Sciopero Gruppo Gavio container (luoghi dei presidi)

Sciopero Gruppo Gavio container

Confermato lo sciopero di Lunedì 15 Aprile 2019. Il Gruppo Gavio e le società che gestiscono il trasporto container stanno gestendo in modo irresponsabile il tavolo di rinnovo dell’accordo di 2 ̊ livello compreso la deroga all’orario di lavoro scaduti da un anno.

sciopero UIL luoghi presidii

La posizione e le richieste di tutta la delegazione sindacale sono state chiare nel comunicato dell’8 Aprile. Se l’azienda avesse avuto a cuore le ragioni dei lavoratori avrebbe convocato il tavolo negoziale il 15 aprile, invece del 30. In queste circostanze servono fatti non parole.

Pertanto si confermano tutte le richieste unitarie.

Le Organizzazioni sindacali ritengono che il Gruppo Gavio debba:

a) responsabilmente ritirare i provvedimenti di sospensione dal lavoro nei confronti dei tre dipendenti della filiale di Padova, in quanto la stessa ha operato un abuso di potere, l’iniziativa non è contemplata dalle regole dettate dal CCNL in vigore; Continua a leggere “Sciopero Gruppo Gavio container (luoghi dei presidi)”

UIL: Assemblea di oltre 150 lavoratori ad Arquata Scrivia in vista dello sciopero generale costruzioni del 15 marzo a Roma

UIL: Assemblea di oltre 150 lavoratori ad Arquata Scrivia in vista dello sciopero generale costruzioni del 15 marzo a Roma

Si moltiplicano proprio in questi giorni in tutte le regioni le iniziative dei sindacati delle costruzioni di Feneal Uil, Filca Cisl e Fillea Cgil per far conoscere le ragioni dello sciopero generale proclamato per il prossimo 15 marzo, con manifestazione nazionale a Roma, in Piazza del Popolo a partire dalle ore 9:30.

uil

Anche nell’alessandrino si terrà una grandissima assemblea dei lavoratori, a partecipare saranno sia operai che impiegati nel cantiere del Terzo Valico.
Venerdì 8 marzo dalle 13 alle 15 ad Arquata Scrivia verranno radunati in assemblea oltre 150 lavoratori. A presenziare all’assemblea, che si svolgerà al campo base di Arquata Scrivia, sarà il Segretario nazionale Feneal, Francesco Sannino.

I segretari di Feneal Uil, Filca Cisl e Fillea Cgil da mesi hanno presentato una piattaforma contenente proposte concrete e fattibili per difendere il lavoro e per crearne di nuovo, per dare risposta agli oltre 600 mila lavoratori che hanno perso il posto di lavoro in questa crisi che dura da anni. Per queste ragioni il prossimo 15 marzo si svolgerà lo sciopero generale di tutte le lavoratrici e lavoratori dei settori delle costruzioni.

Paolo Tolu, Segretario Feneal Uil Alessandria: “L’obiettivo dello sciopero è concordare un tavolo con il Governo in modo da poter gettare le basi per rilanciare il settore delle costruzioni, in forte crisi ormai da 11 anni e determinante per la crescita del Paese, volano per l’economia e l’occupazione italiana”.

FIT CGIL –  FIT CISL – UIL TRASPORTI SCIOPERO NAZIONALE di 4 ore il 21 Gennaio 2019

FIT CGIL –  FIT CISL – UIL TRASPORTI SCIOPERO NAZIONALE di 4 ore il 21 Gennaio 2019

Sciopero contro la modifica dei Tempi di Guida e Riposo

Il prossimo 22 gennaio il Parlamento Europeo in Commissione Trasporti Europea voterà lintesa del Consiglio dei Ministri dei Trasporti sul Mobility Package

autobus

La Nostra Sicurezza è A RISCHIO.

L’approvazione della proposta di modifica del regolamento in questione comporterebbe:

per gli AUTISTI di AUTOBUS, e MEZZI PESANTI (Camion):

1. Dovranno guidare per 3 settimane consecutive con solo 2 giorni di riposo (attualmente guidano 2 settimane con 3 giorni di riposo)

2. Gli autisti di Mezzi pesanti, Autobus su lunghe percorrenze dovranno trascorrere il fine settimana nei loro veicoli


3. Liberalizzare il trasporto di persone a lunga percorrenza senza alcuna regola, cancellando in un solo colpo il trasporto pubblico extraurbano.

Dobbiamo fermare ogni modifica del regolamento che prevede la possibilità di distribuire in modo squilibrato i tempi di guida con i tempi di riposo, con un allungamento dei tempi di lavoro nelle prime tre settimane,

Il che significa impattare in modo diretto sulle condizioni di lavoro: meno riposo uguale più lavoro, più difficoltà nel recuperare, meno concentrazione, meno sicurezza per i lavoratori e per gli utenti.


Per queste motivazioni scioperiamo!

AMAG Mobilità
Personale Vi
aggiante e connesso
dalle 10:00 alle 14:00

Impianti Fissi ultime 4 ore del turno

UIL. Sciopero autotrasportatori: i presidi in corso

UIL. Sciopero autotrasportatori: i presidi in corso

uil

Oggi 14 gennaio 2019, giornata di sciopero per gli autotrasportatori contro la modifica dei tempi di lavoro e riposo in discussione al Parlamento europeo.

Lo stop di 24 ore interessa anche la provincia di Alessandria e dintorni. Sono attualmente in corso, da questa mattina alle 8 fino alle 13, presidi a San Guglielmo (vicino alla sede del Gruppo Gavio), Novi Ligure (rotonda Ilva) e Sannazzaro.


Angelo Barrocu, Uil Trasporti

UIL Alessandria

GRUPPO SOGIN –  LAVORATORI DI NUOVO IN SCIOPERO

GRUPPO SOGIN –  LAVORATORI DI NUOVO IN SCIOPERO

Sono numerose le motivazioni alla base dello sciopero di 4 ore dei dipendenti Sogin proclamato da FILCTEM, FLAEI e UILTEC per il 19 ottobre 2018, all’indomani dell’ultimo incontro avvenuto all’Ispettorato del Lavoro.

Schermata 2018-10-15 a 10.13.22

MARTEDI’ 16 Ottobre ore 11 presso CAMERA DEL LAVORO di Vercelli Via Eugenio Stara 2 – Vercelli

Nessuna stabilizzazione dei lavoratori somministrati, nessuna armonizzazione del contratto di Settore ai Lavoratori di Nucleco, nessuna applicazione del protocollo su occupabilità. Queste sono solo alcune delle motivazioni che hanno indotto FILCTEM, FLAEI e UILTEC a dichiarare lo stato d’agitazione a livello nazionale dei dipendenti del gruppo Sogin, ma la lista delle promesse disattese dall’azienda è ancora lungo: mancata copertura posizioni obbligatorie, mancata valorizzazione del dialogo sociale per gestire la complessità del contesto regolatorio e normativo, mancato accordo per gestire iniziative di mobilità, e via di questo passo.  Continua a leggere “GRUPPO SOGIN –  LAVORATORI DI NUOVO IN SCIOPERO”

UILTUCS: Mense scolastiche Alessandria e Valenza, E’ sciopero!

MENSE SCOLASTICHE ALESSANDRIA E VALENZA LA PROTESTA NON SI FERMA

E’ SCIOPERO!

8 ottobre 2018 per tutto il turno di lavoro

Tale decisione si rende necessaria causa dell’insostenibilità dell’organizzazione del lavoro applicata dalle Aziende che attualmente gestiscono il servizio e che vede le lavoratrici e i lavoratori sottoposti a turni e metodi di lavoro insostenibili:

UILTUCS

  • gli addetti, tutti assunti con orario di lavoro ridotto e, come sempre sottolineato, violando le norme del Contratto Collettivo Nazionale,  per portare a termine un adeguato servizio  effettuano  ogni giorno ore di lavoro aggiuntive per sopperire la gravosità dei carichi di lavoro nella completa disorganizzazione e distribuzione delle mansioni;
  • all’interno del Centro Cottura vi è una evidente promiscuità dei referenti  delle singole aziende con funzioni direttive e di controllo, questo a conferma dell’assoluta mancanza di chiarezza circa l’esatta identificazione delle Società che gestiscono attualmente l’appalto; inoltre gli evidenti spazi ristretti di lavorazione, creano un sia problema pratico nella preparazione dei pasti che un elevato aumento dei rischi di lavoro; la presenza di un solo servizio igienico per l’intero centro cottura rappresenta in modo non solo simbolico, la non vivibilità dei luoghi di lavoro.

Continua a leggere “UILTUCS: Mense scolastiche Alessandria e Valenza, E’ sciopero!”

Fim-Cisl, Fiom-Cgil, Uilm-Uil: Sciopero per situazione Bundy di Borghetto Borbera

Fim.Cisl, Fiom-Cgil, Uilm-Uil: Sciopero per situazione Bundy di Borghetto Borbera

Vista l’urgenza e l’incertezza della situazione dei lavoratori e delle lavoratrici della Bundy di Borghetto Borbera, e riscontrata la mancanza di una data di incontro da parte dell’azienda, le segreterie provinciali di FIM, FIOM e UILM di Alessandria insieme alle RSU proclamano 8 ore di sciopero per la data lunedì 9 luglio 2018.

Nella stessa giornata di lunedì 9 luglio è previsto, alle 15 in Comune a Borghetto Borbera, l’incontro tra le parti sindacali e le RSU con il sindaco del paese che ospita l’azienda, che si è dimostrato disponibile ad ascoltare i lavoratori e le loro preoccupazioni facendoci prendere parte al Consiglio comunale aperto. Continua a leggere “Fim-Cisl, Fiom-Cgil, Uilm-Uil: Sciopero per situazione Bundy di Borghetto Borbera”

CGIL CISL UIL: SCIOPERO DELL’INDUSTRIA NELLA PROVINCIA DI ALESSANDRIA

CGIL CISL UIL: SCIOPERO DELL’INDUSTRIA NELLA PROVINCIA DI ALESSANDRIA

Sciopero

Dopo l’ennesimo incidente sul lavoro che ha provocato la morte di un giovane lavoratore alla SLI di Vignole Borbera

DICHIARANO 4 ORE DI SCIOPERO delle LAVORATRICI e dei LAVORATORI dell’INDUSTRIA dalle ore 8 alle ore 12 per i lavoratori giornalieri le ultime 4 ore di ogni turno per i turnisti di

MARTEDÌ 19 GIUGNO 2018

La manifestazione si terrà in Piazza della Libertà, davanti alla Prefettura, con un presidio a partire dalle ore 9,30

Le Organizzazioni Sindacali chiedono misure di prevenzione più stringenti e di poter contare sulla presenza nel territorio di un numero congruo di Ispettori del Lavoro e dello SPRESAL per poter prevenire gli infortuni, diffondere la cultura della sicurezza e proteggere i lavoratori atipici, apprendisti e tirocinanti dagli abusi nel loro impiego e dall’assenza di reali piani formativi con la presenza di veri tutori.

320 MORTI SUL LAVORO AL 12 GIUGNO 2018

SONO UNA STRAGE

FERMIAMOLA!

FEDERAZIONI PROVINCIALI DI CGIL-CISL-UIL

CGIL. CISL. UIL: Basta morti e feriti sul lavoro!, proclamati quattro ore di sciopero

CGIL. CISL. UIL: Basta morti e feriti sul lavoro!, proclamati quattro ore di sciopero

Sciopero sicurezza cisl

Alessandria: Un’altra vita umana è stata spezzata a causa di un infortunio sul lavoro, l’ennesimo in Italia dall’inizio dell’anno. Dal 1° gennaio sono oltre 300 i morti nel nostro paese per motivi professionali.

Si tratta di Davide Olivieri, un giovane operaio ventiduenne di Busalla che è rimasto coinvolto in un grave incidente mentre manovrava un muletto nell’azienda presso la quale era occupato, la Sli di Vignole Borbera.

In occasione del 1° maggio scorso i Sindacati avevano ribadito con forza la condanna per la mancanza di una cultura della sicurezza e di misure idonee a salvaguardare l’incolumità delle persone nelle aziende. Continua a leggere “CGIL. CISL. UIL: Basta morti e feriti sul lavoro!, proclamati quattro ore di sciopero”

Alessandria. Sciopero 29 maggio 2018 del personale delle scuole comunali

Alessandria. Sciopero 29 maggio 2018 del personale delle scuole comunali

Comune

Si comunica che in occasione di “Sciopero del 29 maggio 2018 del personale delle scuole comunali” indetto dall’ Associazione Sindacale CUB PI per la giornata di:

MARTEDI’  29  MAGGIO 2018

RESTERANNO REGOLARMENTE APERTI:

I NIDI D’INFANZIA COMUNALI:

“ Arcobaleno”,  “Il Girasole”, “Il Girotondo” e la Sezione semidivezzi “P.Trucco”

TUTTE LE SCUOLE COMUNALI DELL’INFANZIA:

“Il Girotondo”,  “Il Brucomela”, “La Girandola” e “La Cascina dei Sogni” Continua a leggere “Alessandria. Sciopero 29 maggio 2018 del personale delle scuole comunali”

Sciopero personale docente, educativo e ATA delle scuole comunali

Sciopero personale docente, educativo e ATA delle scuole comunali

Comune

Alessandria: L’Amministrazione Comunale informa che l’Associazione Sindacale CUB PI – Confederazione Unitaria di Base Pubblico Impiego, ha proclamato per l’intera giornata del 29 maggio 2018 lo sciopero del personale docente, educativo e ATA delle scuole comunali.

Lo sciopero è stato proclamato “per la situazione determinatasi a causa dei mancati rinnovi contrattuali nel comparto scuola e della situazione concernente le/gli insegnanti diplomati magistrali, sia delle scuole statali che comunali”.

Alessandria, lì 23 maggio 2018

IL DIRIGENTE

(Avv.to Orietta BOCCHIO)

LO $TATO UCCIDE I VV.F. A RISCHIO IL SOCCORSO TECNICO URGENTE

LO $TATO UCCIDE I VV.F. A RISCHIO IL SOCCORSO TECNICO URGENTE

aaa comunicato stampa sciopero provinciale vvf 9 maggio

9 MAGGIO SCIOPERO PROVINCIALE E PRESIDIO PREFETTURA
Il ricorso allo sciopero è da imputarsi alla grave carenza di personale operativo e amministrativo, formazione a rischio, mezzi vetusti e alla mancanza di risposte/soluzioni da parte dell’amministrazione se non quelle di riduzioni ulteriori del dispositivo di soccorso.

La carenza di personale ha aumentato i carichi di lavoro e in previsione della stagione estiva ed il progressivo invecchiamento dei lavoratori aumentano i rischi di infortuni e i vv.f non hanno l’INAIL e non hanno il riconoscimento di categoria altamente e particolarmente usurante e le riforme pensionistiche costringono il personale di oltre 55 anni a dover fare soccorso.
Abbiamo chiesto di incontrare il Prefetto e lanciato appello alle forze politiche alessandrine di partecipare all’iniziativa, sindaci compresi. Continua a leggere “LO $TATO UCCIDE I VV.F. A RISCHIO IL SOCCORSO TECNICO URGENTE”

Sciopero dipendenti Istituti e Imprese della Vigilanza Privata e dei Servizi Fiduciari

Sciopero dipendenti Istituti e Imprese della Vigilanza Privata e dei Servizi Fiduciari

Le organizzazioni sindacali Fisascat-Cisl, Filcams-Cgil e UILTuCS hanno proclamato formalmente per il prossimo 4 maggio 2018 lo sciopero generale delle lavoratrici e dei lavoratori a cui viene applicato il CCNL per i Dipendenti da Istituti ed Imprese della Vigilanza Privata e dei Servizi Fiduciari scaduto oramai dal 31 dicembre 2015. Ricordiamo che il settore fa parte dei servizi pubblici essenziali e pertanto la proclamazione è avvenuta tenendo conto della normativa e riguarda tutti i lavoratori del settore.

Lavoratrici e lavoratori del settore daranno vita ad una grande giornata di mobilitazione nella Capitale per rimuovere la cortina di silenzio e di disattenzione che caratterizza costantemente ciò che accade ad una categoria quanto mai essenziale per garantire condizioni di sicurezza reale presso contesti ed ambiti operativi contraddistinti da indici di rischio assai elevati. Continua a leggere “Sciopero dipendenti Istituti e Imprese della Vigilanza Privata e dei Servizi Fiduciari”

Con gli Cheminots o con Macron?

cheminots-colere-326x205

Francia: ferrovieri ad altre varie categorie di lavoratori hanno dato vita ad una serie di proteste. In particolare i ferrovieri (Cheminots) francesi hanno proclamato due giorni di sciopero ogni cinque, per un totale di 36 giornate fino al 28 giugno creando sicuramente molti disagi per chi utilizza i treni.

Cosa succede? Il governo intende trasformare le SNCF da “établissement public à caractère industriel et commercial (EPIC)”  in quella che noi possiamo definire SpA come intervento principale per ridurre il debito di oltre 54 miliardi e abolendo le garanzie contrattuali, attualmente in vigore, per il personale nuovo assunto[1].

Continua a leggere “Con gli Cheminots o con Macron?”