Un ringraziamento a Legambiente per il convegno sui PFAS collegati alla ex Ausimont di Spinetta Marengo

Un ringraziamento a Legambiente per il convegno sui PFAS collegati alla ex Ausimont di Spinetta Marengo

Pier Luigi Cavalchini 22/01/2019

Mai come in questa occasione (con un sano esercizio di Umiltà)

“Deprimit elatoslevat Alexandria stratos“. Alessandria umilia i superbi ed esalta gli umili. (a chiare lettere sullo stemma duecentesco della città)

spin-326x245

Sì. Proprio  un sentito grazie per la completezza dell’informazione e per la pacatezza con cui si sono svolti tutti gli interventi.

Si è discusso di problemi ambientali, soprattutto di prodotti collegati alla grande area  industriale – chimica di Spinetta Marengo (Alessandria) . In particolare ci si è confrontati sui PFAS. Queste  sostanze PerFluoroAlchiliche (Pfas) sono state utilizzate in campo industriale  nel Polo Chimico ex Ausimont per molti anni; si sono, purtroppo, propagate nell’ambiente e nelle falde acquifere defluendo attraverso la Bormida e il Tanaro fino ad inquinare le acque del Po.

Sono arrivate – con dati inoppugnabili – anche ai prodotti alimentari e al corpo delle persone; infatti sono presenti nel sangue dei lavoratori del Polo Chimico e presumibilmente dei cittadini spinettesi e del territorio alessandrino. Le sostanze perfluoroalchiliche, tra l’altro, sono indiziate di interferire con il sistema endocrino e di essere cancerogene.

Nel Veneto si è sollevata una grande preoccupazione per gli effetti sulla salute degli Pfas a causa dell’inquinamento presente in quelle zone. Per questi motivi Legambiente, Pro Natura e Movimento di lotta per la salute “Giulio A. Maccacaro” hanno organizzato  l’incontro pubblico che si è tenuto lo scorso  venerdì 18 gennaio all’ex Taglieria del Pelo in via Wagner 38/D. coordinato da Michela Sericano di Legambiente Ovadese e Valle Stura. Continua a leggere “Un ringraziamento a Legambiente per il convegno sui PFAS collegati alla ex Ausimont di Spinetta Marengo”