Arte&Mostre. Mostra collettiva d’Arte “AL FEMMINILE” in Cittadella (Alessandria). Servizio fotografico a cura di Maurizio Coscia (Sargon)

 

L’Associazione Culturale Libera Mente-Laboratorio di idee di Alessandria e MAC – Monferrato Arte e Cultura di Montemagno (AT) hanno organizzato in Cittadella ad Alessandria, presso i locali del FAI, la Mostra collettiva d’Arte “AL FEMMINILE” in cui hanno esposto le loro opere pittoriche, fotografiche, scultoree e di moda vari artisti locali. Di seguito, presento in slideshow le immagini che ho scattato presso l’esposizione artistica.

La mostra è ancora visitabile:

Sabato e domenica, 20 e 21 luglio 2019, dalle ore 15:00 alle ore 18:30

 

Questo slideshow richiede JavaScript.

Gli artisti presenti con le loro opere sono:

PITTURA: Elisa Guasco, Giuseppe Valpreda, Mario Stringer, Paolo Rosso, Luisa Porporato, Laura Pelletta, Milena Paro, Silvia Grillone, Patrizia Gozzellino, Roberta Giacobbi, Lorenza Ferraro, Giovanna Catania, Giuseppina Carraro Springor, Anna Borgna, Barbara Ricaldone, Tony Frisina e Giuliano Saba.

FOTOGRAFIA: Emanuele Boffa, Marco Ferrero, Paolo Manina, Giorgio Stella, Vittorio Destro, Giorgio Lupano, Giusy Vitgilio.

SCULTURA: Livio Boscolo, Giulia Zanconato, Giuliano Saba, Giorgia Sanlorenzo.

STILISTA: Laura Bogetto.

Durante la mia visita ho anche avuto il piacere di incontrare l’artista poliedrico Giuliano Saba, il quale è poeta, pittore e scultore e ha partecipato alla mostra collettiva con due opere molto interessanti, una scultura ed un dipinto. L’artista ha, in precedenza, esposto presso:

  • la Floreale in Alessandria nel 2014
  • la Chiesa Templare Francescana in Alessandria nel 2014
  • il Complesso Monumentale di Santa Croce a Bosco Marengo (AL)
  • la “Prima Biennale d’Arte in Alessandria”, Omnia Libera Mente nel 2015
  • l’evento artistico “Dal Design all’Arte” a Milano nel 2018
  • la Prima Rassegna d’Arte Internazionale Contemporanea a Piacenza nel 2018
  • la Cinquantasettesima Biennale d’Arte a Venezia nel 2018

Di seguito, le immagini riferite alle opere di Giuliano Saba in esposizione presso la Mostra collettiva d’Arte “AL FEMMINILE”.

DSC03188
Giuliano Saba, scultura,”La Follia… triangolo amoroso, circolo vizioso, menti quadrate”
dsc03193.jpg
Giuliano Saba, dipinto, “Mare Nostrum”

 

 

 

Arti visive. La pittura di Anna Gatto, artista di Novi ligure (AL). Articolo a cura di Maurizio Coscia (Sargon)

 

Studio d’Arte di Anna Gatto

Via Marconi 53

15060 Novi Ligure

Alessandria

Studio d'Arte di Anna Gatto

Con le mani si possono trasformare i pensieri in immagini: a due dimensioni per esprimerne i colori; a tre dimensioni per poterli vedere da ogni punto di vista e… poterli toccare con le mani. C’è un’altra dimensione che origina dalle altre due… la più importante per poter comunicare senza bisogno di parole!” (Anna Gatto Art)

Nella continua ricerca della sua identità, attraverso tutte le Tecniche sperimentate nell’espressione della sua Arte, lascia che sia la sua interiorità a produrre liberamente immagini a due o a tre dimensioni in modo che trasmettano tutta la forza dell’esistere.” (Fabio Gagliardi, Artista)

Commento all’Arte pittorica di Anna Gatto

Anna-Gatto-ascesa
Anna Gatto, Ascesa, olio su cartoncino telato, cm. 50×70, Anno 2014

“Tradotta in materia carnosa dirompente da una gestualità istantanea, mediata dalle mani, spatola, pennello, è sintomo di una ricerca spirituale, della tensione verso piani metafisici. Nella poetica dell’artista (…) la pittura, a olio o in tecnica mista su vari supporti (tela, cartone, tavola…) è vissuta come un ponte tra due universi, l’uno interiore, l’altro esteriore, che sul primo proietta luce, tonalità, figure. Estatica nei contenuti, l’autrice tocca, in opere di pienezza espressiva quali “Il mio mare”, “Dentro il cuore” o “Cascate”, una sensualità cromatica potente, pervasa di slanci vitali. Prevalgono toni opposti nella percezione visiva delle frequenze delle onde cromatiche, come il rosso e il blu, di fuoco e terra il primo, di aria e acqua il secondo.” (Elena Carrea, Critico d’Arte)

Commento personale

L’arte pittorica di Anna Gatto è focalizzata sull’utilizzo del colore, in tutte le sue sfumature e variazioni cromatiche. Si tratta di una metafora del trascorrere di stati d’animo differenti, con il passaggio da una maggiore intensità e partecipazione emotiva ad un più freddo e razionale distacco. Nell’artista, troviamo opere che sono completamente dedicate all’emotività ed i colori utilizzati sono, allora, molto vivi e lucenti ovvero opere dedicate al raziocinio ed i colori rappresentati sono, allora, più tenui e freddi, indicando un distacco emotivo, dettato dall’utilizzo della ragione ovvero opere in cui si mischiano colori del primo e secondo tipo, a rappresentare il bilanciarsi tra cuore e mente. L’ambito di rappresentazione pittorica preferenziale di Anna Gatto è quello dell’emozione. Non vi sono limiti all’emotività presente nei suoi quadri, dove ciò che rimane è un’oscillazione cromatica senza forme apparenti che si manifesta in modo più marcato, laddove il colore è più vivo, potendo coglierne visivamente la sua intensità e, emotivamente, la sua energia. Vi è, quindi, la ricerca di una dimensione sentimentale che trascende la razionalità, in cui le forme si dissolvono senza limiti, trovando il loro spazio infinito nella circostanza di poter ridiventare una qualsiasi altra forma con un aspetto proprio e solo fantasticato. Le opere di Anna Gatto offrono, quindi, ampio spazio all’immaginazione e sono da stimolo alla ricerca visiva e razionale, nel tentativo di ricostruire una relazione virtuale tra ciò che è emozione e ciò che, concretamente, può diventare: ad esempio, nell’opera (Ascesa) qui sopra proposta di Anna Gatto, il rosso che si accende gradatamente dal blu turchese, solo presente a strisce in limitate zone, divenendo sempre più intenso, può esprimere amore materno ovvero passione combattiva, a livello emotivo e, per il tramite dell’immaginazione mentale, dando forma definita all’indefinito, può rappresentare, alternativamente, un rito religioso in cui si intravede una madre che, abbracciando amorevolmente il proprio figlio, lo reca, innanzi ad un altare, al cospetto di un’autorità sacerdotale che indossa il suo paramento religioso ovvero un combattimento in cui si distingue il petto vigoroso di un pugile che mostra i suoi pugni, con la guardia aperta ed è pronto a colpire da destra verso sinistra. Inoltre, come nelle altre opere di Anna Gatto, anche qui si percepisce, mediante il processo mentale interpretativo, il passaggio da una realtà a due dimensioni, intrinseca al colore indefinito e cangiante disteso sulla tela, a quella tridimensionale grazie a cui le figure immaginate emergono in avanti dalla superficie, mostrandosi nella loro forma spazialmente definita. Sono le strisce di blu turchese che, naufragando gradatamente nel rosso, staccano visivamente dalla tela le forme immaginate.

Momenti di Cultura. Musei e Luoghi d’Arte nel Monferrato, di Valentina Bonanno. Recensione di Maurizio Coscia (Sargon)

Musei e Luoghi d'Arte nel Moferrato

Valentina Bonanno, autrice di Musei e Luoghi d’Arte nel Monferrato, ci invita a fare, con questo suo ultimo testo che segue, come suo naturale e necessario sviluppo, quello precedente, Alessandria. Chiese, palazzi storici e collezioni civiche, un tour culturale per la provincia di Alessandria e per Asti, nell’ambito del territorio monferrino.

Il testo può essere, infatti, considerato come un’interessante guida storica ed artistica che esamina con scrupolosa meticolosità aspetti di una tradizione culturale che possono essere ancora non pienamente conosciuti. Si tratta, quindi, di un’opera promozionale, utile a chi voglia approfondire la conoscenza delle bellezze monumentali ed artistiche monferrine.

Si parte dal narrare la leggenda della Cavalcata di Aleramo da cui ha tratto origine il territorio del Monferrato, il cui nome deriva dell’unione di due termini dialettali mun (mattone) e frà (ferrato), per arrivare alla presentazione delle città di Casale Monferrato, Asti, Acqui Terme, Ovada, Novi Ligure, Gavi, Tortona, Valenza ed Alessandria.

Di queste, si mette in evidenza come, storicamente, siano state interessante, oltre che dall’insediamento di popolazioni celtiche, dall’espansione romana nell’Italia settentrionale. Continua a leggere “Momenti di Cultura. Musei e Luoghi d’Arte nel Monferrato, di Valentina Bonanno. Recensione di Maurizio Coscia (Sargon)”

Arti visive. Fabio Gagliardi, esponente artistico alessandrino. Articolo a cura di Maurizio Coscia (Sargon)

Per un’introduzione all’attività creativa di Fabio Gagliardi, possiamo prendere in considerazione una sintesi del percorso che lo ha portato ad affermarsi come esponente, insieme ad altri, degli ambienti artistici alessandrini di maggiore innovazione e rappresentanza della nostra città, contribuendo a rendere Alessandria un centro di cultura di rilievo nazionale.

Fabio Gagliardi

Fabio Gagliardi è nato nel 1962 e vive ad Alessandria. Dal 1987 ha iniziato ad interessarsi di Fotografia, Scrittura creativa, Poesia e Arte, partecipando a mostre personali e collettive, a concorsi con l’Associazione Fotografica Alessandrina e scrivendo articoli di cultura, musica e fotografia su giornali cittadini, IL PICCOLO  e  NOTES.

Fotografia

Tra il 1988 ed il 2012, ha partecipato negli anni alle edizioni ripetute dei seguenti concorsi fotografici:

ASS. FOTOGRAFICA BOSCHESE – Bosco M.go – AL

FOTOGRAFAMBIENTE Cral / AMMRRT Torino

ASS. FOTOAMATORI  REPORTER Castelletto M.to – AL

FIR TORTONA-AL, Conc. Gruppo Fot. NEGRI – Casale M.to – AL

Premio F.I.A.F. sez Foto di Scena – Firenze

Premio CITTA’ DI ALESSANDRIA , Concorso fotografico Sip – PPTT  – AL

Collaborazioni letterarie

Tra il 2009 e il 2010 ha collaborato alla realizzazione delle seguenti opere:

CON… FRATERNITÀ, SEMPRE IN CAMMINO Patrocinato dalla Confederazione Nazionale delle Confraternite delle Diocesi d’Italia – C.E.I. Editrice CDA DVD + libro

LEGGENDE A TAVOLA Raccolta di leggende, racconti e favole, sulla cucina italiana                                         

TUTTI I COLORI DEL MONDO Fiabe, favole, racconti, leggende e filastrocche per CROCE ROSSA

I PREMI NOBEL per AMBASCIATA del KOSOVO

 

Studio 102

Poesia

Tra il 2013 ed il 2015, Fabio Gagliardi si è dedicato alla poesia, realizzando raccolte antologiche:

IL SALTINO 2013

LA CASA DELLE FIABE, Vol II Filastroccando 2014

BIENNALE DI POESIA PROVINCIA DI ALESSANDRIA 2015

POETIKA 2015

VOCI CONTRO LA GUERRA ONIRICA EDIZIONI

ABBIATE IL CORAGGIO DI ESSERE FELICI

LIBERAVERSO

CLUB POETICO : signore e signori Poesia

Concorsi di Poesia

Fabio Gagliardi ha partecipato ai seguenti concorsi di poesia:

MENZIONE D’ONORE “Concorso internazionale di poesia Pablo Neruda”  Torino

Citta’ di Sarzana tema : FEMMINICIDIO ( NON ASCOLTARE IL CUORE )    

2° Concorso “POETANDO IN ROSA” SORA ( FR )              

Concorso Letterario “ DONARE E’ VITA “   AVIS   FIRENZE  

Tema fisso “ABBIATE IL CORAGGIO DI ESSERE FELICI ” Papa Francesco

30° Ed.Premio Letterario “Candia Il Gioiello” 2013 -2015 Romagnano MASSA Continua a leggere “Arti visive. Fabio Gagliardi, esponente artistico alessandrino. Articolo a cura di Maurizio Coscia (Sargon)”

Intervista Nada Nuovo un artista a 360°, a cura di Lia Tommi

Intervista Nada Nuovo un artista a 360°, a cura di Lia Tommi

video di Pier Carlo Lava, intervista effettuata presso il caffè Melchonni d Alessandria.

Alessandria today è lieta di presentare un intervista a Leonarda Nada Nuovo, conosciuta come NadaNuovoHauteCouture, un’artista poliedrica, alla continua ricerca del bello sia attraverso la sua Casa di Moda che per il tramite dei suoi disegni ma anche scrittrice. Lunedì 20 maggio 2019 , alle ore 17.00, presso la Biblioteca Civica “Francesca Calvo”, presenterà il suo ultimo libro: “La belle epoque”, 10 modi per diventare una donna perfetta.

link del post: https://alessandria.today/2019/05/13/presentazione-del-libro-la-belle-epoque-di-leonarda-nada-nuovo-di-lia-tommi/

Video: https://youtu.be/inpdrD0nm8Q

La Donna nella Bibbia e nel Cattolicesimo ( prima parte )

Sono partita dalla lettura del libro di Giuditta, eroina immortalata da molti pittori, cercando di comprendere cosa era che la rendeva immortale. Ma poi la lettura ha preso una sua strada, ed è diventata una ricerca sul perché della difficoltà nella crescita socio culturale delle donne nei secoli precedenti.  Giuditta santa, Giuditta traditrice, Giuditta prostituta, Giuditta omicida, Giuditta eroina…tante Donne in una sola, o una sola è tante Donne? Lo stereotipo femminile, ha subito il fascino, questa Donna sembra voglia redimere il peccato originale procurato da Eva, lei ci prova, o è solo l’ennesima manovra per far soggiacere le donne alla loro condizione? Un do ut des?

August Riedel 1840

Nella lettura del Libro di Giuditta, il grande insegnamento fondamentale che ci viene impartito è:  Dio salva il suo popolo in ogni avversità;  Dio protegge, salva, vendica; è un Dio che persegue uno scopo, la salvezza del suo popolo: popolo che come capita di sovente dubita. Attraverso Giuditta compie la liberazione del suo popolo, e non è il mezzo con cui Giuditta ottiene la vittoria: ovvero la seduzione che cela l’inganno, l’inganno che si trasforma in omicidio, ma è il raggiungimento finale lo scopo. Giuditta è una donna devota, osservante delle leggi, pratica la lode sacra, il digiuno, le orazioni, le penitenze. La sua vedovanza le permette di prepararsi con purezza e fervore al compito per cui è stata scelta da Dio. Il libro anche se non era  stato inserito  nel canone ebraico, veniva comunque spesso usato come lettura edificante.

Giuditta che decapita Oloferne
dettaglio a sinistra Autrice Artemisia Gentileschi
dettaglio a destra autore Caravaggio

La storia di come il libro e il personaggio di Giuditta sono stati recepiti è complessa. Gli ebrei hanno avuto difficoltà ad accettarlo come libro ispirato e non è stato facile inserirlo neppure nel canone cristiano. Alcune difficoltà sono legate al personaggio di Giuditta, considerata come moralmente discutibile, perché esercita la violenza, e pericolosa perché donna libera e autonoma. Il dubbio morale attorno alla violenza è radicato nella sua condizione di donna, visto che molti personaggi biblici maschi violenti non sono stati messi in discussione dal punto di vista morale.

( Mercedes Navarro Puerto Osservatore Romano 02 novembre 2016 )

Continua Mercoledì…

Fioralba Focardi

NADIA PRESOTTO E RENATO LUPARIA IN MOSTRA A VERCELLI

NADIA PRESOTTO E RENATO LUPARIA IN MOSTRA A VERCELLI

Collettiva DSCN4640_R

Conzano (AL) – Un fine anno ricco di rassegne espositive per i due artisti e coniugi conzanesi Nadia Presotto e Renato Luparia; sabato prossimo, 15 dicembre, espongono le loro opere alla collettiva di Natale “Out”, curata da Paola Bertolazzi e allestita presso la prestigiosa Casa d’ Arte viadeimercati sita in via Morosone 3, nel centro storico di Vercelli. Gli acquerelli e le stampe fine art dei due artisti sono esposte accanto a opere di artisti storicizzati quali Aldo Mondino, Riccardo Licata, Mario Schifano, Corrado Bonomi, Federica Galli, Armando donna, Orfeo Tamburi, Daniele Fissore, Enzo Fiore. Una particolare attenzione è rivolta anche  alle ceramiche di Antonio De Luca, e alle opere di Filippo Biagioli e Gianni Iviglia.

Opere importanti quindi, per questa collettiva natalizia sul tema del paesaggio, che richiamerà, come sempre numerosi visitatori al vernissage del 15 dicembre alle ore 18.

Informazioni utili: Casa d’ Arte viadeimercati – Via Morosone 3 – Vercelli. Ingresso libero

Pellizza da Volpedo a Milano: in mostra anche due capolavori della Fondazione CR Alessandria

Di Maria Luisa Pirrone

A 150 anni dalla nascita di Giuseppe Pellizza da Volpedo, le Gallerie Maspes e le Gallerie Enrico di Milano celebrano il grande artista piemontese con un’esposizione dal 12 ottobre al 22 dicembre.

Nella città che già ospita Fiumana, alla Pinacoteca di Brera, e il Quarto Stato, al Museo del Novecento, immagini iconiche delle battaglie sociali del secolo scorso, è possibile aggiungere queste altre due tappe ad un ideale percorso pellizziano.

La mostra nelle due gallerie, importanti poli milanesi per l’arte dell’Ottocento, presenta quindici tra i più celebri capolavori del pittore e una serie di indagini diagnostiche che permettono di leggere le opere da un nuovo punto di vista.

L’esposizione è la prima personale a Milano dopo quasi un secolo – l’ultima era stata organizzata nel 1920 alla Galleria Pesaro, esposizione durante la quale il celebre Quarto Stato venne acquistato a favore delle Civiche Raccolte grazie a una sottoscrizione pubblica – e si compone di opere provenienti da prestigiose collezioni sia pubbliche che private, in grado di ripercorrere i temi più significativi della cifra stilistica di Pellizza. Continua a leggere “Pellizza da Volpedo a Milano: in mostra anche due capolavori della Fondazione CR Alessandria”

Museo Gambarina: Inaugurazione della Mostra pittorica “La Dea e la Luce. Viaggio attraverso l’universo femminile”

Museo Gambarina: Inaugurazione della Mostra pittorica “La Dea e la Luce. Viaggio attraverso l’universo femminile”

di Monica Zampieri

Alessandria: Il giorno 29 Settembre 2018 ore 17.00

Monica Zampieri nasce ad Alessandria l’11 giugno 1968.

Vive a Tortona e da anni segue percorsi di crescita personale, dipinge e scrive da quando ha memoria.

museo locandina-mostra-Zampieri

Dopo “Amina. Una novella dell’anima” una novella in cui, attraverso un gioco col lettore, creava un dialogo interiore,
ed “Esy. Il mondo invisibile” in cui si trova a raccontare la creazione in un ottica surreale, giocosa, di facile lettura, dove l’anima riveste sempre un ruolo fondamentale;
In questa mostra “La Dea e la Luce. Viaggio attraverso l’universo femminile” la pittrice racconta storie di donne incontrate nella sua vita attraverso i quadri esposti senza rinunciare al suo stile personale.

LA MOSTRA INIZIERA’ IL 29 SETTEMBRE E SI CONCLUDERA’ IL 14 OTTOBRE 2018

Chandra Angelica Casini. Tuo ritratto

Chandra Angelica Casini  Tuo ritratto

Tuo ritratto

Vorrei presentarmi a tutti coloro che ancora non mi conoscono … poiché nel mondo del web si incontra di tutto, ho piacere di mostrare chi c’e dietro a questa pagina. Un’unica e sola persona.
Mi chiamo Chandra Angelica Casini e sono colei che trasforma alcune immagini sia in veste grafica che pittorica dipinta a mano su tela, come potrete notare da alcune fotografie pubblicate. Abito a Roma ed in passato ho esposto alcuni miei lavori fotografici ed anche pittorici in alcune mostre ed eventi … non sono di certo famosa, ma amo quello che faccio. E per quanto ne so ognuno esprime la propria forma d’arte come meglio desidera.
Credo sia opportuno presentarmi e spiegare che non sono uno studio di grafica ma sono un’artista o meglio una persona che in quello che fa ci mette la sua creatività … nasco come fotografa ritrattista e modifico le immagini che ritraggo o che mi inviano non solo come grafica ma anche in pittura su tela. Continua a leggere “Chandra Angelica Casini. Tuo ritratto”

III Edizione della mostra al Musarmo di Mombercelli (Asti)

III Edizione della mostra al Musarmo di Mombercelli (Asti)

TRA LE COLLINE UNESCO E IL MARE III EDIZIONE DELLA MOSTRA AL MUSARMO DI MOMBERCELLI (AT) 

colline DSF_9048_R

Mombercelli (AT) – Inaugura sabato 25 agosto, alle ore 18.00, la terza edizione della mostra d’ arte contemporanea titolata “Tra le colline UNESCO e il Mare” allestita nella suggestiva cornice del MUSARMO – Museo d’ Arte Moderna e Contemporanea in Mombercelli, via Brofferio 21 – vicino alla Caserma dei Carabinieri.

Tra gli artisti invitati dalla Conservatrice del museo e nota gallerista torinese, Anna Virando, anche due artisti di Conzano (AL) Nadia Presotto che presenta due acquerelli raffigurante il cielo tra le colline e il mare e Renato Luparia con un collage fotografico sull’ acqua, dal Po al mare.

Gli altri artisti invitati:  Acquani Michele – Adorno Piera – Arione Aldo – Asaro Franco – Balestrino Giuse Giolito – Bertolino Maria – Borello Pamela – Ballario Giacomo – Bruscato Gianni – Cavallero Ferruccio – Cornelli Gioconda – Cuniberti Gabriella – Coisson Renata – Domanda Dario – Driss Lahna – Ferraris Gian Carlo – Gandofi Giuseppe – Gaveglio Giovanna – Giacobbo Francesca – Gonella Fulvia – Gonella Rino – Laiolo Bruna – Milano Renato – Moiso Sonia –– Oldano Fabio – Peglia Sandro – Perlinger Sonja – Pistamiglio Omar –  Raiteri Monica – Rondoletti Luciana – Salina Oriana – Schaefer Jutta – Sconfienza Biabnca – Secco Silvia – Scavino Adelaide – Scucchia Isabella – Spinoglio Paolo – Staglianò Francesca – Volpato Silvio – Zunino Piero, presentano  opere che spaziano dalla terracotta al legno, dall’ acquerello alla fotografia, dalla pittura ad olio all’ acrilico, dal disegno all’ assemblaggio.

La mostra è visitabile fino al 30 settembre 2018 la domenica dalle 16 alle 18.30 con ingresso libero. Per visite settimanali e fuori orario tel. 338.4246055 – 340.0571704.

Cherima Fteita Firial. Musica in Comune: Performance di Jazz e Pittura dal vivo

Cherima Fteita Firial. Musica in Comune: Performance di Jazz e Pittura dal vivo

Comune

Continuano gli appuntamenti del ricco cartellone de ‘L’Estate delle Stelle’, la stagione estiva della Città di Alessandria.

Mercoledì 25 luglio, con inizio alle ore 21, si svolgerà nel cortile del palazzo comunale l’evento ‘I colori del Suono’, una performance live di improvvisazione jazzistica e  pittura istantanea a cura del trio Jazz ‘Penotti’ (Giorgio Penotti, sax tenore;Silvio Barisone, chitarra e Stefano Solani, contrabbasso) con il pittore alessandrino, Davide Minetti.

Arte e jazz si incontreranno in una performance dove pittura e musica nascono contemporaneamente, dall’improvvisazione, con l’obiettivo di far dialogare strumenti musicali e pennelli in una location insolita, il cortile di palazzo Rosso, dando vita ad  un percorso creativo che si alimenta con la fusione dei linguaggi. Continua a leggere “Cherima Fteita Firial. Musica in Comune: Performance di Jazz e Pittura dal vivo”

Palazzo Cuttica: ‘I volti di un segreto’, la mostra è prorogata fino al 22 luglio

Palazzo Cuttica: ‘I volti di un segreto’, la mostra è prorogata fino al 22 luglio

Palazzo Cuttica copia

La personale dell’artista Sara Varvello “I volti di un segreto” a cura di Michele Bramante, inaugurata sabato 19 maggio a Palazzo Cuttica, sarà prorogata fino a domenica 22 luglio.

Sarà possibile visitarla ogni sabato e domenica, dalle 15 alle 19.

L’esposizione mette in mostra il più recente lavoro pittorico dell’artista incentrato su “espressività del volto e relazione esistenziale tra i soggetti, provando, in particolare, ad attualizzare le valenze dell’Eterno Femminino per farlo reagire con le concezioni della donna impresse nelle coscienze dei visitatori. Il titolo della mostra, I volti di un segreto, denota ad un tempo la differenza inesauribile tra espressione e moventi interiori da una parte e, dall’altra, l’intangibilità di un nucleo soggettivo che deve rimanere inaccessibile alla volontà altrui” . Continua a leggere “Palazzo Cuttica: ‘I volti di un segreto’, la mostra è prorogata fino al 22 luglio”

DUE ACQUERELLI DI NADIA PRESOTTO ESPOSTI ALLA SANTA LUCIA DI CASALE MONFERRATO

DUE ACQUERELLI DI NADIA PRESOTTO ESPOSTI ALLA SANTA LUCIA DI CASALE MONFERRATO

due acquerelli DSCN7697 R

Casale Monferrato – Due acquerelli realizzati con la tecnica del bagnato su bagnato dall’ artista Nadia Presotto sono esposti presso la pizzeria – ristorante Santa Lucia di via Trevigi in Casale Monferrato.

Gli avventori hanno quindi la possibilità, mentre assaporano una ottima pizza o i piatti del ristorante sapientemente cucinati di ammirare questi due acquerelli.

Nadia Presotto vive e opera a Conzano (AL). Appassionata d’ arte, frequenta corsi di disegno e gli atelier di numerosi artisti; studia il colore applicato alle varie tecniche, dall’ acquarello all’ olio realizzando tele con i colori ad olio e luminosi acquarelli. Ha frequentato il corso di incisione presso l’ Istituto Belle Arti di Vercelli e partecipato a workshop internazionali. Continua a leggere “DUE ACQUERELLI DI NADIA PRESOTTO ESPOSTI ALLA SANTA LUCIA DI CASALE MONFERRATO”