La Giunta Regionale adotta la delibera per riconoscere alla nostra provincia l’IRCCS (Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico)

La Giunta Regionale adotta la delibera per riconoscere alla nostra provincia l’IRCCS (Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico)

Domenico Ravetti, Capogruppo PD: Per la salute e l’ambiente questa è una scelta storica.

A leggere il rapporto, dell’Agenzia Europea dell’ambiente, sulla qualità dell’aria, l’inquinamento continua a superare i limiti e rappresenta un pericolo per la salute: aumenta le spese mediche e riduce la produttività in tutti i settori dell’economia.

Domenico Ravetti ok.jpg

Secondo il rapporto annuale 2019 di Legambiente “Mal aria” in ben 55 capoluoghi di provincia si sono superati i limiti giornalieri previsti per le polveri sottili. La città che, lo scorso anno, ha superato il maggior numero di giornate fuori legge è Brescia, poi Lodi, Monza e Venezia; al quinto posto c’è Alessandria, prima di Milano e Torino.

Le principali cause sono: il riscaldamento domestico, le industrie, le pratiche agricole e l’uso dell’auto.

A questi dati, che determinano un quadro epidemiologico non rassicurante per la nostra provincia, va affiancato il dato sull’incidenza dei tumori connessi a fattori ambientali e in  particolare i dati sul mesotelioma, con picchi nel casalese, di 50 nuovi casi ogni anno contro i 30 della media piemontese e i 3 della media nazionale. Continua a leggere “La Giunta Regionale adotta la delibera per riconoscere alla nostra provincia l’IRCCS (Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico)”

Fauna selvatica: la protesta degli agricoltori Cia in Regione

Fauna selvatica: la protesta degli agricoltori Cia in Regione

Lunedì 18 febbraio davanti a Palazzo Lascaris

Il fenomeno dei danni provocati dalla fauna selvatica, ormai fuori controllo, alle produzioni agricole e zootecniche ha ormai assunto i connotati di una vera e propria emergenza. Alcune aziende agricole sono addirittura a rischio chiusura per cinghiali e caprioli. Oltre a questo, insiste anche il rischio all’incolumità pubblica e alla sicurezza stradale, data la presenza dei selvatici a ridosso dei centri abitati.

Per questo, una delegazione di agricoltori Cia provenienti da tutto il Piemonte (con un numeroso gruppo alessandrino) si troverà per manifestare il problema davanti a Palazzo Lascaris, lunedì 18 febbraio alle ore 10; loro rappresentanti e i dirigenti Cia incontreranno poi nella sala del Consiglio regionale l’assessore Giorgio Ferrero e alcuni rappresentanti politici. Continua a leggere “Fauna selvatica: la protesta degli agricoltori Cia in Regione”

Gianfranco Baldi. EGATO6, Provincia di Alessandria e Regione Piemonte impegnate per la messa in sicurezza del sistema di approvvigionamento idrico dell’alessandrino

Gianfranco Baldi. EGATO6, Provincia di Alessandria e Regione Piemonte impegnate per la messa in sicurezza del sistema di approvvigionamento idrico dell’alessandrino

Alessandria: Nei prossimi giorni la Regione Piemonte, la Provincia di Alessandria e l’Egato6, l’ente regolatore del servizio idrico integrato locale, sottoscriveranno un protocollo di intesa con lo scopo di condividere le azioni necessarie a mettere in sicurezza il sistema di approvvigionamento idrico nell’Alessandrino.

COMUNICATO STAMPA EGATO6_protocollo intesa

Il protocollo di intesa prosegue nella direzione già avviata congiuntamente dagli EE.LL e dai Gestori a seguito della grave crisi idrica che ha coinvolto il territorio dell’Alessandrino nell’estate 2017 per contrastare gli effetti dei cambiamenti climatici e garantire l’approvvigionamento idrico anche in situazioni di carenza idrica.

Grazie al lavoro sinergico di Egato6, Provincia, Comuni e Regione Piemonte si era giunti nel corso del 2018 al riconoscimento dello stato di emergenza da parte del Consiglio dei Ministri e all’ottenimento di 7 M€ per la copertura dei costi eccezionali sostenuti dai gestori per garantire il servizio nell’emergenza e per il cofinanziamento dei primi interventi ritenuti prioritari per la messa in sicurezza del sistema quali, l’interconnessione della valle Bormida al campo pozzi di Predosa, la realizzazione di un nuovo bacino di accumulo in località Bric Berton per Ponzone e comuni limitrofi, il potenziamento del sistema di approvvigionamento e potabilizzazione del comune di Novi Ligure, nonché una serie di interventi di ottimizzazione per un totale di oltre 11 M€ complessivi. Continua a leggere “Gianfranco Baldi. EGATO6, Provincia di Alessandria e Regione Piemonte impegnate per la messa in sicurezza del sistema di approvvigionamento idrico dell’alessandrino”

Cherima Fteita. Ri-Generazioni Urbane: Bando per la concessione di contributi alla progettualità dei giovani

Cherima Fteita. Ri-Generazioni Urbane: Bando per la concessione di contributi alla progettualità dei giovani

Alessandria: L’assessorato alle Politiche Giovanili del Comune di Alessandria e l’associazione culturale ‘Cultura e Sviluppo’ di Alessandria promuovono e sostengono la progettualità dei giovani con la concessione di premi per la realizzazione di progetti da realizzarsi a partire dal mese di aprile ed entro il 30 settembre 2019, all’interno del progetto “Ri-Generazioni Urbane” finanziato dalla Regione Piemonte.

alessandria_panorama

E’ stato nuovamente attivato un bando per  stimolare e favorire lo sviluppo di idee giovanili e valorizzare il talento,  sostenendo le forme di creatività e dando la possibilità di svilupparle in azioni  tangibili che possano includere in maniera diretta le potenzialità di tutto il territorio.

A volte i giovani non conoscono gli strumenti e gli spazi che possono avere a disposizione – spiega Cherima Fteita, assessore alle Politiche Giovanili del Comune di Alessandriaed è proprio per potenziare queste opportunità di protagonismo giovanile che riproponiamo il bando sulla progettualità giovanile 2019, partendo dai risultati e dai tanti contatti raccolti lo scorso anno. Abbiamo cercato di migliorare la messa a fuoco sugli argomenti, gli interessi e le tendenze dei giovani, per sviluppare una situazione sociale che favorisca il loro impegno in esperienze di cittadinanza attiva e aggregazione positiva. Continua a leggere “Cherima Fteita. Ri-Generazioni Urbane: Bando per la concessione di contributi alla progettualità dei giovani”

Legambiente: “Nel 2019 si rischia un taglio del servizio. Basta parlare di Tav; qual è la strategia di Governo e Regione per i pendolari?”

Legambiente: “Nel 2019 si rischia un taglio del servizio. Basta parlare di Tav; qual è la strategia di Governo e Regione per i pendolari?”

Legambiente presenta Pendolaria, il Rapporto sullo stato del trasporto ferroviario in Italia. Treni, in Piemonte scende il numero dei pendolari. Legambiente: “Servono risorse per il servizio ferroviario regionale. I dati dimostrano che la Tav è una falsa priorità” Legambiente: “Nel 2019 si rischia un taglio del servizio. Basta parlare di Tav; qual è la strategia di Governo e Regione per i pendolari?”

legambiente piemonte e valle d'aosta

C’è un’Italia in movimento, che aspetta il treno. Il trasporto ferroviario è un po’ lo specchio del Paese e delle sue contraddizioni, con segnali di straordinaria innovazione e regioni dove, invece, il degrado del servizio costringe centinaia di migliaia di persone a rinunciare a prendere il treno per spostarsi.

A raccontare quanto succede sulle ferrovie italiane è il rapporto Pendolaria di Legambiente, che dal 2008 analizza ogni anno la situazione del trasporto ferroviario in Italia, con numeri e storie e il duplice obiettivo di illustrare i risultati di politiche e investimenti e di dare forza alla costruzione di un paese più sostenibile.

Il numero dei passeggeri a livello nazionale aumenta, toccando quota 5,59 milioni e segnando un nuovo record rispetto al 2012 (+7,9% in 4 anni). Sono infatti 2 milioni e 874 mila coloro che ogni giorno usufruiscono del servizio ferroviario regionale e 2 milioni e 716 mila quelli che prendono ogni giorno le metropolitane, presenti in 7 città italiane, in larga parte pendolari. E per entrambi i numeri sono in crescita, come per l’alta velocità.

Ma il paradosso c’è: diminuiscono i chilometri di linee disponibili e la crescita nasconde differenze rilevanti nell’andamento tra le diverse Regioni e tra i diversi gestori. In alcune parti del Paese la situazione è migliorata, mentre in altre è peggiorata e si è ampliata la differenza nelle condizioni di servizio. Continua a leggere “Legambiente: “Nel 2019 si rischia un taglio del servizio. Basta parlare di Tav; qual è la strategia di Governo e Regione per i pendolari?””

AL VIA LA SECONDA EDIZIONE DEL CORSO DI PERFERZIONAMENTO IN “DISABILITY MANAGER”

AL VIA LA SECONDA EDIZIONE DEL CORSO DI PERFERZIONAMENTO IN “DISABILITY MANAGER”

Alessandria: Le iscrizioni apriranno venerdì 1° febbraio e chiuderanno il giorno 8 febbraio 2019

Apriranno venerdì 1° febbraio 2019 le pre-iscrizioni relative alla seconda edizione del corso di perfezionamento in “Disability Management”, organizzato dal Dipartimento di Giurisprudenza e Scienze politiche, economiche e sociali dell’Università del Piemonte Orientale, in collaborazione con l’Azienda Ospedaliera di Alessandria e la SIDiMaSocietà Italiana Disability Manager, e con il patrocinio della Regione Piemonte, della Provincia e del Comune di Alessandria.

1a com brochure ii ediz corso disability management_upo_alessandria1aa com brochure ii ediz corso disability management_upo_alessandria

Diretto dalla professoressa Roberta Lombardi, ordinario di Diritto amministrativo e delegata del Rettore per l’inclusione sociale degli studenti e la disabilità, il Corso è nato per formare la figura professionale del Disability Manager, che, attraverso l’acquisizione di competenze tecniche e scientifiche, potrà essere in grado di entrare in relazione con le persone disabili all’interno di imprese, famiglia, istituzioni e scuole, promuovendo l’accessibilità ed evitando ogni forma di discriminazione.

Obiettivo del Disability Management è sviluppare progetti di rete e organizzazione di piani di lavoro all’interno delle Regioni, dei Comuni, delle strutture socio-sanitarie, delle istituzioni scolastiche e delle aziende, favorendo la qualità e l’efficacia delle politiche necessarie a migliorare la qualità della vita di persone con disabilità, accrescendo la sensibilità sui temi relativi al terzo settore e all’inclusione sociale.

Il corso — che ha anche il patrocinio dell’INAIL-Direzione Regionale Piemonte — vede, quale sponsor, lo Zonta Club di Alessandria.

«Visto l’interesse che il corso riveste per la città di Alessandria, da sempre sensibile ai temi della disabilità e dell’inclusione sociale – sottolinea la prof.ssa Roberta Lombardidesidero ringraziare fin da ora l’Azienda Ospedaliera nella persona del suo Direttore Generale dott. Centini e la SiDIMA che hanno collaborato attivamente nella predisposizione dell’organizzazione scientifica del Corso. Continua a leggere “AL VIA LA SECONDA EDIZIONE DEL CORSO DI PERFERZIONAMENTO IN “DISABILITY MANAGER””

Questura di Alessandria: Controlli straordinari prenatalizi

Questura di Alessandria: Controlli straordinari prenatalizi

Si è appena concluso nella città di Alessandria ed in Provincia nei Comuni di Casale Monferrato, Acqui Terme e Serravalle Scrivia, un particolare servizio straordinario di controllo del territorio della durata di due settimane, con la collaborazione giornaliera e costante, su tutti i quadranti orari, dei nuclei speciali del Reparto Prevenzione Crimine della Regione Piemonte finalizzato alla prevenzione e contrasto delle diverse forme di criminalità nonché controlli amministrativi in questo capoluogo.

controlli DSC_4906

Le attività sono state coordinate da personale della Questura: Divisione Polizia Amministrativa, Sezione Volanti, Squadra Mobile e coadiuvato da personale della Polizia Ferroviaria, dei Reparti Prevenzione Crimine Piemonte.

Si è, infatti, palesata l’opportunità di elaborare una progettualità di intervento mirata all’intensificazione dell’attività di controllo del territorio durante il periodo prenatalizio, in quanto, è in questo periodo che, negli anni precedenti, il fenomeno dei furti soprattutto in abitazione e negli esercizi commerciali, nonché, seppur con numeri ridotti, quello delle rapine, ha subìto un incremento rispetto agli altri mesi. Continua a leggere “Questura di Alessandria: Controlli straordinari prenatalizi”

Gian Luigi Sfondrini Commissario Straordinario dell’IPAB Lercaro

Gian Luigi Sfondrini Commissario Straordinario dell’IPAB Lercaro

Ovada-lercaro-casa-riposo

La Regione Piemonte ci ha comunicato con nota ufficiale che la Giunta Regionale ha deliberato di affidare al Dott. Gian Luigi Sfondrini l’incarico di Commissario Straordinario dell’IPAB Lercaro.  La stessa Giunta indica come mandato al Commissario di “provvedere alla gestione ordinaria e straordinaria dell’IPAB, di completare e definire gli appositi interventi organizzativi al fine di riequilibrare, sia da un punto di vista tecnico che finanziario la situazione complessiva del presidio, di provvedere al riordino del IPAB” secondo le indicazioni della legge regionale.

Tutti i punti indicati dalla Regione combaciano con esattezza con gli indirizzi e le attese dei Sindaci Ovadesi.

Non possiamo che augurare buon lavoro al nuovo Commissario garantendo il nostro sostegno.

Per i Sindaci dell’Ovadese 

Paolo Giuseppe Lantero                                                                                                                 

Ravetti: “Martedì prossimo in Consiglio Regionale si discuta della crisi Pernigotti.

Ravetti: “Martedì prossimo in Consiglio Regionale si discuta della crisi Pernigotti.

Facciamo di tutto per salvare stabilimento e lavoratori.

04/07/2017 - X LEGISLATURA - Ravetti

In questo contesto di crisi economica e occupazionale la notizia della possibile chiusura della Pernigotti di Novi Ligure è un dramma per i lavoratori e per le loro famiglie e una pesante perdita di un altro marchio rilevante, una delle più importanti e storiche realtà nel settore dolciario del nostro Paese.  

Per questo ho presentato un documento che sarà discusso e votato in Consiglio Regionale martedì 13 p.v.; questo atto formale è finalizzato a dare ancora più forza alla Giunta Regionale nel confronto attivato attorno al Tavolo di crisi già convocato presso il competente Ministero.

Occorre intervenire per scongiurare la chiusura dello stabilimento e per salvaguardare il più possibile i livelli occupazionali.

Domenico Ravetti

Consigliere Regionale – Capogruppo PD

Misure di risanamento della qualità dell’aria nel bacino padano – stagione invernale 2018/2019.

Misure di risanamento della qualità dell’aria nel bacino padano – stagione invernale 2018/2019.

tortona-ex-caserma-passalacqua-municipio-copia

Tortona: Nell’ambito dell’Accordo di programma per l’adozione, coordinata e congiunta, di misure finalizzate al miglioramento della qualità dell’aria nell’area del bacino padano, la Regione Piemonte ha introdotto, a partire dalla stagione invernale 2018/2019,  ulteriori limitazioni strutturali, finalizzate alla riduzione dell’immissione di inquinanti in atmosfera.

L’Amministrazione Comunale di Tortona ha pertanto provveduto ad integrare e modificare le precedenti ordinanze n. 15 del 29/01/2018, n. 16 del 30/01/2018 e n. 2018 del 26/09/2018, con le nuove disposizioni regionali.

In particolare, con ordinanza Sindacale n. 245 del 05/11/2018 si è provveduto ad introdurre quali limitazioni strutturali: Continua a leggere “Misure di risanamento della qualità dell’aria nel bacino padano – stagione invernale 2018/2019.”

CERENDERO  E  LA  CHIESA  DI  SAN  RUFINO, di Lorella Torti e Elvio Bombonato

CERENDERO  E  LA  CHIESA  DI  SAN  RUFINO

Schermata 2018-10-26 a 13.46.50

Raccontiamo la storia, affascinante e assurda, emozionante e irragionevole, di una chiesa antica, crollata agli inizi dell’ ‘800;  ricostruita, solenne e maestosa, alla fine del secolo, e di nuovo crollata.

Cerendero è un paese della Val Borbera, situato nella valle di Gordanella  sopra il torrente omonimo, noto per  le cascate di Gordena.  Fu abbandonato negli anni ‘60, ma ora viene ripopolato d’estate da una ventina di famiglie, che si sono organizzate per farlo rinascere. 

A poca distanza, nel bosco sotto il cimitero, esiste una chiesa monumentale, quasi una cattedrale, dedicata a San Rufino,  un eremita del VI secolo.  

Il suo documento più antico risale al 1248; divenne parrocchia autonoma (dipendeva già allora da Mongiardino) nel 1647; l’edificio subì gravi danni, causati da una frana, a partire dal 1790; dopo il crollo del tetto nel 1820, il declino irreversibile. Continua a leggere “CERENDERO  E  LA  CHIESA  DI  SAN  RUFINO, di Lorella Torti e Elvio Bombonato”

Sozzetti: La sanità, la ricerca e l’obiettivo Irccs per patologie ambientali per Alessandria. Finalmente la Regione riconosce che la candidatura si può presentare

Sozzetti: La sanità, la ricerca e l’obiettivo Irccs per patologie ambientali per Alessandria. Finalmente la Regione riconosce che la candidatura si può presentare

di Enrico Sozzetti https://160caratteri.wordpress.com

La sanità

Complici le elezioni che si avvicinano? Chissà. L’Italia è un paese strano e quasi nulla avviene per caso. Ma quello che è certo è che non sempre le parole (sui fatti bisogna ancora attendere) pronunciate sono estremamente chiare.

Questa volta, però, le cose sembrano stare davvero diversamente. “Ci sono le condizioni per preparare il dossier per la candidatura a Irccs (istituto di ricovero e cura a carattere scientifico) di Alessandria”.

Lo annuncia Antonio Saitta, assessore alla Sanità della Regione Piemonte, in chiusura dell’intervento al convegno ‘Sanità, ambiente e ricerca scientifica’ organizzato dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria in collaborazione con associazione Cultura e Sviluppo, Lamoro – Agenzia di sviluppo del territorio e Fondazione Solidal (l’incontro, ospitato nella sala conferenze di Palatium Vetus è stato patrocinato dall’Ordine dei Medici Chirurghi e Odontoiatri e dall’Ordine degli infermieri della provincia di Alessandria).

La dichiarazione arriva dopo un discreto giro di parole sul valore della ricerca, sulle competenze in materia di sanità, ricerca e impresa che hanno di fronte a sé “spazi enormi di sviluppo”, sulla sanità “motore di sviluppo economico e di trasferimento e diffusione dell’innovazione”. Continua a leggere “Sozzetti: La sanità, la ricerca e l’obiettivo Irccs per patologie ambientali per Alessandria. Finalmente la Regione riconosce che la candidatura si può presentare”

Domenico Ravetti. La Regione Piemonte sosterrà la candidatura a Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico

Domenico Ravetti. La Regione Piemonte sosterrà la candidatura a Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico

Domenico Ravetti (Capogruppo PD-Consigliere Regionale). “Scelta di portata storica per la nostra provincia”

04/07/2017 -  X LEGISLATURA - Ravetti

Al convegno “Ambiente, Sanità, Ricerca Scientifica” organizzato dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria ho moderato un dibattito alla presenza degli Assessori all’ambiente Valmaggia, alla ricerca De Santis e alla Sanità Saitta.

Nella discussione è emerso il bisogno di tutelare il territorio in cui viviamo e l’impegno a rafforzare la ricerca scientifica in particolare nell’ambito sanitario.

Per la rete provinciale ospedaliera provinciale, per la sanità territoriale, per la formazione universitaria e per le opportunità economiche, l’annuncio di Antonio Saitta rappresenta un punto di svolta storico: la Regione Piemonte è pronta a sostenere la candidatura a Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico sulle patologie ambientali e in particolare sul mesotelioma. Tale riconoscimento consentirebbe alla Regione Piemonte di ottenere il primo Irccs pubblico e ai cittadini di avere a disposizione le migliori eccellenze sanitarie.

Domenico Ravetti

Presidente

Gruppo consiliare Partito Democratico

Paolo Borasio: Nuove disposizioni anti-Smog in attuazione delle Legge Regionale

Nuove disposizioni anti-Smog in attuazione delle Legge Regionale

Alessandria: La Regione Piemonte con D.G.R. n. 42-5805 del 20 ottobre 2017 ha dato attuazione agli impegni previsti dal “Nuovo accordo di programma per l’adozione coordinata e congiunta di misure per il miglioramento della qualità dell’aria nel bacino padano” approvando, oltre ai criteri di individuazione e gestione delle situazioni di perdurante accumulo degli inquinanti, nuove misure strutturali che prevedono la limitazione della circolazione di alcune tipologie di veicoli diesel a partire dalla stagione invernale 2018/2019.

A partire dal 1° ottobre 2018 sono, dunque, attive le seguenti misure stabili per la limitazione delle emissioni:

ord PLANIMETRIA STOP AUTO 2018-2019

  • divieto di circolazione dalle ore 0 alle 24 di tutti i autoveicoli dotati di motore diesel e di tutti i veicoli adibiti al trasporto merci (categoria N1, N2, N3) con omologazione inferiore all’EURO 1 (Direttiva 91/441/CEE, Direttiva 93/59/CEE, Direttiva 91/542/CEE)
  • divieto di circolazione veicolare dalle ore 8.30 alle 18.30 nei giorni feriali dal lunedì al venerdì dei autoveicoli dotati di motore diesel e adibiti al trasporto merci (categoria N1, N2, N3) con omologazione uguale a EURO 1 e EURO 2 (Direttiva 94/12/CE – Direttiva 96/69/CE, Direttiva 91/542/CEE)
  • divieto di circolazione veicolare dalle ore 8.30 alle 18.30 nei giorni feriali dal lunedì al venerdì e nel solo periodo invernale (1° ottobre – 31 marzo) dei veicoli dotati di motore diesel e adibiti al trasporto merci (categoria N1, N2, N3) con omologazione uguale a EURO 3 (Direttiva 98/69/CE, Direttiva 99/96/CE)
  • divieto di circolazione veicolare dalle ore 0 alle 24 nel solo periodo invernale ( 1° ottobre – 31 marzo) di tutti i ciclomotori o motocicli adibiti al trasporto di persone con omologazione inferiore all’Euro 1.
  • divieto per tutti i veicoli di sostare con il motore acceso;
  • obbligo di utilizzare, a partire dal 1° ottobre 2018, nei generatori di calore a pellets di potenza termica nominale inferiore ai 35 kW, pellets che siano realizzati con materiale vegetale prodotto dalla lavorazione esclusivamente meccanica di legno vergine e comunque materiali non contaminati da inquinanti;
  • il divieto di combustione all’aperto del materiale vegetale di cui all’articolo 182 comma 6-bis del decreto legislativo n. 152/2006 in tutti i casi previsti da tale articolo, nel periodo compreso tra il 1° ottobre di ogni anno e il 31 marzo dell’anno successivo, come disposto dall’Ordinanza Sindacale permanente n. 834 del 21.12.2017.

Continua a leggere “Paolo Borasio: Nuove disposizioni anti-Smog in attuazione delle Legge Regionale”

ALESSANDRIA A TEATRO: Stagione Teatrale della Città di Alessandria

ALESSANDRIA A TEATRO: Stagione Teatrale della Città di Alessandria

2018/2019

La Città di Alessandria presenta la Stagione Teatrale dell’anno 2018-2019 promossa con il supporto di Regione Piemonte, della Fondazione “Piemonte dal Vivo” e con il contributo di soggetti pubblici e privati.

La stagione teatrale viene realizzata con il diretto coinvolgimento di diverse realtà del territorio.

0-10

Si tratta, nello specifico, del Teatro Alessandrino — presente alla conferenza con Massimo Bagliani, direttore artistico Stagione Teatrale 2017-2018, e Paolo Pasquale, organizzatore della stessa —, della Compagnia Teatrale Stregatti — con il proprio direttore artistico Gianluca Ghnò e il direttore organizzativo Giusy Barone, del Teatro Ambra con la stagione ‘Ambra Brama di Teatro’ sotto la direzione artistica di Paolo Scepi e della Compagnia Teatrale Coltelleria Einstein, con i propri direttori artistici Giorgio Boccassi e Donata Boggio Sola.

Una proposta variegata, articolata in diversi spettacoli di diversa tipologia: un’offerta complessiva pensata per un pubblico dai molti interessi, diversificato per gusti e per età, che potrà godere di un carnet di proposte accomunate dalla fama e dalla grande qualità interpretativa di attori e registi, dalla originalità dei testi e degli allestimenti e non da ultimo, dal valore sia dei direttori artistici delle singole Stagioni e Rassegne sia della stessa notorietà e qualità delle Compagnie Teatrali direttamente coinvolte. Di seguito i dettagli delle singole proposte. Continua a leggere “ALESSANDRIA A TEATRO: Stagione Teatrale della Città di Alessandria”