UIL. A.A.A. CERCASI EQUA ED EFFICIENTE RIFORMA FISCALE

UIL. A.A.A. CERCASI EQUA ED EFFICIENTE RIFORMA FISCALE

La scala di equivalenza del Reddito di cittadinanza penalizza le famiglie numerose con figli minori.

A cura della UIL Servizio Politiche Territoriali

La questione fiscale si presenta anche nel Reddito di Cittadinanza.

uil

E’ pur vero che il Reddito di Cittadinanza (RdC), è uno strumento che deve coniugare contrasto alla povertà con l’inserimento lavorativo e, quindi il sussidio deve tenere insieme queste due esigenze, spiega Ivana Veronese – Segretaria Confederale UIL, ma d’altra parte con gli stessi redditi un lavoratore dipendente o autonomo vi paga le imposte.

Infatti il Reddito di Cittadinanza, per chi ha reddito familiare zero, per una persona può arrivare a 9.360 euro l’anno, che diventano 15.960 euro per una famiglia numerosa.

Contestualmente un lavoratore dipendente o una partita IVA con gli stessi redditi dovrà pagare sia l’IRPEF che le relative addizionali regionali e locali.

In un “pianerottolo” di un condominio in tre appartamenti risiedono in affitto (300 euro al mese), tre giovani di 27 anni. Continua a leggere “UIL. A.A.A. CERCASI EQUA ED EFFICIENTE RIFORMA FISCALE”