“Dialettando” al Museo Etnografico della Gambarina, di Lia Tommi

Alessandria: Il 18 gennaio 2019, a partire dalle ore 21, si terrà al Museo Etnografico della Gambarina , ad Alessandria, l’ evento “Dialettando” – Voci dal Nord, Voci dal Sud – una serata di lettura di poesie e racconti e canzoni popolari nei vari dialetti italiani.

La serata sarà dedicata ad alcuni aspetti della tradizione letteraria in dialetto attraverso il tempo, lo spazio, e i vari generi ( poesia, teatro, prosa narrativa, canzone popolare).

Sarà un’occasione di riflessione sulla natura e la funzione dei dialetti, alla luce della riscoperta, da qualche tempo, della produzione letteraria dialettale.
Infatti, mentre i dialetti tendono a scomparire dal linguaggio parlato di tutti i giorni, si assiste a una crescita del loro prestigio culturale, in alternativa al linguaggio standardizzato della comunicazione quotidiana, influenzata dalla pubblicità e dalla televisione.

Intento delle organizzatrici e conduttrici Cristina Saracano e Lia Tommi e della loro Associazione Culturale “ La città delle Vittorie “ è quindi quello di tutelare il patrimonio culturale contenuto nella letteratura dialettale e nella canzone popolare.

Le letture saranno eseguite da ospiti provenienti da varie zone d’Italia e, a piacere, da intervenuti nel pubblico che avranno scelto un brano da condividere, previa segnalazione al proprio arrivo, allo scopo di predisporre la scaletta .

I momenti musicali saranno curati da Dario Deamici e Alberto Carughi e prevedono l’esecuzione di note canzoni popolari.

Arte fluorescente, di Cristina Saracano

Alessandria: Sabato 3 novembre alle 17 al museo Etnografico della Gambarina di Alessandria, Luciana Mietta esporrà le sue opere nell’ambito di una mostra intitolata “Welcome nell’arte fluorescente e fosforescente”

Hobbista e autodidatta, Luciana, vuole diffondere la magica arte fluorescente, con la caratteristica di vedere i suoi dipinti illuminati da una luce ultravioletta e per i quali, nel realizzarli, ha utilizzato colori fluorescenti che reagiscono alla frequenza di quella luce, ma sono anche fosforescenti e, quindi visibili al buio.

La tecnica è stata inventata negli anni Cinquanta da Andy Warhol in America, ma anche utilizzata da Lucio Fontana, Massimo Meda e, recentemente da Andy Fluon dei Bluvertigo.

In occasione degli 850 anni di Alessandria, Luciana Mietta ha donato alla città alcune sue opere, esposte alla mostra.

Seguirà rinfresco.