LO ‘SCALO MERCI’ PER CONTRASTARE IL DECLINO DI ALESSANDRIA

LO ‘SCALO MERCI’ PER CONTRASTARE IL DECLINO DI ALESSANDRIA

di Renzo Penna

Alessandria: Il vero tema del convegno di venerdì 22 marzo, promosso da “Città Futura” e dalla Camera del Lavoro a Palazzo Monferrato, non si trova nel titolo e riguarda il declino di Alessandria. L’oggetto: “il recupero e il rilancio dello Scalo merci” o, meglio, dello “Smistamento”, come è più conosciuto da ferrovieri e alessandrini, indica una possibile soluzione per la quale esistono sia i tempi giusti che le opportunità.

Renzo Penna

Va però detto che affrontare seriamente il tema del declino della città, cercando di reagire, di invertire la tendenza non è un’operazione né semplice e né facile.

Con il declino si può convivere e persino ci si può illudere di star bene, mentre reagire costa fatica, impegno, determinazione e mette in conto scontri e incomprensioni. Perché, in fondo, lo status quo va bene a molti, a tutti coloro che coltivano interessi particolari e vedono come un intruso, un avversario chi si occupa e vuole realizzare, nell’interesse della città, un progetto collettivo.

Anche per questa ragione ponendo il tema, non nuovo, del rilancio del nostro Scalo delle merci su ferro che, inevitabilmente, richiama lo status, la condizione più generale della logistica in questa parte di territorio piemontese, abbiamo deciso di non occuparci delle diverse e numerose responsabilità per gli scarsi risultati di questi anni. Non perché sia impossibile individuarle, ma in quanto non utili allo scopo.

E la ragione è duplice, da un lato le Amministrazioni di Regione, Provincia e Comune che si sono alternate hanno riguardato i diversi schieramenti politici, dall’altro ciò che oggi più necessita è un lavoro di squadra di tutti i soggetti responsabili e interessati. Un obiettivo, nella nostra realtà, poche volte raggiunto, ma che, in questo caso, risulta indispensabile.  Continua a leggere “LO ‘SCALO MERCI’ PER CONTRASTARE IL DECLINO DI ALESSANDRIA”

Il sindaco Cuttica di Revigliasco: “Nel maxi emendamento della Legge di Bilancio 2 milioni di euro per progettare il rilancio dello scalo merci di Alessandria. I Soloni del centro sinistra ora tacciano”

Il sindaco Cuttica di Revigliasco: “Nel maxi emendamento della Legge di Bilancio 2 milioni di euro per progettare il rilancio dello scalo merci di Alessandria. I Soloni del centro sinistra ora tacciano”

cuttica

Il sindaco di Alessandria, Gianfranco Cuttica di Revigliasco, è raggiante: “2 milioni di euro stanziati, all’interno del maxi emendamento della Legge di Bilancio 2019, appositamente per progettare il rilancio dello scalo merci: credo sia la prima volta che Alessandria entra direttamente in una Finanziaria.

Per questo dobbiamo ringraziare l’azione del Governo giallo-verde, e in particolare la determinazione del capogruppo della Lega alla Camera, Riccardo Molinari.

Non certo un centro sinistra che, per quindici anni, ha parlato di logistica a vuoto, sprecando risorse, e sicuramente opportunità, senza concretizzare alcunché. Quando ci siamo insediati, 18 mesi fa, su Slala pendeva la richiesta di messa in liquidazione, dopo che per un decennio era stata solo lo strumento per erogare stipendi.

Oggi la nuova Slala, guidata dall’avvocato Rossini, è riuscita a coagulare attorno a sè gli interessi e le attenzioni di tutto il territorio del sud Piemonte e del sistema portuale ligure, divenendo il perno per promuovere una logistica sul territorio alessandrino a servizio dei porti liguri di Genova e Savona”.

Nell’approvazione del Senato, uno specifico emendamento parla di uno stanziamento di 2 milioni di euro per la progettazione dello smistamento di Alessandria, operazione inserita nel più ampio disegno di rivitalizzazione dei porti di Genova e di Savona, nell’ambito del più ampio Decreto Genova. Continua a leggere “Il sindaco Cuttica di Revigliasco: “Nel maxi emendamento della Legge di Bilancio 2 milioni di euro per progettare il rilancio dello scalo merci di Alessandria. I Soloni del centro sinistra ora tacciano””