Momenti di poesia Scusami … di Rosario Rosto

Momenti di poesia Scusami … di Rosario Rosto

52387504_10214815034118417_2922610311603159040_o.jpg

Scusami
se parlo solo
attraverso le mie poesie.

***
Vorresti un tempo
per pensare…
in una vita, questa,
dove il silenzio
ha il suo senso
e che ti accompagna
dopo tante parole.
Dove il tuo respiro
vibra, accanto
a quel sorriso
che ti si incolla addosso.
E tu, diventi naufrago
di quel mare,
in un viaggio
mai iniziato.

Mentre vorresti
trovarti altrove,
oltre quelle nuvole.
Dove nascondi quell’angolo
di cielo solo tuo,
per difenderti
dalle onde
che sconvolgono
Il tuo destino…
e da un cuore
che non si perde…
al rincorrere del tempo.

Rosario Rosto

Foto:
Stephanie Dupont

Momenti di poesia. Un mondo a metà, di Rosario Rosto

Momenti di poesia. Un mondo a metà, di Rosario Rosto

51726536_10214823808897781_3955683116047138816_o

Un mondo a metà

La natura è la voce della donna.
L’immensita’ di saper guardare
oltre quelle montagne.

Un dono, di cui a volte
loro stesse, non hanno
padronanza.
Ma consapevoli
della loro libertà,
nel donare il cuore
per amore o per follia.

Perché la ragione non
ammette l’impossibile…
e la follia è un isola lontana.

Lontana dal quel mondo
dove i poeti, spostano
quelle montagne
con la magia delle parole
e i palpiti del cuore.

Mentre noi,
che viviamo
di un solo respiro,
spostiamo l’anima
con le sole mani,
lasciandoci alle spalle
troppe verità
in un mondo
dove tutto è a metà.

Rosario Rosto

Foto:
Don Oscarez

Momenti di poesia. Scusami, di Rosario Rosto

Momenti di poesia. Scusami, di Rosario Rosto

Scusami
se parlo solo
attraverso le mie poesie.

***
Vorresti un tempo
per pensare…
in una vita, questa,
dove il silenzio
ha il suo senso
e che ti accompagna
dopo tante parole.
Dove il tuo respiro
vibra, accanto
a quel sorriso
che ti si incolla addosso.
E tu, diventi naufrago
di quel mare,
in un viaggio
mai iniziato.

Mentre vorresti
trovarti altrove,
oltre quelle nuvole.
Dove nascondi quell’angolo
di cielo solo tuo,
per difenderti
dalle onde
che sconvolgono
Il tuo destino…
e da un cuore
che non si perde…
al rincorrere del tempo.

Rosario Rosto

Foto:
Stephanie Dupont

Volevo colorare… di Rosario Rosto

Volevo colorare… di Rosario Rosto

volevo colorare

Volevo colorare
il tuo cielo…
con l’azzurro che amo,
invece lo hai fatto tu
con la tua dolcezza,
con la tua presenza.

Volevo colorare
il tuo cielo
con il miracolo,
di poter guardare
solo per una volta ancora,
i tuoi occhi
e sorridere con te, Papà.
Perché questo, io vorrei.
in quell’azzurro che amo.

Rosario Rosto

Tra i ricordi … di Rosario Rosto

Tra i ricordi … di Rosario Rosto

50456901_10214614524865811_5396906946097840128_n

Tra i ricordi
di un Cielo
sbiadito nel tempo

Tutto ciò che amo
è fatto anche di parole.
Un libro già letto
o pagine da sfogliare.

Un dolce sussurro all’orecchio
in un momento magico d’amore
o attraverso le parole di una canzone
che parla al nostro cuore.

Quelle parole, che sanno
imbrigliarti l’anima
scritte sulle pagine stropicciate
di un vecchio quaderno
tra penne scariche,
sorrisi a metà
e pensieri da inseguire.

Certe volte mi chiedo,
come sarà tra di noi
quando avremo sfogliato i ricordi
guardando insieme lo stesso cielo
con gli stessi occhi di adesso
o solo, un riflesso sbiadito nel tempo.

Rosario Rosto

Dardi di luce, di Rosario Rosto

Dardi di luce, di Rosario Rosto

dardi di luce

Dardi di luce

Tra queste parole
dimora e vive
un cuore e un’anima
a volte errante
a volte invisibile.
Scrivo del mio tempo
in un antico e forse
dimenticato orgoglio
e della forza di un sogno.
A volte vivo nei miei silenzi
o fra quei dardi di luce
che attraversano
i miei pensieri in
un mondo, forse, incompreso
dove foggiano antiche dimore.
Dove un’ emozione trova il pensiero
e il pensiero trova le parole.

Rosario Rosto

Foto:
Stephanie Dupont

Il coraggio… di Rosario Rosto

Il coraggio… di Rosario Rosto

Il coraggio

Il coraggio…
è vivere con il cuore

Avrei voluto scriverti una lettera
come si faceva una volta
come si faceva, con un amico
con cui ci si è persi nel tempo.

Quel tempo, che spesso
inganna le stagioni.
Dove il mattino,
non è mai uguale alla sera.
Dove il sole attraversa l’anima
e la rende pura.

Incanti cieli d’estate
in ogni tuo pensiero.
Cieli aperti e immensi spazi
regali alla vita
come la più amorevole
e dolce delle madri.

Sei la regina di un grande mare
meravigliosa terra.
Fai sempre emozionare
chi ammira i tuoi orizzonti.
Tieni per te, il meglio di noi, figli tuoi,
sparsi nel cammino della vita.

A questa lettera ho affidato
le mie vive emozioni,
come un libro già scritto
tra milioni di stelle.

Non si torna indietro
da certe scelte e tu lo sai.

Avrei voluto regalarti
i miei sogni da ragazzo
ma si diventa grandi
e sai che dopo,
si smette di guardare
oltre le nuvole,
aldilà dei nostri sogni.

Adesso, tra queste righe,
fermerò il tempo
chiudendo gli occhi,
nella magia di questo momento
fra le righe di queste mie parole
tra i ricordi di questo mio grande viaggio.

Anche se non c’è un luogo,
dove io non ti penso,
dove non respiro insieme a te.
Eroe di me stesso,
fragile come la verità.

Hanno un peso ormai i miei anni
e la vita ci impegna tanto.
Unisce i cuori, allontana gli affetti e insegue le stelle in cielo lontano.

Mentre scrivo mi accorgo,
che non vi è nulla senza un tuo abbraccio, senza i tuoi profumi
senza il tuo mare.

Allora, apro le mie ali,
ad un volo senza meta
verso quel desiderio
sempre vivo e mai celato.
Sei un pensiero speciale,
sei l’isola sul mare.

Rosario Rosto

Caro Anno Nuovo, di Rosario Rosto

Caro Anno Nuovo, di Rosario Rosto

Caro Anno Nuovo

Caro Anno Nuovo
fai che i desideri
di ogni cuore
sì avverino.

Che i sogni,
non siano solo
le illusioni del passato,
ma la forza e il coraggio
per il presente…
e la speranza, che miri
al futuro.

Che la somma di tanti
piccoli pensieri
preservino i grandi sentimenti…
e che la storia di ognuno
sia sempre una favola
da raccontare.

Buon Anno, a Tutti noi
che meritiamo la vita
con un sorriso. ❤

Rosario Rosto

È difficile a volte, di Rosario Rosto

È difficile a volte, di Rosario Rosto

È difficile a volte,

È difficile a volte,
trattenere il cuore
tra le mani.

***

Chiudo gli occhi e sento,
il tocco tiepido della sera.
Sogno di riaprirli
e di ritrovarmi
in un piccolo paradiso.

Lo sguardo si perde
in un meraviglioso paesaggio.
Non è immaginazione…
è il potere magico del mare.

Amplifica i rumori,
con il suo magico canto
e regala un piccolo minuscolo… straordinario sogno.

Rosario Rosto

Tutto il resto é lontano, di Rosario Rosto

Tutto il resto é lontano, di Rosario Rosto

tutto il resto

Tutto il resto é lontano

Se possiamo godere
attraverso i nostri sensi,
di simili spettacoli della natura,
la cui meraviglia
va oltre qualsiasi
nostra immaginazione…
cosa vuoi che siano
i nostri problemi.
Solo leggere nuvole
al venticello della sera.

Rosario Rosto.

Foto:
Alessandro Spada

Vi è magia… in ogni luogo, di Rosario Rosto

Vi è magia… in ogni luogo, di Rosario Rosto

vi è magia

Vi è magia…
in ogni luogo

***
La poesia non conosce
tempo ne confini.
Rende magia ogni luogo
e lo trasforma in incanto.

C’è una storia
dietro ogni angolo
del Paese.
Storie, che sanno
raccontarsi
e liberarsi del tempo.

Poiché ogni angolo
di questo mondo
ha conosciuto
e vissuto anche
per solo un’instante,
antiche storie d’amore.

Rosario Rosto

Foto:
Simone Granata

La tua mano nella mia, di Rosario Rosto

La tua mano nella mia, di Rosario Rosto

Schermata 2018-12-22 a 21.55.17

La tua mano nella mia.

Non proverai
la solitudine mai,
finchè il mio passo,
seguirà il tuo.

Anche quando,
la tua forza
sarà la mia forza
e i miei occhi
saranno i tuoi occhi.

Accompagnerò
i tuoi ricordi,
e ne farò fiumi di parole.

Nasceranno poesie
e incanti…
e lodi alle stelle…
e se un giorno
non mi riconoscerai,
ti prenderò le mani
con tenerezza…
e ti racconterò, di noi.

Rosario Rosto

Minuscola, di Rosario Rosto

Minuscola, di Rosario Rosto

minuscola

Minuscola

Un pizzico di vento
preso qua e là nell’aria…
non importa sotto quale cielo.

Una bolla di sapone
in cui si rispecchia un fiore.
Come una goccia minuscola
di un piccolo sole.

Un bacio, ma solo immaginato.
Che a volte, è il più bello di tutti.
Lo puoi far durare quanto vuoi
in quella tua fantasia.

Un po’ d’erba sotto i piedi nudi
lo sguardo al cielo,
e miri i voli degli uccelli.
E vorresti essere come loro.

Può bastarmi tutto questo
per sentirmi sereno.
Crearmi un giardino di fantasia
che è solo mio.

Il pensiero è infinito, anche
dove la realtà, è illusoria.

Rosario Rosto

Facciamo scelte, di Rosario Rosto

Facciamo scelte, di Rosario Rosto

facciamo

Facciamo scelte
che ci portano altrove…
là, dove cambiano i colori.

***
Comincio a credere
che la poesia possieda un’anima.
Ne ho percezione,
ogni volte che scrivo.

Mi fermo un istante…
apro la mia mano
e lascio andare la mia matita.
Chiudo gli occhi e ne sento i respiri.
Sono come canzoni d’amore
quelle che a volte fanno stare male.

Tu mi parli, poesia
ed io, ti ascolto.
Vivo attraverso le tue parole,
i tuoi sorrisi, le tue lacrime,
i tuoi silenzi,
le tue emozioni.
E ti sento…
ti sento…dentro.

Rosario Rosto

Il lungomare di ognina, di Rosario Rosto

Il lungomare di ognina, di Rosario Rosto

47687731_10214375024318447_1694166308221878272_n

Il lungomare di ognina.
Catania.

Di quanti cuori, ne conosce le storie
e di quanti sguardi d’amore,
ne fu’ inconsapevole testimone.

Quelle passeggiate
al tramonto lungo il viale
che costeggiava il mare…
era il loro mondo.
Si incontravano lì.
Era diventata nel tempo
una splendida abitudine.

Lui, eterno sognatore
voleva diventare un poeta.

Lei lo guardava
con dolcezza
e le sorrideva.
I suoi occhi,
parlavano per lei.

Si raccontavano
la loro verde vita
passeggiando
l’uno accanto all’altro
lungo quel viale
che costeggiava il mare.
Tenendosi per mano
teneramente.

Mentre i loro giovani sguardi d’incanto, si scambiavano
antiche parole d’amore
in quel tratto di mare,
inconsapevole testimone
e cantore del loro amore.

Rosario Rosto