Equità, giustizia sociale e redistribuzione del reddito non sono optional

Equità, giustizia sociale e redistribuzione del reddito non sono optional

di Pier Carlo Lava

A proposito di Reddito di cittadinanza e Salario minimo… secondo recenti studi sono circa 5 milioni gli italiani in difficoltà o “poveri” che in buona parte devono ricorrere all’aiuto di parenti e amici e/o rivolgersi alla Caritas e ad altri enti assistenziali per cercare di sopravvivere.

Reddito Equità italia-persone-povere-mense.jpg

Alessandria today: Abbiamo apprezzato e condiviso l’iniziativa voluta dal M5S relativa al Reddito di cittadinanza anche nel caso che questa non porti ai risultati sperati in termini di aumento dell’occupazione e rilancio dell’economia ma ovviamente si deve attendere per esprimere qualsiasi considerazione in merito, ritenendo comunque che sia stato compiuto un grande atto di giustizia sociale con un minimo di redistribuzione del reddito a  famiglie in grave difficoltà economica spinte da tempo ai margini della società.

Allo stesso modo anche se non è ancora stato approvato ma ci auguriamo che lo sia al più presto, condividiamo la necessità di attuare il salario minimo per tutti i lavoratori, come proposto dal M5S, che consideriamo un giusto e adeguato riconoscimento all’importanza del lavoro  svolto e un’iniziativa di riequilibrio che tra l’altro contribuirà a mettere più soldi nelle tasche degli italiani contribuendo al rilancio della nostra economia.

L’equità sociale in Italia negli ultimi decenni è stata alterata continuamente a senso unico determinando un considerevole aumento del divario fra le classi sociali ricche e tutte le altre che invece hanno da tempo difficoltà crescenti sino a precipitare verso livelli di povertà e oltre, queste iniziative ed altre che dovrebbero essere attuate in seguito sono finalizzate a riportare nel paese una situazione di giusto equilibrio visto  che ha ormai raggiunto livelli insostenibili.

A Fubine Monferrato il sindaco (e parlamentare) leghista non celebra il 2 Giugno. Paola Ferrari (Demos): “Comportamento da censurare!”

A Fubine Monferrato il sindaco (e parlamentare) leghista non celebra il 2 Giugno. Paola Ferrari (Demos): “Comportamento da censurare!”

a fubine Ferrari e Davico.jpg

Non tutto cambia con la svolta nazionale impressa da Matteo Salvini alla Lega. Lui nei suoi discorsi ora scandisce parole e slogan un tempo considerati impronunciabili, come “patria” e “prima gli italiani”, ma in occasione della Festa della Repubblica il sindaco leghista (e parlamentare) di Fubine Monferrato, Lino Pettazzi – che ha giurato sulla Costituzione della Repubblica – sembra essere tornato compatto alle “vecchie” tradizioni: ignorare la cerimonia per la Festa della Repubblica.

unnamed.jpg

Assente non solo lui, ma l’intera Giunta in forma ufficiale, proprio mentre alla parata di Roma lo stesso Salvini cercava a tutti i costi la vetrina e il bagno di folla. Pochi anni prima invitava invece il suo popolo a disertare la ricorrenza: ricordiamo bene – facendo notare la contraddizione tra ieri e oggi – il “celebre” tweet del 2013:”Notte serena amici, non c’è un c… da festeggiare”. Continua a leggere “A Fubine Monferrato il sindaco (e parlamentare) leghista non celebra il 2 Giugno. Paola Ferrari (Demos): “Comportamento da censurare!””

Attenzione a scegliere il compagno di viaggio

Attenzione a scegliere il compagno di viaggio

di Pier Carlo Lava

Alessandria: Come ben sappiamo le persone non si finiscono mai di conoscere, ecco perchè occorre fare molta attenzione a chi si sceglie come compagni viaggio. Purtroppo non solo i comportamenti virtuali ma anche l’apparenza nella conoscenza diretta a volte inganna, dato che poi non corrisponde alla realtà effettiva dei fatti.

Pier Carlo Lava ok copia 2.jpg

Fare una scelta che in seguito si rivela sbagliata, sia nella vita che in politica, può creare dei problemi che a volte si possono risolvere con dei semplici chiarimenti mentre in altre possono avere delle conseguenze  irrimediabili.

E’ di qualche giorno fa un fatto di cronaca politica successo in Alessandria, che ha sollevato polemiche e sdegno da parte di molti: dopo la cerimonia locale del 25 aprile Carmine Passalacqua, Forza Italia, Consigliere comunale e Presidente della Commissione comunale Cultura, ha attaccato duramente Sandro Pertini e Walter Audisio con frasi ingiuriose.

La condanna alle stesse è arrivata anche dal Sindaco di Alessandria Gianfranco Cuttica di Revigliasco della Lega, il quale ha affermato che “ bisogna usare il cervello, dipendesse da me lo farei dimettere, ma dipende dai Consiglieri”.

Non basta, come dice Papa Francesco, andare in Chiesa per essere un buon cristiano ma occorre dimostrarlo con i comportamenti e certe frasi che possono istigare alla violenza non rientrano fra questi.

Non ci dilunghiamo oltre su questo episodio ma questo fatto ci ricorda che occorre riflettere con molta attenzione nella scelta dei compagni di viaggio.

Asti-Cuneo, Massimo Berutti (FI): “dal Governo annunci vuoti a scapito di cittadini e imprese”

Asti-Cuneo, Massimo Berutti (FI): “dal Governo annunci vuoti a scapito di cittadini e imprese”

Roma, 17 aprile 2019 – “Dopo gli annunci roboanti, ma purtroppo falsi, delle settimane scorse sullo sblocco della Asti-Cuneo, il Governo continua ad improvvisare pericolosamente”.

massmo-berutti-1

È quanto dichiara in una nota il senatore di Forza Italia Massimo Berutti, che prosegue: “con i loro annunci vuoti e le loro falsità, Conte e Toninelli si confermano nemici del Piemonte, dei suoi cittadini e delle imprese.

Se ci fosse del vero nelle dichiarazioni fatte sulla A-33 non sarebbe difficile mostrare gli atti che chi governa con responsabilità sa produrre.

Conte e Toninelli continuano invece a non farlo, a mentire e a bloccare il Paese. Si fanno riprendere dalla Commissione europea alla quale fanno proposte che non rispettano gli accordi presi e sono più onerose per tutti e soprattutto non pensano ai cittadini e alle imprese che chiedono infrastrutture, sviluppo e crescita.

Tutte parole che questo Governo non ha nel suo vocabolario. Gli italiani e i piemontesi sono stanchi di questo tirare a campare e presto lo dimostreranno”. 

Ambiente, Bergesio (Lega), commissioni ricevono Anpci su consumo suolo, ascoltare voce piccoli comuni

Ambiente, Bergesio (Lega), commissioni ricevono Anpci su consumo suolo, ascoltare voce piccoli comuni

Roma, 13 feb – “La voce dei piccoli comuni, per troppo tempo ignorata dalle istituzioni centrali, va ascoltata con attenzione.

Per questo abbiamo incontrato, nelle Commissioni Ambiente e Agricoltura del Senato in seduta congiunta, la presidente dell’Associazione Nazionale Piccoli Comuni d’Italia (Anpci) Franca Biglio e il consulente Franco Drocco, in merito ai disegni di legge sul consumo del suolo.

amb Anpci Senato.jpeg

I comuni fino a 5000 abitanti sono una realtà importante del nostro Paese, che svolge un ruolo essenziale di presidio su oltre il 62% del territorio.

Si tratta di 5544 Comuni, tra cui 29 comuni di Langhe e Roero patrimonio dell’Unesco, il 72% dei comuni italiani, che si trova ad affrontare difficoltà legate ai tagli alle risorse subiti negli ultimi anni dai governi precedenti e all’eccesso di carico burocratico.

Accogliamo e facciamo nostri i loro suggerimenti circa il miglioramento della pianificazione del territorio italiano e l’agevolazione al riutilizzo del patrimonio edilizio esistente, ai quali affianchiamo grande attenzione per le loro indicazioni tecniche.

Massimo impegno, da parte nostra, affinché le loro esigenze, in passato inascoltate o trascurate, possano finalmente trovare risposte concrete”.

Lo dichiara Giorgio Maria Bergesio, senatore della Lega, capogruppo Lega in Commissione Agricoltura al Senato, a margine dell’audizione congiunta dei rappresentanti Anpci da parte delle commissioni Agricoltura e Ambiente di Palazzo Madama.

Ufficio Stampa Lega Senato

Dichiarazioni del Sindaco Muliere in merito al Tavolo Pernigotti, di Lia Tommi

Tavolo Pernigotti, dichiarazione del Sindaco Muliere , Novi Ligure

«Come da previsione, è stato firmato l’accordo tra le parti per la cassa integrazione “per reindustrializzazione”.

rocchino-muliere

All’inizio dell’incontro l’advisor ha presentato una relazione riguardo il lavoro svolto in queste ultime settimane. Sono circa 30 le aziende che hanno manifestato interesse a verificare la situazione della Pernigotti, delle quali tre hanno già effettuato un sopraluogo presso lo stabilimento, altre lo faranno entro il 15 febbraio.

Tra gli obiettivi delle aziende che hanno già effettuato il sopralluogo c’è quello di cercare di riassumere tra i 30 e i 50 dipendenti, cosa che ha destato insoddisfazione sia da parte nostra che da parte dei sindacati.

Il lavoro dell’advisor continuerà nelle prossime settimane e la cassa integrazione partirà da domani. Riguardo la trattativa – sottolinea il Sindaco – trovo poco rispettoso il fatto che siano stati nominati due advisor, uno dal Governo e uno dalla proprietà. Quest’ultimo aveva l’obiettivo di vendere il settore “preparati per gelato” con marchio Pernigotti. Continua a leggere “Dichiarazioni del Sindaco Muliere in merito al Tavolo Pernigotti, di Lia Tommi”

Agroalimentare, Vallardi/Bergesio (Lega), impegno per etichettatura trasparente su miele e prodotti agroalimentari, a tutela dei comparti produttivi e dei consumatori

Agroalimentare, Vallardi/Bergesio (Lega), impegno per etichettatura trasparente su miele e prodotti agroalimentari, a tutela dei comparti produttivi e dei consumatori

agroalimentare sen. bergesio sottosegretario pesce sen. vallardi

Roma, 23 gen. – “Impegno senza precedenti, da parte di Governo e maggioranza, per la tutela del miele e dei nostri prodotti agroalimentari, nell’interesse dei comparti produttivi e dei consumatori. Come evidenziato dal Sottosegretario Alessandra Pesce nel suo intervento in Commissione Agricoltura a risposta di un’interrogazione sull’argomento, nella Legge di bilancio 2019 è stato previsto un finanziamento diretto al settore apistico per la realizzazione di progetti finalizzati al sostegno di produzioni e allevamenti di particolare rilievo ambientale, economico, sociale e occupazionale, nella misura di 1 milione di euro per il 2019 e il 2020, a conferma dell’attenzione del Governo verso l’apicoltura. Un’attenzione rimarcata dal potenziamento del sistema dei controlli nel settore del miele, per il quale vige l’obbligo dell’indicazione del Paese di origine in etichettatura, a contrasto delle frodi e del fenomeno dell’italian sounding. Continua a leggere “Agroalimentare, Vallardi/Bergesio (Lega), impegno per etichettatura trasparente su miele e prodotti agroalimentari, a tutela dei comparti produttivi e dei consumatori”

Lite sui migranti, mossa Di Maio: «Porte aperte a donne e bambini» Gelo Salvini: «Basta ricatti»

https://www.ilmessaggero.it

Mini-svolta del governo italiano nella serata di ieri sul tema migranti. Dopo giorni in cui a più riprese il ministro dell’Interno Matteo Salvini, aveva ribadito che l’Italia non era disponibile ad accogliere i migranti da alcuni giorni bloccati su due imbarcazioni al largo di Malta e della Sicilia, ieri l’altro vicepremier, Luigi Di Maio, dopo aver parlato con il presidente del Consiglio Giuseppe Conte, ha aperto ad una soluzione.

«Malta faccia sbarcare subito donne e bambini da quelle imbarcazioni e li mandi in Italia. Li accoglieremo», ha detto Di Maio. La mossa del leader M5s è ragionata: parla di sbarco a Malta proprio per non smentire la chiusura dei porti italiani tanto cara a Salvini.
Il quale dapprima ha replicato dopo dopo 10 minuti ribadendo di non voler «cambiare idea» ma poi si è premura di far sapere che i rapporti fra gli esponeti dei 5Stelle e della Lega restano ottimi… continua su: Lite sui migranti, mossa Di Maio: «Porte aperte a donne e bambini» Gelo Salvini: «Basta ricatti»

Manovra. Fornaro (LeU): pieno sostegno protesta sindacati

Manovra. Fornaro (LeU): pieno sostegno protesta sindacati

“Pieno sostegno di Liberi e Uguali ai pensionati che stamani hanno manifestato di fronte alla Prefettura di Alessandria.

federico-fornaro

Il Governo del (cosiddetto) cambiamento era partito per colpire i privilegi e ha finito per bloccare l’indicizzazione delle pensioni a partire da 1.500 euro lordi.

Una scelta iniqua dettata unicamente dall’esigenza di fare cassa (oltre 2 miliardi nel triennio) avvenuta al di fuori di un confronto con i sindacati.

Proseguiremo in Parlamento una giusta battaglia a difesa dei diritti dei pensionati che in questi anni hanno già dato molto al risanamento della finanza pubblica”.

Lo scrive in una nota il parlamentare alessandrino, Federico Fornaro, capogruppo di Leu alla Camera

La Lega passa sopra i grillini. Braccio di ferro sull’ecotassa

http://www.ilgiornale.it/

Dopo il reddito di cittadinanza e quota cento Lega e M5s si scontrano anche sull’ecotassa e il bonus per incentivare l’acquisto di auto green.

Con un emendamento alla legge di Bilancio del capogruppo della Lega al Senato, Massimiliano Romeo, si chiede di abrogare i commi relativi alla cosiddetta ecotassa sulle auto, introdotti alla Camera dai Cinquestelle.

Emendamento che provoca la protesta del pentastellato Michele Dell’Orco, sottosegretario alle Infrastrutture. «Il bonus per le auto elettriche è una misura imprescindibile, deve rimanere e le risorse di copertura da qualche parte ci devono essere», afferma preannunciando una riformulazione del governo anche sul malus che «non è una nuova tassa e comunque la nostra intenzione è non toccare le utilitarie». Il tiro alla fune tra Luigi Di Maio e Matteo Salvini prosegue senza tregua e l’approvazione della manovra si trasforma in una Via crucis per l’alleanza di governo

Sorgente: La Lega passa sopra i grillini. Braccio di ferro sull’ecotassa

M5s: “Da 3 mila a 6 mila euro per chi rottama le vecchie auto euro zero”

M5s: “Da 3 mila a 6 mila euro per chi rottama le vecchie auto euro zero”

“Con gli emendamenti alla legge di Bilancio, promuoviamo ancora di più la mobilità sostenibile, da sempre al centro delle battaglie del Movimento 5 Stelle”

By Huffington Post

A worker transports a junked car

ANSA

Un contributo del 20%, “fino a 6mila euro, a chi rottama vecchie auto euro zero”. È la proposta annunciata dai componenti del Movimento 5 Stelle in commissione Trasporti alla Camera e contenuta in emendamenti alla manovra. “Nel caso di rottamazione dei veicoli euro 1, – spiegano i parlamentari in una nota – il contributo scende a un massimo di 4mila euro e, per gli euro 3 o euro 2, a un massimo di 3mila euro”. Un altro emendamento della Lega propone incentivi di massimo 1.000 euro.

“Con gli emendamenti alla legge di Bilancio, promuoviamo ancora di più la mobilità sostenibile, da sempre al centro delle battaglie del Movimento 5 Stelle”, affermano i deputati pentastellati.

Misure come gli incentivi alla rottamazione “vanno nella direzione di una graduale diminuzione dell’inquinamento delle nostre città. Una misura importante nella strategia complessiva più ampia della mobilità sostenibile. Ridurre il tasso di motorizzazione, e sostituire l’uso dei motori a combustione con quelli elettrici per migliorare l’impatto sulla nostra salute e la qualità della vita nelle nostre città, è l’unica alternativa possibile”, concludono.

Manovra, Salvini: “Quale correzione deficit? Noi andiamo fino in fondo”

Manovra, Salvini: “Quale correzione deficit? Noi andiamo fino in fondo”

video Salvini: https://video.gelocal.it

Al termine della festa per i 50 anni dell’Associazione Nazionale della Polizia di Stato che si è svolta ad Ostia, il ministro degli Interni Matteo Salvini torna a parlare della manovra dopo le polemiche dei giorni scorsi.

“Lo ripeto al presidente Mattarella, agli analisti finanziari e ai burocrati di Bruxelles: stiano tranquilli: io voglio lasciare ai miei figli un Italia migliore, non un’Italia indebitata”.

Alla domanda su come il governo penserà di agire se il presidente Mattarella chiederà una correzione della manovra focalizzata al 2,4%, Salvini risponde: “Noi ascoltiamo tutti però il Parlamento è sovrano c’è un governo che rappresenta la maggioranza assoluta degli italiani siamo convinti della bontà delle nostre scelte e andiamo fino in fondo”. 

di Martina Martelloni

Approvate le Linee Guida per l’attuazione del Bilancio partecipativo del Comune di Tortona.

Approvate le Linee Guida per l’attuazione del Bilancio partecipativo del Comune di Tortona.

Sono state approvate dalla Giunta Comunale le Linee Guida per dare attuazione al primo Bilancio partecipativo del Comune di Tortona.

Tortona Ex Caserma Passalacqua Municipio copia

Grazie alla proposta del Consigliere Federico Mattirolo, condivisa dalla Maggioranza dei Consiglieri Comunali, la Città di Tortona avrà la possibilità di sperimentare una nuova espressione di democrazia che si realizzerà con la partecipazione diretta dei cittadini, che potranno proporre progetti che verranno realizzati grazie ad uno stanziamento appositamente destinato a partire dal prossimo Bilancio di Previsione.

Come definito nelle linee guida, potranno esprimere le loro proposte e successivamente, votare le priorità dei progetti ammessi tutti i cittadini residenti, che abbiano compiuto il sedicesimo anno di età. Continua a leggere “Approvate le Linee Guida per l’attuazione del Bilancio partecipativo del Comune di Tortona.”

Milleproroghe: Molinari (Lega), Pd ha promesso soldi che non poteva spendere. Ora più risorse per comuni virtuosi

Milleproroghe: Molinari (Lega), Pd ha promesso soldi che non poteva spendere. Ora più risorse per comuni virtuosi

Molinari

Roma, 9 ago – “Sul bando periferie occorre fare chiarezza. Il Pd di Renzi ha promesso soldi che non poteva spendere. A dirlo è la sentenza numero 74/2018 della Corte Costituzionale di aprile, che dichiara incostituzionale il comma della finanziaria del 2016 che prevedeva  fondi per la seconda parte dei comuni finanziati. Quindi, i primi 24 comuni sono stati finanziati regolarmente, quelli del secondo giro no. E’ chiaro allora che si è trattato di un’operazione spot del Pd prima delle elezioni. 

Per rimediare a questa presa in giro del precedente governo e sulla base della sentenza della Corte Costituzionale, con l’emendamento votato all’unanimità dal Senato, abbiamo liberato 2 mld di euro (prima bloccati dal Pd con l’assurda austerity imposta dalla legge di bilancio). Finalmente quindi tornerà ad esserci possibilità di spesa per tutti i comuni che hanno saputo ben amministrare, non solo per quelli del bando, i quali, comunque, avranno coperture per i primi impegni presi e anche per altre opere.

Allo stesso tempo si tiene viva la graduatoria del bando periferie spostandone il finanziamento al 2020, per trovare risorse reali e spendibili e non inesistenti, con cui realizzarlo legalmente. In sintesi, il Pd locale con le sue polemiche strumentali mente, mentre quello in Parlamento, conoscendo la questione, per salvare la faccia ha votato l’emendamento”. 

Così Riccardo Molinari capogruppo alla Camera della Lega.

Cercasi educazione… di Cristina Saracano

di Cristina Saracano. Alessandria

Come si può notare da questa foto scattata da Pier Carlo Lava al villaggio Borsalino, il senso civico delle persone si è proprio smarrito: il cassonetto divelto e la spazzatura dimenticata all’esterno, occupando abusivamente la strada, ne sono un esempio.

Purtroppo questo non è l’unico episodio: mi è già capitato di dover cercare un cestino raccogli rifiuti in plastica e di trovarlo bruciato, sfondato, o inesistente,  proprio nel punto in cui ricordavo di averlo visto un giorno prima.

L’educazione e il rispetto per l’ambiente contribuiscono a rendere migliore una città. 

Se mancano, è superfluo incolpare amministrazioni comunali o politici in genere, ognuno deve fare la sua parte.

Siamo una piccola goccia in un immenso mare, facciamo in modo di poter nuotare sempre in acque cristalline.