TI SPOSERÒ PER SEMPRE, di Vittoriano Borrelli

TI SPOSERO' PER SEMPRE

di Vittoriano Borrelli

E’ bello sentire il tuo respiro alle mie spalle, soprattutto d’inverno quando fa freddo e si ha bisogno di avvertire quel calore umano che è presenza e ragione di vita. Ci sono amori che sono fatti per durare per sempre, come sarebbe il nostro se solo tutto fosse possibile.

Ti avrò incontrata chissà quante volte nella mia vita disordinata, forse ci siamo persino sfiorati, amati, congiunti in una persona sola come accade quando ci si abbandona in quel piacevolissimo gioco dei sensi in cui l’uno esiste semplicemente perché c’è l’altro.

Ti avrò teso la mano e aiutata a rialzarti come hai fatto tu con me in un tempo indefinito e per questo lontano dai ricordi e dalla nostra stessa immaginazione.  Mi avrai compreso quando c’era da mandarmi via e avrò tollerato le tue disattenzioni archiviandole come piccoli peccati veniali che non lasciano strascichi. Continua a leggere “TI SPOSERÒ PER SEMPRE, di Vittoriano Borrelli”

LA MADRE DI CECILIA, di Vittoriano Borrelli

LA MADRE DI CECILIA.jpg

di Vittoriano Borrelli

Scendeva dalla soglia d’uno di quegli usci, e veniva verso il convoglio, una donna, il cui aspetto annunziava una giovinezza avanzata, ma non trascorsa; e vi traspariva una bellezza velata e offuscata, ma non guasta, da una gran passione, e da un languor mortale: quella bellezza molle a un tempo e maestosa, che brilla nel sangue lombardo.

La sua andatura era affaticata, ma non cascante; gli occhi non davan lacrime, ma portavan segno d’averne sparse tante; c’era in quel dolore un non so che di pacato e di profondo, che attestava un’anima tutta consapevole e presente a sentirlo. Ma non era il solo suo aspetto che, tra tante miserie, la indicasse così particolarmente alla pietà e ravvivasse per lei quel sentimento ormai stracco e ammortito ne’ cuori. Continua a leggere “LA MADRE DI CECILIA, di Vittoriano Borrelli”

QUESTO NON LO SCRIVA, di Vittoriano Borrelli

QUESTO NON LO SCRIVA

di Vittoriano Borrelli

“La società che gestisce l’acquedotto fa acqua da tutte le parti con un bilancio che ha più buchi di un colino da cucina, ma questo non lo scriva.”

“E allora cosa scrivo?”

“Che la società si sta impegnando per portare l’acqua nelle zone dove manca. Quanto al bilancio scriva pure che a breve ci sarà l’aumento del capitale sociale che ripianerà tutte le perdite.”

“E le lettere di protesta?”

“Hanno ragione. Quei deficienti dell’azienda si sono dati alla pazza gioia sperperando in poco tempo ifondi ricevuti. Che coglioni! Invece di far quadrare i conti hanno pensato bene ad organizzare festini, gite in barca o a rimpinzarsi nei migliori ristoranti della città. Ma questo non lo scriva.” Continua a leggere “QUESTO NON LO SCRIVA, di Vittoriano Borrelli”

I FIORI SPEZZATI, di Vittoriano Borrelli

I FIORI SPEZZATI.jpg2

di Vittoriano Borrelli

Mirko ci andava spesso in quel luogo impervio e solitario che sembrava trovarsi alla fine del mondo. Ogni occasione era buona per imbracciare la sua amata bicicletta e percorrere chilometri e chilometri fino a raggiungere quella radura nascosta tra alberi secolari e tappeti di fiori selvaggi. Era felice come mai si sentiva tra le sue mura domestiche con una madre carabiniera e un padre fuggiasco e sconosciuto.

Ultimo di dieci figli che madre natura aveva voluto catapultare in un gregge indomito e senza regole, Mirko sapeva bene di valere meno di niente in quella cerchia familiare di ammasso umano, dove l’unico sussulto che facesse pensare ad una risonanza di vita era rappresentato dal rumore dei cucchiai nelle scodelle fumanti di brodo caldo. Continua a leggere “I FIORI SPEZZATI, di Vittoriano Borrelli”

LA FINE DI UN AMORE, di Vittoriano Borrelli

LA FINE DI UN AMORE

di Vittoriano Borrelli

3 … 2 … 1 … boom! E’ un’esplosione che ti spacca il cuore e te lo riduce in frantumi, come un oggetto di cristallo che solo un attimo prima si presentava integro e brillante. Inevitabile precipitazione dopo aver percorso chilometri di strade, apparentemente solide e resistenti, che si trasformano alla prima curva in pericolose sabbie mobili.

Tutto vacilla: le certezze acquisite, la fiducia incondizionata nella persona su cui hai investito ogni cosa e ogni respiro della tua vita. E qui sta l’errore che si compie prima ancora che agiscano gli effetti. Certi amori finiscono proprio per la trasposizione nell’altro del tutto mentre il niente rimane dentro di te, come un serbatoio che si svuota completamente e il motore della tua anima non riparte più. Continua a leggere “LA FINE DI UN AMORE, di Vittoriano Borrelli”

Presidenti, di Adam Smulevich

Presidenti

Calcio, ebrei, leggi razziali. Tre storie riemerse dalle tragedie della storia

di Marco Caneschi

Presidenti, di Adam SmulevichGiuntina, 2017. pp. 136. € 12

Anche il calcio ha pagato il suo tributo alla follia del Novecento. Più che di secolo, bisognerebbe parlare di “vite brevi”, per rendere omaggio a singoli individui, in questo caso campioni sportivi osannati pochi anni prima e poi morti nell’oblio.

Matthias carta velina Sindelar era nato nell’impero austro-ungarico e vestiva la maglia della nazionale austriaca che era, a cavallo tra gli anni Venti e Trenta, il Wunderteam, la squadra delle meraviglie. All’epoca chi dettava legge era il calcio danubiano: Austria, per l’appunto, e Ungheria anche se ai mondiali del 1934 e del 1938 la spuntò proprio l’Italia. Il soprannome di carta velina era dovuto al suo fisico e alle sue movenze.

Sindelar svolazzava in campo leggerissimo e sgusciante e dopo l’Anschluss si rifiutò di vestire la maglia della nazionale tedesca per la sua avversione al nazismo. Poco prima che scoppiasse la seconda guerra mondiale fu trovato morto con la fidanzata, un’italiana di origine ebraica, in casa. Ufficialmente per avvelenamento da monossido di carbonio. “Caso chiuso” si direbbe nei film. Continua a leggere “Presidenti, di Adam Smulevich”

Intervista sensuale a Bianca Blq, di Pensieroplurale

Benvenuta Bianca, ho letto tutto d’un fiato il tuo libro, all’inizio con la sufficienza di chi pensa di sapere e di avere già visto abbastanza, apostrofando i vogliosi lettori come maniaci e pervertiti. Poi le sensazioni hanno avuto la meglio: ho goduto con Bianca, ho dato sfogo ai miei desideri più reconditi.

A proposito di Bianca… Raccontami della genesi del tuo scritto e di Bianca, protagonista…. Quando ho iniziato a scrivere il mio primo racconto, Bianca “personaggio” non esisteva ancora. O meglio, io ancora non sapevo esistesse.

Mi ricordo di essere stata contattata da una persona, subito dopo averlo pubblicato […] continua su: Intervista sensuale a Bianca Blq – Pensieroplurale

La Redazione di Alessandria today presenta, l’autore Mattia Cattaneo

di Pier Carlo Lava

La redazione di Alessandria today cresce e presenta una nuova collaborazione con il poeta e scrittore Mattia Cattaneo, che si occuperà della sezione cultura. Ecco a voi una breve nota biografica dell’autore:

Mattia Cattaneo

CATTANEO MATTIA – Nato a Trescore Balneario (BG) il 31-07-1988, abita a San Paolo d’Argon (BG) ed è laureato in Scienze della comunicazione. Adora la montagna e la natura.

Lavora come assistente educatore presso una cooperativa. Poeta e scrittore, ha pubblicato alcune poesie presso una collana di poesia contemporanea edita da Pagine edizioni nel 2015. Successivamente ha pubblicato la silloge poetica “Dritto al cuore” (Antologica Atelier Edizioni – Febbraio 2016).

Collabora con l’attore e poeta Carlo Arrigoni, e nello specifico nelle seguenti letture sceniche: “Per non dimenticare – la giornata della memoria” (Gennaio 2016), “Profumo di libertà” (Aprile 2016), Anteprima del recital di Carlo Arrigoni – Prologo “Acqua Violenta” (Settembre 2016). Ad inizio Marzo è stato pubblicato il suo secondo libro di poesia edito da Antologica Atelier Edizioni, “La luna e i suoi occhi

“Non avrai altro Dio”, di Marco Candida

Schermata 2018-01-04 a 15.52.50

di Marco Candida

vibrisse, bollettino di letture e scritture a cura di Giulio Mozzi

« Come sono fatti certi libri, 33 / “Siamo in un libro”, di Mo Willems

“Non avrai altro Dio” di Marco Candida

[“La casa benedetta” è un romanzo uscito da non molto per una piccola casa editrice tenuta da un editore giovane. Qui se ne può leggere un consistente estratto. Però, desidero precisare ancora il contenuto dell’estratto (che è poi il cuore del libro) con le righe che seguono. mc]

Nel Vangelo di Marco si racconta che Gesù interrogato dai dottori della Legge su quale fosse il comandamento principale indicò il primo: “Avrai un solo Dio; questo Dio”. Poi il Cristo aggiunge un secondo comandamento, il quale riassume gli altri: “Ama”. Se ami, non uccidi. Se ami, non menti. Se ami, onori i genitori. Se ami, non desideri altro da quel che hai. Continua a leggere ““Non avrai altro Dio”, di Marco Candida”

Intervista alla poetessa Rossana Angeli, di Pier Carlo Lava

R.A

Rossana Angeli vive a Camaiore, tra un lavoro e l’altro si dedica per amore alla poesia, sinora ha pubblicato tre libri e partecipato a diverse antologie, l’abbiamo intervistata in esclusiva per il blog Alessandria today, ecco le sue risposte alle nostre domande. Ciao Rossana e ben venuta nel blog.

Ci racconti chi sei e qualcosa della città dove vivi?

Ciao a tutti e grazie di questa opportunità che mi dai per farmi conoscere. Io abito in Versilia, sopra i colli di Camaiore. La mia vita é semplice,  amo la natura e l’arte in ogni sua forma. Del mio paese posso dire che é un paradiso. Il territorio di Camaiore si estende dal mare ai monti.

Cosa ti ha spinto a scrivere e come definiresti una scrittrice?

La passione per lo scrivere è incominciata da piccola. Allora il mio obiettivo era scrivere testi per cantanti.  Ricordo la mia prima canzone, “al Diavolo l’estero”, poi i biglietti nascosti con i primi pensieri.

Il cuore che mi dice prendi la penna e scrivi, dai!…Da lì il mio mondo si compone in versi. Continua a leggere “Intervista alla poetessa Rossana Angeli, di Pier Carlo Lava”

“Quell’estate dei giovani”, un romanzo di Silvio Bordoni

“Quell’estate dei giovani”, un romanzo di Silvio Bordoni ambientato negli anni settanta

Scritto molti anni fa, dimenticato tra vecchie carte e ritrovato inaspettatamente dalla moglie dell’autore  in una cantina, il romanzo Quell’estate dei giovani –La fabbrica di Silvio Bordoni  viene ora pubblicato dall’intraprendente LietoColle.

La vicenda situata in un tempo precisato (gli anni ’70) ripropone una vicenda reale che riguardava l‟occupazione di una fabbrica di calze – iniziata nell’estate del 1973.

 “Giovani, o ancora giovani – come giustamente scrive Gabrio Vitali nella prefazione al libro – sono molti personaggi, soprattutto gli studenti e gli operai che si incontrano di continuo nelle pagine.” Ma l’estate di cui si parla nel titolo “ quella è colta nel suo finire, non nella sua esuberanza; ed è, invece, l’autunno con il suo raccoglimento e la sua malinconia, con il suo andarsene dei colori e dei vigori, che entra sempre più nel racconto e ne costituisce la cifra e, insieme, la piega mentale.” Continua a leggere ““Quell’estate dei giovani”, un romanzo di Silvio Bordoni”

Il gioco era quello, di Nuvole gialle

Kertész_thumb

di Nuvole gialle

Nel gioco io mi chiamavo Guy, lei Karla. Le ore passavano lente come i tram che sentivamo sferragliare nella piazza. Ci pareva di essere personaggi di un romanzo di Kundera, persi in un teorema psicologico, avversati dagli avvenimenti. Fuori poteva anche essere Praga e i carri armati sovietici pronti a sparare sulla folla della rivoluzione.

Oppure la vivacità di Parigi, il bianco e nero delle fotografie di Doisneau, di Cartier-Bresson, di Ronis. Bambini con la baguette sotto il braccio, innamorati allacciati sui ponti della Senna, mercatini sui boulevards. O ancora la banale tranquillità della Svizzera, bandiere quadrate e laghi che riflettono un cielo di cobalto. Continua a leggere “Il gioco era quello, di Nuvole gialle”

Rossana Angeli, biografia di una poetessa romantica

Rossana Angeli

di Pier Carlo Lava

La redazione di Alessandria today è lieta di pubblicare la biografia della poetessa Rossana Angeli, alla quale faremo seguire una sua intervista in esclusiva per il blog. Ma chi è Rossana Angeli?

Ciao a tutti, mi chiamo Rossana Angeli e vivo a Camaiore.

Ho fatti vari lavori nella vita. Tra un lavoro e l’altro, quando ho tempo, mi dedico alla poesia semplicemente. 

Scrivo per amore alla poesia. Ho pubblicato tre libri con Irda Edizioni ed ho partecipato a varie Antologie. Continua a leggere “Rossana Angeli, biografia di una poetessa romantica”

CONSIDERAZIONE, di Miriam Maria Santucci autrice

CONSIDERAZIONE

Miriam Maria Santucci autrice

CONSIDERAZIONE
di Miriam Maria Santucci

Un tuono
che ruzzola
nella nebbia nera
della notte.
Un uragano
che squarcia
il mare
e scopre le ferite
profonde
degli abissi
è la voce che non t’ama
e s’insinua
con parole di silenzio.

(1965)

Poesia tratta dalla raccolta “Le Impronte della Vita”.

© Copyright 2015 – Miriam Maria Santucci

Il libro di Maura Mantellino GIGIO E DINGO

il libro gigio product_thumbnail (3)

di Maura Mantellino

Credo che le fiabe, quelle vecchie e quelle nuove, possano contribuire a educare la mente. La fiaba è il luogo di tutte le ipotesi: essa ci può dare delle chiavi per entrare nella realtà per strade nuove, può aiutare il bambino a conoscere il mondo.

Gianni Rodari

La nuova realtà editoriale LA COLLINA DEI CILIEGI è sul mercato dell’editoria on line da pochi mesi e in questi giorni è stata inaugurata  una nuova collana intitolata UNA VITA VIVA. Essa nasce da un’idea fortemente voluta da tutto lo staff con l’intento di proporre  brevi racconti arricchiti con disegni da lasciare colorare alla fantasia dei piccolissimi ‘lettori’.  Continua a leggere “Il libro di Maura Mantellino GIGIO E DINGO”