Giornata mondiale per la lotta al tumore al pancreas: anche Novi e Arquata si vestono di luce viola e di speranza

Di Maria Luisa Pirrone

Ci sono anche Novi Ligure e Arquata Scrivia tra le città italiane che giovedì 15 novembre, Giornata Mondiale per la lotta al tumore al Pancreas, illumineranno di viola edifici, monumenti, piazze e altri luoghi rappresentativi al fine di creare consapevolezza sulle neoplasie pancreatiche e richiedere alle istituzioni di impegnarsi a diffondere informazioni e campagne di prevenzione.

Continua a leggere “Giornata mondiale per la lotta al tumore al pancreas: anche Novi e Arquata si vestono di luce viola e di speranza”

Pernigotti: Federico Fornaro, tavolo di crisi importante ma non basta

Pernigotti: Federico Fornaro, tavolo di crisi importante ma non basta

(ANSA) – ROMA, 14 NOV – “Il tavolo di crisi convocato per domani 15 novembre 2018 e’ importante, ma non basta. Nel caso della Pernigotti non ci troviamo davanti ad un gruppo imprenditoriale ma ad un gruppo di “prenditori”, che sta cercando di prendere il meglio dalla produzione del territorio e portarsi via il marchio fondato nel 1860″.

Federico Fornaro

Lo afferma in Aula il capogruppo di LeU Federico Fornaro replicando alla risposta del ministro Di Maio all’interrogazione di Liberi e Uguali sulla Pernigotti.

“E’ importante – prosegue Fornaro – che la cassa integrazione venga erogata non per chiusura dell’azienda ma per ristrutturazione, che consente maggior tempo e una possibile via d’uscita: la vendita dell’azienda a un vero imprenditore.

L’esternalizzazione, la terziarizzazione e’ fumo negli occhi e non salvaguarda il rapporto con il territorio che in questo caso vede la Pernigotti attiva da piu’ di un secolo. Sulla salvaguardia del made in Italy LeU e’ disponibile a lavorare su una legge che vada nella direzione di legare i marchi storici al territorio: cioe’ l’uso del marchio legato al mantenimento dell’unita’ produttiva sul territorio a cui e’ storicamente legato.

Credo che questo sia un terreno su cui ci possa essere una convergenza larga nella valorizzazione del Made in Italy ma soprattutto della salvaguardia della dignita’ dei lavoratori. Nei giorni scorsi mi sono recato allo stabilimento di Novi Ligure ed e’ stata una grande lezione di dignita’. Dobbiamo fare di tutto per dare una risposta che sia all’altezza di quella lezione”, conclude Fornaro.(ANSA).

Rocchino Muliere: Pernigotti, la seduta del Consiglio Comunale aperto

Pernigotti, la seduta del Consiglio Comunale aperto

Novi Ligure: «La straordinaria partecipazione a questa serata testimonia ancora una volta il grande cuore della nostra città. È evidente il forte segno di solidarietà espresso per i lavoratori della Pernigotti, così come l’affetto per un marchio storico non solo per il nostro territorio, ma per il Paese intero. In questo momento mi sento particolarmente orgoglioso di essere novese».

novi-ligure11

Così il Sindaco, Rocchino Muliere, ha ringraziato le centinaia di persone presenti al termine del Consiglio Comunale aperto che si è tenuto ieri sera al Museo dei Campionissimi.

La seduta è iniziata proprio con il saluto del Sindaco ai lavoratori dell’azienda e al Commendator Stefano Pernigotti: «Un imprenditore gentiluomo, sempre attento all’azienda e ai suoi dipendenti. So che questa vicenda lo addolora molto».

Come già affermato nei giorni scorsi, Muliere ha definito inaccettabile la decisione del gruppo turco Toksoz di chiudere l’attività dello stabilimento novese: «Vogliamo conoscere esattamente qual sia la situazione economica dell’azienda. Il tracollo della Pernigotti è inspiegabile considerando che altre industrie dolciarie del territorio continuano a fare profitti e ad assumere personale». Continua a leggere “Rocchino Muliere: Pernigotti, la seduta del Consiglio Comunale aperto”

Gospel e solidarietà a Novi ligure, di M.L. Pirrone

Di Maria Luisa Pirrone

Gospel e solidarietà: una mix perfetto per una serata autunnale.

Sabato 17 novembre non prendete impegni: l’appuntamento è a Novi Ligure nella parrocchia di San Pietro, in via Roma, alle 20,45.

Il Saint John Gospel Choir, proveniente dalla chiesa di San Giovanni Bosco della Rimessa di Genova, si esibirà a favore dell’Associazione IRIS (Insieme Ritroviamo Il Senso).

Ingresso libero.

Per informazioni:

345 6307483

info@associazioneirisnovi.org

Mauro Bianco, Coldiretti. Pernigotti: La delocalizzazione impoverisce il territorio

Coldiretti. Pernigotti: La delocalizzazione impoverisce il territorio

I numeri del territorio alessandrino della filiera corilicola

“Con questo meccanismo di delocalizzare si impoverisce il nostro territorio. Un circolo vizioso che inizia con l’acquisizione di marchi storici, come quello di Pernigotti, continua con lo spostamento all’estero delle fonti di approvvigionamento e si conclude con la chiusura degli stabilimenti con effetti, oltretutto, sull’economia regionale e  sull’occupazione. Ragione per cui siamo solidali con il personale poiché verranno meno numerosi posti di lavoro”.

pernigptti-11

 

Ha commentato così il presidente Coldiretti Alessandria Mauro Bianco la notizia della delocalizzione della storica fabbrica Pernigotti a Novi Ligure, come annunciato dai sindacati dopo l’incontro con i rappresentanti del gruppo turco Toksoz che è il maggior produttore mondiale di nocciole e che aveva acquisito il marchio nel 2013.

“La nocciola è uno dei nostri beni più preziosi e una delle maggiori risorse economiche piemontesi, riconosciuta anche all’estero, per cui dobbiamo continuare a difendere il nostro patrimonio agroalimentare che sempre più spesso, purtroppo, viene svenduto oltrepassando i confini nazionali”, ha concluso il direttore Coldiretti Alessandria Roberto Rampazzo. Continua a leggere “Mauro Bianco, Coldiretti. Pernigotti: La delocalizzazione impoverisce il territorio”

Marcia indietro dei turchi, Pernigotti resta in Italia. Il Giornale.it

Marcia indietro dei turchi, Pernigotti resta in Italia

Dopo gli annunci di delocalizzazione in Turchia fatti negli scorsi giorni, il gruppo industriale Toksöz dichiara che la produzione alimentare della Pernigotti sarà esternalizzata presso il territorio nazionale italiano, pur rimanendo ormai quasi certa la chiusura dello storico stabilimento di Novi Ligure

Jacopo Bongini  http://www.ilgiornale.it/

Dopo la bufera dei giorni scorsi i dipendenti della Pernigotti vedono allontanarsi la possibilità di una completa delocalizzazione in Turchia, con conseguente rischio di licenziamento e cassa integrazione.

1541786921-1373568761-internet.jpg

Stando infatti ad una nota ufficiale diramata dalla multinazionale turca Toksöz, che nel 2013 acquisì Pernigotti dal Gruppo Averna, la produzione dei famosi cioccolati verrà “esternalizzata unicamente presso il territorio nazionale”, pur rimanendo confermata la chiusura dello storico stabilimento di Novi Ligure, in provincia di Alessandria. In seguito il comunicato prosegue affermando:

“Come già ribadito anche in sede di confronto con le parti sociali, nel rispetto della storicità del brand Pernigotti e con l’obiettivo di mantenere la qualità distintiva dei propri prodotti, la società sta procedendo all’individuazione di partner industriali in Italia a cui affidare la produzione, coerentemente anche con l’obiettivo di cercare di ricollocare il maggior numero possibile di dipendenti coinvolti presso aziende operanti nel medesimo settore o terzisti”.

Tirano quindi un temporaneo sospiro di sollievo i 180 lavoratori dell’azienda piemontese, in attesa del tavolo di crisi convocato per il prossimo 15 novembre dal Ministero dello sviluppo economico Continua a leggere “Marcia indietro dei turchi, Pernigotti resta in Italia. Il Giornale.it”

Pernigotti. M5S al lavoro per una soluzione

Pernigotti. M5S al lavoro per una soluzione

Oggi a Novi Ligure abbiamo incontrato i dipendenti Pernigotti che stanno presidiando l’azienda per portare loro tutta la nostra solidarietà e ribadire che non verranno lasciati soli.

pernigotti

Abbiamo ascoltato con attenzione tutto quanto è stato detto, preoccupazioni, problemi, suggerimenti, speranze. Da subito ci siamo attivati e messi a disposizione per l’apertura del tavolo di crisi nazionale che si terrà il 15 novembre dove ribadiremo che Pernigotti è un marchio che fa parte della storia industriale Italiana da quasi 160 anni, è legato in modo indissolubile a Novi Ligure e alla sua storia e non è pensabile che questo connubio possa venire a mancare.

Susy Matrisciano – Senatrice M5S

Tiziana Beghin – Europarlamentare M5S

Fabrizio Gallo – Consigliere comunale M5S Novi Ligure

Susy Matrisciano

Portavoce M5S al Senato della Repubblica

Capogruppo M5S 11ª Commissione permanente (Lavoro pubblico e privato, previdenza sociale)

Note di Gusto a Novi Ligure

Note di Gusto a Novi Ligure NOVEMBRE 2018, SECONDO CONCERTO

L’Assessorato alla Cultura del Comune di Novi Ligure organizza nel mese di novembre una Rassegna Musicale denominata “Note di Gusto” che, come lo scorso anno, vede la collaborazione con la Fondazione Piemonte dal Vivo. I concerti si terranno ogni domenica, alle ore 17.30, presso la Basilica di Santa Maria Maddalena, via G.C. Abba 28, Novi Ligure; apertura biglietteria ore 17,00.

novi-ligure11

Il secondo appuntamento della rassegna sarà domenica 11 novembre 2018 alle ore 17.30: Aldo Caputo e Roberto Corlianò in concerto, con il tenore Aldo Caputo e con Roberto Corlianò al pianoforte.

Roberto Corlianò ha studiato presso il Conservatorio “G. Verdi” di Milano, diplomandosi nel 1988 presso il Conservatorio “G. Rossini” di Pesaro con il massimo dei voti, la lode e la menzione speciale. All’età di 12 anni ha interpretato la parte di Giuseppe Verdi nell’omonimo sceneggiato televisivo diretto da Renato Castellani. A 17 anni la sua esecuzione della “Totentanz” di Liszt in Sala Verdi, con l’orchestra della RAI di Milano, viene salutata da 15 minuti di applausi e da critiche entusiastiche.

Ha tenuto recital e concerti con orchestra in prestigiosi teatri italiani ed esteri; ha partecipato a circa 150 concorsi nazionali ed internazionali piazzandosi sempre ai primi posti (1° premio al “Neglia” di Enna, il 3° premio al “Viotti” di Vercelli, il 1° premio allo “Chopin” di Roma, il 1° premio al “Lions” di Vienna). È apparso come solista ed è attivo anche come camerista; musicista eclettico affianca all’attività solistica quella di compositore di “falsi” d’autore e proprie parafrasi, ricalcando la tradizione pianistica dell’800, nonché di pianista accompagnatore collaborando regolarmente con il noto soprano Katia Ricciarelli. Continua a leggere “Note di Gusto a Novi Ligure”

Novi Ligure. Pernigotti consiglio Comunale aperto

Pernigotti consiglio Comunale aperto

pernigptti (1)

Novi Ligure: Si terrà lunedì 12 novembre alle ore 21 nella sala mega schermi del Museo dei Campionissimi la seduta aperta del Consiglio Comunale per discutere sulla drammatica situazione in cui versa lo stabilimento Pernigotti. Lo ha stabilito ieri pomeriggio la conferenza dei capi gruppo consiliari che ha anche indicato la struttura museale come sede più idonea ad ospitare il maggior numero di persone. Alla riunione, tra gli altri, sono stati invitati i parlamentari piemontesi, i consiglieri regionali e provinciali, il Prefetto di Alessandria.

La proposta di convocare a breve un Consiglio Comunale aperto era stata fatta dal Sindaco, Rocchino Muliere, in occasione dell’incontro con i lavoratori svoltosi mercoledì scorso nel Palazzo comunale: «In questo momento difficile per la nostra città abbiamo bisogno di tutti. Invitiamo la cittadinanza a partecipare numerosa anche per manifestare un segno di solidarietà nei confronti dei lavoratori della Pernigotti». 

Ufficio Stampa Comune di Novi Ligure (AL)

Mobilitazione generale contro la decisione di chiudere la Pernigotti, aggiornamenti

Mobilitazione generale contro la decisione di chiudere la Pernigotti

di Pier Carlo Lava

Aggiornamenti

3) Il Giornale: https://alessandria.today/2018/11/10/marcia-indietro-dei-turchi-pernigotti-resta-in-italia-il-giornale-it/

2) Matrisciano M5Shttps://alessandria.today/2018/11/10/matrisciano-pernigotti-m5s-bene-convocazione-del-tavolo-al-mise-al-lavoro-per-trovare-soluzione/

1) Comune di Novi Ligure: https://alessandria.today/2018/11/10/novi-ligure-pernigotti-consiglio-comunale-aperto/

Alessandria toady: La decisione della proprietà turca di chiudere l’antica società Pernigotti di Novi Ligure è giunta come una bomba sulla città, sono a rischio 100 posti di lavoro.

Pernigptti

Tutti la parti politiche a livello Nazionale si stanno muovendo con l’obiettivo di evitarlo, questi sono i link dei vari comunicati in parte già pubblicati su Alessandria today:

PD     https://alessandria.today/2018/11/08/ravetti-martedi-prossimo-in-consiglio-regionale-si-discuta-della-crisi-pernigotti/

Lega https://alessandria.today/2018/11/08/pernigotti-lega-lavoriamo-per-soluzione-rapida-il-15-novembre-tavolo-di-crisi-al-mise/

LEU https://alessandria.today/2018/11/07/federico-fornaro-pernigotti-leu-fermare-chiusura-novi-ligure-e-salvare-200-posti/

M5S  Tiziana Beghin

Pernigotti: Ho inviato alla Commissione Europea un interrogazione urgente. La chiusura di Pernigotti, un’azienda storica per la produzione alimentare italiana e un orgoglio Piemontese del cioccolato, è un danno incommensurabile per il territorio alessandrino. La scelta di chiudere lo stabilimento produttivo di Novi Ligure è la decisione economica di una società privata che il Governo non può impedire, ma le colpe vanno rintracciate tra chi, negli ultimi anni, ha permesso la svendita di innumerevoli imprese storiche italiane, consegnandole nelle mani di chi pensa solo al profitto, senza rispetto per tradizioni centenarie e per i posti di lavoro. Nonostante le rassicurazioni della proprietà turca, che ha annunciato di voler mantenere la produzione in Italia, noi preferiamo usare la massima cautela e seguiremo con grande attenzione l’evolversi della situazione perché, come annunciato dal ministro Di Maio, se un’azienda ha ricevuto contributi pubblici DEVE restituirli in caso di delocalizzazione. Per questo ho inviato un’interrogazione urgente alla Commissione Europea, chiedendo se Pernigotti abbia ricevuto fondi europei da quando è stata acquisita dalla nuova proprietà turca. Ma non solo. Negli ultimi dieci anni la Turchia ha ricevuto più di 10 miliardi di euro di fondi europei, per cui ho anche chiesto se il gruppo turco che ha acquistato Pernigotti abbia beneficiato di questi fondi in Turchia, agevolando così la possibile delocalizzazione. Non sappiamo ancora se questo sia il caso, ma se così fosse chiederemo alla proprietà turca di restituire all’Italia e all’Europa i contributi ricevuti. E non faremo sconti!

Le notizie locali

https://alessandria.today/2018/11/07/enrico-sozzetti-decisione-dei-turchi-la-pernigotti-di-novi-ligure-chiude/

https://alessandria.today/2018/11/08/industriali-moderatamente-ottimisti-per-i-prossimi-mesi-mentre-sulla-pernigotti-si-richiama-limpegno-di-tutti-i-portatori-di-interesse-ma-in-quanti-si-e/

https://alessandria.today/2018/09/12/manager-che-vai-azienda-che-trovi-il-caso-pernigotti/

http://www.alessandrianews.it/economia/pernigotti-mise-tavolo-crisi-dimaio-163377.html

Novi Ligure

A livello locale è stata aperta una pagina facebook “Salviamo la Pernigotti” e si sta organizzando un corteo di protesta contro questa assurda e imprevedibile decisione dei turchi.

Il comunicato della società:

“Pernigotti S.p.A., in riferimento alle notizie pubblicate sulla società a seguito dell’annuncio della chiusura delle sole attività dello stabilimento di Novi Ligure, intende precisare che è intenzione dell’azienda dare corso all’esternalizzazione delle proprie attività produttive unicamente presso il territorio nazionale.
Come già ribadito anche in sede di confronto con le Parti sociali, nel rispetto della storicità del brand Pernigotti e con l’obiettivo di mantenere la qualità distintiva dei propri prodotti, la Società sta procedendo all’individuazione di partner industriali in Italia, a cui affidare la produzione, coerentemente anche con l’obiettivo di cercare di ricollocare il maggior numero possibile di dipendenti coinvolti presso aziende operanti nel medesimo settore o terzisti.
A tal fine l’azienda sta già dialogando con alcune importanti realtà italiane del settore dolciario”.

Novi Ligure. Una volata di libri: storie di biciclette , programma

Novi Ligure. Una volata di libristorie di bicicletteMUSEO DEI CAMPIONISSIMI – Novi Ligure  / PROGRAMMA

novi-ligure11

11 NOVEMBRE

ore 16.30 Inaugurazione mostra IL MAGNIFICO VIAGGIO 3D.

Traendo origine dalla mostra di 26 illustratori che interpretano il ruolo della bicicletta nel ‘900, l’esposizione viene qui ampliata con l’allestimento degli elementi tridimensionali raffigurati nei pannelli esposti.

ore 17.00 Walter Bernardi presenta una carrellata di titoli dedicati alla bicicletta. Ediciclo edizioni

Sex and the bici, il ciclismo a luci rosse

La filosofia va in bicicletta – Socrate, Pantani ed altre fughe

Il caso Fiorenzo Magni

Con Il caso Fiorenzo Magni, Walter Bernardi torna a raccontare quella storia di corse in bicicletta e di lotte politiche sullo sfondo della guerra civile, della Liberazione e della difficile ricostruzione di un’Italia uscita distrutta da anni di lacrime e sangue e che ancora oggi fatica a rimarginare quelle ferite.

ore 17.45 Davide Cassani presenta La salite più belle d’Italia Segreti e preparazione, storia ed eroi Rizzoli 2018 Continua a leggere “Novi Ligure. Una volata di libri: storie di biciclette , programma”

LA VOLATA DEL XX SECOLO CONTINUA. Una volata di libri e Il magnifico viaggio 3D

LA VOLATA DEL XX SECOLO CONTINUA. Una volata di libri e Il magnifico viaggio 3D

Novi Ligure: La Volata del XX secolo, progetto voluto dal Comune di Novi Ligure con il Museo dei Campionissimi (in partenariato con Fondazione Vera Nocentini, Nuovo Filmstudio, Comune di Celle Ligure, Laqup, Associazione Culturale Librialsole, Associazione culturale Tutti i colori del sole, ISRAL), è sostenuto dalla Compagnia di San Paolo nell’ambito del “Bando Polo del ‘90008

novi-ligure11

La bicicletta, mezzo che ha accomunato generazioni e culture diverse, sarà il filo conduttore per parlare di emancipazione, eco sostenibilità, Resistenza e integrazione. I temi saranno affrontati con linguaggi espressivi e comunicativi differenti, con il ritmo serrato e coinvolgente di una volata, dal Secolo scorso fino ai nostri giorni. Il programma prevede una serie di eventi diffusi sul territorio piemontese e ligure, dalla primavera del 2018 fino al 2019.

I prossimi appuntamenti del progetto sono tutti dedicati al ciclismo e alla bicicletta: “Una volata di libri: storie di biciclette”, festival dedicato alla letteratura, al cinema e al teatro e “Il magnifico viaggio 3D”, mostra di illustrazione ampliata con l’allestimento di elementi tridimensionali. Continua a leggere “LA VOLATA DEL XX SECOLO CONTINUA. Una volata di libri e Il magnifico viaggio 3D”

Ravetti: “Martedì prossimo in Consiglio Regionale si discuta della crisi Pernigotti.

Ravetti: “Martedì prossimo in Consiglio Regionale si discuta della crisi Pernigotti.

Facciamo di tutto per salvare stabilimento e lavoratori.

04/07/2017 - X LEGISLATURA - Ravetti

In questo contesto di crisi economica e occupazionale la notizia della possibile chiusura della Pernigotti di Novi Ligure è un dramma per i lavoratori e per le loro famiglie e una pesante perdita di un altro marchio rilevante, una delle più importanti e storiche realtà nel settore dolciario del nostro Paese.  

Per questo ho presentato un documento che sarà discusso e votato in Consiglio Regionale martedì 13 p.v.; questo atto formale è finalizzato a dare ancora più forza alla Giunta Regionale nel confronto attivato attorno al Tavolo di crisi già convocato presso il competente Ministero.

Occorre intervenire per scongiurare la chiusura dello stabilimento e per salvaguardare il più possibile i livelli occupazionali.

Domenico Ravetti

Consigliere Regionale – Capogruppo PD

Pernigotti: Lega, lavoriamo per soluzione rapida. Il 15 novembre tavolo di crisi al Mise

Pernigotti: Lega, lavoriamo per soluzione rapida. Il 15 novembre tavolo di crisi al Mise

Roma 8 nov . – “Sulla delicata situazione della società Pernigotti il governo è presente e lavora per trovare al più presto una soluzione. Ci siamo attivati per convocare un tavolo di crisi e, grazie anche  al ministro Di Maio, il 15 novembre a partire dalle 10.00 ci incontreremo al Ministero dello sviluppo economico.

Capiamo perfettamente lo stato d’animo dei dipendenti e non li lasceremo soli in questo momento di crisi”.

Lo dichiarano il sottosegretario al lavoro Claudio Durigon e il capogruppo alla camera della Lega Riccardo Molinari.

ufficiostampalega@camera.it