Momenti di poesia. Sono pianeta… di Miriam Piga

Momenti di poesia. Sono pianeta… di Miriam Piga

Miriam Piga

Sono pianeta,
nuvola, vento.
Ancoro braccia
che spingono
il fuoco del sole
verso il tramonto.

Ho morso i miei fianchi
tentando un approccio
al dolore, ma ognuno
si pone diverso,
nel suo patio aiuole
di rose e spine,
un angolo di verde e rosso
dal tenue tono introverso.

Chi sono io,
che ieri, oggi, domani,
ancora ti cerco.

Sei un riflesso
che annida luce
sul mio specchio.

Il buio della notte,
è un sipario
che oscura il bianco.

Ed io, qui,
a testimoniare
quanto di te col nero
si mescola all’argento.

Miriam Piga

Momenti di poesia. Alzheimer, di Miriam Piga

Momenti di poesia. Alzheimer, di Miriam Piga

0-40456.jpg

Alzheimer

Che si oda
in solitudine,
quel battito inerme
che scaccia l’ora.
Che la maglia
segua il profilo
delle basse ciglia.

Io ti guardo.
Non ho versi,
non ho accordo.

Io ti guardo.

Agiterai tu, per me,
le pause
dentro occhi ignari.
Soccomberai tu,
per me,
dentro la pozza densa
dei miei perché.

Allontana le orme,
che non vedano
il grigiore che esplora
quel cumulo di sassi,
ove inciampo
e mi rialzo.

Osservami,
consola il mio silenzio,
livellato di vita
e scremato di memorie.

E poi abbracciamolo
questo tempo.
Ora.

Miriam Piga
11/06/2017

foto. http://www.ariannaeditrice.it