Ci si può lasciar morire di inedia a 17 anni: considerazioni cliniche sul caso Noa

Ci si può lasciar morire di inedia a 17 anni: considerazioni cliniche sul caso Noa

di Mauro Fornaro https://appuntialessandrini.wordpress.com

ci si può.jpeg

Alessandri: La morte della giovane olandese Noa Pothoven ha suscitato un’enorme eco mediatica per le modalità con cui è avventa, inoltre l’evento è stato occasione per la riattivazione di una serie di questioni etiche (la libertà di lasciarsi morire), giuridiche (la liceità dell’assistenza al suicidio da parte di personale sanitario), socio-assistenziali (le supposte deficienze del sistema sanitario in ambito psichiatrico), pedagogiche (il ruolo dei genitori), per non dire della questione della liceità dell’eutanasia, benché sollevata impropriamente essendosi Noa “liberamente” suicidata per inedia.

Più frettolose sono apparse le indagini sulle motivazioni soggettive di un comportamento sorprendente, per non dire scandaloso, di una diciassettenne nel fiore degli anni e dall’avvenente aspetto. Come è possibile arrivare a tanto? Continua a leggere “Ci si può lasciar morire di inedia a 17 anni: considerazioni cliniche sul caso Noa”