La Poetessa Marinella Brandinali si presenta ad Alessandria Today

a cura di Marina Vicario

Ho chiesto alla Poetessa Marinella Brandinali di descriversi e parlare un po’ di sé. Nei giorni precedenti le ho proposto di candidarsi con alcune poesie a “Verseggiando” (organizzato dalla poliedrica e bellissima Izabella Teresa Kostka). Ebbene! Marinella Brandinali partirà alla volta di Biella per parteciparvi come finalista.

Buona lettura!

Colgo l’invito di Marina Vicario, direttrice Ufficio Stampa di Pluriversum Edizioni, per presentarmi ai lettori di Alessandria Today.

Preferisco le interviste ma cercherò di provare a raccontare un po’ di me e come sono arrivata alla poesia.

Sessant’anni fa in una sera d’inverno aprivo gli occhi Marinella Brandinali io, e il mio destino era tracciato, spensierata come un mattino d’aprile crescevo sotto gli occhi di un padre sole, fino all’età scolare dove cominciai a tracciare i miei scritti con tenera emozione.

Ma il destino era in agguato mi ha regalato un amore, un figlio sempre con fatica, come il duro inverno poche tracce di sole hanno illuminato il cammino e i miei scritti sempre più flebili hanno smesso di parlare.

Han taciuto per anni, come fiori avvizziti sono rimasti nel mio giardino sino a 5 anni fa, dove un onda in crescendo ha spezzato gli argini, portando nuove lacrime e parole.

Per gioco i miei scritti son tornati, a parlare di me, e del mondo circostante, han portato nuovo vigore e son nati 3 libri con altre voci e, pian piano, le mie flebili parole sono diventate realtà.

Due anni fa MARE VENTO E ANIMA è stato il mio primo libro in assolo, poi a seguire l’anno scorso 20 POSSIBILITA’ DI ESSERE DONNA  (edito da Pluriversum Edizioni) che festeggia il mio essere donna con le altre tanti concorsi dove il finale è stato emozione e puro scambio

Da pochi mesi l’ultima fatica SIMBIOSI DI UN RESPIRO (sempre edito da Pluriversum Edizioni) , che rimane nell’aria sospeso, come una dolce folata.

Resto qua, a parlare di me, di voi, della vita e del cuore, con certezza di entrare in punta di piedi ed emozionare.

Sono io un fiore di ghiaccio con il cuore caldo da donare, sono …respiro

Grazie per aver letto un po’ di me.

Marinella Brandinali


Pluriversum Edizioni

 

http://www.pluriversumedizioni.it/prodotto/simbiosi-di-un-respiro/

Pluriversum Edizioni

http://www.pluriversumedizioni.it/prodotto/20-possibilita-di-essere-donna/

 

Storia di una stella gialla – racconto breve di Sofia Celadon – a cura di Vicario Marina

a cura di Vicario Marina

Storia di una stella gialla di SOFIA CELADON

Immobile, ferma, cucita su questo strano pigiama con le righe. Così sembra prospettarsi la mia vita d’ora in avanti. Destinata a restare muta per il resto dei miei giorni, capace solo di guardare, ascoltare. Ora sono ammucchiata insieme ad altre mie compagne, anche loro fisse su quegli strani indumenti. A quanto pare siamo destinate ad un compito molto speciale, o almeno così ho sentito da quella strana persona che passa il filo tra la mia trama di stoffa. E aspetto, in una strana stanza maleodorante.

Ad un tratto si avvicina un alto e imponente ufficiale, con un lungo fucile sotto il braccio. Mi prende con forza e scrive sopra alla mia stoffa gialla qualcosa, ma non so dire cosa sia. Devo dire che un po’ mi fa il solletico. Malamente mi piega, lasciandomi bene in vista. Cammina per qualche minuto, fino a che non mi porge ad un altro strano uomo. Costui però è fragile, con lo sguardo assente e i capelli radi.

Mi guarda con aria avvilita e, senza emettere un suono, indossa il pigiama a cui io sono legata. L’ufficiale gli dà una sonora bastonata sulla schiena, sento fremere il suo corpo, dopo di che lo spinge via. Come mai l’ha picchiato? Che ha fatto di male questo mio nuovo padrone? Trema, sento la paura scorrergli nelle vene. In lontananza vedo delle baracche malconce e una lunga rete, avvolta da filo spinato. Come se fossi finita in una gabbia per animali pericolosi. Continua a leggere “Storia di una stella gialla – racconto breve di Sofia Celadon – a cura di Vicario Marina”

Giovani talenti. “Parole del mio mare” – Pluriversum Edizioni Presenta Sofia Celadon – di Vicario Marina

Vere emozioni in un libro


L’AUTRICE. Sofia Celadon, nata e cresciuta in un paesino delle campagne vicentine, ora studia Lettere a Ferrara. Vincitrice del concorso Fantasy Way nel 2012 ha scritto anche diversi racconti per il giornale LF Magazine il blog Liberovolo. Lettrice appassionata dall’età dei tre anni, possiede quasi più libri che vestiti. Durante il periodo dell’adolescenza ha frequentato un corso di teatro e fatto parte della compagnia “Pappamondo” del regista Bruno Scorsone. Da sempre grande sognatrice, vive la sua giornata fra studio, letture, pagine e videogiochi, e continua a vedere magia anche in una foglia che plana a terra.

Il suo racconto Storia di una stella gialla che si trova nel suo libro “Parole del mio mare” è stata pubblicato, nel giorno della memoria, nel sito ufficiale della comunità ebraica MOSAICO http://www.mosaico-cem.it/

In “Parole del mio mare” si troveranno amicizie finite, amori ritrovati, ricerca di sé stessi e un episodio sulla tragedia della deportazione.
Questi i principali argomenti di questa raccolta piena di sentimento. I racconti sono organizzati in ordine cronologico, il primo è stato scritto quando l’autrice aveva a malapena quindici anni, mentre l’ultimo ormai alla soglia dei ventun anni. In uno straordinario viaggio nella quotidianità verrete condotti attraverso le emozioni più umane, presenti anche nei racconti più bizzarri. Vi ritroverete a scontrarvi con dei buffi esseri gialli e viola, una strana entità che sembra avere il controllo di tutto il mondo, persone che vivono sotto gli alberi e perfino un anziano signore capace di imbottigliare il tempo.
Sentirete sulla vostra pelle la paura e la desolazione di un uomo rinchiuso in un campo di concentramento, oppure la spensieratezza di una famiglia che si prepara a festeggiare il Natale.

Vediamo un futuro raggiante per questa giovane studentessa impegnata nel mondo, con umiltà e molto spirito di iniziativa.

Parole del mio mare” si trova nelle librerie e on line cliccando su questo link
http://www.pluriversumedizioni.it/prodotto/parole-del-mio-mare/

Vortici Onirici – di Marina Vicario

Ma voi… sognate?

Vortici onirici

La notte
ci sfida
sulle nuvole
della notra
mente.
Frullano i pensieri
nella creatività
di versi liberi,
di disegni ribelli,
e parole al vento.
Arde il desiderio
di contornare storie
rinchiuse in bolle
di vetro,
catturandole per sempre.
Vortici di sogni ,
danzeranno
fino all’alba,
soffiando sul
nostro risveglio
stropicciato
di rimpianto.
Era bello volteggiare
tra i ricordi,
sospesi tra le
capriole
di cirri volanti.
La vita attende!
Ella si desta e
ci chiama
Non facciamoci
attendere!
Il tempo scappa lontano
per non ritornare mai più.

Marina Vicario

“Un breve preludio d’eternità”, la silloge di Mariangela Ottonello

“Un breve preludio d’eternità”, la silloge di Mariangela Ottonello

di Pier Carlo Lava

Alessandria today dopo la biografia è lieta di presentare ai lettori “Un breve preludio d’eternità”, la silloge della poetessa Mariangela Ottonello. Seguirà un intervista in esclusiva per il blog.

Prefazione, a cura di Rosamaria Alagna, curatrice della collana “Inchiostro dell’anima” della Pluriversum Edizioni.

Un breve preludio di eternità, di mariangela ottonello copiabiog Mariangela Ottonello 033 copia

Quando ho letto le poesie di Mariangela, sono stata subito conquistata da grazia e freschezza scevre di retorica. La silloge si mostra come un dolcissimo canto di primavera in cui la natura e la vivacità del creato prorompono in modo immediato e spontaneo.

Il sentimento d’amore che percorre l’intera raccolta è espresso con toni delicati e passionali. Si avverte il desiderio di celebrare l’amore per il suo uomo, che diviene fonte di ispirazione. “io ci sarò nei tuoi momenti grigi” o “nel blu dei tuoi giorni”, sussurra la poetessa, quasi a voler rassicurare la persona amata e farsi, a sua volta, sostenere come un neonato che attinge all’amore materno. “E cullerai la mia immagine tra onde fresche di tenerezza”. In altre liriche si pone “ in punta di piedi”, non vuole essere invasiva, ma umile e modesta, quasi inconsapevole del proprio valore. Continua a leggere ““Un breve preludio d’eternità”, la silloge di Mariangela Ottonello”

Lacrime dell’anima, ‎di Rosamaria Alagna‎

Lacrime dell’anima, ‎di Rosamaria Alagna‎

Lacrime dell’anima, Rosamaria Alagna
La Pluriversum Edizioni ha il piacere di presentare a dicembre il mio libro lacrime dell’anima. 
Chi è interessato all’acquisto può rivolgersi direttamente a me in chat privata oppure direttamente alla Pluriversum Edizioni.
Vi invito tutti a visitare il sito ci sono tutte le pubblicazioni in uscita.
Il mio libro sarà in vendita nelle librerie e nei siti online della Pluriversum.
Grazie a tutti
Copertina un dipinto gentilmente concesso da Giorgio Melis che dal Paradiso spero che la vedrà