Dl crescita: Molinari (Lega), ci siamo mossi per primi a tutela del Made in Italy: ottimo che i 5 Stelle ora ci seguano

Dl crescita: Molinari (Lega), ci siamo mossi per primi a tutela del Made in Italy: ottimo che i 5 Stelle ora ci seguano

Roma, 18 apr. – “Siamo lieti che il Ministro Di Maio e i suoi collaboratori abbiano deciso di inserire la norma a tutela dei marchi storici del Made in Italy all’interno del Decreto Crescita. I 5 Stelle hanno sostanzialmente copiato la nostra proposta di legge, dopo aver perso mesi preziosi. Ma l’importante è procedere senza altri indugi, a tutela delle imprese italiane”.

Riccardo Molinari

Così Riccardo Molinari, capogruppo della Lega alla Camera, smentisce le voci di chi vorrebbe far credere che la Lega è contraria alla rapida approvazione della cosiddetta ‘Norma Pernigotti’, o meglio di una legge che vada ad offire immediato sostegno a tutte le aziende ‘storiche’ del nostro paese, e ai loro lavoratori, rispetto ad operazioni di svendita, speculazione, cessioni improprie dei marchi, che rappresentano evidentemente un impoverimento per tutto il paese.

“Il Movimento 5 Stelle – procede Molinari – dovrebbe sapere che la Lega per prima si è mossa per mettere a punto un provvedimento di legge efficace, che a nostro modo di vedere dovrebbe trovare ampia convergenza in Parlamento, ben oltre gli schieramenti e gli interessi di parte. Stiamo parlando di salvaguardare un patrimonio nazionale di ricchezza e professionalità di fronte al quale toni e speculazioni da campagna elettorale andrebbero per un momento lasciati da parte. Faccio un appello alla concretezza, e al buonsenso: mettiamo le imprese, e gli italiani, prima degli interessi elettorali di questo o quel partito”.

L’on. Riccardo Molinari (Lega) sui pacchi bomba di Torino: “Piena solidarietà ad Alessandro Sciretti, e al sindaco Appendino. I gesti intimidatori non ci fermeranno”

L’on. Riccardo Molinari (Lega) sui pacchi bomba di Torino: “Piena solidarietà ad Alessandro Sciretti, e al sindaco Appendino. I gesti intimidatori non ci fermeranno”

Riccardo Molinari

“Esprimo, a nome di tutta la Lega del Piemonte, la mia completa solidarietà ad Alessandro Sciretti, nostro capogruppo in Circoscrizione 6 a Torino, e naturalmente anche al sindaco di Torino, Chiara Appendino. Non sono certo questi gesti intimidatori, che richiamano alla memoria gli anni più bui della storia dell’Italia Repubblicana, che fermeranno la forte volontà di cambiamento, pacifico e costruttivo, dei piemontesi e degli italiani”.

L’on. Riccardo Molinari, Capogruppo alla Camera dei Deputati e Segretario della Lega in Piemonte, interviene a nome di tutta la Lega per rispondere con fermezza a chi, con sospetti pacchi bomba e rivendicazioni deliranti, sta cercando in questi giorni di ‘avvelenare’ il clima politico torinese, a poche settimane ormai dalle elezioni regionali.

“Il Piemonte è una Regione di fortissima tradizione democratica – continua Molinari – e tutte le Istituzioni sono assolutamente unite e coese nel condannare simili gesti criminali. Auguro buon lavoro alle forze dell’ordine e agli organi giudiziari competenti, che sapranno certamente fare piena luce sulla vicenda, e assicurare alla Giustizia i responsabili di questi atti”.

Ufficio Stampa Lega Piemonte

Made in Italy: Molinari (Lega), stop delocalizzazioni estere. Presentata pdl a difesa delle aziende italiane

Made in Italy: Molinari (Lega), stop delocalizzazioni estere. Presentata pdl a difesa delle aziende italiane

Riccardo Molinari

Roma, 14 mar. – “Difendere le eccellenze italiane come Pernigotti e stop alla delocalizzazione dei marchi storici italiani all’estero. E’ questo l’obiettivo della proposta di legge che questa mattina abbiamo presentato alla Camera insieme al vicepremier Matteo Salvini e a Barbara Saltamartini, presidente della Commissione attività produttive.

La vicenda della Pernigotti ha fatto emergere, se mai ce ne fosse stato bisogno, un problema che abbiamo nel tessuto economico, cioè il fatto che non ci siano strumenti contro le delocalizzazioni con chiusura di stabilimenti storici pur mantenendo il marchio. Sulla Pernigotti, nonostante l’attenzione del governo, non c’è stato infatti nessun strumento politico che abbia garantito che la multinazionale turca accettasse accordi con altre imprese disponibili ad acquisire lo stabilimento a patto che ci fosse anche il marchio. Continua a leggere “Made in Italy: Molinari (Lega), stop delocalizzazioni estere. Presentata pdl a difesa delle aziende italiane”

Proposta di Legge per il mantenimento delle partecipazioni in società operanti nel settore lattiero-caseario: tutela della Centrale del Latte di Alessandria

Proposta di Legge per il mantenimento delle partecipazioni in società operanti nel settore lattiero-caseario: tutela della Centrale del Latte di Alessandria

Si è svolta questa mattina, nel Palazzo Comunale di Alessandria la conferenza stampa di presentazione della proposta di Legge per il mantenimento delle partecipazioni in società operanti nel settore lattiero-caseario.

prop IMG_1599prp IMG_1596

Si tratta di una proposta finalizzata alla tutela della Centrale del Latte di Alessandria e che vede quale proprio primo firmatario l’on. Riccardo Molinari, Presidente del Gruppo Lega alla Camera dei Deputati.

All’incontro, oltre all’on. Riccardo Molinari, erano presenti Davide Buzzi Langhi, vicesindaco e assessore alle Partecipate del Comune di Alessandria, e Gian Paolo Coscia, presidente della Centrale del Latte di Alessandria.

La proposta di legge è già stata approvata in prima lettura alla Camera e rappresenta un importante elemento di una complessiva strategia di salvaguardia e valorizzazione dell’intero settore lattiero-caseario che punta ad avere benefici effetti anche per quanto riguarda la realtà alessandrina.

Più specificamente, dal punto di vista tecnico-normativo, si intende aggiungere un nuovo comma all’art. 4 del decreto legislativo n. 175 del 19 agosto 2016 ‘Testo Unico sulle società partecipate’ che prevede che le disposizioni contenute all’interno dell’art. 4 non si applichino alla costituzione né all’acquisizione o al mantenimento di partecipazioni che hanno come oggetto sociale prevalente la produzione, il trattamento, la lavorazione e l’immissione in commercio del latte e dei prodotti di filiera lattiero-casearia. Continua a leggere “Proposta di Legge per il mantenimento delle partecipazioni in società operanti nel settore lattiero-caseario: tutela della Centrale del Latte di Alessandria”

Latte: Molinari (Lega), primo passo per far mantenere ad Alessandria sue quote

Latte: Molinari (Lega), primo passo per far mantenere ad Alessandria sue quote

Roma, 27 feb. – “Finalmente superiamo l’ingiustizia creata dalla legge Madia e portiamo il sistema del settore lattiero caseario verso una maggiore tutela pubblica.

Riccardo Molinari

E’ stata approvata alla Camera, la prima lettura sulla legge sul lattiero caseario che prevede che per le quote nelle centrali del latte si deroghi a quel principio della legge Madia che imponeva il divieto per le amministrazioni pubbliche, di costituire, anche indirettamente, società aventi per oggetto attività di produzione di beni e servizi non strettamente necessarie per il perseguimento delle proprie finalità istituzionali, nonché di acquisire o mantenere partecipazioni, anche di minoranza, in tali società.

Si tratta di una risposta concreta agli enti locali che vogliono mantenere il loro ruolo di garanzia in una filiera importante come quella del latte.

Allo stesso tempo è un forte segnale politico dopo gli anni delle liberalizzazioni forzate dei governi Monti e Pd verso gli allevatori: le nostre produzioni agricole di eccellenza hanno bisogno di più tutele dallo Stato, non di essere in balia esclusiva delle logiche del mercato globale. Continua a leggere “Latte: Molinari (Lega), primo passo per far mantenere ad Alessandria sue quote”

Tav: Molinari (Lega), noi chiari, richiamiamo contratto governo per realizzare opera 

Tav: Molinari (Lega), noi chiari, richiamiamo contratto governo per realizzare opera 

Molinari

Roma, 20 feb. “Le opposizioni gridano al lupo al lupo, ma in realtà la posizione della Lega resta sempre la stessa: richiamiamo il contratto di governo che ci impegna a valutare come realizzare quest’opera nel rispetto degli accordi internazionali.”

Lo dichiara Riccardo Molinari capogruppo alla Camera della Lega.

Tennis ATP Finals: Molinari (Lega), presentata pdl per stanziare 78 mln per Torino

Tennis ATP Finals: Molinari (Lega), presentata pdl per stanziare 78 mln per Torino

Torino, 15 feb. – “Faremo di tutto perché Torino ospiti il torneo ATP Finals di tennis. A tal proposito ho già presentato una proposta di legge volta ad autorizzare una spesa complessiva, per gli anni 2021-2025, di 78 mln al fine di garantire l’evento. 18 milioni per il 2021 e 15 per ciascuno degli anni dal 2022 al 2025.

Riccardo Molinari

Sono anche i grandi appuntamenti sportivi come questo a far migliorare i servizi e a portare indotto alla città, per questo l’auspicio è che con l’accordo di tutti i gruppi la pdl venga approvata in tempi rapidi.

Dopo la grande occasione persa con le Olimpiadi, Torino non può lasciarsi scappare anche il torneo ATP Finals di tennis che, dopo i quattro appuntamenti del Grande Slam, rappresenta il torneo più importante dell’anno. Siamo quindi pronti a lavorare per portare i migliori tennisti a Torino e aumentare il respiro internazionale della città”. 

Lo dichiara Riccardo Molinari capogruppo della Lega alla Camera e primo firmatario della proposta di legge.

Dal Ministero dell’Interno oltre 7 milioni e 200 mila euro alla Provincia di Alessandria. Molinari (Lega): “Secondo posto assoluto in Italia, risorse fondamentali per salvare l’Ente e rilanciare gli investimenti.

Dal Ministero dell’Interno oltre 7 milioni e 200 mila euro alla Provincia di Alessandria. Molinari (Lega): “Secondo posto assoluto in Italia, risorse fondamentali per salvare l’Ente e rilanciare gli investimenti.

Rimediamo agli errori della riforma Delrio”

Risorse per 7.212.717,33 euro, al secondo posto assoluto dopo Treviso. Fondamentale ‘boccata d’ossigeno’ per la Provincia di Alessandria, grazie al via libera dato giovedì dalla Conferenza Stato-Città al decreto del Ministero dell’Interno che assegna alle Province complessivi 250 milioni di euro per la messa in sicurezza di strade e scuole di loro competenza, stanziati dalla Legge di Bilancio 2019.

 Riccardo Molinari.jpg

Si tratta della prima tranche dello stanziamento complessivo di 3,75 miliardi di euro fino al 2033, assegnato alle Province delle Regioni a Statuto ordinario, a valere sul Fondo investimenti per gli enti territoriali, da destinare a piani di sicurezza a valenza pluriennale per la manutenzione di strade e scuole. 

“Per la nostra Provincia – spiega Riccardo Molinari, capogruppo della Lega alla Camera che ha seguito ‘passo per passo’ l’iter del provvedimento – è davvero una grande notizia, nel riparto delle risorse aggiuntive per gli enti di area vasta, quelli che il Pd con la riforma Delrio stava facendo morire per asfissia. Più di 7 milioni di euro, al secondo posto assoluto in Italia, significa risorse che permetteranno di rilanciare gli investimenti e sistemare le criticità del bilancio, salvando di fatto l’operatività dell’ente. Il Presidente Baldi prima di Natale ci aveva chiesto un aiuto, data la situazione critica, e abbiamo portato a casa il risultato. Ringrazio il vice Ministro Garavaglia per la sensibilità che ha avuto nei confronti del nostro territorio”. Continua a leggere “Dal Ministero dell’Interno oltre 7 milioni e 200 mila euro alla Provincia di Alessandria. Molinari (Lega): “Secondo posto assoluto in Italia, risorse fondamentali per salvare l’Ente e rilanciare gli investimenti.”

Molinari e Belotti. Battisti: mozione Lega per chiedere estradizione di altri 50 terroristi protetti all’estero

Molinari e Belotti. Battisti: mozione Lega per chiedere estradizione di altri 50 terroristi protetti all’estero

Roma, 13 gen.- “Battisti deve essere il primo di una lunga serie. La Lega presenterà una mozione alla Camera per sollecitare con determinazione l’estradizione degli oltre 50 terroristi condannati in via definitiva e latitanti in Francia Nicaragua, Argentina, Cuba, Algeria, Libia, Angola”.

Così il capogruppo alla Camera della Lega Riccardo Molinari e il deputato Daniele Belotti primo firmatario della mozione.

Riccardo Molinari.jpg

“La svolta impressa dal nuovo governo brasiliano – sottolineano i due deputati del Carroccio – può segnare la fine delle vergognose protezioni garantite da alcuni Stati stranieri, in particolare la Francia, a terroristi condannati a pene definitive, molti all’ergastolo.

I familiari delle vittime di questi terroristi stanno attendendo da fin dagli anni 70 e 80 di avere giustizia e lo Stato non può permettersi di vedere le proprie condanne, per lo più definitive, assolutamente disattese per la copertura politica offerta da autorità estere.

Tra i terroristi in latitanza in Francia – concludono Molinari e Belotti -, figurano diversi condannati all’ergastolo come le ex brigatiste Simonetta Giorgieri e Carla Vendetti, entrambe condannate all’ergastolo nel processo Moro ter e chiamate in causa anche per i delitti D’Antona e Biagi, i Br Sergio Tornaghi e Marina Petrella, mentre in Nicaragua risulta latitante Alessio Casimirri, su cui gravano ben 6 ergastoli per il sequestro e l’omicidio di Aldo Moro”.

Ufficio Stampa Lega Piemonte

Molinari (Lega): “Siamo sì Tav da sempre: sabato in piazza a Torino a manifestazione apolitica

Molinari (Lega): “Siamo sì Tav da sempre: sabato in piazza a Torino a manifestazione apolitica. Chiamparino approvi nostra proposta di legge sul referendum consultivo, per dare voce ai piemontesi”

“La Lega non ha mai avuto dubbi: la Tav va realizzata, perché è una risorsa preziosa per lo sviluppo strategico dell’economia piemontese, e di tutto il paese. Nel caso la valutazione costi/benefici, nelle mani del Ministro delle Infrastrutture Toninelli, dovesse dare esito negativo, siamo pronti a sostenere un referendum consultivo che dia la parola, e la decisione finale, ai piemontesi”.

 riccardo molinari

Riccardo Molinari, capogruppo della Lega alla Camera, ma anche segretario nazionale della Lega in Piemonte, sul tema è perentorio, anche se non accetta strumentalizzazioni ‘anti-Governo’: “Siamo pronti a sostenere con forza le ragioni dei Sì Tav, anche sabato in piazza Castello a Torino, a fronte della dichiarata scelta di apoliticità del comitato promotore della manifestazione”. 

“Ma guardiamo anche oltre – continua Molinari – con concretezza e senza accettare lezioni e strumentalizzazioni pre elettorali da parte di chi in questi anni il Piemonte lo ha invece fortemente paralizzato e indebolito su diversi fronti: dalla logistica allo sviluppo delle infrastrutture, dalla sanità ai trasporti”. Continua a leggere “Molinari (Lega): “Siamo sì Tav da sempre: sabato in piazza a Torino a manifestazione apolitica”

Gli Arcieri Città della Paglia non ci stanno e scrivono al Comune

Gli Arcieri Città della Paglia non ci stanno e scrivono al Comune

Alessandria: La A.S.D. Arcieri Città della paglia, non ci sta e scrive al Comune in merito alla manifesta intenzione dello stesso a non rinnovare la concessione dell’area di via Piacentini dove da oltre venti anni c’è il campo di tiro con con l’arco della A.S.D. Arcieri Città della paglia.

Riceviamo e pubblichiamo quanto segue auspicando che si addivenga ad una positiva soluzione nell’interesse di tutte le parti in causa, non ultimo la città, evitando provvedimenti unilaterali che non rappresenterebbero certo un segnale positivo da parte del Comune verso lo sport alessandrino.

Ultimora: Si apprende che l’Amministrazione comunale ha invitato l’Associazione ad un incontro nella Commissione sport che si terrà giovedì 10 gennaio 2019 in Comune, per esporre la propria situazione.

img_0248img_0244img_0242

Il testo integrale della lettera:

Alla c.a. del Sindaco del Comune di Alessandria dott. Gianfranco Cuttica di Revigliasco

e p.c.

a tutti gli Assessori

al Presidente del Consiglio Comunale

a tutti i Consiglieri

all’On.le Riccardo Molinari (via email a molinari_r@camera.it)

Alessandria, 17 dicembre 2018

Formulo la presente nella mia qualità di Presidente pro tempore della A.S.D. Arcieri Città della Paglia, sita in Alessandria, Via Salvo d’Acquisto n. 16, per significare quanto segue.

Da oltre un ventennio la Società ha sede nel luogo sopra indicato, in forza di concessione comunale ripetutasi nel tempo, sul terreno posto a lato del Campo di Atletica Leggera; inizialmente, negli anni ’90, tale area era incolta e dissestata ma, grazie all’impegno, sia economico che lavorativo, dei nostri Soci, è oggi uno dei migliori campi per il tiro con l’arco di tutta Italia: fu infatti trasportata in loco terra, ghiaia, predisposto un terrapieno per la sicurezza dei tiri, piantate siepi, alberi, creata una linea di tiro con la relativa tettoia di protezione, due magazzini per il ricovero dell’attrezzatura, un locale uso ufficio, un punto di ristoro ad uso esclusivamente interno, un bagno, collegata luce e acqua, il tutto a spese unicamente della nostra Associazione, senza mai nulla chiedere al Comune di Alessandria. Continua a leggere “Gli Arcieri Città della Paglia non ci stanno e scrivono al Comune”

Molinari (Lega): “Una Legge di Bilancio che guarda ai più deboli, e allo sviluppo. Con importanti ricadute positive per Alessandria e tutta la provincia” 

Molinari (Lega): “Una Legge di Bilancio che guarda ai più deboli, e allo sviluppo. Con importanti ricadute positive per Alessandria e tutta la provincia” 

“E’ stata una vera maratona, ma il risultato finale è una Legge di Bilancio che guarda da un lato ai più deboli, per troppi anni lasciati ai margini da chi ci ha preceduto. Dall’altro lato però la Finanziaria 2019 punta allo sviluppo, cominciando ad alleggerire il peso fiscale, insostenibile, per una vasta platea di liberi professionisti, e prevedendo al contempo risorse per aree dalle grandi potenzialità, come le aree logistiche rappresentate dai ‘retroporti’ liguri, e dallo scalo merci di Alessandria. Senza dimenticare l’attenzione mostrata per piccoli comuni e delle Province. Realtà da tempo abbandonate, e che ora potranno tornare ad investire”.

Riccardo Molinari

Riccardo Molinari, capogruppo della Lega alla Camera, non nasconde la soddisfazione: “Dati i parametri e i vincoli all’interno dei quali abbiamo dovuto muoverci, si tratta di un’ottima manovra, che guarda al futuro, e che segna una netta cesura con il recente passato, e con governi di centro sinistra che hanno pensato solo a tagliare risorse e diritti, con conseguenze devastanti per quasi tutti gli italiani. A parte i più ricchi, naturalmente”.

Vediamo allora i punti salienti della Legge di Bilancio, con un particolare occhio di attenzione alle ‘ricadute’ alessandrine. 

Alessandria e provincia

“Prima di tutto – sottolinea Molinari – finalmente il comune di Alessandria è salvo e in sicurezza, non rischia sanzioni per sforamento del patto di stabilità, e può sia pagare i debiti pregressi che ricominciare ad investire. Si tratta di una norma con valenza generale, ovviamente: ma per la nostra città le conseguenze sono particolarmente positive. Significa poter guardare al domani con serenità, tornando a progettare, senza più vivere in ‘apnea’ costante”.

A proposito di progettazione e rilancio del territorio, dopo vent’anni di parole al vento e sui giornali, finalmente nella Legge di Bilancio arriva un atto concreto per la riqualificazione dello Scalo Merci alessandrino, di proprietà delle Fs. “Come giustamente annunciato con orgoglio nei giorni scorsi dal sindaco Cuttica, nel  maxi emendamento della Finanziaria 2 milioni di euro sono specificamente destinati a progettazione e rilancio dello scalo merci di Alessandria. Ovviamente si tratta del primo passo di un percorso, che non a caso sarà guidato dal sindaco di Genova Marco Bucci, commissario ad hoc nominato dal Governo per la realizzazione della  nuova struttura che sostituirà il ponte Morandi. Ricordo al riguardo anche l’istituzione delle Zone Logistiche Speciali, che consentirà a diverse aree dell’alessandrino di offrire importanti agevolazioni alle imprese in tutta l’area interessata dal Terzo valico, e anche nel capoluogo”.  Continua a leggere “Molinari (Lega): “Una Legge di Bilancio che guarda ai più deboli, e allo sviluppo. Con importanti ricadute positive per Alessandria e tutta la provincia” “

Molinari e Cuttica (Lega): “Grazie al decreto sicurezza accattoni e parcheggiatori abusivi sono penalmente perseguibili, così come chi occupa illegalmente immobili pubblici e privati. Era ora!”

Molinari e Cuttica (Lega): “Grazie al decreto sicurezza accattoni e parcheggiatori abusivi sono penalmente perseguibili, così come chi occupa illegalmente immobili pubblici e privati. Era ora!”

Molinaricuttica

Lunedì sera, nel corso dell’affollatissima assemblea pubblica tenutasi alla ex Tagliera del Pelo ad Alessandria, il capogruppo della Lega alla Camera, Riccardo Molinari, lo ha preannunciato: “Grazie al decreto sicurezza finalmente accattoni molesti e parcheggiatori abusivi saranno immediatamente perseguibili, e il lavoro delle forze dell’ordine non sarà più vano. Non solo: anche chi ha l’abitudine di occupare abusivamente immobili pubblici e privati, o ancora peggio di ‘tirare le fila’ dal punto di vista organizzativo, avrà vita dura, e potrà essere intercettato, arrestato, processato e condannato”.

Per la Lega la sicurezza dei cittadini e delle comunità piccole e grandi è da sempre un obiettivo ‘sensibile’, e oggi finalmente il decreto fortemente voluto dal ministro dell’Interno Matteo Salvini diventa legge, e consentirà a forze dell’ordine e inquirenti di operare con maggior incisività,  e ai cittadini di vivere, fuori e dentro casa, in maniera più serena e protetta. Importante anche il ‘giro di vite’ sul fronte dei permessi per ‘ragioni umanitarie’, mentre per gli stranieri che commettono reati si aprirà immediatamente la strada dell’espulsione dall’Italia, e del rimpatrio. Continua a leggere “Molinari e Cuttica (Lega): “Grazie al decreto sicurezza accattoni e parcheggiatori abusivi sono penalmente perseguibili, così come chi occupa illegalmente immobili pubblici e privati. Era ora!””

Incontro Pubblico Lega Salvini Premier sd Alessandria

Incontro Pubblico Lega Salvini Premier sd Alessandria

Lunedì 3 dicembre ore 21.00 presso il Centro Civico Europista ”Taglieria del Pelo” di via Wagner 38/D ad Alessandria si terrà un incontro pubblico dal titolo

alessandria 

 ”Governo della città , Governo del paese, due esperienze per la Lega Alessandrina

Interverranno : 

il Presidente dei deputati della Lega e segretario Lega Piemonte 

RICCARDO MOLINARI 

il Sindaco di Alessandria 

Gianfranco Cuttica di Revigliasco 

Molinari (Lega) su bando videosorveglianza: “Oltre 4 milioni e 274 mila euro a 96 comuni del Piemonte, per garantire ai cittadini una maggior sicurezza: reale, e non solo percepita”

Molinari (Lega) su bando videosorveglianza: “Oltre 4 milioni e 274 mila euro a 96 comuni del Piemonte, per garantire ai cittadini una maggior sicurezza: reale, e non solo percepita”

“37 milioni di euro complessivi a 428 comuni italiani. Al Piemonte oltre 4 milioni e 274 mila euro, suddivisi tra 96 amministrazioni locali. Mentre altri chiacchierano, la Lega fa i fatti”.

Così Riccardo Molinari, capogruppo della Lega alla Camera dei Deputati, e segretario nazionale della Lega Piemonte, commenta la decisione del Ministero dell’Interno, guidato da Matteo Salvini, di rifinanziare il bando sulla videosorveglianza, privilegiando i comuni con il maggior tasso di crimininalità.

riccardo-molinari-lega

Questi i dati di sintesi:

Alessandria (15 comuni) oltre 599.000 euro

Asti (51 comuni) 2.226.000 euro

Biella (2 comuni) 33.000 euro

Cuneo (8 comuni) oltre 320.000 euro

Novara (10 comuni) oltre 291.000 euro

Torino (7 comuni) 681.000 euro

Vercelli (3 comuni) oltre 124.000 euro

Totale Piemonte: 96 comuni finanziati per oltre 4.274.000 euro

Una politica, quella per la sicurezza dei territori, e delle persone che li abitano, da sempre nel Dna della Lega, e che Matteo Salvini ha sempre posto come priorità assoluta, e ora con coerenza sta perseguendo da Ministro dell’Interno. Continua a leggere “Molinari (Lega) su bando videosorveglianza: “Oltre 4 milioni e 274 mila euro a 96 comuni del Piemonte, per garantire ai cittadini una maggior sicurezza: reale, e non solo percepita””