Il Museo C’era una Volta compie vent’anni di permanenza in piazza della Gambarina. Il 4 maggio intera giornata dedicata al Museo aperto

Il Museo C’era una Volta compie vent’anni di permanenza in piazza della Gambarina. Il 4 maggio intera giornata dedicata al Museo aperto

museo-gambarina

ALESSANDRIA. Il Museo etnografico della Gambarina compie vent’anni. Forse sarebbe meglio dire che sono ormai passati vent’anni da quando l’istituzione museale, originaria di Valle San Bartolomeo, si è trasferita nella nuova sede ricavata dalla ristrutturazione post alluvionale della manica rimasta dopo l’abbattimento di fine anni Ottanta della vecchia caserma detta della Gambarina Vecchia. Il 30 maggio 1999, infatti, Francesca Calvo, accompagnata dalla Maestra Elena Garneri Ulandi, tagliava il nastro per entrare la prima volta all’interno della sede che è rimasta per quattro lustri ininterrottamente operativa.

museo-bambole-20180328_114200

Con qualche giorno d’anticipo e allo scopo di dedicare il mese di maggio a questo ricordo, i responsabili del museo hanno dato il via ad un open day, che si terrà nell’intera giornata di sabato 4 maggio 2019: praticamente un intero giorno dedicato al Museo Etnografico “C’era una volta” e alle sue molteplici attività, magari solo accennate, ma dimostrative di ciò che ogni giorno succede nell’istituzione che gli alessandrini hanno imparato ad apprezzare e ad amare come una parte essenziale della loro identità.

Uno sforzo in allegria – dice la maestra Elena Garneri – fatto con levità, perché connaturato agli Amici del Museo che fanno del sorriso una delle loro armi migliori, pur approfondendo le questioni culturali più ponderose, che riguardano i mondi contadino, delle classi sociali, dell’operaismo, del tempo libero, dei bambini e delle loro predisposizioni ludiche ed educative. Continua a leggere “Il Museo C’era una Volta compie vent’anni di permanenza in piazza della Gambarina. Il 4 maggio intera giornata dedicata al Museo aperto”

Museo Gambarina: Presentazione del libro “Il segreto del Faraone Nero” di Marco Buticchi

Museo Gambarina: Presentazione del libro “Il segreto del Faraone Nero” di Marco Buticchi

Alessandria: Il giorno 30 Marzo 2019 alle ore 17:00, presso il Museo della Gambarina di Alessandria, si terrà la presentazione del libro “Il segreto del Faraone Nero” di Marco Buticchi.

gambarina il faraone nero 2gambarina il faraone nero 2.jpg

Il nuovo romanzo dell’indiscusso Maestro italiano dell’avventura, un autore da oltre un milione e mezzo di copie vendute in Italia, prende in considerazione la leggenda del Faraone Nero Shebitqo che aleggia sui deserti egiziani con la forza di una tempesta di sabbia, e il suo segreto sopravvive inviolato all’incedere dei millenni. 

Egitto, 1798. Claude de Duras, archeologo inviato in Egitto al seguito dell’esercito napoleonico, nel corso degli scavi compie una scoperta eccezionale. La Campagna d’Egitto sembra procedere senza intoppi fino alla disfatta di Abu Qir. Continua a leggere “Museo Gambarina: Presentazione del libro “Il segreto del Faraone Nero” di Marco Buticchi”

Museo Gambarina: “Opere d’arte dall’antica cattedrale di Alessandria “ di Valentina Bonanno

Museo Gambarina: “Opere d’arte dall’antica cattedrale di Alessandria “ di Valentina Bonanno

Gambarina cattedrale-convertito

Alessandria: Il 28 marzo alle ore 21, si terrà presso il Museo della Gambarina la presentazione del libro “Opere d’arte dall’antica cattedrale di Alessandria “ di Valentina Bonanno

Il testo illustra le opere d’arte provenienti dall’antica cattedrale di Alessandria, oggi presenti in Duomo, e ripercorre le vicende delle cattedrali  alessandrine avvalendosi di due visite pastorali del Settecento le quali descrivono gli interni del vecchio Duomo, abbattuto nel 1803 su ordine del Governo Francese.

Tra gli arredi vi sono opere d’arte di gran pregio a partire dalla Madonna della Salve.

Durante la serata saranno letti alcuni brani.

Interverranno Valentina Bonanno, Teseo Sassi, Maria Luisa Pirrone e David Turri.

Museo Gambarina: LES VOIX DU GLACIER

Museo Gambarina: LES VOIX DU GLACIER

Alessandria: Domenica 31 marzo alle ore 17 omaggio alla Valle d’Aosta con il coro LES VOIX DU GLACIER.

POMERIGGIO VALDOSTANO ALLA GAMBARINA CON LES VOIX DU GLACIER

31 marzo Musicalia-31-mar-2019web-convertito.jpg

La formazione nasce nel 2002 a Brusson, da una felice idea di alcuni appassionati di canto della zona: quella di costituire un coro misto che potesse raggruppare esponenti di tutti e quattro i comuni della valle d’Ayas. Attualmente il coro è formato da 22 persone, legate da profonda amicizia.

Dal 2015 dirige il coro la Prof.ssa Maria Elena Laguzzi, alessandrina, diplomata in pianoforte al Vivaldi, ma da diversi anni residente in Val d’Aosta.

Il repertorio del coro è costituito da brani della tradizione popolare, per lo più in lingua francese o in dialetto valdostano (patois), che esprimono l’amore per la propria terra e l’impegno per la salvaguardia della cultura regionale. Continua a leggere “Museo Gambarina: LES VOIX DU GLACIER”

Il consigliere delegato Maurizio Sciaudone e l’autore Giuseppe Scafaro consegnano al Museo della Gambarina le “terre del drago”

Il consigliere delegato Maurizio Sciaudone e l’autore Giuseppe Scafaro consegnano al Museo della Gambarina le “terre del drago”

Alessandria: Un omaggio gradito quello pensato e realizzato dal Consigliere delegato della Provincia di Alessandria, Maurizio Sciaudone alla presenza di Giuseppe Scafaro, autore dell’opera, per Elena Garneri, direttrice del Museo etnografico C’era una volta. Circa 500 copie de “Nelle terre del Drago” e della relativa carta delle vie escursionistiche tra Appennino e Monferrato. Un regalo che il Museo girerà alle scolaresche che visitano la struttura e che effettuano laboratori e percorsi didattici della Gambarina.

IMG_8582 consegna Sciaudone Scafaro GarneriLibri e cartineMaestra Venturelli illustra

La guida, che già parte dall’accoppiamento della forma della nostra Provincia con la forma stilizzata di un drago, è stata realizzata per conto dell’Amministrazione Provinciale nel 2011 con l’aiuto dei Fondi europei e patrocinata dalla Regione Piemonte, è divisa in sei parti a seconda della collocazione geografica dei sentieri: si va dal Monte Giarolo alle Valli Borbera e Spinti; dai villaggi di pietra all’Oltregioco; dal suolo di Aleramo ai percorsi che collegano Crea con Superga. La vera ragione del Drago sta nella presenza di borgate, castelli e delle storie ad essi collegate, che vanno recuperate, raccontate, trasmesse ai posteri, mentre si cammina, si osserva, si narra.

Ho pensato che un’istituzione come il Museo della Gambarina – ricorda il Consigliere delegato Maurizio Sciaudone – potesse bene interpretare il discorso delle radici che si trasmette ai più giovani e che i materiali in possesso dell’Amministrazione provinciale potessero essere sapientemente distribuiti verso una dimensione didattica regolata e spiegata. Nella mission del Museo ho visto proprio questa disponibilità, che sono convinto potrà continuare negli anni futuri”. Continua a leggere “Il consigliere delegato Maurizio Sciaudone e l’autore Giuseppe Scafaro consegnano al Museo della Gambarina le “terre del drago””

Stages “U’ ballettu” e la “Spada del popolo” alla Gambarina; di Lia Tommi

Alessandria: Il giorno 23.03.2019 dalle ore 10.00, presso il Museo Etnografico della Gambarina, verranno presentati gli stages:

“U’ BALLETTU” E LA “SPADA DEL POPOLO”

Il ballo, oggi come in passato, è una forma di espressione artistica comune a tutte le culture del mondo e capace sempre di coinvolgere persone di ogni età ed estrazione sociale.
In Italia sono giunti fino ai giorni nostri diversi balli popolari, ognuno con differenti caratteristiche legate alle tradizioni delle regioni di provenienza, sempre accompagnati da musici che utilizzano molto spesso strumenti anche artigianali e tipici del luogo.
Allo stesso modo in molte regioni sono state tramandate, spessissimo nell’ombra e solo in ambiti inaccessibili, tecniche di duello di varia tipologia e con caratteristiche diverse in base agli strumenti a disposizione (coltelli, bastoni, forconi…), alle condizioni ambientali (caldo, freddo, pioggia, neve, ecc.), al tipo di abbigliamento (più o meno ingombrante) nonché alle caratteristiche fisiche della popolazione stessa (statura, peso, massa muscolare) e alle rispettive capacità motorie.
Consorterili

Nella storia delle danze troviamo spesso riferimenti guerreschi per lo più con caratteristiche ereditate dall’antica danza pirrica della civiltà greca , ripresa poi dai romani con la medesima rilevanza. Si evidenzia che le danze guerresche, come realtà o come rituale evocativo, appartengono alla tradizione di molti popoli europei ed extraeuropei, con differenti retaggi culturali.
Limitandoci all’Italia, alcune danze sono preminenti e ancora attuali grazie anche a studi demoantropologici, manifestazioni folkloristiche o rivisitazioni turistiche.
Sinteticamente è possibile fare una distinzione fra “danze in armi” “danze che simulano un combattimento, senza uso di armi”. Continua a leggere “Stages “U’ ballettu” e la “Spada del popolo” alla Gambarina; di Lia Tommi”

Museo Gambarina. Alessandria in Pista: “Nulla di personale,” di Matteo Zaccaro

Museo Gambarina. Alessandria in Pista: “Nulla di personale,” di Matteo Zaccaro

Librinpista_15_03_2019

Alessandria: L’Associazione Alessandria in Pista, in collaborazione con il Museo Etnografico “C’era una volta”, propone per venerdì 15 marzo, alle ore 17:30, presso i locali dello stesso Museo in piazza della Gambarina n.1, la presentazione del volume “Nulla di personale” di Matteo Zaccaro. Dialoga con l’autore Ilaria Remotti. Letture a cura di Fulvia Maldini.

MCL Alessandria incontra Marzo Donna 2019. Primo appuntamento: obiettivo sulle donne alessandrine tra Ottocento e Novecento

MCL Alessandria incontra Marzo Donna 2019. Primo appuntamento: obiettivo sulle donne alessandrine tra Ottocento e Novecento

marzo donna Locandina A3 donne.jpg

Alessandria: Sarà Emiliani Conti, vicepresidente del Movimento Cristiano Lavoratori e segretario della Consulta Pari Opportunità del Comune di Alessandria, ad aprire il primo appuntamento del Movimento con il Marzo Donna (12 marzo ore 18,00 – Museo della Gambarina).
“La nostra attenzione – dichiara Emiliana Conti – si è soffermata sulle donne alessandrine tra Ottocento e Novecento, sui loro mille volti e sulle loro poliedriche personalità: contadine, madri di famiglia, cittadine, operaie, borghesi, miranti all’emancipazione, partendo dal posto di lavoro, orientate al sociale. Sarà un excursus che metterà insieme la storia con i magici oggetti del Museo della Gambarina”.
E infatti è proprio il Museo a far diventare gli oggetti della quotidianità, simboli di evoluzioni e trasformazioni sociali travolgenti. La relazione su quattro oggetti all’apparenza anonimi (un secchiello, un cappello, un ombrellino da sole, una macchina per scrivere), che si trasformeranno in testimoni del tempo, sarà tenuta da Piero Teseo Sassi del Museo della Gambarina. Continua a leggere “MCL Alessandria incontra Marzo Donna 2019. Primo appuntamento: obiettivo sulle donne alessandrine tra Ottocento e Novecento”

Ulandi. CONFESERCENTI : “LA DONNA, LEGGENDARIA PROTAGONISTA DELL’OPERA”

Ulandi. CONFESERCENTI : “LA DONNA, LEGGENDARIA PROTAGONISTA DELL’OPERA”

Sabato 16 Marzo 2019 alle ore 17 al Museo etnografico “C’era una volta” in piazza Gambarina ad Alessandria CONFESERCENTI  organizza il concerto narrato “La Donna, leggendaria protagonista dell’opera”.

Tale iniziativa rientra nel programma di eventi dell’Amministrazione comunale e della Consulta P.O. “Marzo Donna 2019”.

foto Virginia e Hilary

Il “concerto narrato” vede protagoniste le pianiste Hilary Bassi – diplomatasi in pianoforte nel 2006 con il massimo dei voti – e Virginia Fracassi – diplomatasi brillantemente in pianoforte al Conservatorio di Genova.

Costituito da artiste poliedriche, il Duo si dedica alla stesura e messa in scena del concerto narrato per voci recitanti e pianoforte a 4 mani, genere che riscuote sempre grandi consensi di pubblico. Si dedica inoltre all’attività didattica: oltre a tenere lezioni concerto, si occupa infatti anche della stesura e messa in scena di spettacoli ludico-didattici per avvicinare i più piccoli al mondo dei “concerti”.

L’iniziativa si svolge al Museo della Gambarina, che come di consueto dimostra ospitalità ed accoglienza verso le iniziative proposte dalla società civile.

Infatti sarà  l’occasione per accendere con orgoglio  i riflettori sulla città, sui talenti e sulla storia, ma, ancora di più per guardare con fiducia al futuro e alle ricchezze materiali ed immateriali che questa essa esprime. Continua a leggere “Ulandi. CONFESERCENTI : “LA DONNA, LEGGENDARIA PROTAGONISTA DELL’OPERA””

Museo Gambarina: Il medio evo raccontato dal Dr. Caputi

Museo Gambarina: Il medio evo raccontato dal Dr. Caputi

Il medio evo

Alessandria: Il Medioevo. Luce sui secoli bui. Quello che da Montanelli fu definito un periodo oscuro fatto di magia e di misteri oltre che di povertà e decadenza, si è rivelato grazie alo studio degli antichi manoscritti e dei ritrovamenti archeologici un tempo di fermenti, culturali, politici e scientifici che ci traghettò direttamente nel pieno Rinascimento.

Grazie a due scritti inediti del Prof. Geo Pistarino uno dei più grandi Medievisti Italiani e del Prof. Umberto Eco vanto di Alessandria, il Dr. Caputi con una prospettiva a volo d’uccello, con immagini esclusive, ci farà transitare nei mille anni di uno dei periodi più vivi e catalizzatori della storia del nostro paese

 

Museo Gambarina: “Tanto di cappello”, cappellini d’epoca in passerella

Museo Gambarina: “Tanto di cappello”, cappellini d’epoca in passerella

Alessandria: Domenica 10 marzo alle ore 16.30, sulla scia di precedenti eventi dedicati alla moda, il Museo Etnografico “C’era una volta” di Alessandria presenta “Tanto di cappello”, cappellini d’epoca in passerella.

2 Gambarina LOCNEW

La sfilata offre l’opportunità di presentare al pubblico parte della ricca collezione museale di cappellini da signora e non. Affezionati amici del Museo indosseranno copricapi risalenti ai primi anni del ‘900 e a tempi più recenti.

A corredo della manifestazione, nell’ambito delle celebrazioni per gli 850 anni di Alessandria un tributo al nome che ha reso la nostra città famosa nel mondo: “BORSALINO”. Continua a leggere “Museo Gambarina: “Tanto di cappello”, cappellini d’epoca in passerella”

Museo Gambarina: Presentazione del libro “Rosalie Montmasson – L’Angelo dei Mille” del Dott. Marco Ferrari

Museo Gambarina: Presentazione del libro “Rosalie Montmasson – L’Angelo dei Mille” del Dott.  Marco Ferrari

Alessandria: Il giorno 9 Marzo 2019 alle ore 17.00 presso il Museo Gambarina di piazza Gambarina n. 1, ci sarà la presentazione del libro “Rosalie Montmasson – L’Angelo dei Mille” del Dott.  Marco Ferrari che sarà presente .

L'angelo dei mille Gambarina locandina 9 marzo.jpg

Questo libro racconta l’incredibile vicenda di Rosalia Montmasson (1823-1904), inquieta e ribelle, unica donna che – travestita da uomo – partecipò alla spedizione dei Mille distinguendosi per coraggio e dedizione verso i feriti, tanto da essere definita              l’ “Angelo dei Mille”. 

Nello stesso pomeriggio si terrà la Conferenza  “Il ruolo della Massoneria nella spedizione dei Mille” del  Prof. Aldo Alessandro Mola.

Modera la serata l’ Avv. Marco Mensi .

L’ evento è organizzato dal Centro Studi e Ricerche Urbano Rattazzi  di Alessandria 

“I Bizantini, eredità dell’Impero Romano” con il dr. Caputi alla Gambarina, di Lia Tommi

Alessandria: “I Bizantini , eredità dell’Impero Romano” è il tema della prossima conferenza del Dr Ferdinando Caputi

Mercoledì 27 febbraio 2019 dalle ore 21:30 alle 23:30
Museo del C’era una volta, P.za Gambarina 1 Alessandria

Si parlerà degli eredi della Roma Imperiale che crearono a loro volta un impero sulle rovine di quello Romano.

LA MAGIA DELLA NATURA E L’INCANTO DELLA MUSICA: la Sinfonia “Pastorale” di Beethoven per pianoforte a quattro mani

LA MAGIA DELLA NATURA E L’INCANTO DELLA MUSICA: la Sinfonia “Pastorale” di Beethoven per pianoforte a quattro mani

Museo Gambarina. Alessandria: Domenica 24 febbraio alle ore 17 per il ciclo Musicalia il Museo Etnografico propone una  singolare versione,  per duo pianistico, di quella che è forse la più amata delle sinfonie beethoveniane, la Sesta, “Pastorale”.

Musicalia-24-feb-2019

Ad interpretarla il Duo Fiorenza Bucciarelli e Lucio Cuomo, che  rivolge l’attenzione ad un repertorio  raffinato, spesso con riferimenti ad altre espressioni artistiche. Entrambi docenti al Vivaldi, recentemente si sono concentrati sulle potenzialità “sinfoniche” ed espressive del pianoforte a quattro mani. La versione che eseguiranno è stata curata da Carl Czerny, uno dei più illustri allievi di Beethoven.

Se ci si limita alle  didascalie apposte dal il Compositore si può  pensare ad una musica di genere, descrittiva: “Risveglio dei sentimenti all’arrivo in campagna, Scena al ruscello”. Continua a leggere “LA MAGIA DELLA NATURA E L’INCANTO DELLA MUSICA: la Sinfonia “Pastorale” di Beethoven per pianoforte a quattro mani”

Museo Gambarina: La catena dei 12 anelli

Museo Gambarina: La catena dei 12 anelli

catena Locandina Alessandria2-1.jpg

Alessandria: Venerdì 22 febbraio alle 21.00, presso il Museo della Gambarina ad Alessandria si terrà la conferenza  “La Catena dei 12 Anelli: la Liberazione dal Ciclo di morte e nascita secondo la Tradizione buddhista”, tenuta dalla reverenda  Elena Seishin Viviani, monaca buddhista  e guida spirituale del Jikai Dōjō , centro di pratica e studio del Buddhismo Zen di Tradizione Zen Sōtō , in via Alessandro III, 28 ad Alessandria.

L’incontro è organizzato dall’Associazione Il Cerchio Vuoto.