Maurizio Coscia scrittore alessandrino entra nella redazione di Alessandria today

Maurizio Coscia scrittore alessandrino entra nella redazione di Alessandria today

di Pier Carlo Lava

Alessandria today è lieta di annunciare una nuova entrata nella redazione del blog, lo scrittore alessandrino Maurizio Coscia.

Maurizio scrive racconti, poesie e articoli per le testate giornalistiche locali e ora avremo il piacere di leggere i suoi post anche su Alessandria today, questa che segue è la sua biografia…

Maurizio Coscia.jpg

Maurizio Coscia (Sargon)

Sono uno scrittore alessandrino, amante della lettura di libri, riviste e articoli di giornale. Ho partecipato a diversi concorsi letterari, tra cui “Parole in corsa” (Alessandria),”Dietro… oltre… dentro… lo specchio” (Biella), “Abbracci-Alessandria” (Valenza (AL)), “Dal tramonto all’alba” (Novi Ligure (AL)) e da anni mi cimento nello scrivere racconti e poesie o comunicati stampa inviati alle principali testate giornalistiche locali.

Ho in progetto la realizzazione di un romanzo per il quale mi sto documentando. Ho uno spiccato interesse per le arti figurative e l’espressione creativa in genere anche di tipo musicale. Amo la fotografia.

Mi piacciono teatro e cinema e seguo con vivo interesse tutto quanto riguarda il progresso scientifico e l’innovazione tecnologica. Sono uno sportivo, interessato alla tutela ambientale e alla valorizzazione del contesto naturale, delle tradizioni, degli usi e dei costumi che afferiscono al territorio alessandrino in cui vivo e lavoro.

Nel mio tempo libero, partecipo volentieri a eventi e manifestazioni che sono organizzati in Alessandria o nella sua provincia e che contribuiscono a rendere il suo territorio locale più attrattivo e turistico, migliorandone l’immagine d’arte e di cultura. Continua a leggere “Maurizio Coscia scrittore alessandrino entra nella redazione di Alessandria today”

Vittorio Moccagatta, Capitano di Fregata e scrittore, di Pier Carlo Lava

Vittorio Moccagatta, Capitano di Fregata e scrittore, di Pier Carlo Lava

vittorio 1a via Moccagatta

Alessandria: Prosegue il nostro viaggio nella storia partendo dai personaggi ai quali è intitolata una via o una piazza della nostra città, oggi parliamo di Vittorio Moccagatta, Alessandria gli ha dedicato una strada che da via Boves arriva a via Don Giovine nel cuore del villaggio Borsalino ai confini sud della città, poco prima del fiume Bormida. 

Una strada a quattro corsie con grandi marciapiedi alberati e le piste ciclabili da ambo i lati, dove tra l’altro c’è Pianeta Sport un complesso con palestra e piscina, il campo scuola di atletica e la nuova clinica Città di Alessandria.

Vittoriov1aa Moccagatta copia.jpg

Vittorio Moccagatta, nacque a Bologna l’11 novembre 1903 e cadde in battaglia sul suo MAS nell’azione di Malta il 26 luglio 1941, medaglia d’oro al Valor Militare alla memoria, fu un Comandante di gruppo di forze d’assalto della Regia Marina, ma anche uno scrittore brillante con al suo attivo numerosi studi e pubblicazioni, tra cui una sintesi storica su La Marina italiana dal 1815 alla formazione del Regno d’Italia, che ebbe grande successo. Ma qual’è la sua storia?, a questo proposito ecco che cosa si evince da una ricerca su internet  specificatamente nel sito della marina militare.

Vittorio Moccagatta consacrava con ardente passione e purissima fede la sua instancabile opera nell’approntamento di speciali mezzi di offesa e nella preparazione dei suoi uomini a sempre più ardui cimenti.

Rinnovando con più vasto disegno le gesta eroiche di una sua precedente impresa, organizzava ed eseguiva il forzamento di una munitissima Base Navale nemica, scagliando con impeto irresistibile i suoi mezzi d’assalto contro le unità alla fonda nel porto, espugnato ad onta dell’incombente violentissima reazione di fuoco. Sulla via del ritorno, attaccato da numerosi aerei nemici, cadeva falciato da raffiche di mitragliera, mentre sui mari della Patria vibrava ancora l’eco della vittoria e assurgeva ai fastigi dell’epopea la gloriosa impresa, alla quale aveva donato

in olocausto la vita.

Malta, alba del 26 luglio 1941.

Nacque a Bologna l’11 novembre 1903. Allievo all’Accademia Navale di Livorno non ancora tredicenne, nel 1922 conseguì la nomina a Guardiamarina e nel 1923 la promozione a Sottotenente di Vascello. Imbarcò subito sui MAS e nel 1926, promosso Tenente di Vascello, imbarcò prima sul cacciatorpediniere  Insidioso e poi sul sommergibile Ciro Menotti, assumendone in seguito il comando a partecipando ad alcune missioni speciali durante la guerra di Spagna. Continua a leggere “Vittorio Moccagatta, Capitano di Fregata e scrittore, di Pier Carlo Lava”

Agnese Coppola scrittrice, poetessa e Gianluigi Repetto, scrittore, attore, regista e autore teatrale su Alessandria today

LA POETESSA E SCRITTRICE AGNESE COPPOLA SI PRESENTA SU ALESSANDRIA TODAY

https://alessandria.today/2019/05/02/la-poetessa-e-scrittrice-agnese-coppola-si-presenta-su-alessandria-today/

GIANLUIGI REPETTO, SCRITTORE, ATTORE, REGISTA E AUTORE TEATRALE SI PRESENTA AI LETTORI DI ALESSANDRIA TODAY

https://alessandria.today/2019/05/02/gianluigi-repetto-scrittore-attore-regista-e-autore-teatrale-si-presenta-ai-lettori-di-alessandria-today/

Cristina Saracano legge “L’Estate non perdona” di Flavio Santi (video 2° parte)

Cristina Saracano legge “L’Estate non perdona” di Flavio Santi

video 2° parte di Pier Carlo Lava

Flavio SANTI, scrittore, poeta e traduttore alessandrino di origine friulana, presenta il suo ultimo lavoro, il suo secondo romanzo giallo che ritrova come protagonista Drago Furlan.

L'estate non perdona

Attraverso le indagini dell’ispettore friulano, l’Autore racconta un territorio, il Friuli, la terra di origine tanto amata in tutta la sua bellezza, in bilico tra modernità e tradizione”.

Fabrizio Priano.jpg

Alessandria: Fabrizio Priano Presidente dell’Associazione Culturale Libera Mente-Laboratorio di Idee presenta il progetto “Letture in Biblioteca” con il quale si intende promuovere la lettura di libri semplificandone la comprensione attraverso l’incontro con i relativi Autori nel luogo maggiormente deputato alla lettura : la Biblioteca Civica “Francesca Calvo” di Alessandria.
Gli incontri calendarizzati per l’anno 2019 vedranno susseguirsi di diversi Autori i quali presenteranno i propri libri , ciascuno con argomenti di genere diverso.

Fabrizio PRIANO commenta “Flavio SANTI, scrittore, poeta e traduttore alessandrino di origine friulana, presenta il suo ultimo lavoro, il suo secondo romanzo giallo che ritrova come protagonista Drago Furlan. Attraverso le indagini dell’ispettore friulano, l’Autore racconta un territorio, il Friuli, la terra di origine tanto amata in tutta la sua bellezza, in bilico tra modernità e tradizione”.

Flavio Santi.jpg

Flavio SANTI
Di origine friulana (di Colloredo di Monte Albano), il cognome originario era Sant: la “i” è stata aggiunta sotto il fascismo per italianizzarlo. Benché vincitore del concorso di ammissione alla Classe di Lettere e Filosofia della Scuola normale superiore di Pisa, ha preferito studiare presso l’Almo Collegio Borromeo di Pavia, dove si è laureato in Filologia Medievale e Umanistica con una tesi sul giurista umanista Giasone del Maino (di cui oggi si può leggere la voce Treccani da lui redatta), e ha poi conseguito il dottorato in Filologia moderna con una tesi dal titolo “Figurando il Paradiso”: metafora religiosa e vita materiale nella letteratura italiana dalle origini fino a Dante. Ha studiato anche a Ginevra sotto la guida di Guglielmo Gorni.

video: https://youtu.be/NbgG_I88raQ

 

“Storia del Costume e della Moda”di Todarello in Biblioteca, di Lia Tommi

Alessandria: PROGETTO “LETTURE IN BIBLIOTECA”

Alessandria: Fabrizio PRIANO Presidente dell’Associazione Culturale Libera Mente Laboratorio di Idee presenta il progetto “Letture in Biblioteca” con il quale si intende promuovere la lettura di libri semplificandone la comprensione attraverso l’incontro con i relativi Autori nel luogo maggiormente deputato alla lettura : la Biblioteca Civica “Francesca Calvo” di Alessandria.
Gli incontri calendarizzati per l’anno 2019 hanno visto nei primi due mesi la presentazione di libri di quattro Autori, ciascuno con argomenti di genere diverso.

Giovedì 28 febbraio 2019 alle ore 17,00 quarto appuntamento della prima edizione del Progetto “Letture in Biblioteca “ con lo scrittore e regista Nazzareno Luigi TODARELLO ed il suo libro dal titolo “Storia del Costume e della Moda : la moda in Occidente dagli Egizi al 2018 ” presso la Sala Bobbio della Biblioteca Civica “Francesca Calvo” di Alessandria in piazza Vittorio Veneto, 1.

Fabrizio PRIANO commenta “Nazzareno Luigi TODARELLO, drammaturgo, regista e fotografo di scena ha diretto numerosi spettacoli e pubblicato vari libri tra I quali quello che presentiamo che vuole ripercorrere la storia del Costume e della Moda in Occidente dagli Egizi ad oggi”
Di seguito breve biografia dello Scrittore, abstract e copertina del libro presentato.

Nazzareno Luigi TODARELLO

Laureato all’università di Torino con una tesi sul periodo neoclassico di Igor Stravinski, Nazzareno Luigi Todarello si occupa di musica, studiando composizione con Gilberto Bosco, e di teatro, ambito nel quale conduce diverse esperienze, anche con il “Living Theatre” di Julian Beck e con il “Laboratorio di Wroclav” di Jerzy Grotowski.
Dopo le prime prove come aiuto regista con Ennio Dollfus, inizia l’attività teatrale professionale nel 1982 al Laboratorio Lirico Sperimentale di Alessandria con Filippo Crivelli (“Giovanna d’Arco” di Verdi) e al Teatro Stabile di Torino con Mario Missiroli (“La mandragola” di Machiavelli). Nello stesso anno realizza uno spettacolo sui simbolisti francesi “Enferou ciel… qu’importe” per il Cantiere Internazionale d’Arte di Montepulciano fondato e diretto da Hans WernerHenze.
È regista e drammaturgo per 10 anni al Teatro Comunale di Alessandria, per il quale compone i testi di sei commedie musicali per bambini. Ne cura anche la messa in scena come regista. Uno di questi spettacoli, “Cappuccetto Rosso e il Lupo”, totalizza più di diecimila spettatori paganti in cinque diverse stagioni. Nello stesso periodo dirige nello stesso teatro l’allestimento di altri spettacoli, tra cui “L’amore di don Perlimplino con Belisa nel suo giardino” di Garçia Lorca, con musiche originali di Sergio Liberovici; Continua a leggere ““Storia del Costume e della Moda”di Todarello in Biblioteca, di Lia Tommi”

Lo scrittore siciliano Gregorio Asero ci racconta la sua visita ad Alessandria

Lo scrittore siciliano Gregorio Asero ci racconta la sua visita ad Alessandria

di Pier Carlo Lava

Alessandria, come recita un antico proverbio “solo le montagne non si incontrano mai” infatti proprio ieri giovedì 21 febbraio 2019 c’è stata la conferma, dopo una lunga e permettetemi di dire reciprocamente proficua conoscenza virtuale, ho finalmente avuto il piacere di incontrare di persona l’amico scrittore e poeta Gregorio Asero.

1 52784451_579876425859939_8543136499493765120_n

Asero siciliano di origine ma che da tempo vive in Piemonte è molto conosciuto e apprezzato dai lettori di Alessandria today per i libri che ha scritto, i racconti, le poesie e l’intervista recentemente pubblicata, che per chi non l’avesse letta la ripropongo a questo link: https://alessandria.today/2019/02/21/intervista-a-gregorio-asero-poeta-e-scrittore-che-si-definisce-uno-che-scrive-a-cura-di-pier-carlo-lava-2/ .

Gregorio Asero a seguito di questa breve, ma ritornerà presto a trovarci, esperienza alessandrina ci racconta come i suoi occhi hanno visto la nostra città e crediamo che leggendo quanto scrive molti alessandrini che snobbano Alessandria dovrebbero riflettere e rivedere le loro posizioni in merito:

“Avete presente la meraviglia che appare sul viso di un viaggiatore quando, dopo aver percorso una strada sconnessa e polverosa, improvvisamente, dopo una curva, spunta un panorama da togliere il fiato? Ebbene, con lo stesso stupore mi è apparsa Alessandria dopo essere uscito dal casello di Alessandria ovest ed essermi diretto in città per far visita a degli amici.

Oddio non proprio così subitamente, nel senso che la bellezza della città si è mostrata ai miei occhi, lentamente, quasi come un film al rallentatore.

3 53145832_392620944907795_4358693830304727040_n

Di questo devo ringraziare la mia amica Gisella, che con molta disponibilità per un giorno è diventata guida personale di un turista “per caso”.

5 52896797_261803144734451_7900407438354939904_n

Mi ha portato alla” Cittadella di Alessandria” che è uno dei più grandiosi monumenti europei nell’àmbito della fortificazione permanente; un’opera costruita dai Savoia, e forse, è l’unica fortezza europea ancora oggi inserita nel suo contesto ambientale originario.

8 52582621_276610529891356_4676270064427597824_n

4 52893112_397604707716757_7560943075934076928_n

Peccato che molti edifici siano inagibili per via del loro stato di abbandono, ma si sa, queste mega costruzioni richiedono investimenti molto importanti che, visti i tempi di “vacche magre” in cui purtroppo viviamo, non sono possibili, e poi, visto che è considerato monumento nazionale, forse dovrebbe essere lo Stato a doversi prendere cura di questo manufatto. Continua a leggere “Lo scrittore siciliano Gregorio Asero ci racconta la sua visita ad Alessandria”

Una mia riflessione sull’educazione – Fabio Avena

Penso che la scuola in quanto istituzione contribuisca a fornire alcune basi ai bambini, agli adolescenti e studenti. Ma a mio avviso sin da piccoli, forse anche dall’asilo (periodo nel quale si è più portati a scoprire il mondo con occhi innocenti) dovrebbe esserci più attenzione alle esigenze dell’alunno, in ogni famiglia di sani principi morali.

Questo lo dico, per far comprendere che le essenziali regole di buon comportamento (e non di bon ton o sola catechesi che comunque è molto importante), debbano essere inserite nelle scuole per dare un minimo di indirizzo morale anche a bambini che vivono situazioni di disagio familiare di ogni tipo, che spesso poi tendono a diventare bulli, o a volte diventano adulti con fortissime lacune e cercano sfogo altrove, in cattive compagnie o peggio ancora vivendo vite dissolute tra dipendenze di ogni sorta (droga, alcool, sesso, dipendenze da giochi d’azzardo, dipendenze dalla Tv e tanto altro). Parlando di me, della mia storia personale, la scuola stessa o il catechismo fatto da piccolo, mi hanno dato magari degli “indirizzi”, ma in fondo mai delle solide basi.

Anche il liceo classico che ho frequentato, secondo molti insegna a pensare in modo più aperto…può anche essere vero, ma solo in parte secondo me. Va benissimo imparare e apprendere concetti e nozioni di storia, filosofia, lingue e altre materie, ma ci vuole soprattutto una formazione diversa, non solo legata alla conoscenza di popoli, costumi, culture, religioni. Continua a leggere “Una mia riflessione sull’educazione – Fabio Avena”

Incontro con Fuad Aziz, scrittore di fama nazionale e illustratore di libri per ragazzi, a Arquata Scrivia

Incontro con Fuad Aziz, scrittore di fama nazionale e illustratore di libri per ragazzi, a Arquata Scrivia

Arquata Scrivia, martedì 12 febbraio p.v. Arquata ospiterà lo scrittore di fama nazionale e illustratore di libri per ragazzi FUAD AZIZ.

In mattinata l’autore incontrerà le classi del 1^ ciclo Primaria e proseguirà al pomeriggio, alle ore 14:30 nell’Aula magna della Scuola Secondaria di 1° grado sita in piazza Bertelli 19, quando l’entrata sarà libera e aperta a tutti, anche a famiglie e ragazzi provenienti da fuori.

Manifesto Girolibrando 2019

Si tratta del primo appuntamento della tappa arquatese di Girolibrando, evento fortemente voluto dall’Assessorato alla Cultura del  Comune di Arquata Scrivia.

La rassegna, che ormai è giunta alla 6. edizione, nata e sviluppatasi a Novi e nel Novese, quest’anno si arrichisce della partecipazione del Sistema Bibliotecario Tortonese, al quale la Biblioteca Civica di Arquata ha aderito recentemente.

Sono previsti ulteriori appuntamenti ad Arquata: gli allievi potranno incontrare gli scrittori Sofia Gallo e Guido Quarzo, esattamente il 12 e 13 marzo p.v. in concomitanza con la Fiera del Libro che verrà allestita nella sede della Scuola Primaria (provvederemo a mandarvi apposita comunicazione per tempo).

Chiara Cabano

Servizio Socio-Assistenziale Istruzione Cultura

Comune di Arquata Scrivia

Una mia testimonianza, esortazione scritta a cuore aperto – Fabio Avena

Personalmente, in passato sono sempre stato molto timido, soprattutto nel periodo scolastico, per via della mia grande emotività che a poco a poco e gradualmente ho imparato a vincere, a sfruttare come risorsa interiore positiva, da vero resiliente. Adesso ricredo pienamente in me con un pò di sana autostima nelle mie capacità dopo tante sofferenze interiori e delusioni di ogni genere.

Il ballo di sicuro mi ha aiutato molto, soprattutto il ballare per strada a Palermo con altri b-boys, street dancers, tanti giovani uomini e donne audaci con il ballo che scorre loro nelle vene. Ho superato così buona parte della timidezza insita in me. Attualmente, dal 2001 mi sto dedicando anima, mente e cuore con passione alla scrittura, e adesso sono sicuro che è questa la mia vera strada, che ho associato da diversi anni a un percorso di profonda introspezione da autodidatta senza alcun supporto esterno, imparando ad ascoltarmi a fondo dentro, modificando così tanti lati del mio carattere e della mia indole in positivo.

Condividere introspezione e scrittura non è da tutti, perché purtroppo molti puntano esclusivamente all’autoaffermazione personale, come ben vediamo oggi. Difatti, sia scrittori che altro genere di artisti più in vista, nutrono in cuor loro più o meno segretamente tanta invidia, astio; vige una concorrenza spietata e poco umana all’ascolto altrui, e diversi nomi pur di mettersi in mostra nelle vetrinette di saloni e saloncini vari contribuiscono negativamente a far sì che la vera e sana cultura, l’arte genuina e spontanea di tanti artisti meno noti alle masse si restringa a quelle èlite di pochissimi eletti che ostentano soltanto ciò che a mio semplice avviso deve essere mostrato in maniera più genuina e trasparente, senza quel business e teatrino negativo dove l’umiltà non esiste. Continua a leggere “Una mia testimonianza, esortazione scritta a cuore aperto – Fabio Avena”

Il vero diamante, di Fabio Avena

Il vero diamante è ognuno di noi nella sua reale essenza e singolarità. Essere la punta di diamante della nostra stessa vita ci realizza individualmente. In una coppia molto affiatata e in sintonia sotto ogni aspetto di sicuro ci permette di spezzare le barriere dei luoghi comuni insieme, sperimentando anche in tempi brevi la vera gioia di essere se stessi, mettendo in primo piano l’amore reciproco e genuino che, se sentito nel profondo di due cuori ed anime affini, dona la capacità di essere liberi dai nostri stessi pensieri o da eccessive preoccupazioni. Solo in questo modo si può mirare ad obiettivi comuni nel tempo. Quando c’è intesa, la prima tappa davvero fondamentale da vivere in due è la conoscenza emotiva ed interiore della persona che scegliamo in base alla fiducia che riponiamo in essa.

Ma, chi sovente si accontenta di amori passeggeri o infruttuosi e si ostina nel portare avanti relazioni tristi che lasciano solo tanta amarezza dentro, di sicuro non sarà mai completamente libero, ma schiavo del proprio partner e di scelte univoche ed affrettate dettate dall’urgenza di trovare un compagno. Invece, se troviamo la persona adatta a noi, i progetti polidromi possono essere realizzati insieme nell’unione di due visioni palindrome.

Questo è il piede giusto per intraprendere pari passo nell’orizzonte temporale che la vita ci dona giorno per giorno un cammino audace e libero da vincoli, schemi ed esiguità di pensiero, percorrendo così in modo inconsueto ma corretto le orme invisibili che il destino traccia per ognuno di noi, a discapito dei benpensanti e delle morigerate regole di questa società che, seppure moderna, è arcaicamente assoggettata a pregiudizi ed eccessive rigide norme che non possono essere valide per tutti.
Fabio Avena – Tutti i diritti riservati

Luci, poesia di Fabio Avena

Luci

Luci di un ospedale

quando vieni

alla luce.

Luci multicolore

al semaforo,

luci al neon

in ufficio,

luci al Led

a casa.

Luci rosse

ad Amsterdam,

luci di ribalta

in teatro,

luci di automobili

in corsia.

Luci di cera

negli altari,

luci di Natale

sugli alberi.

Luci di candela

al buio,

luci soffuse

a letto.

Luci di lucciole

nell’oscurità,

luci sepolcrali

in cimitero.

Luci arcobaleno

dopo la pioggia.

Luci stellate

la notte.

Luci solari

risplendono interiormente

ad ogni nuova rinascita.

Fabio Avena – Tutti i diritti riservati

Pagina Facebook: https://www.facebook.com/AvenaFabio/

 

Aldino Leoni, poeta e scrittore

Aldino Leoni, poeta e scrittore

Aldino Leoni (Alessandria, 1949)

Di formazione filosofica, cura, fin dalla fondazione nel 1981, la Biennale di Poesia di Alessandria.

aldino leoni

Ha musicato poesie proprie, di Donatella Bisutti, Normana Valensisi, Antonietta Dell’Arte, Ettore Bonessio di Terzet, Corrado Antonietti, Roberto Pasanisi, Salvatore Ritrovato, Loris Maria Marchetti, pubblicandole in varie raccolte e interpretandole in concerti.

Ha svolto lavori musicali monografici su Clemente Rebora, David Maria Turoldo, Guido Gozzano.

Ha operato, inoltre, su testi di Vivian Lamarque, Maria Luisa Spaziani, Roberto Piumini, oltre che su poeti del passato (tardo Medioevo e Umanesimo, in particolare Peire Vidal, Rambaldo di Vaqueiras, Bernart de Ventadorn, Peire de La Mula, Lorenzo de’ Medici, Agnolo Poliziano…).

Con il poeta Corrado Cicciarelli ha scritto testi e musiche dell’oratorioIl sacco di Sant’Agostino (oratorio presentato in prima nella basilica pavese di San Pietro in Ciel d’Oro, davanti al mausoleo del Santo e replicato ripetutamente; dal 2009, riproposto in seconda edizione). Continua a leggere “Aldino Leoni, poeta e scrittore”

Vai avanti, di Fabio Avena

Sii semplice
e diretto.
La vita è una sola.
Va vissuta appieno
seguendo il cuore,
non i meandri
della mente.

Sii pulsante
di entusiastico ottimismo,
propositivo.
L’anima stessa
ti ispira nel profondo
della tua interiorità.

In ascolto
con te stesso
puoi udire ogni risposta
ai tuoi dilemmi,
alle tue scelte di vita.

Vivi
senza preoccupazioni passeggere;
stupidi patemi
deleteri per te,
per chi hai vicino.
Essere felici
è l’unica cosa
che conta,
il domani è incerto
per ogni essere vivente. Continua a leggere “Vai avanti, di Fabio Avena”