costalli in Alessandria. Sì all’Europa con Massimiliano Salini – Guardare con speranza all’Europa per innovarla

Da quando è nato il Movimento Cristiano Lavoratori in provincia, cioè dagli anni Settanta, oltre un quarantennio fa, si è sempre registrata una profonda relazione tra la dirigenza nazionale e quella provinciale.

Si rinnova questa tradizione il 21 maggio, alle ore 17,30 al Borsalino, il Centro Sportivo Comunale di viale Massobrio, con l’arrivo di Carlo Costalli, Presidente nazionale del Movimento Cristiano Lavoratori, che sarà in Alessandria per parlare di Europa. Anzi per commentare il Manifesto “Sì all’Europa per farla”.

Carlo Costallicarlo ALESSANDRIA - INVITO CONVEGNO EUROPA (004)_Pagina_1

Un documento che, senza mezzi termini, sposa l’idea di un’Europa nuova, fuori dagli schemi che fin qui l’hanno caratterizzata tra burocrazia e dimenticanza delle radici.

Un’iniziativa che vedrà impegnati relatori di grande qualità per commentare il Manifesto lanciato dall’Associazione Esserci e sostenuto dal MCL. “Sì all’Europa per farla” è più di un semplice appello, è un vero e proprio richiamo ai valori fondanti dell’Europa ed uno sforzo per poterla innovare dopo la stagione dell’accordo fra popolarismo e socialismo.

Carlo Costalli, insieme a Giancarlo Cesana, leader laico di Comunione e Liberazione, hanno firmato il Manifesto, che sarà illustrato durante l’incontro alessandrino da Carlo Amedeo Tabellini. Continua a leggere “Il Presidente nazionale MCL, Carlo Costalli in Alessandria”

MCL Alessandria incontra Marzo Donna 2019. Primo appuntamento: obiettivo sulle donne alessandrine tra Ottocento e Novecento

MCL Alessandria incontra Marzo Donna 2019. Primo appuntamento: obiettivo sulle donne alessandrine tra Ottocento e Novecento

marzo donna Locandina A3 donne.jpg

Alessandria: Sarà Emiliani Conti, vicepresidente del Movimento Cristiano Lavoratori e segretario della Consulta Pari Opportunità del Comune di Alessandria, ad aprire il primo appuntamento del Movimento con il Marzo Donna (12 marzo ore 18,00 – Museo della Gambarina).
“La nostra attenzione – dichiara Emiliana Conti – si è soffermata sulle donne alessandrine tra Ottocento e Novecento, sui loro mille volti e sulle loro poliedriche personalità: contadine, madri di famiglia, cittadine, operaie, borghesi, miranti all’emancipazione, partendo dal posto di lavoro, orientate al sociale. Sarà un excursus che metterà insieme la storia con i magici oggetti del Museo della Gambarina”.
E infatti è proprio il Museo a far diventare gli oggetti della quotidianità, simboli di evoluzioni e trasformazioni sociali travolgenti. La relazione su quattro oggetti all’apparenza anonimi (un secchiello, un cappello, un ombrellino da sole, una macchina per scrivere), che si trasformeranno in testimoni del tempo, sarà tenuta da Piero Teseo Sassi del Museo della Gambarina. Continua a leggere “MCL Alessandria incontra Marzo Donna 2019. Primo appuntamento: obiettivo sulle donne alessandrine tra Ottocento e Novecento”

MCL Alessandria incontra Marzo Donna 2019. Primo appuntamento: obiettivo sulle donne alessandrine tra Ottocento e Novecento

MCL Alessandria incontra Marzo Donna 2019. Primo appuntamento: obiettivo sulle donne alessandrine tra Ottocento e Novecento

Alessandria: Sarà Emiliani Conti, vicepresidente del Movimento Cristiano Lavoratori e segretario della Consulta Pari Opportunità del Comune di Alessandria, ad aprire il primo appuntamento del Movimento con il Marzo Donna (12 marzo ore 18,00 – Museo della Gambarina).

MarzoLocandina A3 donne

La nostra attenzione – dichiara Emiliana Conti – si è soffermata sulle donne alessandrine tra Ottocento e Novecento, sui loro mille volti e sulle loro poliedriche personalità: contadine, madri di famiglia, cittadine, operaie, borghesi, miranti all’emancipazione, partendo dal posto di lavoro, orientate al sociale. Sarà un excursus che metterà insieme la storia con i magici oggetti del Museo della Gambarina”.

E infatti è proprio il Museo a far diventare gli oggetti della quotidianità, simboli di evoluzioni e trasformazioni sociali travolgenti. La relazione su quattro oggetti all’apparenza anonimi (un secchiello, un cappello, un ombrellino da sole, una macchina per scrivere), che si trasformeranno in testimoni del tempo, sarà tenuta da Piero Teseo Sassi del Museo della Gambarina. Continua a leggere “MCL Alessandria incontra Marzo Donna 2019. Primo appuntamento: obiettivo sulle donne alessandrine tra Ottocento e Novecento”

MCL Alessandria partecipa alle manifestazioni del Marzo Donna. Obiettivo sulle donne alessandrine tra Ottocento e Novecento e su Maria Bensi

MCL Alessandria partecipa alle manifestazioni del Marzo Donna. Obiettivo sulle donne alessandrine tra Ottocento e Novecento e su Maria Bensi. I giovani si occupano delle Lettere di D’Annunzio alla moglie

Il Movimento Cristiano Lavoratori ha deciso di partecipare alle manifestazioni del Marzo Donna, un’iniziativa della Consulta Pari Opportunità del Comune di Alessandria.

mcl-logo-2

Saranno tre le iniziative sulle quali a vario titolo il Movimento apporterà il proprio contributo al mese dedicato alla donna. Primo appuntamento il 12 marzo al Museo della Gambarina, che è partner in due dei tre appuntamenti. Il tema sarà quello della Donna alessandrina tra Ottocento e Novecento, un’epoca dove si assiste all’uscita sociale delle figure femminili tra campagna, fabbrica e città. Il tema verrà svolto da Emiliana Conti, vicepresidente provinciale MCL, e Piero Teseo Sassi, mentre Elena Garneri (Museo C’era una volta) guiderà i presenti tra le parti più nascoste del Museo della Gambarina, luogo dove appunto si svolge, alle ore 18, l’incontro. Continua a leggere “MCL Alessandria partecipa alle manifestazioni del Marzo Donna. Obiettivo sulle donne alessandrine tra Ottocento e Novecento e su Maria Bensi”

MCL: Una posizione chiara sul Venezuela

Una posizione chiara sul Venezuela

Consegnata a Mauro Bovone, consigliere comunale, una riflessione sul tema del Consiglio provinciale MCL del 7 febbraio scorso

Una posizione

Piercarlo Fabbio

Il Consiglio provinciale MCL di Alessandria, tenutosi Giovedì 7 febbraio 2019, presso i locali del Museo della Gambarina (g.c.), ha chiesto all’unanimità al proprio componente, Mauro Bovone, di raccogliere in un documento le riflessioni condotte dal Movimento sulla attuale situazione del Venezuela. Il MCL ha dunque approvato all’unanimità un testo che potrebbe trovare, nelle prossime ore, anche una discussione ed una conseguente approvazione in Consiglio Comunale ad Alessandria. Ecco come è stato sintetizzato il dibattito del Consiglio provinciale MCL sul tema:

La pericolosa situazione che il Venezuela sta vivendo è causa di grosse preoccupazioni. Del resto nel corso della storia recente, il Paese dell’America del Sud è stato traguardo di fenomeni migratori italiani, che hanno interessato anche i nostri territori, come luogo di partenza, per cui si è creato, nel corso dei decenni, un collegamento naturale fra popoli nel segno della fraternità, delle comuni origini, dell’identità condivisa. Si sono cioè generati legami fortissimi e inscindibili.

L’MCL Alessandria ritiene come non possa non scuotere la coscienza politica dei cittadini, una situazione in cui il popolo è la vera vittima di una lotta ove la libertà si paga a prezzi troppo alti e la dittatura è presa a dimostrazione di una possibile, accettabile forma di governo;

Oltre 2 milioni di venezuelani sono fuggiti dal proprio Paese trovando asilo provvisorio nei Paesi limitrofi; Continua a leggere “MCL: Una posizione chiara sul Venezuela”

MCL Alessandria: cosa vogliamo dalla politica

MCL Alessandria: cosa vogliamo dalla politica

Il Consiglio provinciale inquadra i temi di rilievo, tra cui il lavoro, la donna e il rilancio del pensiero cattolico nelle decisioni delle istituzioni. Il testo

MCL 1a

Piercarlo Fabbio 

Il Consiglio provinciale MCL di Alessandria, tenutosi Giovedì 7 febbraio 2019, presso i locali del Museo della Gambarina (g.c.), ha approvato all’unanimità il seguente documento, che prende le mosse dallo svolgimento del dibattito del XIII Congresso Nazionale e dalla relazione del Presidente Carlo Costalli. Il documento è anche uno strumento di ragionamento per le forze politiche che saranno impegnate nelle prossime competizioni amministrative, regionali ed europee. Ecco il testo

Il Movimento Cristiano Lavoratori di Alessandria 

Alla luce delle risultanze del XIII Congresso Nazionale, svoltosi a Roma nei giorni 25, 26, 27 gennaio 2019, ritiene opportuno ed utile esprimere alcune valutazioni, che potrebbero essere raccolte anche dalla politica locale, al fine del miglioramento del bene co

Comprendiamo di essere di fronte ad un necessario tempo nuovo, una fase nella quale le soluzioni ai grandi problemi del Paese devono fondarsi, come è sempre stato nella storia d’Italia, sul contributo dei cattolici che ispirano la risorsa culturale e politica del popolarismo e non si rassegnano all’irrilevanza politica”.

Ne è convinto Carlo Costalli, presidente del Movimento Cristiano Lavoratori, per il quale è necessario che “il mondo cattolico riscopra il carattere essenziale della presenza pubblica nell’esperienza di fede”. E ne siamo fortemente convinti noi in Piemonte, e segnatamente nella Provincia di Alessandria, pronti a cucire quelle esperienze che hanno “la stoffa” della qualità umana inconsunta dal tempo proprio come quegli abiti regali che hanno attraversato tante epoche. Continua a leggere “MCL Alessandria: cosa vogliamo dalla politica”

Il nuovo Consiglio provinciale MCL conferma Piercarlo Fabbio presidente. Al suo fianco i vice Alfonso Conte ed Emiliana Conti. Le prime iniziative

Il nuovo Consiglio provinciale MCL conferma Piercarlo Fabbio presidente. Al suo fianco i vice Alfonso Conte ed Emiliana Conti. Le prime iniziative

fabbio-piercarlo

ALESSANDRIA. Giovedì 20 Dicembre, negli splendidi locali-mostra del Museo della Gambarina (g.c.) si è svolta la prima adunanza del neo eletto Consiglio Provinciale del Movimento Cristiano Lavoratori (MCL) di Alessandria, presente ormai nella nostra provincia da oltre quarant’anni. Il nuovo Consiglio era stato scelto durante i lavori del Congresso Provinciale svoltosi il 15 novembre scorso. Il Congresso infatti aveva eletto i componenti del Consiglio provinciale nelle persone di: Mario Basile, Simona Bellantoni, Bovo Efrem, Silvano Carrea, Fulvio Cellerino, Alfonso Conte, Emiliana Conti, Maria Luisa Cotroneo, Roberto Cristiano, Piercarlo Fabbio, Ornella Guazzotti, Adolfo Licandro, Carlo Orsi, Marie Selea, Antonietta Vilardo.

Il Consiglio aveva l’onere di eleggere il nuovo Presidente, i vicepresidenti, il tesoriere, il segretario e i componenti dell’esecutivo.

schermata 2019-01-07 a 13.10.30

Per il Presidente si registra una riconferma: all’unanimità è stato infatti eletto Piercarlo Fabbio, che ha ricordato come il motto del Congresso fosse “stai insieme a noi” e che a tale mandato ha affermato di riferirsi. “Ringrazio il Consiglio e i componenti dei Revisori dei Conti e dei Probiviri presenti, che hanno ritenuto di confermarmi la loro fiducia, ma devo chiedere loro un maggiore impegno rispetto al passato anche recente, che ha fatto registrare buone iniziative. Le potenzialità del Movimento sono ampie. Sfruttarle meglio in termini di nuove performance penso sia un atto doveroso, che richiami tutti a vivere la loro esistenza con l’idea del MCL accanto. Penso che se ragionassimo costantemente in questa direzione, molte sarebbero le idee e le realizzazioni da mettere in campo”. Continua a leggere “Il nuovo Consiglio provinciale MCL conferma Piercarlo Fabbio presidente. Al suo fianco i vice Alfonso Conte ed Emiliana Conti. Le prime iniziative”