Momenti di poesia. LIEVI SUSSURRI, di Rita Frasca Odorizzi

Momenti di poesia. LIEVI SUSSURRI, di Rita Frasca Odorizzi

LIEVI SUSSURRI..

Foglia tessuta
di pelle di cuore,
nella foresta della memoria,
tele di ragno, tane di ghiro.. .
infarto di attimi..
nebbie filanti..
lungo la via lattea….
E tu..non esisti..
se non come lieve soffio,
che un albero pellegrino
scuote..
ai confini del dubbio..
ma il rondone pallido,
nidifica sui sassi…
fra una campanula
e un fiore di cappero..
e l’ala leggera della libellula
è come un fiore mattutino
che cresce spontaneo..
fra le coordinate
dello stagno..e della terra,
Ma tu mi scarni con il tuo sorriso..
e dalla terra al cielo..
io mi disperdo..
nei sussurri d’amore,
di un’anima stellata..

Momenti di poesia. RICORDO… che, di Rita Frasca Odorizzi

Momenti di poesia. RICORDO..che, di Rita Frasca Odorizzi

RICORDO..che

Di cielo in cielo,
correva l’uccello,
con il petto colmo
di aurore e tramonti..
Ricordo
un che, di petali sparsi,
di rose rosse una scia,
che portava all’alcova
dell’amore profano..
e I baci nascosti fra i sassi,
i cespugli, d’inverno
spogliarsi al divino
con il freddo bruciante d’amore
sulla la pelle arrossata..
Ricordo..
dense memorie di sassi,
che il destino pose
sul nostro cammino,
di orgogliosi ribelli,
e il mio pugno,
che batteva al tuo petto
per risvegliarti dal coma..
dagli incubi
profusi all’ombra del fato,
che ci macero’ lasciandoci
soli e stravolti sulla riva
di un mare nero..
Ricordo I tuoi baci,
fra gli alberi e il cielo azzurro, dove la felicità ci avvolse,
e nessun tremito di terra,
né furore di vento, espugnera’..

Momenti di poesia. GLI ALBERI SONO SPENT, di Rita Frasca Odorizzi

Momenti di poesia. GLI ALBERI SONO SPENT, di Rita Frasca Odorizzi

GLI ALBERI SONO SPENTI..

All’orizzonte dei pensieri..
in un luogo segreto,
ho nascosto la mia anima,
che nessun raggio di luce
possa percepirla,
nessun rumore
risvegliarla.
Ho sotterrato con lei,
il suo dolore immenso,
le sue lacrime.. i sogni..
rinchiuso i desideri,
e appeso come palloncini,
i miei colori profumati,
che non volino più,
come il mio cuore affranto,
che caduto è nel buio profondo
delle emozioni assopite
o morte di dolore,
quando gli uccelli,
hanno smesso di cantare,
di volare via dal mio ramo ucciso,
da mille ferite inferte
da un fulmine senza identità..

Momenti di poesia. SCORRE Il Tempo… di Rita Frasca Odorizzi

Momenti di poesia. SCORRE Il Tempo… di Rita Frasca Odorizzi

SCORRE Il Tempo..

S corre il tempo di una capinera
c on l’armonia costante, consueta
o ltre il limite, del fluttuare lento….
r accolto… di un ciclo di stagioni instabili
r endendo il senso della vita
e sposto… al canto di mille sirene

i ntenso richiamo, che mi attrae.
l ungo un fiume di sangue che corre..

Tu mi abbracci, in un diluvio di parole, e baci..
e corri con me, nel paradiso sensuale..
m entre insieme srotoliamo la memoria..
p oniamo nel futuro il nostro amore grande..
o gni limite estremo..è come polline.sparso

Momenti di poesia. IL TEMPO DELLE CAPINERE.. di Rita Frasca Odorizzi

Momenti di poesia. IL TEMPO DELLE CAPINERE.. di Rita Frasca Odorizzi

IL TEMPO DELLE CAPINERE..

Passa il tempo
delle capinere..
e gli alberi,
sono diventati blu,
nella notte stellata.
Mi avvolgono
in un manto di quiete,
mesta solitudine e
profonda melanconia.
Poso un fiore di cardenia
sul petto del mio amore
che il profumo lo inondi
di ricordi,
e memorie condivise,
nella bellezza sensuale
degli orgasmi,
vissuti assieme ,
pelle a pelle , cuore a cuore..
con le mani intrecciate
nei capelli e sui nostri corpi,
in un arcano, leggendario,
rituale d’,amore,
che ci ha tramortito
da ragazzi,
nelle stagioni della vita..
per posarci nell’ultima,
in un petalo di cosmo..

Momenti di poesia. OMBRE CHIARE.. di Rita Frasca Odorizzi

Momenti di poesia. OMBRE CHIARE.. di Rita Frasca Odorizzi

OMBRE CHIARE..

Mi sorridi,
con gli occhi colmi
di un nuovo amore..
la pelle chiara
di un nuovo giorno,
acceso,
di sensuali luci
ed ombre chiare,
e fontane zampillanti
di respiri e schianti,
di ritrovate orme,
di selvaggio amore…
Incastonato
nel tuo sorriso,
come l’impronta
di una conchiglia,
sulla riva di un mare
di felina, ferina, sensualità,
e nella foresta
della memoria
a specchio di noi stessi,
un volo stellato
di cuori amanti del silenzio,
nello spazio abitato
dagli spiriti folletti..
nelle stagioni in metamorfosi..

Momenti di poesia. OCCHI CHE CORRONO, di Rita Frasca Odorizzi

Momenti di poesia. OCCHI CHE CORRONO, di Rita Frasca Odorizzi

OCCHI CHE CORRONO..

I tuoi occhi
son immersi nei miei,
complici
in amore e armonia,
tra le coordinate del sole
e della luna,
dalla terra al cielo.
Corrono per sete e fame
di felicità..
Sono trasparenti,
come laghi di montagna
quando il gelo li lava,
di tutte le pagliuzze del sole…
Fermentano,
in depositi profondi,
il dolore dell’abbandono..
e la rinascita eterna..
profumando
della materia intera
del cosmo..
un’anima sensibile,
che si strappa il cuore,
per donarlo
al suo amore Sacro..

Momenti di poesia. LA MATERIA INTERA, di Rita Frasca Odorizzi

Momenti di poesia. LA MATERIA INTERA, di Rita Frasca Odorizzi

LA MATERIA INTERA..

Un lampo è una vita..
la vita è un ingorgo
e il dolore è diaspora,
ed io sono oltre,
i sentieri del vento..
e senza scampo,
lascio che il tempo,
disegni ragnatele,
foglie secche,
che scricchiolando,
rilasciano orme,
sul tessuto
di una vita non vita..
E la materia è atmosfera,
bagnata da lungo pianto
nel pugno di un giorno:
Tremano i Regni
senza un perché di vento
nello spazio di un dolore,
che precipita nel tempo..
di un battito del cuore

Momenti di poesia. FUOCO ACCESO.. di Rita Frasca Odorizzi

Momenti di poesia. FUOCO ACCESO.. di Rita Frasca Odorizzi

FUOCO ACCESO…

I tuoi occhi
sono fessure di tempo,
ora che il guizzo
si è appannato, trasceso..
addormentato fra le mie braccia.
Albero di carne lo possiedo,
e lascio
che l’ultima vampa,
l’ultimo lapillo
di questa lava incandescente,
che ci ha pervaso, anime e corpi,
si rifugi nell’attesa,
che un sentimento si risvegli
dal suo sonno
e scateni un fuoco
che bruci ogni giogo, ogni traccia
di un passato, che ci travolse
entrambi e ci serro’,
infanti d’amore, per restituirci
creature degli abissi,
dove regna il cuore di un vulcano
acceso
di delicatezza e tremore,
.per approdare..
ad un luogo segreto, anche ai sogni..

Momenti di poesia. DENSA DI LUNA, di Rita Frasca Odorizzi

Momenti di poesia. DENSA DI LUNA, di Rita Frasca Odorizzi

60916547_2278714969043658_429499388184756224_n.jpg

DENSA DI LUNA..

La mia pelle
è un riflesso,
dove nascere,
vivere, amare,
è un risplendere,
illuminarsi
di segreti desideri,
sussulti
densi di significato,
e sangue coartato,
dalle mie vene ribelli,
e scorre come preghiera
sulle labbra,
un desiderio muto
di pianto e redenzione..
e mentre l’aurora
risucchia la notte
ti rapisco lo sguardo
o mio cuore di lupo..
e rinasco in tentazione
densa di piaceri
inconfessabili..
e di fulminanti incantesimi

Momenti di poesia. F A I D E.. di Rita Frasca Odorizzi

Momenti di poesia. F A I D E.. di Rita Frasca Odorizzi

F A I D E..

Su fili complessi
di aria,
il destino
conclude
il respiro di un attimo,
consumato assieme..
Una vita..
L’ombra
dell’antico cipresso,
assume
memorie di vulcano,
in erezione …
folate di lapilli e
di gioiose faide..
e l’orgasmo
profuma di eucalipto..

MAGICA FOLLIA.. di Rita Frasca Odorizzi

MAGICA FOLLIA.. di Rita Frasca Odorizzi

MAGICA FOLLIA..

La luce si attenua,
nei tuoi occhi orgogliosi,
quando giorno e notte
si confondono
nel tuo respiro d’ombra ,
e candela ti struggi,
in desideri e rimpianti mai sopiti..
Accarezzi i miei capelli di neve,
che il sole illumina e bacia,
con rispetto,
e ti dilani d’ansia..e tutto flette
come erba nei prati, mossa,
sotto l’alito di un vento crudele,
che strappa foglie dai rami,
dove si posano le tortore a tubare..
Il tuo respiro si spegne nel mio,
affamato d’amore e di rinascita,
in un bacio che ci travolge,
prima che cali il vento della sera,
e partorisca una luna
pregna di mistero..
che si rimbocca di un alone denso
di antichi rituali, dove ci perdiamo,
appassionati e liberi,
come fiumi prorompenti al delta..
fluenti in mare..
dissanguati di dolore e colmi
di emozioni e brividi..
nel mistero dei giorni
d’amore e d’ombra..consumati ..
da magica follia..

Momenti di poesia. AMANTI, di Rita Frasca Odorizzi

Momenti di poesia. AMANTI, di Rita Frasca Odorizzi

AMANTI..

Mi sento..
Come il vento fra gli alberi
quando ascolta un suono,
sul suo cammino alato:
il canto della terra, pregna
di radici, semi, germogli
come il mio cuore antico
che percorre sentieri amati,
ormati, e arati
del mio amore per te..
amante crudo, corrucciato
del tuo sguardo astrale,
del tuo animale magnetismo..
scoglio..dove si infrangono
tutte le onde del mio mare,
dove ogni volta affogo
di rimpianti mai sopiti..
dove ripercorro
con le mani nei tuoi capelli
nella tua chioma d’argento,
tutte le ritrose che invano
ingenuamente,
ho tentato di raddrizzare,
percorrendole con amore,
sfiorandole lungo il sentiero
del tuo cuore azzurro
per restituirti parte di me volata via,
come uccello senza approdo,
che ricerca il suo vecchio nido
per deporvi l’uovo sacro
della nuova identità..
agnello sacro al Divino..

Momenti di poesia. COME ONDA.. Rita Frasca Odorizzi

Momenti di poesia. COME ONDA.. Rita Frasca Odorizzi

COME ONDA..

Come onda, io mi insinuo
di acuminato amore,
tra gli anfratti luttuosi,
in te, anima trafitta,
da un ‘inquietudine lenta
smarrita, senza approdo,
nel vagare lento di un mare
senza identità..
Ma un che di assoluto,
senz’occhi e cuore sta,
dove l’alba nasce e muore
con la notte, di malinconia,
nel sole del mattino,
per la gloria del giorno,
che ci prenda per mano,
e ci conduca fuori..
fuori..dall’oscurità.

Momenti di poesia. SORPRESA D’AMORE E D’OMBRA, di Rita Frasca Odorizzi

Momenti di poesia. SORPRESA D’AMORE E D’OMBRA, di Rita Frasca Odorizzi

SORPRESA D’AMORE E D’OMBRA

Cosa è accaduto in te,
quando la scintilla che brillava
nei tuoi occhi innamorati,
si è spenta all’improvviso
nel fluttuare di un immenso odio,
che si è spanto,
in rabbia immensa, incontrollata..
..e tu mi spari..
Cosa è accaduto in me,
nella sorpresa,
che mi ha spaccato il cuore,
ma ti guardo, ancora, e ancora,
per l’ultima volta,
mentre il tuo viso si trasforma
e in delirio mi abbracci e piangi,
e ti prenoti,
per una morte,
che ti lascerà infranto
su di me, insieme,
a questa terra nuda,
in simbiosi mistica d’amore e odio
incontrollati,
che ci ha stremati assieme
sulla riva della compassione..
E per mano e per seme
ci lasciamo andare,
abbandonati e soli,
oltre l’immenso..