Domenico Ravetti PD. Sanità – Quattro domande alla maggioranza

Domenico Ravetti PD. Sanità – Quattro domande alla maggioranza

Sanità in provincia di Alessandria

QUATTRO DOMANDE ALLA MAGGIORANZA E AI SINDACI DI DESTRA SU ORTOPEDIA, RETE PEDIATRICA, PUNTO NASCITE CASALE E ANESTESISTI.

Ravetti sanità


Mettiamo al bando le polemiche politiche dell’opposizione ( le mie) e la propaganda della maggioranza (la triade Lega, Fratelli d’Italia, Forza Italia) e facciamo luce su alcune vicende fondamentali per la sanità pubblica in provincia di Alessandria. Il mio vincolo è che in minoranza non posso che fare domande non avendo a disposizione i numeri per compiere delle scelte. Noi la chiamavamo “razionalizzazione” mentre la destra alessandrina li chiamava “tagli”. Ebbene, riflettiamo su quello che è rimasto, cheva difeso e che è meno di quello che Lega, Fratelli d’Italia e Forza Italia intendono garantire.

Faccio quattro domande:

La prima domanda è: “Quali sono le condizioni delle Ortopedie ospedaliere di Novi Ligure, Tortona, Acqui Terme e Casale Monferrato e quali prospettive hanno a medio termine?

La seconda domanda è: “Il “Cesare Arrigo” è una eccellente struttura per le risposte ai bisogni di salute dei minori ma in quali condizioni versa la rete pediatrica provinciale?

La terza domanda è: “Esistono reali criticità sul Punto nascite di Casale Monferrato? A prescindere la numero dei parti, il personale è sufficiente? Quali soluzioni sono previste per dare futuro a quel Punto nascite?

La quarta domanda è: “Il numero degli anestesisti è quello necessario per la normale attività della nostra rete ospedaliera?

ACCORDO TRA REGIONE, INTESA SANPAOLO, CGIL, CISL, UIL PER L’ANTICIPO DELLA CASSA INTEGRAZIONE

ACCORDO TRA REGIONE, INTESA SANPAOLO, CGIL, CISL, UIL PER L’ANTICIPO DELLA CASSA INTEGRAZIONE

Schermata 2019-07-05 a 13.05.14

L’anticipo è richiedibile in caso di cassa integrazione straordinaria, per i contratti di solidarietà e nei periodi di fruizione del Fondo di integrazione salariale

La Regione Piemonte coordina l’iniziativa, che ha durata biennale, e si farà carico del pagamento degli interessi

Intesa Sanpaolo anticiperà il sostegno al reddito, richiedibile in tutte le filiali del Gruppo in Piemonte Le sigle sindacali offriranno assistenza per la richiesta immediata dell’anticipo e i pochi passaggi burocratici necessari

Regione Piemonte, Intesa Sanpaolo, CGIL, CISL, UIL hanno siglato un accordo per l’anticipo delle indennità di cassa integrazione straordinaria alle lavoratrici e ai lavoratori residenti in Piemonte. Un provvedimento per dare risposta immediata allo stato di difficoltà che viene a crearsi nell’attesa del pagamento Inps. Il provvedimento è applicabile in caso di cassa integrazione straordinaria, per i contratti di solidarietà ed anche nei periodi di fruizione del Fondo di integrazione salariale.

L’accordo, che Banca e Regione hanno voluto attivo fin da subito, è valido fino al 31 dicembre 2020. L’anticipo della prestazione è richiedibile direttamente in tutte le filiali del Gruppo Intesa Sanpaolo in Piemonte. Continua a leggere “ACCORDO TRA REGIONE, INTESA SANPAOLO, CGIL, CISL, UIL PER L’ANTICIPO DELLA CASSA INTEGRAZIONE”

Regione PIEMONTE 2019 risultati parziali

  1. ELENCHI

1a Schermata 2019-05-27 a 18.24.35

Sezioni presidente : 2.351 / 4.807 – Sezioni liste circoscrizionali : 2.351 / 4.807

Candidati Presidente e Liste circoscrizionali

Voti %

CIRIO ALBERTO (CIRIO PRESIDENTE)

455.011

48,78

CHIAMPARINO SERGIO (SÌ CHIAMPARINO PRESIDENTE)

350.174

37,54

BERTOLA GIORGIO (MOVIMENTO 5 STELLE)

120.951

12,97

BOERO VALTER (IL POPOLO DELLA FAMIGLIA)

6.673

0,72

TOTALE

Candidati Presidente  932.809  100%

1aa Schermata 2019-05-27 a 18.24.45

fonte: https://elezioni.interno.gov.it/regionali/

Paola Ferrari: “Chiamparino Sì-Demos”: “perché questo simbolo?

“Chiamparino Sì-Demos”: “perché questo simbolo?

Paola Ferrari, capolista nel collegio elettorale di Alessandria per le Elezioni regionali del prossimo 26 maggio, ci spiega il significato del simbolo della formazione civica “Chiamparino Sì-Demos”.

Sergio Chiamparino e Paola FerrariChiamparino SI

“Ciò che è più appariscente nel nostro simbolo e quel ‘SÌ’ che sta al centro. Non è casuale e non è banale! È un messaggio, un segnale preciso, un atteggiamento niente affatto scontato nel momento storico che stiamo vivendo – sottolinea – Intanto quel ‘SÌ’ è un messaggio positivo, una predisposizione all’ottimismo e alla serenità. È il contrario del ‘NO’ che vieta, impedisce, scoraggia e chiude a ogni forma di confronto e di dialogo. Poi è ovvio che quel ‘S’” è il nostro ‘SÌ’ alla presidenza Chiamparino, al suo programma e alla maggioranza che lo sostiene”.

“Quel ‘SÌ’ è anche il ‘SÌ’ al Piemonte e ai suoi territori (alcuni un po’ dimenticati in questi anni!…), alla crescita, al lavoro e ai servizi, alle infrastrutture che aiutano una Regione come la nostra a migliorare ancora, con lo sguardo al futuro ma con i piedi ben piantati nella tradizione e nella nostra storia millenaria – aggiunge FerrariMa quel ‘SÌ’ è soprattutto un atteggiamento dell’animo, una predisposizione e un’attenzione all’altro, sia esso un cittadino, un operatore socio-economico, una persona benestante o in difficoltà. Quante volte nell’approccio con l’amministrazione pubblica ci siamo sentiti dire ‘NO’, non si può!”

“Ecco, noi siamo quelli del ‘SÌ’, quelli che con serietà e convinzione dicono: ‘SÌ, facciamo! SÌ, verifichiamo se si può fare e impegniamoci insieme perché lo si possa fare! ‘ – conclude – Ecco, questo è il nostro ‘SÌ‘. Troverete altri ‘sì’ sulla scheda elettorale ma il nostro è unico, il nostro è ’speciale ’. Il nostro ’SÌ ’ è anche più grande (il più grande!…) perché è più importante!”.

Sì Chiamparino-Demos: Le nostre proposte per la salvaguardia dei piccoli paesi: in cima alla lista c’è la fiscalità agevolata”

Sì Chiamparino-Demos: Le nostre proposte per la salvaguardia dei piccoli paesi: in cima alla lista c’è la fiscalità agevolata”

Piccoli Comuni.jpg

L’Italia dei borghi isolati, dove non ci sono bar, negozi o farmacie. La desertificazione commerciale avanza. Impegno di “Sì Chiamparino-Demos”: fiscalità agevolata per non sparire.

Paola Ferrari 1

Paola Ferrari è la capolista, nel collegio elettorale di Alessandria per le Elezioni regionali del prossimo 26 maggio, proprio della formazione civica “Sì Chiamparino-Demos”.

La lista è nata dall’unione tra Scelta di Rete Civica (già presente in Consiglio regionale) e Democrazia Solidale, e si presenterà in tutte le circoscrizioni elettorali del Piemonte.

Sono piccoli paesi, a volte manciate di case, sparsi anche in Piemonte e nella Provincia di Alessandria.

“Da quattro anni la desertificazione commerciale è schizzata del 30%. Ed entro dieci potrebbe raddoppiare – ragiona Ferrari -.   Il Piemonte guida la classifica dei paesi orfani di negozi, circa il 40% del totale, seguito da Lombardia (15%), Liguria (6%) e Abruzzo (5%). Continua a leggere “Sì Chiamparino-Demos: Le nostre proposte per la salvaguardia dei piccoli paesi: in cima alla lista c’è la fiscalità agevolata””

REGIONALI PIEMONTE – Questa sera ad Acqui Terme incontro pubblico con il candidato al Consiglio Regionale Gianfranco Baldi

REGIONALI PIEMONTE – Questa sera ad Acqui Terme incontro pubblico con il candidato al Consiglio Regionale Gianfranco Baldi

baldi-gianfranco-279104_n.jpg

Acqui Terme: Questa sera alle 21 a Palazzo Robellini di Acqui Terme si terrà un incontro pubblico del candidato al consiglio regionale del Piemonte, per la provincia di Alessandria, Gianfranco Baldi (FI). 

Sindaco di Cassine e presidente della Provincia, si confronterà con i cittadini su turismo, sanità, ambiente, agricoltura e trasporti.

Intervista a Fabrizio Priano F.lli d’Italia, candidato alle Elezioni della Regione Piemonte

Intervista a Fabrizio Priano F.lli d’Italia, candidato alle Elezioni della Regione Piemonte

di Pier Carlo Lava

Alessandria, abbiamo incontrato Fabrizio Priano F.lli d’Italia, candidato alle Elezioni della Regione Piemonte per un intervista, nel video allegato le sue risposte alle seguenti domande:

F.lli d'Italia

Dopo una lunga militanza in Forza Italia e PDL hai aderito a F.lli d’Italia, ci spieghi i motivi di questa decisione?

Quali sono i punti salienti della politica di F.lli d’Italia?

Come valuti sinora l’azione di Governo Lega – M5S?

Come valuti sinora l’azione di Governo di Centro sinistra della Regione Piemonte?

Ti candidi per le Elezioni regionali del Piemonte, per quali motivi gli elettori dovrebbero votarti?

Come valuti l’azione dell’attuale Governo di Alessandria?

Quali sono le cose che tu avresti fatto per la città e quali che non avresti fatto?

video: https://youtu.be/W_qj6kzIynY

 

Gianfranco Cuttica di Revigliasco. Turismo in Alessandria: saldo positivo

Turismo in Alessandria: saldo positivo

La Regione Piemonte ha reso noti i dati delle presenze turistiche nel territorio alessandrino. Le statistiche che penalizzano complessivamente la nostra Provincia, tuttavia, evidenziano per il nostro capoluogo un saldo positivo del 5% circa degli arrivi e del +10 % circa di presenze rispetto all’anno 2017.

url

Alessandria_Panorama.jpg

Abbiamo appreso con piacere questi dati che, in un contesto di flessione negativa per l’intera provincia premiano, invece, la Città di Alessandria – ha commentato il sindaco, Gianfranco Cuttica di Revigliasco -.

I numeri ci mostrano una città che ha saputo essere più attrattiva rispetto al passato probabilmente per merito delle molte iniziative, qualitativamente diversificate, che sono state messe in campo partendo dal volano degli 850 anni e che, certamente, hanno fatto da traino per stimolare la vivacità culturale e la creatività del territorio.

L’alta qualità della nostra offerta culturale come testimonia la  mostra ‘Alessandria Scolpita’ a palazzo del Monferrato o il focus su Pellizza da Volpedo alle Sale d’Arte,  hanno confermato la vocazione di Alessandria come hub turistica e porta del Monferrato. Siamo consapevoli che molta strada è ancora da percorrere, ma siamo altrettanto convinti di essere sulla via giusta”. Continua a leggere “Gianfranco Cuttica di Revigliasco. Turismo in Alessandria: saldo positivo”

La Giunta Regionale adotta la delibera per riconoscere alla nostra provincia l’IRCCS (Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico)

La Giunta Regionale adotta la delibera per riconoscere alla nostra provincia l’IRCCS (Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico)

Domenico Ravetti, Capogruppo PD: Per la salute e l’ambiente questa è una scelta storica.

A leggere il rapporto, dell’Agenzia Europea dell’ambiente, sulla qualità dell’aria, l’inquinamento continua a superare i limiti e rappresenta un pericolo per la salute: aumenta le spese mediche e riduce la produttività in tutti i settori dell’economia.

Domenico Ravetti ok.jpg

Secondo il rapporto annuale 2019 di Legambiente “Mal aria” in ben 55 capoluoghi di provincia si sono superati i limiti giornalieri previsti per le polveri sottili. La città che, lo scorso anno, ha superato il maggior numero di giornate fuori legge è Brescia, poi Lodi, Monza e Venezia; al quinto posto c’è Alessandria, prima di Milano e Torino.

Le principali cause sono: il riscaldamento domestico, le industrie, le pratiche agricole e l’uso dell’auto.

A questi dati, che determinano un quadro epidemiologico non rassicurante per la nostra provincia, va affiancato il dato sull’incidenza dei tumori connessi a fattori ambientali e in  particolare i dati sul mesotelioma, con picchi nel casalese, di 50 nuovi casi ogni anno contro i 30 della media piemontese e i 3 della media nazionale. Continua a leggere “La Giunta Regionale adotta la delibera per riconoscere alla nostra provincia l’IRCCS (Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico)”

Fauna selvatica: la protesta degli agricoltori Cia in Regione

Fauna selvatica: la protesta degli agricoltori Cia in Regione

Lunedì 18 febbraio davanti a Palazzo Lascaris

Il fenomeno dei danni provocati dalla fauna selvatica, ormai fuori controllo, alle produzioni agricole e zootecniche ha ormai assunto i connotati di una vera e propria emergenza. Alcune aziende agricole sono addirittura a rischio chiusura per cinghiali e caprioli. Oltre a questo, insiste anche il rischio all’incolumità pubblica e alla sicurezza stradale, data la presenza dei selvatici a ridosso dei centri abitati.

Per questo, una delegazione di agricoltori Cia provenienti da tutto il Piemonte (con un numeroso gruppo alessandrino) si troverà per manifestare il problema davanti a Palazzo Lascaris, lunedì 18 febbraio alle ore 10; loro rappresentanti e i dirigenti Cia incontreranno poi nella sala del Consiglio regionale l’assessore Giorgio Ferrero e alcuni rappresentanti politici. Continua a leggere “Fauna selvatica: la protesta degli agricoltori Cia in Regione”

Gianfranco Baldi. EGATO6, Provincia di Alessandria e Regione Piemonte impegnate per la messa in sicurezza del sistema di approvvigionamento idrico dell’alessandrino

Gianfranco Baldi. EGATO6, Provincia di Alessandria e Regione Piemonte impegnate per la messa in sicurezza del sistema di approvvigionamento idrico dell’alessandrino

Alessandria: Nei prossimi giorni la Regione Piemonte, la Provincia di Alessandria e l’Egato6, l’ente regolatore del servizio idrico integrato locale, sottoscriveranno un protocollo di intesa con lo scopo di condividere le azioni necessarie a mettere in sicurezza il sistema di approvvigionamento idrico nell’Alessandrino.

COMUNICATO STAMPA EGATO6_protocollo intesa

Il protocollo di intesa prosegue nella direzione già avviata congiuntamente dagli EE.LL e dai Gestori a seguito della grave crisi idrica che ha coinvolto il territorio dell’Alessandrino nell’estate 2017 per contrastare gli effetti dei cambiamenti climatici e garantire l’approvvigionamento idrico anche in situazioni di carenza idrica.

Grazie al lavoro sinergico di Egato6, Provincia, Comuni e Regione Piemonte si era giunti nel corso del 2018 al riconoscimento dello stato di emergenza da parte del Consiglio dei Ministri e all’ottenimento di 7 M€ per la copertura dei costi eccezionali sostenuti dai gestori per garantire il servizio nell’emergenza e per il cofinanziamento dei primi interventi ritenuti prioritari per la messa in sicurezza del sistema quali, l’interconnessione della valle Bormida al campo pozzi di Predosa, la realizzazione di un nuovo bacino di accumulo in località Bric Berton per Ponzone e comuni limitrofi, il potenziamento del sistema di approvvigionamento e potabilizzazione del comune di Novi Ligure, nonché una serie di interventi di ottimizzazione per un totale di oltre 11 M€ complessivi. Continua a leggere “Gianfranco Baldi. EGATO6, Provincia di Alessandria e Regione Piemonte impegnate per la messa in sicurezza del sistema di approvvigionamento idrico dell’alessandrino”

Cherima Fteita. Ri-Generazioni Urbane: Bando per la concessione di contributi alla progettualità dei giovani

Cherima Fteita. Ri-Generazioni Urbane: Bando per la concessione di contributi alla progettualità dei giovani

Alessandria: L’assessorato alle Politiche Giovanili del Comune di Alessandria e l’associazione culturale ‘Cultura e Sviluppo’ di Alessandria promuovono e sostengono la progettualità dei giovani con la concessione di premi per la realizzazione di progetti da realizzarsi a partire dal mese di aprile ed entro il 30 settembre 2019, all’interno del progetto “Ri-Generazioni Urbane” finanziato dalla Regione Piemonte.

alessandria_panorama

E’ stato nuovamente attivato un bando per  stimolare e favorire lo sviluppo di idee giovanili e valorizzare il talento,  sostenendo le forme di creatività e dando la possibilità di svilupparle in azioni  tangibili che possano includere in maniera diretta le potenzialità di tutto il territorio.

A volte i giovani non conoscono gli strumenti e gli spazi che possono avere a disposizione – spiega Cherima Fteita, assessore alle Politiche Giovanili del Comune di Alessandriaed è proprio per potenziare queste opportunità di protagonismo giovanile che riproponiamo il bando sulla progettualità giovanile 2019, partendo dai risultati e dai tanti contatti raccolti lo scorso anno. Abbiamo cercato di migliorare la messa a fuoco sugli argomenti, gli interessi e le tendenze dei giovani, per sviluppare una situazione sociale che favorisca il loro impegno in esperienze di cittadinanza attiva e aggregazione positiva. Continua a leggere “Cherima Fteita. Ri-Generazioni Urbane: Bando per la concessione di contributi alla progettualità dei giovani”

Legambiente: “Nel 2019 si rischia un taglio del servizio. Basta parlare di Tav; qual è la strategia di Governo e Regione per i pendolari?”

Legambiente: “Nel 2019 si rischia un taglio del servizio. Basta parlare di Tav; qual è la strategia di Governo e Regione per i pendolari?”

Legambiente presenta Pendolaria, il Rapporto sullo stato del trasporto ferroviario in Italia. Treni, in Piemonte scende il numero dei pendolari. Legambiente: “Servono risorse per il servizio ferroviario regionale. I dati dimostrano che la Tav è una falsa priorità” Legambiente: “Nel 2019 si rischia un taglio del servizio. Basta parlare di Tav; qual è la strategia di Governo e Regione per i pendolari?”

legambiente piemonte e valle d'aosta

C’è un’Italia in movimento, che aspetta il treno. Il trasporto ferroviario è un po’ lo specchio del Paese e delle sue contraddizioni, con segnali di straordinaria innovazione e regioni dove, invece, il degrado del servizio costringe centinaia di migliaia di persone a rinunciare a prendere il treno per spostarsi.

A raccontare quanto succede sulle ferrovie italiane è il rapporto Pendolaria di Legambiente, che dal 2008 analizza ogni anno la situazione del trasporto ferroviario in Italia, con numeri e storie e il duplice obiettivo di illustrare i risultati di politiche e investimenti e di dare forza alla costruzione di un paese più sostenibile.

Il numero dei passeggeri a livello nazionale aumenta, toccando quota 5,59 milioni e segnando un nuovo record rispetto al 2012 (+7,9% in 4 anni). Sono infatti 2 milioni e 874 mila coloro che ogni giorno usufruiscono del servizio ferroviario regionale e 2 milioni e 716 mila quelli che prendono ogni giorno le metropolitane, presenti in 7 città italiane, in larga parte pendolari. E per entrambi i numeri sono in crescita, come per l’alta velocità.

Ma il paradosso c’è: diminuiscono i chilometri di linee disponibili e la crescita nasconde differenze rilevanti nell’andamento tra le diverse Regioni e tra i diversi gestori. In alcune parti del Paese la situazione è migliorata, mentre in altre è peggiorata e si è ampliata la differenza nelle condizioni di servizio. Continua a leggere “Legambiente: “Nel 2019 si rischia un taglio del servizio. Basta parlare di Tav; qual è la strategia di Governo e Regione per i pendolari?””

AL VIA LA SECONDA EDIZIONE DEL CORSO DI PERFERZIONAMENTO IN “DISABILITY MANAGER”

AL VIA LA SECONDA EDIZIONE DEL CORSO DI PERFERZIONAMENTO IN “DISABILITY MANAGER”

Alessandria: Le iscrizioni apriranno venerdì 1° febbraio e chiuderanno il giorno 8 febbraio 2019

Apriranno venerdì 1° febbraio 2019 le pre-iscrizioni relative alla seconda edizione del corso di perfezionamento in “Disability Management”, organizzato dal Dipartimento di Giurisprudenza e Scienze politiche, economiche e sociali dell’Università del Piemonte Orientale, in collaborazione con l’Azienda Ospedaliera di Alessandria e la SIDiMaSocietà Italiana Disability Manager, e con il patrocinio della Regione Piemonte, della Provincia e del Comune di Alessandria.

1a com brochure ii ediz corso disability management_upo_alessandria1aa com brochure ii ediz corso disability management_upo_alessandria

Diretto dalla professoressa Roberta Lombardi, ordinario di Diritto amministrativo e delegata del Rettore per l’inclusione sociale degli studenti e la disabilità, il Corso è nato per formare la figura professionale del Disability Manager, che, attraverso l’acquisizione di competenze tecniche e scientifiche, potrà essere in grado di entrare in relazione con le persone disabili all’interno di imprese, famiglia, istituzioni e scuole, promuovendo l’accessibilità ed evitando ogni forma di discriminazione.

Obiettivo del Disability Management è sviluppare progetti di rete e organizzazione di piani di lavoro all’interno delle Regioni, dei Comuni, delle strutture socio-sanitarie, delle istituzioni scolastiche e delle aziende, favorendo la qualità e l’efficacia delle politiche necessarie a migliorare la qualità della vita di persone con disabilità, accrescendo la sensibilità sui temi relativi al terzo settore e all’inclusione sociale.

Il corso — che ha anche il patrocinio dell’INAIL-Direzione Regionale Piemonte — vede, quale sponsor, lo Zonta Club di Alessandria.

«Visto l’interesse che il corso riveste per la città di Alessandria, da sempre sensibile ai temi della disabilità e dell’inclusione sociale – sottolinea la prof.ssa Roberta Lombardidesidero ringraziare fin da ora l’Azienda Ospedaliera nella persona del suo Direttore Generale dott. Centini e la SiDIMA che hanno collaborato attivamente nella predisposizione dell’organizzazione scientifica del Corso. Continua a leggere “AL VIA LA SECONDA EDIZIONE DEL CORSO DI PERFERZIONAMENTO IN “DISABILITY MANAGER””

Questura di Alessandria: Controlli straordinari prenatalizi

Questura di Alessandria: Controlli straordinari prenatalizi

Si è appena concluso nella città di Alessandria ed in Provincia nei Comuni di Casale Monferrato, Acqui Terme e Serravalle Scrivia, un particolare servizio straordinario di controllo del territorio della durata di due settimane, con la collaborazione giornaliera e costante, su tutti i quadranti orari, dei nuclei speciali del Reparto Prevenzione Crimine della Regione Piemonte finalizzato alla prevenzione e contrasto delle diverse forme di criminalità nonché controlli amministrativi in questo capoluogo.

controlli DSC_4906

Le attività sono state coordinate da personale della Questura: Divisione Polizia Amministrativa, Sezione Volanti, Squadra Mobile e coadiuvato da personale della Polizia Ferroviaria, dei Reparti Prevenzione Crimine Piemonte.

Si è, infatti, palesata l’opportunità di elaborare una progettualità di intervento mirata all’intensificazione dell’attività di controllo del territorio durante il periodo prenatalizio, in quanto, è in questo periodo che, negli anni precedenti, il fenomeno dei furti soprattutto in abitazione e negli esercizi commerciali, nonché, seppur con numeri ridotti, quello delle rapine, ha subìto un incremento rispetto agli altri mesi. Continua a leggere “Questura di Alessandria: Controlli straordinari prenatalizi”

Gian Luigi Sfondrini Commissario Straordinario dell’IPAB Lercaro

Gian Luigi Sfondrini Commissario Straordinario dell’IPAB Lercaro

Ovada-lercaro-casa-riposo

La Regione Piemonte ci ha comunicato con nota ufficiale che la Giunta Regionale ha deliberato di affidare al Dott. Gian Luigi Sfondrini l’incarico di Commissario Straordinario dell’IPAB Lercaro.  La stessa Giunta indica come mandato al Commissario di “provvedere alla gestione ordinaria e straordinaria dell’IPAB, di completare e definire gli appositi interventi organizzativi al fine di riequilibrare, sia da un punto di vista tecnico che finanziario la situazione complessiva del presidio, di provvedere al riordino del IPAB” secondo le indicazioni della legge regionale.

Tutti i punti indicati dalla Regione combaciano con esattezza con gli indirizzi e le attese dei Sindaci Ovadesi.

Non possiamo che augurare buon lavoro al nuovo Commissario garantendo il nostro sostegno.

Per i Sindaci dell’Ovadese 

Paolo Giuseppe Lantero                                                                                                                 

Ravetti: “Martedì prossimo in Consiglio Regionale si discuta della crisi Pernigotti.

Ravetti: “Martedì prossimo in Consiglio Regionale si discuta della crisi Pernigotti.

Facciamo di tutto per salvare stabilimento e lavoratori.

04/07/2017 - X LEGISLATURA - Ravetti

In questo contesto di crisi economica e occupazionale la notizia della possibile chiusura della Pernigotti di Novi Ligure è un dramma per i lavoratori e per le loro famiglie e una pesante perdita di un altro marchio rilevante, una delle più importanti e storiche realtà nel settore dolciario del nostro Paese.  

Per questo ho presentato un documento che sarà discusso e votato in Consiglio Regionale martedì 13 p.v.; questo atto formale è finalizzato a dare ancora più forza alla Giunta Regionale nel confronto attivato attorno al Tavolo di crisi già convocato presso il competente Ministero.

Occorre intervenire per scongiurare la chiusura dello stabilimento e per salvaguardare il più possibile i livelli occupazionali.

Domenico Ravetti

Consigliere Regionale – Capogruppo PD

Misure di risanamento della qualità dell’aria nel bacino padano – stagione invernale 2018/2019.

Misure di risanamento della qualità dell’aria nel bacino padano – stagione invernale 2018/2019.

tortona-ex-caserma-passalacqua-municipio-copia

Tortona: Nell’ambito dell’Accordo di programma per l’adozione, coordinata e congiunta, di misure finalizzate al miglioramento della qualità dell’aria nell’area del bacino padano, la Regione Piemonte ha introdotto, a partire dalla stagione invernale 2018/2019,  ulteriori limitazioni strutturali, finalizzate alla riduzione dell’immissione di inquinanti in atmosfera.

L’Amministrazione Comunale di Tortona ha pertanto provveduto ad integrare e modificare le precedenti ordinanze n. 15 del 29/01/2018, n. 16 del 30/01/2018 e n. 2018 del 26/09/2018, con le nuove disposizioni regionali.

In particolare, con ordinanza Sindacale n. 245 del 05/11/2018 si è provveduto ad introdurre quali limitazioni strutturali: Continua a leggere “Misure di risanamento della qualità dell’aria nel bacino padano – stagione invernale 2018/2019.”

CERENDERO  E  LA  CHIESA  DI  SAN  RUFINO, di Lorella Torti e Elvio Bombonato

CERENDERO  E  LA  CHIESA  DI  SAN  RUFINO

Schermata 2018-10-26 a 13.46.50

Raccontiamo la storia, affascinante e assurda, emozionante e irragionevole, di una chiesa antica, crollata agli inizi dell’ ‘800;  ricostruita, solenne e maestosa, alla fine del secolo, e di nuovo crollata.

Cerendero è un paese della Val Borbera, situato nella valle di Gordanella  sopra il torrente omonimo, noto per  le cascate di Gordena.  Fu abbandonato negli anni ‘60, ma ora viene ripopolato d’estate da una ventina di famiglie, che si sono organizzate per farlo rinascere. 

A poca distanza, nel bosco sotto il cimitero, esiste una chiesa monumentale, quasi una cattedrale, dedicata a San Rufino,  un eremita del VI secolo.  

Il suo documento più antico risale al 1248; divenne parrocchia autonoma (dipendeva già allora da Mongiardino) nel 1647; l’edificio subì gravi danni, causati da una frana, a partire dal 1790; dopo il crollo del tetto nel 1820, il declino irreversibile. Continua a leggere “CERENDERO  E  LA  CHIESA  DI  SAN  RUFINO, di Lorella Torti e Elvio Bombonato”

Sozzetti: La sanità, la ricerca e l’obiettivo Irccs per patologie ambientali per Alessandria. Finalmente la Regione riconosce che la candidatura si può presentare

Sozzetti: La sanità, la ricerca e l’obiettivo Irccs per patologie ambientali per Alessandria. Finalmente la Regione riconosce che la candidatura si può presentare

di Enrico Sozzetti https://160caratteri.wordpress.com

La sanità

Complici le elezioni che si avvicinano? Chissà. L’Italia è un paese strano e quasi nulla avviene per caso. Ma quello che è certo è che non sempre le parole (sui fatti bisogna ancora attendere) pronunciate sono estremamente chiare.

Questa volta, però, le cose sembrano stare davvero diversamente. “Ci sono le condizioni per preparare il dossier per la candidatura a Irccs (istituto di ricovero e cura a carattere scientifico) di Alessandria”.

Lo annuncia Antonio Saitta, assessore alla Sanità della Regione Piemonte, in chiusura dell’intervento al convegno ‘Sanità, ambiente e ricerca scientifica’ organizzato dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria in collaborazione con associazione Cultura e Sviluppo, Lamoro – Agenzia di sviluppo del territorio e Fondazione Solidal (l’incontro, ospitato nella sala conferenze di Palatium Vetus è stato patrocinato dall’Ordine dei Medici Chirurghi e Odontoiatri e dall’Ordine degli infermieri della provincia di Alessandria).

La dichiarazione arriva dopo un discreto giro di parole sul valore della ricerca, sulle competenze in materia di sanità, ricerca e impresa che hanno di fronte a sé “spazi enormi di sviluppo”, sulla sanità “motore di sviluppo economico e di trasferimento e diffusione dell’innovazione”. Continua a leggere “Sozzetti: La sanità, la ricerca e l’obiettivo Irccs per patologie ambientali per Alessandria. Finalmente la Regione riconosce che la candidatura si può presentare”

Domenico Ravetti. La Regione Piemonte sosterrà la candidatura a Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico

Domenico Ravetti. La Regione Piemonte sosterrà la candidatura a Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico

Domenico Ravetti (Capogruppo PD-Consigliere Regionale). “Scelta di portata storica per la nostra provincia”

04/07/2017 -  X LEGISLATURA - Ravetti

Al convegno “Ambiente, Sanità, Ricerca Scientifica” organizzato dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria ho moderato un dibattito alla presenza degli Assessori all’ambiente Valmaggia, alla ricerca De Santis e alla Sanità Saitta.

Nella discussione è emerso il bisogno di tutelare il territorio in cui viviamo e l’impegno a rafforzare la ricerca scientifica in particolare nell’ambito sanitario.

Per la rete provinciale ospedaliera provinciale, per la sanità territoriale, per la formazione universitaria e per le opportunità economiche, l’annuncio di Antonio Saitta rappresenta un punto di svolta storico: la Regione Piemonte è pronta a sostenere la candidatura a Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico sulle patologie ambientali e in particolare sul mesotelioma. Tale riconoscimento consentirebbe alla Regione Piemonte di ottenere il primo Irccs pubblico e ai cittadini di avere a disposizione le migliori eccellenze sanitarie.

Domenico Ravetti

Presidente

Gruppo consiliare Partito Democratico

Paolo Borasio: Nuove disposizioni anti-Smog in attuazione delle Legge Regionale

Nuove disposizioni anti-Smog in attuazione delle Legge Regionale

Alessandria: La Regione Piemonte con D.G.R. n. 42-5805 del 20 ottobre 2017 ha dato attuazione agli impegni previsti dal “Nuovo accordo di programma per l’adozione coordinata e congiunta di misure per il miglioramento della qualità dell’aria nel bacino padano” approvando, oltre ai criteri di individuazione e gestione delle situazioni di perdurante accumulo degli inquinanti, nuove misure strutturali che prevedono la limitazione della circolazione di alcune tipologie di veicoli diesel a partire dalla stagione invernale 2018/2019.

A partire dal 1° ottobre 2018 sono, dunque, attive le seguenti misure stabili per la limitazione delle emissioni:

ord PLANIMETRIA STOP AUTO 2018-2019

  • divieto di circolazione dalle ore 0 alle 24 di tutti i autoveicoli dotati di motore diesel e di tutti i veicoli adibiti al trasporto merci (categoria N1, N2, N3) con omologazione inferiore all’EURO 1 (Direttiva 91/441/CEE, Direttiva 93/59/CEE, Direttiva 91/542/CEE)
  • divieto di circolazione veicolare dalle ore 8.30 alle 18.30 nei giorni feriali dal lunedì al venerdì dei autoveicoli dotati di motore diesel e adibiti al trasporto merci (categoria N1, N2, N3) con omologazione uguale a EURO 1 e EURO 2 (Direttiva 94/12/CE – Direttiva 96/69/CE, Direttiva 91/542/CEE)
  • divieto di circolazione veicolare dalle ore 8.30 alle 18.30 nei giorni feriali dal lunedì al venerdì e nel solo periodo invernale (1° ottobre – 31 marzo) dei veicoli dotati di motore diesel e adibiti al trasporto merci (categoria N1, N2, N3) con omologazione uguale a EURO 3 (Direttiva 98/69/CE, Direttiva 99/96/CE)
  • divieto di circolazione veicolare dalle ore 0 alle 24 nel solo periodo invernale ( 1° ottobre – 31 marzo) di tutti i ciclomotori o motocicli adibiti al trasporto di persone con omologazione inferiore all’Euro 1.
  • divieto per tutti i veicoli di sostare con il motore acceso;
  • obbligo di utilizzare, a partire dal 1° ottobre 2018, nei generatori di calore a pellets di potenza termica nominale inferiore ai 35 kW, pellets che siano realizzati con materiale vegetale prodotto dalla lavorazione esclusivamente meccanica di legno vergine e comunque materiali non contaminati da inquinanti;
  • il divieto di combustione all’aperto del materiale vegetale di cui all’articolo 182 comma 6-bis del decreto legislativo n. 152/2006 in tutti i casi previsti da tale articolo, nel periodo compreso tra il 1° ottobre di ogni anno e il 31 marzo dell’anno successivo, come disposto dall’Ordinanza Sindacale permanente n. 834 del 21.12.2017.

Continua a leggere “Paolo Borasio: Nuove disposizioni anti-Smog in attuazione delle Legge Regionale”

ALESSANDRIA A TEATRO: Stagione Teatrale della Città di Alessandria

ALESSANDRIA A TEATRO: Stagione Teatrale della Città di Alessandria

2018/2019

La Città di Alessandria presenta la Stagione Teatrale dell’anno 2018-2019 promossa con il supporto di Regione Piemonte, della Fondazione “Piemonte dal Vivo” e con il contributo di soggetti pubblici e privati.

La stagione teatrale viene realizzata con il diretto coinvolgimento di diverse realtà del territorio.

0-10

Si tratta, nello specifico, del Teatro Alessandrino — presente alla conferenza con Massimo Bagliani, direttore artistico Stagione Teatrale 2017-2018, e Paolo Pasquale, organizzatore della stessa —, della Compagnia Teatrale Stregatti — con il proprio direttore artistico Gianluca Ghnò e il direttore organizzativo Giusy Barone, del Teatro Ambra con la stagione ‘Ambra Brama di Teatro’ sotto la direzione artistica di Paolo Scepi e della Compagnia Teatrale Coltelleria Einstein, con i propri direttori artistici Giorgio Boccassi e Donata Boggio Sola.

Una proposta variegata, articolata in diversi spettacoli di diversa tipologia: un’offerta complessiva pensata per un pubblico dai molti interessi, diversificato per gusti e per età, che potrà godere di un carnet di proposte accomunate dalla fama e dalla grande qualità interpretativa di attori e registi, dalla originalità dei testi e degli allestimenti e non da ultimo, dal valore sia dei direttori artistici delle singole Stagioni e Rassegne sia della stessa notorietà e qualità delle Compagnie Teatrali direttamente coinvolte. Di seguito i dettagli delle singole proposte. Continua a leggere “ALESSANDRIA A TEATRO: Stagione Teatrale della Città di Alessandria”

Tortona: Cava Pecorara – accolte le richieste dell’Amministrazione comunale

Tortona: Cava Pecorara – accolte le richieste dell’Amministrazione comunale.

La Giunta regionale, con propria deliberazione del 31 agosto, pubblicata sul BUR il 6 settembre 2018, ha espresso Giudizio di compatibilità ambientale, sul progetto di recupero della cava Pecorara, sito utilizzato da Cociv per il materiale di scavo derivante dalla realizzazione della tratta AV/AC Terzo valico dei Giovi”.

Tortona Ex Caserma Passalacqua Municipio

La Regione Piemonte ha tenuto conto delle argomentazioni sostenute dall’Amministrazione Comunale di Tortona in sede di Conferenza dei Servizi, ammettendo il ritombamento della cava con materiale di scavo che rispetti i limiti più restrittivi, ancorchè il sito si trovi in area industriale.

Con il supporto di ARPA e ASL, il Comune di Tortona è riuscito ad ottenere questo importante risultato a salvaguardia dell’ambiente e della salute pubblica, scongiurando il rischio di possibili rischi derivanti dall’introduzioni di materiali potenzialmente pericolosi in una zona ricca di falde acquifere. Continua a leggere “Tortona: Cava Pecorara – accolte le richieste dell’Amministrazione comunale”

Ravetti, PD: La disponibilità di Chiamparino

Ravetti, PD: La disponibilità di Chiamparino

Ravetti

Questa mattina ero presente alla riunione di maggioranza dove abbiamo discusso del futuro dei piemontesi, della coalizione e del candidato alla Presidenza alle Regionali 2019. Considero la disponibilità di Sergio a ricandidarsi una buona notizia.

Noi dobbiamo raccogliere le esigenze dei cittadini e offrire loro risposte concrete, consapevoli e responsabili. Avremo come avversari quelli che fanno confusione su tutto e disinteressati a risolvere i problemi perché più attenti a raccogliere il consenso facendo leva sulle paure vere o indotte.

È per queste ragioni, e per tante altre, che sono certo che Chiamparino rappresenti per i prossimi anni una certezza per il Piemonte. Noi ora dobbiamo accettare questa sfida con passione civile ed entusiasmo politico.

Dobbiamo coinvolgere più persone possibili lungo questo cammino che sarà nuovo, forse anche difficile, ma è il cammino che serve per il futuro. Il gruppo dirigente del PD ora può giocare la partita più bella, quella per tornare ad essere utile e nuovamente una speranza per tutti.

Domenico Ravetti

Consigliere Regionale

Capogruppo PD

Progetto, “I percorsi urbani del commercio”, contributo Regione Piemonte

Progetto, “I percorsi urbani del commercio”, contributo Regione Piemonte

Ovada

Ovada: Abbiamo appreso in questi giorni che il progetto presentato dal Comune di Ovada nell’ambito del bando “I percorsi urbani del commercio” è stato ammesso a contributo dalla Regione Piemonte per la cifra di 413.164 Euro, a fronte di un valore complessivo del progetto definitivo presentato di 420.000 Euro. Il contributo regionale a fondo perduto sarà quindi di 123.949 Euro, mentre la restante parte potrà essere oggetto di finanziamento agevolato oppure fronteggiata con le disponibilità finanziarie del Comune.

Nel 2019 la parte di città a corona del centro storico (inizio via Cairoli, piazza XX Settembre, via Torino e inizio di via San Paolo) assumerà un aspetto migliore, grazie a un intervento che ha avuto l’appoggio e la condivisione anche delle Associazioni di categoria del commercio. I tecnici dovranno ora procedere all’ultima fase progettuale, quella esecutiva, che riteniamo possa essere conclusa nell’arco di un mese circa. Continua a leggere “Progetto, “I percorsi urbani del commercio”, contributo Regione Piemonte”

Ilva, chiesto un incontro con il Ministro Di Maio

Ilva, chiesto un incontro con il Ministro Di Maio

Novi Ligure

Novi Ligure: DA REGIONE PIEMONTE E COMUNI DI NOVI E RAGGONIGI

Il Presidente della Regione Piemonte Sergio Chiamparino, in accordo con i Sindaci di Novi Ligure e Racconigi, rispettivamente Rocchino Muliere e Valerio Oderda, ha chiesto un incontro al Ministro del Lavoro Luigi Di Maio per discutere sulla complessa situazione relativa al gruppo Ilva.

Certi di poter portare un contributo alla discussione sul futuro dell’azienda e dei lavoratori – si legge nella missiva – la Regione Piemonte e le Amministrazioni comunali di Novi Ligure e Racconigi chiedono di essere convocate con gli altri enti locali agli incontri del tavolo aperto sulla delicata vicenda.

«Siamo molto preoccupati per l’Ilva – commenta il Sindaco Rocchino Muliere – azienda strategica e vitale per la nostra Nazione e per il territorio piemontese e, naturalmente, novese. Personalmente credo che l’Italia non possa fare a meno della siderurgia e che l’Ilva non vada chiusa. Lo stabilimento di Novi deve avere un futuro per il benessere delle famiglie dei lavoratori e per il tessuto economico della città. Mi auguro – conclude Muliere – che l’incontro possa fare chiarezza sulla vicenda della cessione del gruppo e sui necessari investimenti per il risanamento ambientale ed il rilancio dell’azienda siderurgica». 

L’Ufficio Stampa

Medicina, dieci borse di studio in più dalla Regione

1529923351891.jpg--medicina__dieci_borse_di_studio_in_piu_dalla_regione

UNIVERSITÀ

Medicina, dieci borse di studio in più dalla Regione

La Regione Piemonte aumenta anche quest’anno i posti a disposizione per gli specializzandi in Medicina delle università piemontesi: ci saranno perciò dieci borse di studio supplementari, che vanno ad aggiungersi alle dieci già previste per lo scorso anno accademico. “Anche in questa occasione ci siamo concentrati sulle situazioni che presentavano le maggiori criticità, facendoci carico di un problema che non sarebbe competenza della Regione – precisa l’assessore Saitta – Resta il tema dei fabbisogni che, sia in Piemonte che a livello nazionale, sono decisamente più elevati: la Conferenza Stato-Regioni ha dato il via libera al numero complessivo delle borse, che sono 6.200 a fronte di una richiesta delle Regioni di 8.569, quindi 2.369 in meno, ma solo a fronte dell’impegno del governo ad aumentare le risorse dal prossimo anno e a dare precedenza nel riparto immediato alle situazioni con maggiore carenza”. “Ho affrontato il problema nei giorni scorsi in occasione dell’incontro avuto con il ministro Grillo in qualità di coordinatore della Commissione Salute della Conferenza delle Regioni – aggiunge Saitta – Il ministro si è dichiarato disponibile ad occuparsi della questione e la incontrerò nei prossimi giorni per definire le modalità operative da mettere in campo. Continua a leggere “Medicina, dieci borse di studio in più dalla Regione”

Ravetti, PD: POLEMICHE INUTILI

Ravetti, PD: POLEMICHE INUTILI

04/07/2017 -  X LEGISLATURA - Ravetti

Ad ottobre 2017 con un emendamento votato all’unanimità in Aula al Piano Obiettivi di Ires avevo chiesto l’elaborazione di uno studio sull’edilizia sanitaria in provincia di Alessandria. Lo studio di Ires è stato consegnato in questi giorni e mette in campo alcune ipotesi su cui lavorare. Ipotesi che prescindono in larghissima misura dalla riforma sanitaria Saitta – Chiamparino. Ires evidenzia che sono nelle disponibilità di Aso e Asl Alessandria edifici con un potenziale per oltre 700 posti letto in eccedenza rispetto al bisogno di salute dei cittadini. Da ciò ne deriva che le Istituzioni locali possono mantenere tutto com’è, oppure riempire gli spazi vuoti con servizi territoriali magari legati al piano cronicità, oppure costruire una struttura da 320 posti letto tra Novi Ligure e Tortona, notizia nemmeno tanto originale visto che il dibattito e il relativo studio su un ospedale tra Novi e Tortona era stato alimentato da più versanti politici negli anni scorsi. Io capisco tutto, anche quello che  volte è bene non capire. Ma i porti da chiudere sarebbero quelli delle polemiche inutili. Per questa ragione ho chiesto al Presidente della Provincia di Alessandria di organizzare un incontro pubblico per la presentazione dello studio di Ires, una presentazione senza i simboli dei Partiti. 

Domenico Ravetti

Presidente Gruppo Consiliare PD

Sozzetti: Sanità, i direttori si parlano e ‘integrazione’ è la parola d’ordine. Ecco come potrebbero cambiare l’ospedale di Alessandria e l’Asl Al, dove la squadra è già completa

Sozzetti: Sanità, i direttori si parlano e ‘integrazione’ è la parola d’ordine. Ecco come potrebbero cambiare l’ospedale di Alessandria e l’Asl Al, dove la squadra è già completa

Sanità

di Enrico Sozzetti

https://160caratteri.wordpress.com

La parola è sempre e solo “integrazione”. Seguita da “allineamento di vedute, sinergia, coordinamento, dialogo”. Giacomo Centini e Antonio Brambilla (nella foto da sinistra), rispettivamente direttori dell’azienda ospedaliera ‘Santi Antonio e Biagio e Cesare Arrigo’ di Alessandria e dell’Asl Al, sono alla prima settimana di lavoro nel capoluogo, sono ovviamente ancora impegnati nel viaggio all’interno delle aziende, ma hanno scelto di presentarsi pubblicamente subito in una conferenza stampa durante la quale hanno ribadito gli obiettivi di mandato, fissati dalla Regione Piemonte, assicurando la totale sintonia di pensiero nel nome della “integrazione per fornire servizi migliori” (parole di Antonio Saitta, assessore regionale alla Sanità) che non è apparsa solo un mantra istituzionale, bensì come una precisa scelta professionale. Continua a leggere “Sozzetti: Sanità, i direttori si parlano e ‘integrazione’ è la parola d’ordine. Ecco come potrebbero cambiare l’ospedale di Alessandria e l’Asl Al, dove la squadra è già completa”

PIEMONTE; SICUREZZA LAVORO; RAVETTI (PD): SUBITO NUOVA PIATTOFORMA WEB PER I CANTIERI, PER REGIONE E’ PRIORITA

PIEMONTE; SICUREZZA LAVORO; RAVETTI (PD): SUBITO NUOVA PIATTOFORMA WEB PER I CANTIERI, PER REGIONE E’ PRIORITA’

04/07/2017 -  X LEGISLATURA - Ravetti

TORINO,18 GIUGNO 2018 – “Integrare subito il sistema informativo dell’edilizia con quello della prevenzione e sicurezza sul lavoro, può diventare uno strumento utile per il monitoraggio dei cantieri e indispensabile supporto alle imprese”.

Lo chiede il capogruppo del Pd in Consiglio regionale, Domenico Ravetti, con un Ordine del giorno in discussione nella prossima seduta di aula.

“Questo nuovo supporto informatico – prosegue – è nella piena disponibilità degli uffici regionali, è necessario solo l’integrazione informatica delle due piattaforme da parte del CSI-Piemonte a cui è stato affidato il compito. Appena operativo – sottolinea –  i professionisti del settore delle costruzioni potranno monitorare i propri cantieri, adempiere alle pratiche burocratiche e diventare anche utile aiuto per i Committenti”.

In Italia esistono diversi sistemi informatici in questo settore ma il modello a cui ci si è ispirati è quello della Città di Brescia, difatti una delegazione del sistema edile alessandrino composta da ANCE, Confartigianato e sindacati si è recata nella città lombarda per studiarne il modello applicato. Continua a leggere “PIEMONTE; SICUREZZA LAVORO; RAVETTI (PD): SUBITO NUOVA PIATTOFORMA WEB PER I CANTIERI, PER REGIONE E’ PRIORITA”

“Una buona occasione: contribuisci anche tu a ridurre gli sprechi alimentari”

“Una buona occasione: contribuisci anche tu a ridurre gli sprechi alimentari”

Schermata 2018-06-08 a 13.17.01

progetto di lotta contro gli sprechi alimentari, realizzato dalla Regione Piemonte e dalla Regione Autonoma Valle d’Aosta con fondi del Ministero dello Sviluppo Economico

La lotta agli sprechi alimentari normalmente si focalizza sulla destinazione delle eccedenze che si generano nella filiera alimentare per sottrarle alla spazzatura e darle alle food banks o agli enti caritativi, Una Buona Occasione vuole invece prevenire lo spreco a livello domestico che rappresenta la metà dello spreco complessivo.

Il progetto nasce – nel 2014 – con un sito web (www.unabuonaoccasione.it) di informazione e sensibilizzazione (che contempla anche l’utilizzo dei social media Facebook, Twitter, Pinterest, Google+ e di un canale YouTube) che affronta le cause, gli effetti e le implicazioni dello spreco alimentare e suggerisce i possibili rimedi. Continua a leggere ““Una buona occasione: contribuisci anche tu a ridurre gli sprechi alimentari””

me.dea raddoppia e apre un Centro Antiviolenza a Casale Monferrato

me.dea raddoppia e apre un Centro Antiviolenza a Casale Monferrato

Questo slideshow richiede JavaScript.

Casale Monferrato: L’Aps me.dea Onlus ha inaugurato questa mattina il nuovo Centro Antiviolenza a Casale Monferrato, in via Magnocavallo 11, alla presenza di autorità, tante cittadine e tanti cittadini.
Questo traguardo arriva dopo quasi dieci anni di lavoro, instancabile e spesso silenzioso, in favore delle donne vittime di violenza, alle quali è dedicata la scritta che campeggia sul muro di ingresso del Centro: “In ricordo di Elena, Fatma, Valentina e di tutte le offese oltraggiate dalla violenza maschile, perché le loro storie non affondino nel silenzio, ma risveglino coscienze e civiltà”.

Il progetto è stato reso possibile grazie ai finanziamenti della Regione Piemonte e della Fondazione SociAl di Alessandria, alla disponibilità del Comune  di Casale Monferrato e al sostegno de L’Albero di Valentina, associazione casalese da dieci anni attiva al fianco delle vittime di violenza, che da sempre collabora con me.dea.
La sede è stata concessa dal Comune all’Aps a titolo gratuito per tre anni, in compensazione di importanti lavori di ristrutturazione; successivamente a canone agevolato.  Continua a leggere “me.dea raddoppia e apre un Centro Antiviolenza a Casale Monferrato”

I progetti di filiera: traiettorie di futuro dell’economia agricola

I progetti di filiera: traiettorie di futuro dell’economia agricola

incontro convegno filiera

Incontro organizzato giovedì 17 maggio da Federsviluppo e Regione per difendere la distintività del Made in Italy e del Made in Piemonte

Alessandria: I progetti di filiera: traiettorie di futuro dell’economia agricola

Tavola rotonda sulle opportunità di sviluppo del settore cerealicolo e corilicolo con un approfondimento sulla filiera corta e il recupero dei grani antichi

Divulgare e far conoscere l’importanza strategica degli accordi di filiera: soluzione concreta per rendere più competitiva l’agricoltura italiana. Continua a leggere “I progetti di filiera: traiettorie di futuro dell’economia agricola”

Slow Food Alessandria conferma e rilancia i suoi legami col nostro territorio

Slow Food Alessandria conferma e rilancia i suoi legami col nostro territorio

slow 20180428_104541slow Alessandriaslow IMG-20180428-WA0013

La condotta alessandrina di Slow Food – l’associazione fondata ormai 32 anni fa da Carlin Petrini – esce dal suo congresso locale rilanciando le iniziative avviate da tempo e proponendosi nuovi obiettivi e impegni che moltiplichino il suo legame con le risorse e le tipicità del territorio.

Dalla nuova edizione del Festival del Raviolotto, alla tappa valenzana di VenTo Bici Tour, dalla progetto di Regione Piemonte “Una Buona Occasione per 4 Stagioni” di contrasto allo spreco alimentare, a percorsi di sensibilizzazione e formazione sul tema del Valore del Cibo nelle scuole, ai grandi progetti di Slow Food come i Presidi. Continua a leggere “Slow Food Alessandria conferma e rilancia i suoi legami col nostro territorio”

I progetti di filiera: traiettorie di futuro dell’economia agricola

I progetti di filiera: traiettorie di futuro dell’economia agricola

incontro convegno filiera

Incontro organizzato giovedì 17 maggio da Federsviluppo e Regione per difendere la distintività del Made in Italy e del Made in Piemonte

Alessandria: I progetti di filiera: traiettorie di futuro dell’economia agricola

Tavola rotonda sulle opportunità di sviluppo del settore cerealicolo e corilicolo con un approfondimento sulla filiera corta e il recupero dei grani antichi

Divulgare e far conoscere l’importanza strategica degli accordi di filiera: soluzione concreta per rendere più competitiva l’agricoltura italiana. Continua a leggere “I progetti di filiera: traiettorie di futuro dell’economia agricola”

Sozzetti: Turismo, quando il ‘sommerso’ soffoca anche le buone idee

Turismo, quando il ‘sommerso’ soffoca anche le buone idee
di Enrico Sozzetti https://160caratteri.wordpress.com/

R9jlAfUva6RLeEqFy9XFl9j0-JZ6VWl4RqWY8EfyLs4PzTy8eldHWXdVT_GRotTep0OclS0MSnbzDQ2cbzI8Yve94lMS6Bg0RkE6HDEwJISPqCgHKWlCrQ=s0-d-e1-ft

Ancora una volta quella di Giovanna Scacheri, presidente provinciale Federalberghi di Alessandria, è una voce fuori dal coro. L’unica che guarda in modo critico ai dati sui flussi turistici 2017, presentati alcuni giorni fa nel capoluogo da Regione Piemonte, Alexala (agenzia turistica locale), Provincia, Comune di Alessandria, Università del Piemonte Orientale.
I rilievi di Giovanna Scacheri sono gli stessi che avevamo evidenziato rispetto alla interpretazione dei dati (https://160caratteri.wordpress.com/2018/05/02/alessandria-il-turismo-cresce-ma-davvero-o-per-finta-intanto-la-provincia-e-ultima-in-piemonte/). Ma soprattutto la sua è la voce di un addetto ai lavori che accende i riflettori su un problema irrisolto quasi da sempre e che richiama alle responsabilità di tutti gli enti e organismi che dovrebbero controllare, ma non lo fanno. Continua a leggere “Sozzetti: Turismo, quando il ‘sommerso’ soffoca anche le buone idee”

ASTI-ALBA E CASTAGNOLE – ALESSANDRIA, SMASCHERATO IL BLUFF PRE ELETTORALE DI BALOCCO

ASTI-ALBA E CASTAGNOLE – ALESSANDRIA, SMASCHERATO IL BLUFF PRE ELETTORALE DI BALOCCO

La Regione Piemonte non ha mai chiesto ad RFI nessuna programmazione di servizio passeggeri né sulla Asti Alba né sulla Castagnole – Alessandria. E’ quanto confermato oggi da RFI durante un incontro con i portavoce del Movimento 5 Stelle. Smascherato quindi il bluff pre elettorale dell’assessore ai Trasporti Balocco che a pochi giorni dal voto aveva siglato un protocollo d’intesa che è carta straccia.

Come se non bastasse Balocco si è ben guardato dall’ammettere questa situazione non rispondendo a domanda precisa posta attraverso una nostra interrogazione dello scorso Consiglio regionale.

I lavori in corso su entrambe le tratte riguardano solamente analisi tecniche e non incidono in alcun modo sull’auspicata riapertura delle tratte che non avverrà prima di almeno 3 anni.

La Asti – Alba, una delle principali linee sospese del Piemonte come frequentazione ed appetibilità economica, viene quindi sacrificata a differenza della linea Saluzzo – Savigliano. Si avvia così alla conclusione il mandato della Giunta Chiamparino con un pessimo bilancio: appena una linea riaperta sulle 14 sospese. Non molto diverso dalla precedente Giunta Cota.

Federico Valetti, Consigliere regionale M5S

Paolo Mighetti, Consigliere regionale M5S

Mauro Campo, Consigliere regionale M5S

Paolo Romano, deputato M5S

Davide Serritella, deputato M5S

Fabiana Dadone, deputato M5S

DELIBERA OSPEDALIERA, CHIAMPARINO E SAITTA METTONO A RISCHIO LA SANITA’ PIEMONTESE. IL NUOVO PARCO DELLA SALUTE DI TORINO SARA’ UN BUCO NERO FINANZIARIO E SANITARIO

DELIBERA OSPEDALIERA, CHIAMPARINO E SAITTA METTONO A RISCHIO LA SANITA’ PIEMONTESE. IL NUOVO PARCO DELLA SALUTE DI TORINO SARA’ UN BUCO NERO FINANZIARIO E SANITARIO

Lotta dura per l’intera giornata in Consiglio regionale contro la delibera sull’edilizia sanitaria regionale, un progetto che rischia di portare allo sfascio la sanità piemontese. Ancora tagli ai posti letto, nuovi debiti per 30 anni per la Regione e grossi affari per i privati. Saranno questi gli effetti del disegno di Chiamparino e Saitta.

Gli aspetti più preoccupanti riguardano la Città della Salute di Torino. Sono previsti appena 1.040 posti letto contro i 2320 attuali ed i 1820 previsti dalla revisione della rete ospedaliera effettuata in solitaria dalla Giunta a cavallo tra 2014 e 2015 Saranno dimezzati e come se non bastasse avremo due documenti ufficiali della Regione Piemonte che diranno due cose ben diverse. Anche aggiungendo i 400 posti letto del CTO, riconvertito a ospedale territoriale, buttando via milioni di investimenti nell’unità spinale, non arriveremmo a uno standard minimo sufficiente a garantire i livelli sanitari minimi.

Continua a leggere “DELIBERA OSPEDALIERA, CHIAMPARINO E SAITTA METTONO A RISCHIO LA SANITA’ PIEMONTESE. IL NUOVO PARCO DELLA SALUTE DI TORINO SARA’ UN BUCO NERO FINANZIARIO E SANITARIO”

LAVORO, OPERAIO DI CARISIO LICENZIATO, LA REGIONE CONVOCHI I VERTICI AZIENDALI E CHIEDA SPIEGAZIONI

LAVORO, OPERAIO DI CARISIO LICENZIATO, LA REGIONE CONVOCHI I VERTICI AZIENDALI E CHIEDA SPIEGAZIONI

La Regione Piemonte dia un segnale forte convocando e chiedendo spiegazioni alla dirigenza SACAL di Carisio (VC) sul caso dell’operaio, delegato Fiom, licenziato in seguito alle denunce sulla sicurezza in fabbrica. Uno stabilimento già teatro di un pericoloso incidente avvenuto alcune settimane fa.

Chiediamo alla Giunta regionale una presa di posizione ferma di condanna nei confronti dei vertici aziendali responsabili di questa scelta. La battaglia per la sicurezza sui luoghi di lavoro non si può fermare alla retorica dei discorsi del 1° maggio, ai post sui social network ed a qualche generica dichiarazione d’intenti in Consiglio regionale ma deve tradursi in fatti concreti ed efficaci.

Esprimiamo solidarietà e vicinanza all’operaio vittima di questa ingiustizia, pronti a portare il caso in Consiglio regionale nel caso in cui continuasse l’immobilismo dell’assessorato regionale al Lavoro.

Gianpaolo Andrissi, Consigliere regionale M5S Piemonte

Francesca Frediani, Capogruppo regionale M5S Piemonte

Sozzetti: Sanità, ‘no’ a direttori prorogati. Intanto Alessandria deve fare i conti con il concorso contestato, le tensioni in direzione e i sindacati vittoriosi

Sanità, ‘no’ a direttori prorogati. Intanto Alessandria deve fare i conti con il concorso contestato, le tensioni in direzione e i sindacati vittoriosi

Sanità

di Enrico Sozzetti
https://160caratteri.wordpress.com
L’accorpamento fra l’ospedale e l’Asl Al si allontana. Parola di Antonio Saitta, assessore regionale alla Sanità. “Il merito della proposta e la discussione che è scaturita sotto la presidenza di Domenico Ravetti della Commissione Sanità è andata nella direzione di fare emergere in modo chiaro l’esigenza di mettere in rete le competenze e di come usarle.

L’integrazione è il tema vero, insieme alla ripartizione dei compiti e ai Dipartimenti interaziendali. Ai nuovi direttori verranno dati obiettivi nuovi, non sono economici ma anche di salute, e un metodo preciso: gli atti aziendali dovranno essere fatti insieme”. Parole pronunciate la termine della presentazione del Bilancio sociale e di mandato dell’azienda ospedaliera.

E Ravetti (oggi capogruppo Pd in Consiglio regionale, dopo avere ricoperto la carica di presidente della Commissione Sanità) dal canto suo risponde con un semplice ‘no’ alla mozione presentata dai Consiglieri regionali del gruppo di Forza Italia con cui chiedono alla Giunta regionale di prorogare gli incarichi attuali dei direttori generali delle aziende Sanitarie per almeno dodici mesi. Continua a leggere “Sozzetti: Sanità, ‘no’ a direttori prorogati. Intanto Alessandria deve fare i conti con il concorso contestato, le tensioni in direzione e i sindacati vittoriosi”

Ravetti PD: Forza Italia chiede la proroga dei Direttori Generali delle Aziende Sanitarie Regionali? La nostra risposta è: “NO!”

04/07/2017 -  X LEGISLATURA - Ravetti

Forza Italia chiede la proroga dei Direttori Generali delle Aziende Sanitarie Regionali? La nostra risposta è: “NO!”

Nella rassegna stampa del 24 aprile leggo che durante i lavori dell’assemblea provinciale dei Sindaci dell’Asl della provincia di Alessandria, sull’approfondimento richiesto dal sindaco di Casale Monferrato circa l’ipotesi di accorpamento ASL ASO, la direzione Generale dell’Azienda Ospedaliera di Alessandria ha posto una domanda: “Perché ad Alessandria?” Alla domanda della Direzione risponderà nei modi ritenuti più opportuni l’Assessore alla Sanità Antonio Saitta.
Diversamente, mi sento in dovere, da Capogruppo del Partito Democratico, di anticipare la risposta alla Mozione 1378 presentata dai Consiglieri Regionali del Gruppo di Forza Italia con cui gli stessi chiedono alla Giunta Regionale di prorogare gli incarichi attuali dei Direttori Generali delle Aziende Sanitarie (per almeno 12 mesi). E la risposta è: NO!
Domencio Ravetti
Capogruppo del Partito Democratico

Frecciarossa, protestano i pendolari. La Regione annuncia una diffida

34863694_frecciarossa640

Frecciarossa, protestano i pendolari. La Regione annuncia una diffida

L’associazione dei pendolari novesi ha iniziato un monitoraggio dei ritardi. Andrea Pernigotti: “Gli orari dei treni pendolari per Milano e Pavia sono regolarmente perturbati con ritardi che vanno da pochi minuti fino a un’ora”. Torino presenterà una diffida per i disagi sui Regionali, ma per gli Intercity ha le mani legate

 NOVI LIGURE – Le proteste per l’introduzione sulla linea Genova-Milano di un Frecciarossa destinato a collegare il capoluogo ligure con Venezia non si placano. Il nuovo treno, infatti, ha la precedenza su Intercity e Regionali e per “fargli posto” dal 15 marzo scorso alcuni convogli solitamente utilizzati dai pendolari hanno subito un cambio d’orario.Tra i viaggiatori penalizzati ci sono anche quelli della zona di Novi Ligure. «Da quando è stato introdotto il Frecciarossa, non abbiamo potuto fare a meno di notare che gli orari dei treni pendolari per Milano e Pavia sono regolarmente perturbati con ritardi che vanno da pochi minuti fino a un’ora», dice Andrea Pernigotti, presidente dell’Apn, l’associazione dei pendolari novesi.«Abbiamo anche ricevuto segnalazioni relative alla direttrice Alessandria-Asti-Torino e per questo abbiamo iniziato un monitoraggio dei ritardi sui principali treni che si protrarrà fino a fine mese – spiega Pernigotti – Continua a leggere “Frecciarossa, protestano i pendolari. La Regione annuncia una diffida”

LIBERA: XXIII Giornata della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie

 

LIBERA: XXIII Giornata della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie

“Terra. Solchi di memoria e impegno” quest’anno la XXIII “Giornata della Memoria e dell’Impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie” si svolgerà in Puglia, a Foggia.

Replicando la “formula” adottata l’anno scorso, Foggia sarà il 21 marzo la “piazza” principale, ma simultaneamente ci sarà una piazza in ogni regione che ospiterà la manifestazione e oltre 4000 luoghi d’Italia, – aziende, negozi, associazioni, università, fabbriche, parrocchie – nel quale verranno letti i nomi delle oltre 900 vittime innocenti delle mafie.

Nella nostra regione la piazza principale sarà SALUZZO. Saluzzo è terra nella quale costruire solchi di giustizia e accoglienza. E’ terra dove approdano quotidianamente uomini e donne in cerca di lavoro, speranza e futuro. E’ terra di impegno quotidiano per la dignità del lavoro e l’integrazione. Continua a leggere “LIBERA: XXIII Giornata della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie”

“Una buona occasione: contribuisci anche tu a ridurre gli sprechi alimentari”

“Una buona occasione: contribuisci anche tu a ridurre gli sprechi alimentari”

progetto di lotta contro gli sprechi alimentari, realizzato dalla Regione Piemonte e dalla Regione Autonoma Valle d’Aosta con fondi del Ministero dello Sviluppo Economico

La lotta agli sprechi alimentari normalmente si focalizza sulla destinazione delle eccedenze che si generano nella filiera alimentare per sottrarle alla spazzatura e darle alle food banks o agli enti caritativi, Una Buona Occasione vuole invece prevenire lo spreco a livello domestico che rappresenta la metà dello spreco complessivo.

Il progetto nasce – nel 2014 – con un sito web (www.unabuonaoccasione.it) di informazione e sensibilizzazione (che contempla anche l’utilizzo dei social media Facebook, Twitter, Pinterest, Google+ e di un canale YouTube) che affronta le cause, gli effetti e le implicazioni dello spreco alimentare e suggerisce i possibili rimedi. Continua a leggere ““Una buona occasione: contribuisci anche tu a ridurre gli sprechi alimentari””

LIBERA: XXIII Giornata della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie

LIBERA: XXIII Giornata della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie

“Terra. Solchi di memoria e impegno” quest’anno la XXIII “Giornata della Memoria e dell’Impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie” si svolgerà in Puglia, a Foggia.

Replicando la “formula” adottata l’anno scorso, Foggia sarà il 21 marzo la “piazza” principale, ma simultaneamente ci sarà una piazza in ogni regione che ospiterà la manifestazione e oltre 4000 luoghi d’Italia, – aziende, negozi, associazioni, università, fabbriche, parrocchie – nel quale verranno letti i nomi delle oltre 900 vittime innocenti delle mafie.

Nella nostra regione la piazza principale sarà SALUZZO. Saluzzo è terra nella quale costruire solchi di giustizia e accoglienza. E’ terra dove approdano quotidianamente uomini e donne in cerca di lavoro, speranza e futuro. E’ terra di impegno quotidiano per la dignità del lavoro e l’integrazione. Continua a leggere “LIBERA: XXIII Giornata della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie”

LIBERA: XXIII Giornata della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie

LIBERA: XXIII Giornata della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie

“Terra. Solchi di memoria e impegno” quest’anno la XXIII “Giornata della Memoria e dell’Impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie” si svolgerà in Puglia, a Foggia.

Replicando la “formula” adottata l’anno scorso, Foggia sarà il 21 marzo la “piazza” principale, ma simultaneamente ci sarà una piazza in ogni regione che ospiterà la manifestazione e oltre 4000 luoghi d’Italia, – aziende, negozi, associazioni, università, fabbriche, parrocchie – nel quale verranno letti i nomi delle oltre 900 vittime innocenti delle mafie.

Nella nostra regione la piazza principale sarà SALUZZO. Saluzzo è terra nella quale costruire solchi di giustizia e accoglienza. E’ terra dove approdano quotidianamente uomini e donne in cerca di lavoro, speranza e futuro. E’ terra di impegno quotidiano per la dignità del lavoro e l’integrazione. Continua a leggere “LIBERA: XXIII Giornata della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie”

“Una buona occasione: contribuisci anche tu a ridurre gli sprechi alimentari”

“Una buona occasione: contribuisci anche tu a ridurre gli sprechi alimentari”

Un progetto di lotta contro gli sprechi alimentari, realizzato dalla Regione Piemonte e dalla Regione Autonoma Valle d’Aosta con fondi del Ministero dello Sviluppo Economico

La lotta agli sprechi alimentari normalmente si focalizza sulla destinazione delle eccedenze che si generano nella filiera alimentare per sottrarle alla spazzatura e darle alle food banks o agli enti caritativi, Una Buona Occasione vuole invece prevenire lo spreco a livello domestico che rappresenta la metà dello spreco complessivo.

Il progetto nasce – nel 2014 – con un sito web (www.unabuonaoccasione.it) di informazione e sensibilizzazione (che contempla anche l’utilizzo dei social media Facebook, Twitter, Pinterest, Google+ e di un canale YouTube) che affronta le cause, gli effetti e le implicazioni dello spreco alimentare e suggerisce i possibili rimedi. Continua a leggere ““Una buona occasione: contribuisci anche tu a ridurre gli sprechi alimentari””

Piemonte, Legambiente: “La Regione dica no alla deriva petrolifera voluta da Shell”

unnamed

Martedì 6 febbraio conferenza dei servizi per esaminare la richiesta di attività di prospezione tra le provincie di Novara, Vercelli, Biella  

No a nuove estrazioni petrolifere. E’ chiaro il messaggio che Legambiente lancia alla vigilia della conferenza dei servizi convocata in Regione Piemonte per la richiesta di Shell di autorizzare attività di prospezione e possibili nuove trivellazioni in un’area di 462 km2 tra le provincie di Novara, Vercelli, Biella e Varese.

L’obiettivo finale di Shell è quello di “valutare l’opportunità di effettuare ulteriori attività di verifica dell’esistenza del giacimento” nell’area del permesso di ricerca di idrocarburi denominato “Cascina Alberto”, territorio compreso tra i comuni di Gattinara, Ghemme, Sizzano e le aree protette del Ticino e del Lago Maggiore, zone che hanno un’economia prevalentemente basata sul turismo con centinaia di migliaia di presenze all’anno con un’offerta che si basa su natura e paesaggio. Continua a leggere “Piemonte, Legambiente: “La Regione dica no alla deriva petrolifera voluta da Shell””

Sanità, nuova azienda ad Alessandria. Ecco come potrebbe essere

Sanità

di Enrico Sozzetti

https://160caratteri.wordpress.com

Primo capitolo per la sanità alessandrina. Questa la nota ufficiale della Regione Piemonte

DAL 2019 AD ALESSANDRIA UN’UNICA AZIENDA SANITARIA

INTANTO LA REGIONE PIEMONTE LAVORA ALL’ AS@P, L’AZIENDA SANITARIA PIEMONTESE

La Giunta regionale, su proposta dell’assessore alla Sanità, ha approvato oggi la proposta di delibera che prevede l’accorpamento dell’Asl e dell’Aso di Alessandria.

Era stato il Consiglio regionale, con una mozione proposta dal presidente della IV Commissione e approvata il 17 ottobre scorso, ad impegnare la Giunta regionale a presentare un atto in tal senso, in base agli strumenti previsti dalla legge regionale 18/2007 “Norme per la programmazione socio-sanitaria ed il riassetto del servizio sanitario regionale”. Continua a leggere “Sanità, nuova azienda ad Alessandria. Ecco come potrebbe essere”