UPO: VIA LIBERA ALLA NUOVA SQUADRA DI GOVERNO DELL’ATENEO

UPO: VIA LIBERA ALLA NUOVA SQUADRA DI GOVERNO DELL’ATENEO

I delegati e i membri delle Commissioni sono stati presentati oggi dal rettore Gian Carlo Avanzi

logo-base-UPO-3

Nelle sedute del 5 novembre 2018, del Consiglio di Amministrazione e del Senato Accademico dell’Università del Piemonte Orientale, il rettore Gian Carlo Avanzi ha presentato la nuova squadra dei delegati che lo affiancherà alla guida dell’Ateneo nel sessennio 2018-2024.

Come è noto, il Pro Rettore è Roberto Barbato, cui spetta anche la delega alla Didattica, anche nella Commissione per la Didattica della CRUI; il professor Barbato sarà affiancato da Stefania Montani (DISIT), Massimiliano Piacenza (DISEI), Francesco Barone Adesi (DSF), Flavia Prodam (DISS), Anna Elisabetta Galeotti (DISUM) e Barbara Piatoli (DISGPSES).

Il Presidio di Qualità di Ateneo sarà composto da Vincenzo Capizzi (DISEI) come Presidente, Vito Rubino (DIGSPES), Mauro Ravera (DISIT) e Carla Pomaré (DISUM). Continua a leggere “UPO: VIA LIBERA ALLA NUOVA SQUADRA DI GOVERNO DELL’ATENEO”

Rizzello o Avanzi: chi sarà il nuovo rettore dell’Università del Piemonte Orientale?

FUWIAQYP5560-kBFC-UeqeHirke2l1BKj-1024x576@LaStampa.it

Si gioca tra Alessandria e Novara la scelta del successore di Cesare Emanuel

VALENTINA FREZZATO

ALESSANDRIA

Salvatore Rizzello è il candidato «alessandrino» al ruolo di rettore dell’Università del Piemonte Orientale. Questi sono gli ultimi mesi per Cesare Emanuel, che lascerà l’ufficio di Vercelli dopo sei anni di rettorato (ordinario di Geografia Economico-politica, è stato eletto nel 2012): l’ultima novità che vorrebbe portare in città è la facoltà di Medicina, ma è «appeso» a una decisione del ministero che non arriverà prima di primavera.  Poi a giugno, si vota: Rizzello, attuale direttore del Dipartimento di Giurisprudenza e Scienze politiche, economiche e sociali di Alessandria (il Digspes, con sede a Palazzo Borsalino), ha 54 anni ed è ordinario di Economia politica. Non è il solo candidato a quell’ufficio: l’altro nome è quello di Gian CarloAvanzi, che invece insegna Medicina interna nella sede di Novara. Meno di tre mesi di tempo per una campagna elettorale atipica, che nasconde anche uno scontro tra città: Alessandria o Novara esprimeranno il nuovo rettore? Tutto è in mano ai docenti e a una piccola parte degli amministrativi e degli studenti, che hanno diritto di voto.

http://www.lastampa.it/2018/03/10/edizioni/alessandria/rizzello-o-avanzi-chi-sar-il-nuovo-rettore-delluniversit-del-piemonte-orientale-KhyjQYFndVTE2WSGhe2pCN/pagina.htm

 

 

Progetto Dedalo: al via il percorso dedicato ai Vercellesi per “Volare sugli anni”

9yRt6BelQN63LYw23B7R_present_dedalo

Iniziativa di educazione e cultura della salute e del benessere promossa da ASL VC in collaborazione con Università del Piemonte Orientale e Comune di Vercelli

Entra nel vivo a Vercelli il progetto “Dedalo volare sugli anni”, iniziativa di educazione e cultura della salute e del benessere promossa dall’Asl di Vercelli, con la collaborazione del Comune di Vercelli e dell’Università del Piemonte Orientale.Le attività e le manifestazioni promosse forniranno ai cittadini vercellesi adulti (ma anche ai giovani) alcuni strumenti per promuovere un invecchiamento sano e attivo. Non a caso è stato scelto il mito di Dedalo: il saggio padre che, al contrario del figlio Icaro, sfruttò l’ingegno e la prudenza per godere più a lungo di una vita sana e attiva, riuscendo così a “volare sugli anni”.Dedalo è un progetto che nasce anche dalla volontà di mettere ordine, in un momento storico in cui da più parti vengono fornite indicazioni per migliorare la salute, spesso confuse e contraddittorie. Da qui la necessità di tracciare una “strada” per riconoscere le informazioni realmente utili e scientificamente corrette per adottare stili di vita sani, per rimanere sani ed attivi, o, se malti, riducendo l’aggravamento di patologie croniche e il rischio di ricoveri.Quattro le direttrici contemplate nel progetto Dedalo: quattro percorsi all’interno dei quali ci si potrà indirizzare che puntano a la buona alimentazione, muoversi insiememeraviglia e stupore, la riscoperta del territorio.Tra i primi appuntamenti che segnano l’avvio del progetto “Dedalo volare sugli anni” sono da ricordare il 15 febbraio il percorso guidato alla mostra fotografica “Gocce di Memoria – Scatti nel Tempo” al museo Borgogna alla ricerca alle radici della città e la conferenza tematica su “Alimentazione e Salute” il 22 febbraio – presso il Parlamentino Cavour in via Duom,o 2 – a cura della prof.ssa Maria Piera Mano dell’Università di Torino. Continua a leggere “Progetto Dedalo: al via il percorso dedicato ai Vercellesi per “Volare sugli anni””

Piemonte Orientale, i primi 20 anni dell’ateneo con Alessandria che resta sullo sfondo, mentre Vercelli e Novara diventano due quartieri della stessa città

Piemonte

di ENRICO SOZZETTI  https://160caratteri.wordpress.com

Alessandria: Era stata progettata una grande festa. Ed è stato così. Il Teatro civico di Vercelli ha ospitato la cerimonia di inaugurazione dell’anno accademico 2017/2018 e l’apertura dei festeggiamenti per il ventennale dell’Università del Piemonte Orientale mescolando momenti teatrali e musicali a quelli più strettamente istituzionali.

Fra una voce narrante, interpretata anche dal punto di vista scenico da Luca Brancato (responsabile dei servizi legali dell’ateneo), il coro, ricostituito ex novo dopo alcuni anni di pausa, e l’orchestra che hanno proposto in prima esecuzione assoluta l’inno dell’Università del Piemonte Orientale composto proprio per l’occasione, l’attenta e meticolosa regia che ha scandito ogni momento della lunga mattinata, è andata in scena una rappresentazione, pur se in pillole, che ha riassunto i venti anni di vita della seconda università del Piemonte, nata il 30 luglio 1998 con la firma del decreto istitutivo da parte dell’allora ministro dell’Università e della Ricerca Scientifica e Tecnologica, Luigi Berlinguer. Continua a leggere “Piemonte Orientale, i primi 20 anni dell’ateneo con Alessandria che resta sullo sfondo, mentre Vercelli e Novara diventano due quartieri della stessa città”