Piemonte, Legambiente: “Inaccettabile il depotenziamento dei provvedimenti antismog da parte della Regione

Piemonte, Legambiente: “Inaccettabile il depotenziamento dei provvedimenti antismog da parte della Regione

I Sindaci si smarchino a tutela della salute pubblica”

“Un provvedimento miope che mette a rischio la salute e le tasche dei cittadini”. Legambiente è dura sulla recente approvazione da parte della Giunta regionale piemontese dello schema di ordinanza sindacale-tipo per l’applicazione delle misure di limitazione delle emissioni per la stagione invernale 2019-2020 che prevede una serie di nuove deroghe per i blocchi al traffico. Tra queste l’esclusione dall’area soggetta alle limitazioni di 10 Comuni dell’agglomerato di Torino e la deroga per i veicoli condotti da persone con ISEE inferiore ai 14.000 euro.

legambiente_logo-1.png

“La Regione si impegni a garantire alternative efficaci all’uso dell’auto privata piuttosto che a depotenziare provvedimenti antismog già oggi insufficienti a tutelare la salute pubblica –dichiara Fabio Dovana, presidente di Legambiente Piemonte e Valle d’Aosta-. Da diversi anni la nostra regione è sotto procedura d’infrazione europea per smog e questo, oltre ad indicare che la salute dei cittadini è costantemente messa a rischio, rappresenta una scure milionaria sulle casse regionali e locali. Andare nel senso opposto a quanto si dovrebbe fare non potrà che aumentare le possibilità che il Piemonte, e pro quota le amministrazioni locali, siano chiamate dalla Corte di Giustizia Europea a pagare sanzioni nei prossimi anni. Soldi pubblici che anziché per le multe potrebbero essere spesi per politiche antismog veramente efficaci, a partire da progetti per la mobilità a zero emissioni nei centri abitati e dal completo ripristino delle linee ferroviarie pendolari tagliate”. 

Per Legambiente occorre prendere come riferimento il Piano Aria regionale approvato a marzo 2019 che concentra la maggior parte delle misure sul settore dei trasporti ed in particolare della mobilità urbana costituendo così una matrice indispensabile per l’efficacia delle politiche anche su scala locale. Un piano che, sottolinea l’associazione, mira al rispetto minimo degli attuali limiti di legge senza però considerare che di qui al 2030 l’Unione Europea potrebbe inasprire tali standard in conformità alle raccomandazioni dell’OMS che abbassano ad esempio l’asticella del PM10 ad una media annua inferiore a 20 mg/mc come riferimento per la tutela della salute pubblica.  Continua a leggere “Piemonte, Legambiente: “Inaccettabile il depotenziamento dei provvedimenti antismog da parte della Regione”

In Piemonte quasi 1 milione di Euro da Fondazione Telethon alla ricerca scientifica sulle malattie genetiche rare

In Piemonte quasi 1 milione di Euro da Fondazione Telethon alla ricerca scientifica sulle malattie genetiche rare

UPO: La Commissione medico-scientifica di Fondazione Telethon ha selezionato i vincitori del bando progetti 2019: finanziati complessivamente 35 progetti di ricerca su 34 malattie genetiche.

logo

Milano, 15 luglio 2019 – Sono stati selezionati i vincitori del bando di concorso 2019 promosso dalla Fondazione Telethon per la ricerca sulle malattie genetiche rare. In Piemonte sono stati finanziati cinque progetti di ricerca che hanno ottenuto fondi per un totale di oltre 960mila euro.

I gruppi di ricerca che hanno ottenuto fondi, dopo un’attenta selezione della Commissione medico-scientifica composta da 30 scienziati di statura internazionale provenienti da diversi Paesi del mondo per garantire l’oggettività della scelta, sono quelli diAntonia Follenzi ed Armando Genazzani dell’Università del Piemonte Orientale “A. Avogadro” di Novara, oltre a quelli diMaurizio Giustetto, Salvatore Oliviero e Marina Boido dell’Università di Torino.

Antonia Follenzi del Dipartimento di Scienze della Salute dell’Università del Piemonte Orientale coordinerà un progetto, a cui prenderà parte anche il gruppo di Salvatore Oliviero del Dipartimento di Scienze della Vita e Biologia del Sistema dell’Università di Torino, dedicato all’emofilia A, malattia genetica dovuta a un difetto in uno dei fattori coinvolti nel processo della coagulazione del sangue e che si traduce nella tendenza a sviluppare emorragie, sia esterne che interne. Il progetto ha due scopi principali: da una parte capire il ruolo delle mutazioni del fattore VIII nella fragilità dei vasi sanguigni riscontrata negli emofiliaci, dall’altra mettere a punto in modelli animali un approccio di terapia genica con vettori lentivirali. Continua a leggere “In Piemonte quasi 1 milione di Euro da Fondazione Telethon alla ricerca scientifica sulle malattie genetiche rare”

Rai, senatori piemontesi Lega, quesito in Commissione vigilanza su problemi ricezione tv a Cortemilia (CN), stop disservizi

Rai, senatori piemontesi Lega, quesito in Commissione vigilanza su problemi ricezione tv a Cortemilia (CN), stop disservizi

512px-Logo_of_RAI.svg

Roma, 23 lug – “Abbiamo presentato un quesito alla società concessionaria, in sede di Commissione vigilanza Rai, per avere chiarimenti in merito ai problemi di ricezione del segnale televisivo sul territorio di Cortemilia, in provincia di Cuneo.

1200px-Lega_Nord.svg.png

Sono numerose e insistenti le segnalazioni da parte dei cittadini, riportate anche dagli organi di informazione, relative alle difficoltà di ricezione del segnale Rai e Mediaset, a causa di malfunzionamenti che interessano i ripetitori di Castella e Perletto: disservizi per i quali si è tenuto un tavolo tecnico tra Rai e amministratori locali per approfondire i problemi sulla ricezione dei segnali radiotelevisivi.

Questa problematica non può essere ignorata e va risolta nel più breve tempo possibile: per questo motivo abbiamo chiesto chiarimenti sulla questione e come si intenda intervenire, per consentire ai cittadini cortemiliesi una corretta fruizione del servizio pubblico radiotelevisivo, nonché per chiedere alla Società concessionaria come intenda risolvere definitivamente gli annosi problemi di ricezione del segnale che interessano tutto il Piemonte”.

Lo dichiarano in una nota Giorgio Maria Bergesio, Marzia Casolati, Roberta Ferrero, Enrico Montani, Cesare Pianasso, senatori piemontesi della Lega, firmatari del quesito.

Ufficio Stampa Lega Senato

Alluvione 1994: il punto sulla situazione in Piemonte a 25 anni dalla tragedia

Alluvione 1994: il punto sulla situazione in Piemonte a 25 anni dalla tragedia

Il 6 novembre il DISIT di Alessandria ospita il convegno che ripercorre quanto fatto e quanto ancora bisogna migliorare per evitare nuove catastrofi di carattere alluvionale

alluvione.jpg

Tra il 5 e il 6 novembre 1994 il Piemonte fu colpito da eventi alluvionali che causarono l’esondazione del Po, del Tanaro e di svariati loro affluenti, causando 70 vittime e lo sfollamento di oltre 2.000 persone. A 25 anni da quell’evento il Dipartimento di Scienze e innovazione tecnologica dell’Università del Piemonte Orientale, in collaborazione con AISAM (Associazione Italiana di Scienze dell’Atmosfera e della Meteorologia), organizza un convegno per definire i progressi fatti nel corso degli anni nella previsione degli eventi estremi e quanto ancora si debba fare per riuscire a prevenire e scongiurare eventi catastrofici come quello del 1994.

Il coordinamento scientifico del convegno sarà curato dal professor Enrico Ferrero, docente di Fisica del Sistema Terra e del mezzo circumterrestre presso il DISIT. L’evento è supportato da Progetto RISK-GEST – PITEM RISK, Interreg 2014-2020 Alcotra IT-FR, da Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria e da AMAG Spa, mentre hanno concesso il loro patrocinio Comune di Alessandria, Provincia di Alessandria, Regione Piemonte, ARPA Piemonte, Protezione Civile, Autorità di bacino del Po, Aeronautica Militare, Prefettura di Alessandria, Associazione Cultura e Sviluppo Alessandria, Istituto di Scienze dell’Atmosfera e del Clima (CNR-ISAC) e Fondazione CIMA. Continua a leggere “Alluvione 1994: il punto sulla situazione in Piemonte a 25 anni dalla tragedia”

IL DIALETTO PIEMONTESE, di Silvia De Angelis

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Il dialetto piemontese fa parte del gruppo gallo-italico, discendendo in parte dal latino, misto alla lingua delle popolazioni celte,  che abitavano la regione prima dei romani. Influenzato anche dal latino che si usava parlare nella Gallia Transalpina, lingua davvero pregiata, il piemontese attinge alcune peculiarità da queste influenze galliche, come la pronuncia gutturale della lettera “n”, quando finale come in man.

Nel secondo secolo, il Piemonte fu un luogo di passaggio di grandi flussi umani, in viaggio da oriente ad occidente e viceversa, che modificarono la lingua cambiando in modo tangibile la pronuncia di variegate parole.

Riguardo al vocabolario, esistono in Piemonte gruppi di parole di origine diversa, che nella lingua italiana si attribuiscono a un determinato significato…del tutto diverso per il dialetto piemontese. Inoltre si nota una distinzione accentuata nelle forme di singolare e plurale come “caval” e “cavai” per cavallo e cavalli e la desinenza in “i” per nomi femminili al plurale come “gambi” per “gambe”

La fiucada

Gnanca un sëgn

sü la fioca bianca

stamatich bunora;

quarcià

ad tzücru

la smëia

al mè ort d’inzóra.

Al mund al droma:

s’ha svigià ‘ncó ‘nzüna…

‘ma lungh la grunda

dal magazzìch dal Ristunda

as vëga di sciampìt:

imprunti dal mè gat

che dopu ciapà ‘l rat

l’è pasà sü la fiòca

nunda l’eva pòca

par gnì fin cà. (Antonio Lavatelli)

Traduzione 

La nevicata

Nemmeno

un segno sulla neve bianca

stamane all’alba;

coperto

di zucchero

sembra

il mio orto, visto da sopra.

Il mondo dorme:

nessuno si è ancora svegliato…

Soltanto lungo la gronda

del magazzino del Porazzi

si vedono delle piccole impronte:

orme del mio gatto

che catturato il topo

è passato sulla neve

dov’era poca

per tornare fino a casa.

costumi piemontesi 3

Fiaip Piemonte domani, martedì 4 giugno, a convegno su dati di mercato e normativa

Fiaip Piemonte domani, martedì 4 giugno, a convegno su dati di mercato e normativa

 piemonte

Gli affitti brevi hanno trasformato le dinamiche della ricettività turistica tradizionale.

Con nuove modalità di accoglienza si sono rotti gli schemi tipici e si sono create ampie opportunità di guadagno con ricadute positive sul territorio e sugli investimenti dei cittadini.

Anche la città di Torino vive queste trasformazioni. I flussi turistici registrano aumenti costanti anche grazie alla possibilità di muoversi a prezzi accessibili. 

Fiaip Piemonte è stata chiamata a intervenire al convegno “Affitti brevi a Torino tra immobiliare e turismo”, che si terrà domani, martedì 4 giugno, dalle ore 16.30, al Golden Palace di Torino (via dell’Arcivescovado, 18), in quanto sigla di categoria che ha partecipato al tavolo di lavoro in Regione per il regolamento attuativo della nuova legge del turismo extralberghiero.  Continua a leggere “Fiaip Piemonte domani, martedì 4 giugno, a convegno su dati di mercato e normativa”

CONTROLLI POLFER MERCI PERICOLOSE: 37 IRREGOLARITà E SANZIONI PER 62.000 EURO

CONTROLLI POLFER MERCI PERICOLOSE: 37 IRREGOLARITà E SANZIONI PER 62.000 EURO

Questura di Alessandria: Appena terminati gli sviluppi dei controlli svolti nella scorsa settimana interamente dedicata ai controlli ai convogli ferroviari che trasportano merci pericolose, volti a prevenire situazioni che possano pregiudicarne la sicurezza nelle fasi di  partenza, transito e arrivo.

Questura

I controlli nelle stazioni, predisposti dal Servizio di Polizia Ferroviaria a livello nazionale, hanno visto impegnato il Compartimento Polfer Piemonte e Valle d’Aosta nelle province di Torino, Alessandria e Verbania dove insistono scali ferroviari adibiti alla sosta, composizione dei convogli con carrozze attrezzate al trasporto di merci pericolose, nonché raccordi con aziende di settore. Continua a leggere “CONTROLLI POLFER MERCI PERICOLOSE: 37 IRREGOLARITà E SANZIONI PER 62.000 EURO”

“DEBULLYING ON STAGE – SII TU L’EROE”, promosso da Cesare Pozzo

“DEBULLYING ON STAGE – SII TU L’EROE”, promosso da Cesare Pozzo

Il video sul bullismo, promosso da Cesare Pozzo, sarà visualizzato in anteprima nazionale, sabato 1 giugno ad Alessandria in occasione di Urban Space.

Un video per conoscere, sensibilizzare e superare. Con questa finalità la Mutua sanitaria Cesare Pozzo ha scelto di promuovere la realizzazione e diffusione del video “Debullying on stage – Sii tu l’eroe”.

manifesto dfl cissaca teatro nello spazio 1 giugno.cdrCesarePozzo presenta Debullying on stage

Con il soggetto di Andrea Di Tullio, la fotografia di Paolo Bernadotti e la regia di Lucio Laugelli, il video ha voluto dare voce ai ragazzi delle scuole per raccontare episodi comuni di bullismo e sensibilizzare su una problematica violenta e molto diffusa.

Il video potrà essere visualizzato in anteprima nazionale attraverso l’utilizzo di un QRcode, da sabato 1 giugno in occasione di Urban Space, l’evento organizzato da Teatro nello SpazIO che si terrà ad Alessandria e che prende spunto dalla “popular art” intesa come cultura di massa.

In occasione della manifestazione, verrà utilizzato tutto quello che può diventare soggetto di un’opera d’arte, proprio secondo il concetto della pop art. Un “Urban space” che occuperà diverse parti della città piemontese sarà la cornice nella quale gli attori del progetto/laboratorio entreranno in contatto con lo spettatore, producendo insieme cultura. Continua a leggere ““DEBULLYING ON STAGE – SII TU L’EROE”, promosso da Cesare Pozzo”

FIAIP: Casa, ecco il nuovo agente immobiliare post-riforma

FIAIP: Casa, ecco il nuovo agente immobiliare post-riforma

Fiaip Piemonte, insieme al presidente nazionale Baccarini, spiega le novità previste dalla nuova legge, venerdì 31 maggio dalle ore 9.00 alla Nuvola Lavazza in via Bologna 32

Fiaip Locandina evento 31 maggio Riforma Legge 

La riforma della legge 39/89, che entrerà in vigore il 26 maggio, ha cambiato la professione del mediatore immobiliare, ampliandone le competenze da un lato e stringendo, dall’altro, sulle incompatibilità e sul conflitto di interesse. Chi può fare oggi l’agente immobiliare? E che cosa fa il nuovo agente immobiliare? A rispondere è Fiaip Piemonte (Federazione italiana agenti immobiliari professionali) che organizza un convegno, aperto a tutti i professionisti del settore, per far luce sui nuovi obblighi e le nuove opportunità della riforma, a cui partecipa il presidente nazionale Fiaip, Gian Battista Baccarini.

L’appuntamento è venerdì 31 maggio dalle ore 9.00 al Centro Congressi della Nuvola Lavazza in via Bologna 32, a Torino.
(Registrazione al link: http://bit.ly/Convegno_FIAIP_31_maggio)

Sarà anche un’occasione d’incontro con i giornalisti per ottenere tante informazioni sul mondo dell’immobiliare torinese e piemontese. La modifica del comma 3 dell’art. 5 della legge professionale adempie alle disposizioni europee sugli obblighi del mediatore immobiliare e trasforma la figura dell’intermediatore, introducendo liberalizzazioni e incompatibilità nell’esercizio dell’attività di agente. Continua a leggere “FIAIP: Casa, ecco il nuovo agente immobiliare post-riforma”

Elezioni, affluenza alle ore 19.00

Elezioni, affluenza alle ore 19.00

Ultimo aggiornamento: domenica 26 maggio 2019, ore 19.00

Schermata 2019-05-26 a 19.28.26

Seconda rilevazione degli elettori che si sono recati ai seggi. Alle ore 19.00 di domenica 26 maggio 2019 la percentuale degli elettori che si sono recati ai seggi è la seguente:

Europee: 46,62 % precedenti 41,32%

Regionali Piemonte: 51,27 % precedenti 51,28%

Alessandria: 53,29 % precedenti 51,99%

 

fonte Ministero Interno, dati non definitivi…

Paola Ferrari si presenta ai lettori di Alessandria today

Paola Ferrari si presenta ai lettori di Alessandria today

di Pier Carlo Lava

Alessandria today: Paola Ferrari è candidata nelle elezioni regionali con la lista civica “Chiamparino Sì-Demos”, a sostegno di Sergio Chiamparino, gli abbiamo chiesto si presentarsi ai nostri lettori, ecco la sua biografia:

paola-ferrari-2.png

PAOLA FERRARI

Nata a Tortona, ha frequentato l’Istituto “Dante Alighieri “ di Tortona e ha svolto studi in giurisprudenza. Già imprenditrice agricola, nel 1998 è stata premiata come la più giovane imprenditrice agricola della provincia di Alessandria.

Specializzatasi in turismo rurale con progetti mirati presso la Comunità Europea, ha successivamente concentrato la propria attenzione al mondo femminile, prima con incarichi alla Coldiretti e successivamente presso la Regione Piemonte. Dal 2000 al 2008 è stata componente della Commissione regionale delle Pari Opportunità ricoprendo anche l’incarico di vicepresidente e con delega alla Cooperazione.

Mamma, attualmente è impegnata nel mondo del volontariato e del sociale, con particolare attenzione al volontariato carcerario.

Svolge anche il delicato compito di tutore volontario dei minori stranieri non accompagnati (Msna).

Ama gli animali, “perché mi curano anche l’anima”, ritiene che mai come oggi si debba accompagnare per mano i nostri figli nel rispetto del prossimo e dell’ambiente. Quest’ultimo, un argomento che le sta particolarmente a cuore.

M5S: l’11 maggio un incontro che proietta Alessandria verso il lavoro del domani, tra robotica e sostenibilità

M5S: l’11 maggio un incontro che proietta Alessandria verso il lavoro del domani, tra robotica e sostenibilità

Come si evolverà il mondo dell’impresa e del lavoro nei prossimi anni?

Progresso e sostenibilità ambientale: esistono punti di incontro?

Quali sono e quali saranno le figure professionali più ricercate?

In un mondo che cambia troppo in fretta, sono molti gli interrogativi a rimanere in sospeso.

s LocandinaS_Fogagnolo

L’11 maggio ad Alessandria, dalle ore 10,30, presso l’ex Taglieria del pelo, il Movimento 5 Stelle cercherà di dare delle risposte, confrontandosi con esperti del mondo dell’impresa, del lavoro, della formazione e della green economy. L’obiettivo è fare il punto sulla situazione attuale e tracciare le linee del futuro del nostro territorio, con un’unica certezza: in cima alle priorità oggi c’è il lavoro.

L’evento, organizzato da Sonia Fogagnolo, candidata alla Regione per il M5S si intitola: “Il futuro del lavoro, il lavoro del futuro: il nostro domani professionale ed umano, tra robotica e sviluppo sostenibile”. Sonia Fogagnolo ha 38 anni e vive a Solero, oggi svolge la professione di insegnante ma viene dal mondo delle imprese. Ha infatti curato per circa otto anni l’ufficio stampa della Confapi nazionale a Roma ed ha ricoperto in seguito lo stesso ruolo a Milano per un’associazione di categoria del settore del cleaning e dell’igiene ambientale. Continua a leggere “M5S: l’11 maggio un incontro che proietta Alessandria verso il lavoro del domani, tra robotica e sostenibilità”

Paolo Papi. Casa, Fiaip Piemonte: Una buona notizia per i 4.800 agenti immobiliari piemontesi

Paolo Papi. Casa, Fiaip Piemonte: Una buona notizia per i 4.800 agenti immobiliari piemontesi

 fiaip.png

La riforma della legge 39/89 è una buona notizia per i 4.797 agenti immobiliari piemontesi, ma anche per tutti i cittadini che devono comprare o vendere casa.

“La professione di mediatore immobiliare fa un passo avanti nel riconoscimento legislativo e giuridico grazie alla riforma della legge 39/89, fresca di approvazione parlamentare”, dichiara Paolo Papi, presidente di Fiaip Piemonte (Federazione italiana agenti immobiliari professionali).

“Alzare la qualità professionale tutela il consumatore – spiega Papi -. Il principio di terzietà accolto nella modifica della legge va esattamente in questa direzione. Il conflitto di interessi sottolinea le incompatibilità per l’esercizio della mediazione immobiliare a garanzia delle parti coinvolte in una trattativa”.

Così come l’attività di un impiegato pubblico, magari nell’ufficio tecnico comunale, è considerata incompatibile con l’essere parte terza, anche i dipendenti di istituti bancari, finanziari, assicurativi e le professioni intellettuali ora sono esclusi dall’esercizio della professione di agente immobiliare se in condizione di conflitto di interesse perché ‘afferenti al settore merceologico per cui si esercita l’attività di mediazione’,  come recita la legge. Continua a leggere “Paolo Papi. Casa, Fiaip Piemonte: Una buona notizia per i 4.800 agenti immobiliari piemontesi”

Sabato sera Matteo Salvini a Torino in Piazza Carlo Alberto: migliaia di persone in arrivo da tutto il Piemonte

Sabato sera Matteo Salvini a Torino in Piazza Carlo Alberto: migliaia di persone in arrivo da tutto il Piemonte

matteo-salvini-1026x640

Sabato sera il segretario federale della Lega Matteo Salvini aprirà ufficialmente la campagna elettorale del Piemonte con un comizio in Piazza Carlo Alberto, accompagnato dall’on. Riccardo Molinari, segretario della Lega Piemonte e capogruppo della Lega alla Camera

Salvini presenterà sul palco i candidati piemontesi della Lega alle Elezioni Europee, tutti i candidati al Consiglio Regionale, e i candidati sindaco delle città che andranno al voto il 26 maggio.

Sarà presente anche Alberto Cirio, candidato del centro destra alla Presidenza della Regione Piemonte.

L’arrivo del Ministro degli Interni è previsto per le ore 18.30 a Biella, a supporto del candidato sindaco del centro destra Claudio Corradino.

Poi ci sarà il trasferimento a Torino: di fronte all’entusiasmo di queste ore, con la previsione di centinaia di amministratori locali in arrivo da tutto il Piemonte, ma anche dell’affluenza di migliaia di militanti e di elettori, si è deciso di optare per il comizio in Piazza Carlo Alberto, anziché l’iniziale ipotesi di incontro al Golden Palace Hotel di Torino.

Ufficio Stampa Lega Piemonte

Lega, presentate le liste ufficiali di candidati e candidate alle Regionali 2019: tutti i nomi provincia per provincia

Lega, presentate le liste ufficiali di candidati e candidate alle Regionali 2019: tutti i nomi provincia per provincia

Sono state presentate ufficialmente venerdì mattina nei tribunali del Piemonte le liste di candidate e candidati della Lega al prossimo consiglio regionale, a sostegno del candidato Presidente del centro destra Alberto Cirio.

Riccardo Molinari.jpg

“Le elezioni del prossimo 26 maggio rappresentano per il nostro Paese, e per il Piemonte, una grande occasione di cambiamento. La Lega arriva all’appuntamento dopo quasi un anno di Governo che, secondo tutti i sondaggi, ha visto il nostro operato premiato da un consenso crescente del popolo, della gente comune che sa ben pesare i fatti, e non le parole.  Ossia quota cento, aliquota al 15% per i professionisti e tanti altri investimenti concreti a sostegno di famiglie, imprese, sviluppo.

Noi però crediamo alle urne, non ai sondaggi: ed è lì che chiediamo agli elettori del Piemonte, e in particolare della nostra provincia, di sostenerci in un percorso di rilancio dell’Italia, che è solo agli inizi”. Così l’on. Riccardo Molinari – capogruppo della Lega alla Camera dei Deputati e segretario della Lega in Piemonte. Continua a leggere “Lega, presentate le liste ufficiali di candidati e candidate alle Regionali 2019: tutti i nomi provincia per provincia”