Buon compleanno, Renato Zero, di Lia Tommi

Renato Zero nasce a Roma il 30 settembre 1950, dunque quest’anno compie 68 anni, oltre 50 dei quali passati sul palcoscenico. Era infatti il 1967 quando Renato iniziava la sua carriera discografica. Dopo una lunga gavetta per lui il successo è arrivato nei primi anni ’70 e da quel momento non si è mai fermato, malgrado qualche frenata d’arresto vissuta nel corso degli anni è sempre riuscito a riemergere e tornare ai vertici delle classifiche di vendita discografica.

La sua ultima fatica discografica risale allo scorso anno quando pubblicò il doppio album “Zerovskij“, cui seguì un tour teatrale avente come protagonisti tutti i brani inediti dell’ultimo album, tralasciando quindi i suoi più grandi successi. La scelta inizialmente destabilizzò anche i fans più fedeli, che però si sono poi ricreduti ed hanno apprezzato la nuova veste del loro artista.

Durante l’estate appena trascorsa Renato Zero ha però stupito ancora una volta i fans con un nuovo cambio di rotta. Durante l’evento radiofonico Power hits Summer 2018, nel quale veniva decretato il brano tormentone dell’estate, l’artista romano ha portato a sorpresa sul palco una nuova versione di “Triangolo“, la sua celebre hit datata 1978 e rimasta in classifica per ben 13 settimane; accompagnato da un corpo di ballo di oltre 100 elementi, Zero è tornato sulla scena nella sua veste più trasgressiva e ritmata, che i fans tanto amano.

Il brano, remixato per l’occasione da Paolo Galeazzi, è piaciuto così tanto ai fans da convincere il Re dei sorcini a renderlo pubblico su tutti gli store digitali e chissà se questo non sia il primo tassello di un nuovo progetto discografico di Renato Zero, che lo veda tornare alle sonorità più ritmate che hanno contraddistinto i suoi primi album.

Nell’attesa di conoscere quali saranno i suoi prossimi passi discografici, approfittiamo dell’occasione per porgergli i nostri più sinceri auguri per il suo 68esimo compleanno.

Tributo a Renato Zero, di Lia Tommi

di Lia Tommi, Alessandria

Venerdì 20 aprile si terrà al Teatro Alessandrino un prezioso concerto – tributo a Renato Zero, degli Opera Zero. Lo spettacolo, inedito, prevede 22 canzoni , con le loro storie, la loro poesia, in un concerto raffinato e ambizioso che cresce attimo dopo attimo.

L’evento è finalizzato alla raccolta di fondi per LILT, Lega Italiana per la Lotta contro i tumori.