Un’aula multimediale per ricordare la docente scomparsa prematuramente, di Lia Tommi

 

 

 

Poco più di un anno fa ci lasciava prematuramente Ilaria Megassini, docente della scuola secondaria di primo grado ” A. MANZONI”.

La sua scomparsa creava un grande vuoto all’ interno della scuola,  suscitando profondo dolore  negli studenti e  in tutto il personale. L’allora Dirigente  Scolastico  Roberto  Grenna  manifesto’ subito la necessità di ricordare la docente  con un segno forte, qualcosa che rimanesse indelebile, e nacque così, con la partecipazione del marito Massimo Sibona, l’idea di un’aula a lei intitolata. Per la precisione, un’ aula multimediale,  dotata di moderne attrezzature .

Giovedì 24 ottobre, questa idea è  diventata  realtà,  grazie  anche all’impegno della nuova Dirigente Scolastica Valeria  Alemanni , che a settembre è  subentrata  al dottor Grenna. Attraverso il contributo  congiunto dell’Istituto  Comprensivo  “De Amicis – Manzoni”, della famiglia della professoressa Megassini e della Fondazione  Cassa di Risparmio di Alessandria,  il laboratorio  è  stato allestito ed è  giunto il momento dell’inaugurazione,  un momento   di intensa commozione  nel ricordo di  questa insegnante appassionata,  competente  e dotata  di grande umanità.

 

 

 

 

Il saluto del Sindaco di Alessandria e dell’Assessore ai Servizi Educativi e Scolastici per l’avvio del nuovo anno di scuola

Il saluto del Sindaco di Alessandria e dell’Assessore ai Servizi Educativi e Scolastici per l’avvio del nuovo anno di scuola

Alessandria today: Lunedì 9 settembre prenderà avvio il nuovo anno scolastico 2019-2020. Per l’occasione il Sindaco della Città di Alessandria, Gianfranco Cuttica di Revigliasco, e l’Assessore Comunale ai Servizi Educativi e Scolastici, Silvia Straneo, porgono il saluto a tutti i bambini e ragazzi nonché alle loro famiglie e a tutti gli operatori e docenti coinvolti a vario titolo con la nuova esperienza didattico-educativa che si avvia.

Queste le dichiarazioni rilasciate.

Cuttica.png

«Un tempo si diceva che la “Scuola è palestra di vita”. Questa dimensione educativa e questo potenziale formativo insito nelle istituzioni scolastiche e, certamente, nelle Scuole cittadine meritano di essere particolarmente sottolineati.

La ragione è semplice. Per un verso, questa affermazione mi sembra particolarmente appropriata proprio in riferimento all’avvio del nuovo anno scolastico. Per altro verso, unire la parola “Scuola” con la parola “Vita” crea un binomio davvero formidabile: un nucleo semantico che può costituire una sorta di “stella polare” utile anche per la nostra comunità alessandrina.

Una “stella polare” innanzitutto per i docenti e tutto il personale a vario titolo coinvolto nella gestione delle Scuole affinché guardino con senso di responsabilità, ma anche con il giusto orgoglio, la missione educativa loro affidata: una missione non semplice, ma certamente affascinante perché chiamata a consolidare il patrimonio cognitivo, intellettuale, relazionale, esperienziale, creativo e di sensibilità di vita degli studenti.

Una “stella polare” per gli stessi bambini e ragazzi delle nostre Scuole, di ogni ordine e grado, dal momento che l’efficacia dell’apprendimento è direttamente proporzionale all’impegno dell’applicarsi e a quanto ciascuno degli studenti intenda investire su se stesso, allenandosi (in quella meravigliosa “palestra di vita” che è la scuola) a gestire la complessità della vita senza rinunciare alla ricerca delle proprie più autentiche inclinazioni e, al contempo, vivendo questo allenamento “insieme-agli-altri”, con senso civico, di responsabilità e di altruismo, per quanto possibile.

Una “stella polare”, infine, per noi stessi amministratori locali e per l’intera comunità cittadina. Sì, perché la qualità delle esperienze scolastiche si riflette – in un gioco di simmetrie che non andrebbe mai dato per scontato – nella qualità della vita amministrativa e del servizio reso alla comunità, così come nella vivacità e determinazione, nella concretezza e ottimismo degli stessi cittadini e delle loro espressioni sociali, imprenditoriali, culturali e associative.

Per tutti questi motivi, giunga ai nostri studenti, alle loro famiglie, ai docenti e a tutto il personale un sincero e ottimistico augurio di buon inizio del nuovo anno scolastico!

Gianfranco Cuttica di Revigliasco

Sindaco della Città

Straneo.png

«La scuola è luogo di persone, sensazioni, immagini ed esperienze: un luogo fondamentale per la vita di una comunità, per la sua storia e il suo sviluppo nel tempo.

È un luogo dove, soprattutto, ognuno è chiamato ad essere “protagonista”: un obiettivo che riguarda i nostri bambini e ragazzi, ma al contempo non esclude affatto il pieno coinvolgimento delle famiglie.

Genitori, nonni, familiari dei tanti nostri studenti, insieme ai docenti e al personale amministrativo e tecnico di supporto, ai volontari, ai manutentori, ai ristoratori, ai dirigenti scolastici e amministratori locali… tutti insieme, da lunedì 9 settembre, potremo salutare l’avvio del nuovo anno scolastico anche nella nostra Città con la consapevolezza che l’apporto di ciascuno – unito a quello dell’intera comunità alessandrina – contribuirà certamente a rendere arricchente, bella, utile e proficua per ciascuna studentessa e per ciascun studente questa fondamentale esperienza educativa che, da Carlo Magno in poi, cerca di favorire il più possibile “per ogni ceto sociale” la fruizione del sapere e delle conoscenze.

Silvia Straneo

Assessore ai Servizi Educativi e Scolastici

Scuola: Confcommercio, ‘spesa libri stabile, come mezzo caffè al giorno’

(di Giorgia Sodaro) E’ di 0,51 euro al giorno per le medie e 0,65 euro al giorno per l’intero ciclo delle superiori, il costo circa di mezzo caffè, la cifra che dovranno sostenere le famiglie per l’acquisto dei libri scolastici per l’anno 2019-2020 per ogni figlio. A elaborare i dati, rilevando “valori sostanzialmente stabili” rispetto a quelli dello scorso anno, è Ali Confcommercio.

L’associazione più rappresentativa dei librai italiani, grazie al supporto di Rinascita informatica, ha analizzato infatti tutte le adozioni dei libri di testo delle scuole italiane, come risultano dal sito del Miur, riuscendo a indicare alle famiglie la spesa media attesa per i vari cicli di studio e offrendo inoltre un confronto con l’anno precedente.

Sorgente: Scuola: Confcommercio, ‘spesa libri stabile, come mezzo caffè al giorno’

NEI DINTORNI DEL LUNA PARK, di Silvia De Angelis

11eec64c4255def7947e3c4a751fc7d9

Girava senza tregua la girandola del luna park, e pareva fendere il limbo del cielo, con le sue instancabili circonferenze. Le disegnava, sempre uguali, rallegrando i volti delle persone, che a quell’ altezza, sembravano perdere il senso della loro realtà.

Quel marchingegno, simile a un compasso mobile, trovava più proseliti tra la gioventù, sempre disposta a provare emozionanti attrattive e trascorrere piacevolmente il tempo.

Aron ed Elisabeth compagni di classe, si frequentavano anche al di fuori della scuola e già facevano tanti progetti per il futuro, visto che erano molto affiatati tra loro.

Quel giorno di cielo turchino, vollero fare più di un giro sulla ruota del luna park  e quando erano ad un’ altezza notevole approfittavano per stringersi, l’ uno all’ altra,  assaporando spicchi di passione.

Come tutte le cose belle, quegli attimi di svago sembravano brevissimi, ai due ragazzi e, al momento della discesa a terra dalla giostra girevole, si guardavano sbigottiti e desiderosi di altre emozioni da condividere insieme.

Elisabeth affrettava il suo passo perché non voleva attardarsi e osservava, divertita, anche le altre attrattive del luna park, pur rimanendo vicina all’ amato. Continua a leggere “NEI DINTORNI DEL LUNA PARK, di Silvia De Angelis”

Panino a scuola, CaroMensa: “Non esistono ragioni logiche e giuridiche per fare un passo indietro”

Panino a scuola, CaroMensa: “Non esistono ragioni logiche e giuridiche per fare un passo indietro”

di Redazione QP 31 Luglio 2019 https://www.quotidianopiemontese.it

scuola-classe-qp-653x367.jpg

“La coesistenza del pasto da casa col servizio comunale è stata per tre anni gestita in tutte le scuole, non esistono ragioni logiche e giuridiche per fare un passo indietro”. Lo afferma su Facebook  il comitato torinese CaroMensa, dopo la sentenza della Cassazione. “Come genitori – è il suo invito – dovete pretendere la stessa organizzazione. In caso diverso, dovranno assumere provvedimenti in consiglio di istituto. Mandateceli per valutare se impugnarli. Non mollate. Tutti insieme possiamo farcela”.

Di seguito il post completo:

“Questo post invece è dedicato a tutti i genitori i cui figli, nel corso degli anni passati, hanno regolarmente esercitato il diritto al pasto domestico nelle scuole in cui la materia è stata regolamentata e disciplinata. Come scrive anche la Corte di Cassazione, il diritto al pasto da casa non è un diritto assoluto ma è un diritto sociale all’istruzione condizionato alle scelte (che devono essere legittime) dei dirigenti scolastici chiamati a ricercare soluzioni che realizzino un bilanciamento dei contrapposti interessi. Visto che la coesistenza del pasto da casa con il servizio comunale è stata per tre anni gestita serenamente in tutte le scuole della città, non esistono ragioni logiche e giuridiche per fare un passo indietro. Quindi come genitori dovete pretendere il mantenimento della stessa organizzazione del tempo mensa. Diversamente, qualora le amministrazioni dovessero fare delle scelte diverse, dovranno assumere dei provvedimenti da adottarsi in consiglio di istituto. Continua a leggere “Panino a scuola, CaroMensa: “Non esistono ragioni logiche e giuridiche per fare un passo indietro””

Dispersione scolastica nel 2018 al 14,5%

Dispersione scolastica nel 2018 al 14,5%

Eurostat: il problema dell’istruzione.  Abbiamo un problema: l’istruzione

da La Tecnica della Scuola – 26/5/2019 – Pasquale Almirante

Secondo quanto viene pubblicato della “Relazione di monitoraggio del settore dell’istruzione e della formazione 2018 Italia”, elaborato dalla Commissione europea, l’Italia spende meno degli altri Paesi Ue in istruzione e ottiene risultati peggiori. Per questo, ma non solo, rischia di perdere un milione di studenti nei prossimi dieci anni: passando da 9 a 8 milioni totali (fonte Eurostat).

Di.S.A.L..png

La dispersione scolastica

Come può essere? A parte la natalità, spiega Linkiesta.it, il grande andicap è la dispersione scolastica che in Italia è tra i temi più caldi su cui sono puntati i riflettori dell’Ue. Tra gli obiettivi del Piano strategico “Europe 2020”, c’è proprio quello di portare il tasso di abbandono scolastico al 10%, mentre l’Italia è ancora ben al di sopra della media Ue: anzi, l’uscita precoce dal sistema di istruzione e formazione è aumentata negli ultimi due anni attestandosi, nel 2018, al 14,5%.

I Neet

La controprova sono i Neet, i giovani che non studiano e non lavorano: nel 2017 erano il 25,7%, a fronte di una media europea del 14,3%. Una percentuale simile si registra a Cipro, dove i Neet sono il 22,7%, seguono poi Grecia (21,4%), Croazia (20,2%), Romania (19,3%) e Bulgaria (18,6%). Continua a leggere “Dispersione scolastica nel 2018 al 14,5%”

Iscrizioni servizio mensa scolastica

Iscrizioni servizio mensa scolastica

Novi Ligure: DAL 3 GIUGNO AL 14 GIUGNO 2019

Il rinnovo dell’iscrizione al servizio di mensa scolastica e l’iscrizione per i nuovi utenti per l’anno 2019/2020 si effettueranno presso l’ufficio Pubblica Istruzione del Comune di Novi Ligure, Via Gramsci 11, dal 3 giugno al 14 giugno 2019 con il seguente orario:

lunedì – mercoledì: 8.30/12.00 – 14.30/16.30

martedì – giovedì – venerdì: 8.30/12.00

Comne Novi Ligure

Per la determinazione delle tariffe, invariate rispetto allo scorso anno, le famiglie dovranno presentare la D.S.U. (calcolo ISEE) rilasciata nell’anno 2019.

Per la compilazione della stessa è possibile rivolgersi ai Centri di Assistenza Fiscale che forniscono gratuitamente questo servizio oppure acquisire direttamente l’attestazione con il servizio Online disponibile sul sito dell’INPS.

Alle famiglie che non presenteranno la D.S.U. o per le quali risulterà un reddito ISEE superiore a € 24.000,00 si applicherà la tariffa massima. La tariffa massima si applicherà altresì alle famiglie non residenti nel Comune di Novi Ligure, indipendentemente dal reddito.

Per il servizio mensa è attivo un sistema informatizzato di pagamento e prenotazione pasti che prevede il versamento anticipato di un credito presso l’ufficio Pubblica Istruzione, presso i punti di ricarica convenzionati oppure on line (secondo le modalità comunicate al momento dell’iscrizione); tale credito viene decurtato automaticamente ad ogni pasto consumato.

L’iscrizione è indispensabile per poter utilizzare la mensa scolastica a settembre 2019, in quanto gli alunni non iscritti, o per i quali non è stata rinnovata l’iscrizione, non avranno il codice personale attivo e non verranno riconosciuti come utenti del servizio per la prenotazione del pasto.

Per informazioni:

Ufficio Pubblica Istruzione, Via Gramsci 11

Telefono: 0143 772234 – 0143 772249 

Palmiro e il Sommo Libro della Costituzione aiutano i bambini a diventare cittadini

Di Maria Luisa Pirrone

Ho conosciuto il tenero e coraggioso Palmiro per caso.

Un giorno un caro amico, che aveva letto le sue avventure ai propri bambini, me lo ha presentato e così anch’io ho iniziato a seguirlo nel suo incredibile viaggio.

Ho letto “Palmiro e il Sommo Libro della Costituzione” tutto d’un fiato.

Uscito nel 2018, a 70 anni dall’entrata in vigore della Costituzione italiana, ci racconta la straordinaria storia di un bambino di dieci anni, dal nome importante, che vive sull’isola di Marenostro, dominata dal tirannico Re Malcontento. Per sfuggire alle sue prepotenze, un giorno Palmiro decide di partire, zainetto in spalla e mappa alla mano, alla volta del paese di Nascondino per trovare il Sommo Libro grazie al quale gli abitanti godono di diritti, libertà e pace. Come un vero cavaliere medievale, si mette alla ricerca di un tesoro, fatto non di gioielli preziosi ma delle leggi fondamentali di una società libera e democratica.

Continua a leggere “Palmiro e il Sommo Libro della Costituzione aiutano i bambini a diventare cittadini”

“L’altra Heimat – Cronaca di un sogno”: evento d’apertura del progetto “Immersi nelle storie”

Venerdì 15 e mercoledì 20 febbraio presso la Sala Conferenze dell’Associazione Cultura e Sviluppo (Piazza De Andrè 76, Alessandria), nell’ambito delle serate di presentazione del progetto “Immersi nelle storie: media literacy, visual story telling e identità di un territorio in trasformazione”, patrocinato dalla Fondazione SociAL, l’Associazione di cultura cinematografica e umanistica La Voce della Luna, in collaborazione con Officinema – Laboratorio cinematografico dell’I.I.S. Saluzzo-Plana di Alessandria, Università delle Tre Età di Alessandria e Fic (Federazione Italiana Cineforum), propone la visione del film “L’altra Heimat – Cronaca di un sogno” (Die Andere Heimat – Chronik einer Shnsucht, 2013) di Edgar Reitz.

INGRESSO LIBERO. Continua a leggere ““L’altra Heimat – Cronaca di un sogno”: evento d’apertura del progetto “Immersi nelle storie””

Cinema Macallè: programma delle proiezioni dall’8 al 12 febbraio

“IL PROFESSORE CAMBIA SCUOLA”, del regista francese Olivier Ayache-Vidal, con Denis Podalydès. Una commedia divertente, emozionante e sincera su scuola e integrazione. Scoprite la storia del professore Foucault e della sua nuova classe. Tutto è possibile quando incontri qualcuno che crede in te.

Trailer:

Programma:

► venerdì 08 febbraio ore 21.00
► sabato 09 febbraio ore 18.30 e ore 21.00
► domenica 10 febbraio ore 16.30, ore 18.30 e ore 21.00
► lunedì 11 febbraio ore 21.00
► martedì 12 febbraio ore 21.00

Ingresso 5€

Informazioni 334 9488905

Cinema Macallè – Via Marsala 1/A – Castelceriolo, Alessandria
Info 0131 585001 / 334 9488905

Comunicato stampa

Maria Luisa Pirrone

Gran Prix Bordino ‘Il Bordino e la scuola, per diffondere la cultura del motorismo storico’ 4° edizione

Gran Prix Bordino ‘Il Bordino e la scuola, per diffondere la cultura del motorismo storico’ 4° edizione

Appuntamento anche quest’anno, in attesa dello svolgimento nel mese di giugno del ‘Gran Prix Bordino, con il concorso “Il Bordino e la scuola, di ogni ordine e grado, per diffondere la cultura del motorismo storico”, giunto alla sua quarta edizione.

bordino img_1077bordino img_1075

Il concorso nasce dall’impegno degli organizzatori della ormai nota kermesse motoristica per promuovere ed approfondire, fra le nuove generazioni, tematiche afferenti al mondo dei motori ed aiutarli a comprendere la storia dell’evoluzione dell’automobile e delle trasformazioni che il suo utilizzo ha indotto nella società di oggi.

schermata 2019-01-29 a 17.03.28

Il concorso si rivolge agli studenti delle scuole primarie e secondarie di 1° e 2° grado di Alessandria e Provincia e  sarà articolato in ambiti tematici diversi a seconda dell’ordine della scuola partecipante; gli studenti potranno cimentarsi in lavori di gruppo o singoli, attenendosi ai seguenti temi:

scuola primaria:

rappresentazione di gare automobilistiche o manifesti di auto costruite entro il 1960

scuole secondarie di primo grado:

10 regole d’oro: Rispetta il Codice della Strada; Indossa il casco; Verifica gli pneumatici;Proteggi i bambini a bordo; Allaccia le cinture di sicurezza; Guida solo se sei lucido; Non usare il cellulare mentre guidi; Rispetta i limiti di velocità; Se sei stanco fermati e fai una sosta; Sii cortese e rispettoso. Continua a leggere “Gran Prix Bordino ‘Il Bordino e la scuola, per diffondere la cultura del motorismo storico’ 4° edizione”

A Ravenna si sperimenta il razzismo – di Marina Vicario

Gira in questi giorni l’articolo del professore che ha fatto sperimentare ai suoi alunni cosa vuol dire divisione razziale. Ha voluto far provare nell’anima cosa significa mettersi da parte con la forza.

Il trentenne Diego Baroncini (docente di lettere della seconda media all’istituto paritario San Vincenzo de’ Paoli di Ravenna) si è rivolto ai suoi alunni chiedendo, in maniera autoritaria, di dividersi tra chi risedieva a Ravenna e chi no. Ha continuato chiedendo di togliere monili, gioielli, occhiali e metterli sul banco fino a rimanere scalzi e con i pantaloni calati a coloro che non erano residenti (e alcuni hanno obbedito).

I ragazzi, benché avessero capito di essere oggetto di esperimento, hanno eseguito ciò che il professore chiedeva. Alla domanda del perchè stessero zitti, hanno risposto perché era stato il professore a chiederlo; a quel punto è iniziata la lezione. Da come riporta La Repubblica.it il professore ha risposto “Ma se l’autorità commette qualcosa di atroce voi non dovete tacere. Succedeva cosi anche con le leggi razziali: alcuni avevano paura di esporsi pur riconoscendo che non erano giuste, altri hanno reagito con un atteggiamento superficiale”.
________________________

Personalmente sono dalla parte di quel professore che ha voluto far toccare con mano, anche se per pochi minuti, un mondo che è esistito, un odio che è stato concreto, uno sgomento che prendeva la pancia e spero che quella lezione sia servita davvero a qualcosa.

Dal canto mio ho sempre sostenuto che i giovani tedeschi fossero a loro volta vittime plagiate da un dictat estremo. Un lavaggio del cervello inevitabile.
Immaginavo quei ragazzi che prima compagni e amici, in poco tempo si trovarono a dividersi come nemici e molti di loro cominciarono perfino a odiarsi.

Una piaga ancora aperta, che però non è servita a insegnare più umanità. Oggi ci sono guerre, prigionieri, schiavitù. In alcune regioni del mondo ci sono condizioni disumane di tutti i generi e non sono terminate le persecuzioni a causa della religione e razza.

Tutta la vicenda nei dettagli in questo link di La Repubblica.it Bologna

https://bologna.repubblica.it/cronaca/2019/01/25/news/la_lezione_del_prof_per_il_giorno_della_memoria_chi_e_di_ravenna_si_tolga_occhiali_e_scarpe_non_verra_piu_a_scuola_-217418179/

 

Riflessioni e dati sulla povertà educativa, di Lia Tommi

Quanto incide l’ambiente di provenienza sulle competenze degli studenti?
I livelli di apprendimento di chi nasce in una famiglia svantaggiata spesso sono più bassi. Una tendenza che non va considerata inevitabile, altrimenti il rischio è che i territori più deprivati producano minore capitale umano, aggravando la propria condizione.

Uno degli obiettivi del sistema educativo dovrebbe essere consentire a tutti, in base alle proprie capacità, di accedere ai livelli più alti di istruzione. A prescindere dalle condizioni della famiglia di origine, ciascun minore ha diritto di veder sviluppato il proprio potenziale.

Si tratta di un principio cardine non solo per il sistema scolastico, ma per una società che aspiri ad essere pienamente equa e democratica. Tanto da essere sancito anche nella costituzione italiana, che all’articolo 34 recita:

La scuola è aperta a tutti. (…) I capaci e meritevoli, anche se privi di mezzi, hanno diritto di raggiungere i gradi più alti degli studi. La Repubblica rende effettivo questo diritto con borse di studio, assegni alle famiglie ed altre provvidenze, che devono essere attribuite per concorso.

– Costituzione italiana (art. 34)
L’obiettivo dei costituenti, così importante da inserirlo nella carta fondamentale, era superare la concezione per cui il diritto allo studio fosse una prerogativa di chi poteva permetterselo. Una concezione della scuola che riproduceva (rinforzandolo) il sistema sociale esistente. Oggi l’approccio alla questione è cambiato. La mobilità sociale viene considerata un valore non solo in termini di equità, ma anche per lo sviluppo economico. Continua a leggere “Riflessioni e dati sulla povertà educativa, di Lia Tommi”

Secondo Open Day all’Istituto di Istruzione “Vinci – Migliara”

Secondo Open Day all’Istituto di Istruzione “Vinci – Migliara”

Si è tenuto nella giornata di domenica 20 gennaio il secondo Open Day all’Istituto di Istruzione “Vinci – Migliara”, che ha aperto le proprie porte a genitori e figli delle scuole medie inferiori, in visita per conoscere i docenti e scoprire le aule dello storico istituto alessandrino.

sec napoli-peluso-forlinisec image2sec image1

Grande attesa per il laboratorio di chimica che, come preannunciato dai giornali della provincia di Alessandria, ha presentato esperimenti con gli alimenti e con le tabelle nutrizionali, guidando i ragazzi alla scoperta di un’alimentazione sana e consapevole. Un occhio alla tavola e uno al cielo, con lo studio delle costellazioni grazie agli smartphone, che diventano veri e propri strumenti didattici grazie all’app SkyMap.

Vinci-Migliara come luogo di apprendimento, certo, ma anche come possibilità di farsi strada nel mondo del lavoro: è il caso, ad esempio, di Francesca Napoli e Arianna Peluso, ex studentesse dell’Istituto che hanno spiegato ai ragazzi come la gita dello scorso anno a Budapest, realizzata dal Vinci con il gruppo Stat Viaggi di Casale Monferrato, abbia permesso loro di trovare un’opportunità lavorativa proficua ed interessante, proprio con la stessa agenzia che aveva accompagnato le classi. Continua a leggere “Secondo Open Day all’Istituto di Istruzione “Vinci – Migliara””

Casale Monferrato, i piatti della mensa si fondono col cibo caldo: a scuola arrivano i Nas

Casale Monferrato, i piatti della mensa si fondono col cibo caldo: a scuola arrivano i Nas

È successo in una scuola di Casale Monferrato, in provincia di Alessandria. I Nas hanno sequestrato 4000 piatti biodegradabili usati nella mensa scolastica per servire i pasti agli alunni. A segnalare il problema è stata una mamma che, dopo aver ascoltato la figlia dodicenne, si è rivolta ai carabinieri.

mensa-scuola-menu-differenziato-300x225

di Susanna Picone https://www.fanpage.it

Intervento dei Nas in una scuola media di Casale Monferrato, nella provincia di Alessandria. Nella mensa della scuola accade che i piatti biodegradabili di plastica e le posate si fondono con i cibi caldi. A segnalare il problema è stata la mamma di una alunna, preoccupata per i possibili rischi alla salute della figlia di dodici anni. Secondo la descrizione della donna, alla bambina il piatto in mensa era rimasto in mano e si era letteralmente sciolto insieme con la polenta bollente. Preoccupata ha quindi deciso di presentare la denuncia da cui è partita l’inchiesta. A quel punto i Nas hanno sequestrato, a scopo cautelativo, 4000 piatti utilizzati per servire i pasti in mensa ai giovani studenti Continua a leggere “Casale Monferrato, i piatti della mensa si fondono col cibo caldo: a scuola arrivano i Nas”

Scuola e arte in carcere: laboratori interattivi per la riscoperta dell’individuo, di Lia Tommi

Nell’ ambito del Festival delle arti recluse , il CESP ( Centro studi per la scuola pubblica) è stato invitato ad organizzare un seminario interregionale di aggiornamento/ formazione, svolto nella prima parte nella Casa di Reclusione di San Michele e nella seconda all’Associazione Cultura e Sviluppo, il 14 dicembre.

L’azione progettuale del CESP- Rete delle scuole ristrette si è soffermata, in questi anni, sulla rilevazione dei bisogni educativi propri della popolazione detenuta ed è stata finalizzata alla messa in atto di una strategia in grado di fornire risposte in termini educativi alla popolazione “ristretta” , tenendo conto della pluralità delle istanze provenienti dal variegato e complesso ambiente penitenziario.

Il lavoro in rete con i docenti impegnati nelle istituzioni penitenziarie di buona parte delle scuole italiane, ha contribuito alla riabilitazione della persona ristretta, in vista della sua fuoriuscita del contesto detentivo.

I laboratori didattici formativo-interattivi si presentano contemporaneamente come un metodo operativo, ovvero un modo per interagire con la realtà per comprenderla e/o cambiarla e come uno spazio a se` stante , ambiente inclusivo e tras- formativo di apprendimento, che rende possibile l’attuazione di percorsi per produrre apprendimenti spendibili in contesto esterno.

Sono stati realizzati tre laboratori:

– Apprendere la biblioteca in carcere

– Arte e cultura in carcere ( bottega d’arte)

– Scrittura e letteratura in carcere ( lettura del V e XXVI Canto dell’Inferno)

In chiusura spettacolo teatrale in due atti tratti dal racconto di Giambattista Basile: “La serpe”. Testo di uno studente “ristretto” della Casa di Reclusione di Alessandria. Interprete Miriam Loco, attrice.

“Il piccolo Principe ed Io”: Anteprima all’Auditorium della scuola Vochieri di Alessandria. Adattamento di Federica Sassaroli del celebre racconto di A. DE SAINT-EXUPÉRY.

“Il piccolo Principe ed Io”: Anteprima all’Auditorium della scuola Vochieri di Alessandria. Adattamento di Federica Sassaroli del celebre racconto di A. DE SAINT-EXUPÉRY.

Alessandria: Andrà in scena Venerdì 30 novembre in doppia replica alle ore 9.15 e alle ore 12 all’Auditorium della Scuola Media Vochieri di Alessandria il nuovo spettacolo di Federica Sassaroli “The principito und moi: il piccolo principe ed io”, adattamento del celebre racconto scritto da Antoine De Saint-Exupéry.

pic _BPL6949_Wpic _BPL3370_W

La particolarità dell’adattamento, in scena nel 2019 in diversi teatri e scuole del Nord Italia, consiste nel fatto di essere uno spettacolo multilingue, adattabile alle esigenze del pubblico scolastico, in particolare modo in base alle lingue studiate dai bambini/ragazzi a cui verrà proposto lo spettacolo.

Il Piccolo Principe della Sassaroli avrà infatti la possibilità di viaggiare tra pianeti diversi, cambiando, a seconda del pianeta visitato, la lingua utilizzata (italiano, inglese, francese, tedesco o spagnolo). Continua a leggere ““Il piccolo Principe ed Io”: Anteprima all’Auditorium della scuola Vochieri di Alessandria. Adattamento di Federica Sassaroli del celebre racconto di A. DE SAINT-EXUPÉRY.”

TORTONA AVVICINA GLI STUDENTI AL TERRITORIO ATTRAVERSO L’ALTERNANZA SCUOLA-LAVORO.

TORTONA AVVICINA GLI STUDENTI AL TERRITORIO ATTRAVERSO L’ALTERNANZA SCUOLA-LAVORO.

Una storica azienda Tortonese, la Fia-Trac, venerdì scorso ha aperto le porte e accolto diverse classi del Liceo G.Peano, nell’ambito dell’iniziativa promossa da Confindustria Alessandria in occasione della Giornata Nazionale delle Piccole e Medie Imprese.

Giovani e imprese

Tra i presenti all’evento esponenti di Confindustria, Tiziano Maino, in rappresentanza della Piccola Industria, Paolo Bastianello, coordinatore nazionale del gruppo “Made In”, il Sindaco di Tortona Gianluca Bardone e il Vice Sindaco Marcella Graziano, la Dirigente scolastica Maria Rita Marchesotti.

Ai ragazzi degli ultimi anni del  Liceo è stata offerta un’ulteriore occasione per conoscere una delle aziende più rappresentative del nostro territorio, approfondire le dinamiche del mondo del lavoro e comprendere quali opportunità la realtà Tortonese possa offrire a chi si approssima a scelte importanti per il futuro.

Si conferma quindi l’attenzione e la progettualità che Tortona, in collaborazione con tante altri enti pubblici e privati, anche a livello Provinciale, sta concretizzando per accostare con consapevolezza gli studenti al mondo del lavoro e al sistema economico produttivo che fa parte della realtà tortonese, valorizzando lo strumento-risorsa dell’alternanza scuola lavoro. Continua a leggere “TORTONA AVVICINA GLI STUDENTI AL TERRITORIO ATTRAVERSO L’ALTERNANZA SCUOLA-LAVORO.”

La mia scuola accogliente, di Cristina Saracano

Alessandria: In data venerdì 23 novembre alle ore 10,00 si terrà presso l’Istituto
“A. Volta” di Alessandria l’inaugurazione del progetto “#La Mia Scuola Accogliente” indetto dal Ministero dell’istruzione Università e Ricerca nel 2015.
Il progetto, curato da un pool di professionisti, prevede in sintesi una completa rivisitazione artistica dell’atrio per poter “trasformare” l’ingresso in un ambiente inclusivo, accogliente, davvero a misura di studente.
Pannelli colorati e azioni grafico – decorative degli studenti, in piena linea con lo stile architettonico dell’Architetto Ignazio Gardella che progettò la scuola, renderanno gli spazi una vera e propria “brochure vivente”, in modo che chiunque entri in istituto possa avere un’idea immediata delle sue caratteristiche e della progettualità offerta.
Il progetto è stato seguito anche dal figlio dell’architetto Ignazio Gardella: Jacopo Gardella, architetto di fama nazionale che il 23 novembre sarà presente nella nostra scuola.
I docenti Roberto Mirone e Nicoletta Martini veri protagonisti di questa “ristrutturazione creativa” illustreranno alla comunità scolastica le fasi dello sviluppo progettuale, dagli albori fino alla stesura definitiva e completa. Il tutto è stato possibile anche grazie al contributo di importanti partner e sponsor tra cui citiamo il Comune e la Provincia di Alessandria, Confindustria, l’Università del Piemonte Orientale, il bisettimanale “Il Piccolo”, la sede Alessandria Calcio, ma anche aziende del territorio come la Centrale del latte, la CIA, la B4WEB, l’Ordine degli Architetti e degli Ingegneri.
Seguirà al pomeriggio un convegno sul tema del “Razionalismo” che siamo onorati di ospitare presso la struttura dell’istituto “Alessandro Volta”: una vera “opera d’arte” frutto di uno studio architettonico di rilevante importanza.
Entrambe gli eventi rientrano nell’ambito dei festeggiamenti in onore degli 850 ANNI della Città di Alessandria. Continua a leggere “La mia scuola accogliente, di Cristina Saracano”

Coppa Italia 2018 di KungFu Vietnamita e Galà per il Quarantennale della Scuola Wutao Alessandria

Coppa Italia 2018 di KungFu Vietnamita e Galà per il Quarantennale della Scuola Wutao Alessandria

Alessandria, 17 e 18 novembre 2018

La conferenza stampa odierna nella Sala Giunta di Palazzo Comunale di Alessandria si è svolta alla presenza di Pier Vittorio Ciccaglioni, Assessore comunale allo Sport di Alessandria, di Maurizio Massara, Maestro fondatore e Presidente pro-tempore della polisportiva “A.S.D. Sport Center Alessandria”, e di Luisa Girotto e Renato Gandolfi, rispettivamente Segretaria e Consigliere della polisportiva “A.S.D. Sport Center Alessandria”.

L’oggetto della convocazione era particolarmente importante, nell’ambito degli avvenimenti sportivi di prim’ordine dell’anno nella Città di Alessandria: lo era per una duplice ragione, incentrata su quanto è in programma il prossimo weekend, 17 e 18 novembre, al Palazzetto dello Sport “PalaCima” di Alessandria (in Lungo Tanaro San Martino).

Per un verso, infatti l’attenzione si è incentrata sul’evento — anzi sul “duplice evento” — organizzato dall’Accademia Wutao Sport Center Alessandria A.S.D  (con sede in Via Fiume 22).

La pluri-titolata Associazione Sportiva Dilettantistica cittadina, è stata infatti incaricata di organizzare la gara nazionale di KUNGFU (Arti marziali sino-vietnamite) denominata “COPPA ITALIA 2018”, con la partecipazione di vari Club affiliati alla Federazione nazionale e provenienti da diverse Regioni d’Italia nelle giornate di sabato 17, dalle ore 12.00, e domenica 18 novembre, dalle ore 10.00. Continua a leggere “Coppa Italia 2018 di KungFu Vietnamita e Galà per il Quarantennale della Scuola Wutao Alessandria”

Approvato il progetto di fattibilità tecnico economica per i lavori alla Scuola Luca Valenziano

Approvato il progetto di fattibilità tecnico economica per i lavori alla Scuola Luca Valenziano

tortona-ex-caserma-passalacqua-municipio-copia

Tortona: La Giunta Comunale, nella seduta del 25 ottobre 2018, ha approvato il progetto di fattibilità tecnico economica che consentirà di realizzare numerosi interventi di riqualificazione della Scuola secondaria di primo grado Luca Valenziano di Corso Cavour, che ospita circa  400 alunni.

I lavori, che riguardano l’efficientamento energetico, l’adeguamento in materia di prevenzione antisismica e di sicurezza dei luoghi e degli impianti verranno finanziati attraverso mutuo ventennale di 800.000,00 euro, a tasso agevolato dello 0,25% , come previsto dal Decreto del Ministero dell’Ambiente e della tutela del territorio e del mare, cosiddetto “Fondo Kyoto”. Continua a leggere “Approvato il progetto di fattibilità tecnico economica per i lavori alla Scuola Luca Valenziano”

Italia xenofoba per i teenagers, di Cristina Saracano

È uno dei temi politici di maggiore interesse, scontro e dibattito: gli stranieri in Italia.

Secondo un’intervista effettuata da skuola.net, i ragazzi dai tredici ai diciannove anni, ritengono il nostro paese xenofobo e razzista.

La percentuale di insoddisfazione sale con l’età, e gli stessi figli di migranti non sono contenti della situazione in Italia, circa il 67% degli stranieri definisce l’Italia un paese xenofobo e razzista.

Comunque, al quesito “Tu presenteresti ai tuoi un fidanzato straniero?”, circa la metà dei giovani lo farebbe senza problemi, questo a significare che i ragazzi vorrebbero integrarsi e accettare nuove culture, così come anche i giovani stranieri non avrebbero problemi a far conoscere un fidanzato italiano.

Per quanto riguarda l’opinione politica, oltre il 30% dei teenagers sostiene che i governi fanno troppo poco per aiutare gli extracomunitari a integrarsi in Italia.

Dati che, ancora una volta, fanno riflettere.

Fonte: ansa.it

La Scuola va al Museo, di Lia Tommi

Alessandria: La scuola è iniziata e anche quest’anno il Servizio Musei dell’ASM Costruire Insieme propone un ricco elenco di percorsi didattici dedicati alle scuole di ogni ordine e grado.

Sale d’Arte, I percorsi del Museo Civico di Palazzo Cuttica, il Teatro delle Scienze e il Marengo Museum sono, per studenti ed insegnanti, un utile strumento di affiancamento alla didattica e di promozione della storia e della cultura del territorio alessandrino.

Agli studenti verrà poi richiesto di accendere la propria curiosità e di mettere alla prova manualità ed inventiva con laboratori creativi, cacce al tesoro e approfondimenti tematici che seguono le visite guidate.

Novità di quest’anno scolastico sono i due percorsi che vedono la collaborazione tra le Sale d’Arte e la Biblioteca Civica e che mirano a far conoscere l’oggetto “libro” in tutte le sue componenti, caratteristiche e varietà.

Sull’onda del successo riscontrato con i più piccoli, poi, viene riconfermata la presenza dei percorsi didattici legati alla promozione della lettura all’interno della Rete Nati per Leggere: i libri entrano così al museo e per la fascia 3-6 anni introducono i bambini alla visita delle sale museali.

Riconfermati anche, dopo l’ottimo riscontro dello scorso anno, i percorsi itineranti: attività e laboratori che prevedono sia interventi in classe che al Museo.

COSTI:

Tutti i percorsi hanno il costo di € 2,00 a studente ad eccezione dei percorsi itineranti che costano € 5,00 a studente.

COLDIRETTI PIEMONTE E INALPI INSIEME PER LA SCUOLA

COLDIRETTI PIEMONTE E INALPI INSIEME PER LA SCUOLA

Le copie distribuite anche nelle scuole della provincia di Alessandria

Arriverà anche in provincia di Alessandria il Diario Inalpi per la scuola, delle 45.000 copie distribuite in Piemonte 7.600 saranno destinate al territorio alessandrino.

inalpi diario Inalpi coldiretti

In questo modo continua l’impegno di Inalpi nei confronti delle nuove generazioni e del mondo scolastico. Per il terzo anno consecutivo, e da quest’anno con il prezioso contributo di Coldiretti Piemonte, è stato realizzato il Diario Scolastico 2018/19. Un oggetto utile, quotidiano, reso originale e molto gradevole dall’indiscutibile estro artistico di Ugo Nespolo.

Nato quasi per caso dal suggerimento di una maestra, il Diario ha preso sempre più piede tanto che in questa edizione ne sono state stampate oltre 45.000 copie distribuite in Piemonte nelle province di Cuneo, Torino, Asti, Alessandria, Biella, Vercelli e Novara, ma un discreto numero di copie saranno presenti anche nelle cartelle degli studenti della provincia di Imperia, di Verona con un’incursione anche a Roma. Continua a leggere “COLDIRETTI PIEMONTE E INALPI INSIEME PER LA SCUOLA”

Un insegnante scrive a Matteo Salvini

Un insegnante scrive a Matteo Salvini

Dalla pagina facebook di  Tania Di Malta

Le parole di un insegnante sono sicuramente l’augurio più bello: Enrico Galiano.

scuola-e1504002923198-640x419

Caro Ministro dell’Interno Matteo Salvini ,
ho letto in un tweet da Lei pubblicato questa frase: “Per fortuna che gli insegnanti che fanno politica in classe sono sempre meno, avanti futuro!”.
Bene, allora, visto che fra pochi giorni ricominceranno le scuole, e visto che sono un insegnante, Le vorrei dedicare poche semplici parole, sperando abbia il tempo e la voglia di leggerle.

Partendo da quelle più importanti: io faccio e farò sempre politica in classe. Il punto è che la politica che faccio e che farò non è quella delle tifoserie, dello schierarsi da una qualche parte e cercare di portare i ragazzi a pensarla come te a tutti i costi. Non è così che funziona la vera politica.
La politica che faccio e che farò è quella nella sua accezione più alta: come vivere bene in comunità, come diventare buoni cittadini, come costruire insieme una polis forte, bella, sicura, luminosa e illuminata.
Continua a leggere “Un insegnante scrive a Matteo Salvini”

Scuola, un saluto a studenti e insegnanti di Ornella Caprioglio Assessore Casale Monferrato

Scuola, un saluto a studenti e insegnanti di Ornella Caprioglio Assessore Casale Monferrato

È di nuovo settembre ed io mi ritrovo ad augurare a tutti gli studenti, al personale docente e non docente di trascorrere un buon anno scolastico.

ornellacaprioglio4

Lo faccio con grande piacere poiché mi sembra di ripetere un’antica usanza: i primi giorni di settembre si torna a scuola a programmare il percorso scolastico, a confrontarsi con i colleghi e anche se cambiano le sigle, i nomi dei corsi, i POF, i PON ………, una cosa è certa: si lavora per il bene dei ragazzi, per la loro crescita intellettuale, culturale e sociale. Si lavora perché acquisiscano un pensiero critico, quel pensiero che faccia di loro dei CITTADINI CRITICI, COSCIENTI, AUTONOMI, PROPOSITIVI, GENEROSI e SOLIDALI.

Ne abbiamo bisogno! La società necessita di ragazzi preparati e maturi che abbiano chiari in testa i loro obiettivi, di qualsiasi natura lavorativa siano, ma che si possano e si debbano realizzare.

Quest’anno scolastico cittadino si apre anche con qualche novità: l’inaugurazione di una nuova secondaria di 1° GRADO, cioè una scuola, la TREVIGI, che trasloca da un contenitore antico, importante ma vetusto e bisognoso di “cure”,  a un prestigioso palazzo già sede scolastica, progettato secondo le nuove normative di sicurezza, antisismiche ecc. Continua a leggere “Scuola, un saluto a studenti e insegnanti di Ornella Caprioglio Assessore Casale Monferrato”

Ovada: tariffe agevolate scuola dell’infanzia, primaria o secondaria di primo grado, servizi di trasporto e ristorazione scolastica

Ovada: tariffe agevolate scuola dell’infanzia, primaria o secondaria di primo grado, servizi di trasporto e ristorazione scolastica

Ovada

Comune di Ovada: Gli alunni che frequenteranno nell’anno scolastico 2018/2019 la scuola dell’infanzia, primaria o secondaria di primo grado, dove i servizi di trasporto e ristorazione scolastica sono forniti dal Comune di Ovada, possono usufruire di tariffe agevolate per detti servizi quando siano rispettate le seguenti condizioni:

  1. residenza nel Comune di Ovada;
  2. iscrizione al servizio comunale;
  3. condizioni economiche del nucleo familiare di appartenenza, risultanti da Attestazione ISEE;

La Modulistica necessaria è disponibile: Continua a leggere “Ovada: tariffe agevolate scuola dell’infanzia, primaria o secondaria di primo grado, servizi di trasporto e ristorazione scolastica”

Vaccini: Slitta l’obbligo, chi pagherà se ci saranno delle vittime?

Vaccini: Slitta l’obbligo, chi pagherà se ci saranno delle vittime?

doctor make vaccinating to patient

di Pier Carlo Lava

Il nuovo Governo M5S – Lega, ha fatto approvare al Senato un emendamento inserito nel decreto Milleproroghe che fa slittare di un anno al 2019-2020 l’obbligo vaccinale per l’iscrizione dei bambini alla scuola d’infanzia.

Si può essere d’accordo oppure no, ma resta il fatto che è una decisione gravissima che mette a rischio la salute dei bambini e potrebbe anche causare delle vittime.

La copertura vaccinale è l’unico metodo per garantire che accadano delle tragedie, ma questo a quanto pare non preoccupa gli estensori dell’emendamento.

Ulteriori dettagli su: https://www.huffingtonpost.it/2018/08/03/slitta-al-2019-lobbligo-vaccinale-per-la-scuola-dinfanzia-ok-allemendamento-nel-milleproroghe_a_23495524/?utm_hp_ref=it-homepage

La schiuma, di Marco Ciani

La schiuma, di Marco Ciani

La schiuma

https://appuntialessandrini.wordpress.com

Mai come in questo periodo ho percepito nel consorzio umano l’assenza di un sentimento di simpatia nei confronti del prossimo, si tratti del vicino di casa o del migrante sbarcato in Italia dopo una perigliosa traversata del Mediterraneo.

Non c’è niente da fare. Risentimento e ostilità percorrono il pianeta, tanto da rendere terribilmente profetiche le parole di Emil Cioran «Qualunque sia la grande città dove il caso mi porta, mi meraviglio che non vi si scatenino tutti i giorni sommosse, massacri, una carneficina inaudita, un disordine da fine del mondo» (Storia e Utopia, 1960).

Vi è stato un tempo nel quale le correnti di pensiero più affermate, almeno nei paesi democratici, spingevano le nazioni verso una maggiore integrazione. La sinistra, il cristianesimo democratico, perfino il liberalismo sociale rendevano l’Occidente un esperimento riuscito, malgrado le eccezioni, di convivenza pacifica all’insegna di una crescita economica bilanciata dalla solidarietà. La maggiore conquista di questo periodo fu il welfare state che rese la cittadinanza completa. Continua a leggere “La schiuma, di Marco Ciani”

Tortona: Anno scolastico 2018/2019 – Salvo d’Acquisto e Patri trasferite ad altre sedi per garantire la sicurezza antisismica.

Tortona: Anno scolastico 2018/2019 – Salvo d’Acquisto e Patri trasferite ad altre sedi per garantire la sicurezza antisismica.

Tortona_-_Ex_Caserma_Passalacqua_-_Sede_del_Municipio_-_DSC02610

Questa Amministrazione comunale, particolarmente sensibile agli aspetti legati alla prevenzione dei rischi e alla sicurezza, è stata solerte ad attivare le verifiche di vulnerabilità sismica degli edifici pubblici e, in questo contesto, si trova ad affrontare, per la seconda volta a distanza di pochi anni, un drastico intervento di chiusura di un edificio scolastico.

Infatti, nel corso dell’a.s. 2017/2018 sono state svolte indagini approfondite in merito alla vulnerabilità sismica, alle caratteristiche geologico-sismiche del plesso scolastico di Viale Kennedy, che ospita circa 650 alunni suddivisi tra la Scuola Primaria Salvo d’Acquisto e la Scuola Secondaria di primo grado Mario Patri.

Le analisi avrebbero dovuto essere preliminari all’intervento di riqualificazione, programmato da tempo, finalizzato al miglioramento antisismico delle strutture portanti, all’efficientamento energetico (isolamento a cappotto e sostituzione dei serramenti esterni)  e all’adeguamento tecnico-funzionale (rifacimento servizi igienico-sanitari, modifica degli accessi alle aule, etc.), per un importo complessivo di 500.000,00 euro, finanziato con avanzo di amministrazione, che avrebbe dovuto concludersi entro il periodo delle vacanze estive. Continua a leggere “Tortona: Anno scolastico 2018/2019 – Salvo d’Acquisto e Patri trasferite ad altre sedi per garantire la sicurezza antisismica.”

TRA INCERTEZZE E CONTRADDIZIONI, LA VIA CRUCIS DEL POLIGONO DI TIRO DELLA SCUOLA DI POLIZIA DI ALESSANDRIA

TRA INCERTEZZE E CONTRADDIZIONI, LA VIA CRUCIS DEL POLIGONO DI TIRO DELLA SCUOLA DI POLIZIA DI ALESSANDRIA

tiro COMUNICATO STAMPA POLIGONO DI TIRO ALESSANDRIA

Sono passati oramai 40 giorni e la soluzione al blocco del poligono di tiro della Scuola di Alessandria è ancora in alto mare.

A pagarne le conseguenze sono i 370 allievi del 200° e 202° corso per Agenti in svolgimento alla Scuola di Alessandria e migliaia di poliziotti in servizio presso le Questure ed i Reparti del Piemonte e delle Regioni limitrofe che si avvalgono della struttura alessandrina per addestrarsi al tiro.

La problematica nasce con il blocco del software che gestisce lo spostamento delle sagome e per il quale la ditta che ne gestisce l’uso ha richiesto un costo di poco più di 3mila euro per la riparazione.

Siamo sconcertati, dicono Antonio Antonacci e Giovanni Orabona, rispettivamente Segretari provinciali della Uil Polizia e del SILP CGIL, dei ritardi con i quali siano state prospettate ai sindacati, solo oggi, dopo ben 40 giorni di silenzio, le possibili soluzioni. Continua a leggere “TRA INCERTEZZE E CONTRADDIZIONI, LA VIA CRUCIS DEL POLIGONO DI TIRO DELLA SCUOLA DI POLIZIA DI ALESSANDRIA”

CISL: BORSE DI STUDIO PER I FIGLI DEGLI ISCRITTI CISL SCUOLA ALESSANDRIA ASTI   DIPLOMATI ALL’ESAME DI STATO

CISL: BORSE DI STUDIO PER I FIGLI DEGLI ISCRITTI CISL SCUOLA ALESSANDRIA ASTI   DIPLOMATI ALL’ESAME DI STATO

Tempo di esami di maturità: come ogni anno  la Segreteria Cisl  Scuola Alessandria Asti  indice un bando per l’assegnazione di due borse di studio per i figli dei propri iscritti.  Possono partecipare all’assegnazione delle Borse di Studio CISL SCUOLA ALESSANDRIA-ASTI gli alunni dell’ultimo anno delle Scuole Secondarie di Secondo Grado delle province di Alessandria e Asti, che abbiano superato l’Esame di Stato 2017/18 con un punteggio di almeno 90/100, e che  siano figli di iscritti alla CISL SCUOLA  AL AT con tessera in delega tesoro e validità da almeno un  anno scolastico. Continua a leggere “CISL: BORSE DI STUDIO PER I FIGLI DEGLI ISCRITTI CISL SCUOLA ALESSANDRIA ASTI   DIPLOMATI ALL’ESAME DI STATO”

Sozzetti: Alessandria sugli scudi: il migliore Cartesio è quello del ‘Volta’

unnamed

Alessandria sugli scudi: il migliore Cartesio è quello del ‘Volta’
di Enrico Sozzetti

C’è tutto nel progetto: la scuola, gli studenti, la collaborazione con aziende del territorio e multinazionali, la ricerca, l’automazione, il robot, la creatività e l’originalità di un progetto che ha convinto anche per la presentazione che è stata giudicata la migliore tra le squadre finaliste. Ancora una volta è sugli scudi l’istituto ‘Volta’ di Alessandria, diretto da Maria Elena Dealessi, che con il progetto ‘Cartes-I.O  – Dalla matematica di Cartesio all’Industria 4.0′ ha conquistato il secondo posto nella sezione Senior (in competizione oltre trenta squadre) delle ‘Olimpiadi dell’automazione‘ che per la terza edizione consecutiva sono state ospitate dal Centro Tecnologico Siemens di Piacenza.

Il concorso rientra nel programma annuale di promozione delle eccellenze del Ministero dell’istruzione, università e ricerca che offre a studenti e docenti degli istituti tecnici e professionali (specializzazione in elettrotecnica, elettronica, informatica industriale e meccanica) di realizzare progetti applicativi.

Il primo premio (valore di 5.000 euro in prodotti Siemens) della sezione Senior è stato vinto dal Cfp Lepido Rocco di Motta di Livenza con il progetto ‘Magazzino automatico 4.0′ (un robot che si muove su tre assi per la gestione più efficiente dei materiali del laboratorio di robotica e automazione della scuola). Al secondo posto (premio, sempre in prodotti Siemens, per 4.000 euro) ecco il ‘Volta’ di Alessandria con il progetto ‘Cartes-I.O’: una macchina pick and place (raccogli e sistema) composta da due robot, uno cartesiano (costruito) e uno antropomorfo (simulato). La movimentazione dei componenti è ottenuta tramite il riconoscimento automatico dei pezzi, grazie ad una telecamera in grado di riconoscerli. Il robot antropomorfo preleva e impila i pezzi. La squadra alessandrina era composta da Matteo De Bianchi (Sw robot e portavoce), Jacopo Demichelis (Sw Plc, Drive, Hmi, Web server), Paolo Bo (Sw visione), Cosmin Cazac (schemi elettrici), Alessandro Pregnolato (documentazione), Kevin Ronald Mite Garcia (supporto video).

Continua a leggere “Sozzetti: Alessandria sugli scudi: il migliore Cartesio è quello del ‘Volta’”

Contratto scuola firmato, aumenti da 85 a 111 euro ed arretrati, ecco le modifiche alla normativa

glasses-286055_960_720-240x160

Firmato il contratto scuola per il biennio 2016/18., aumenti da 85 a 111 euro ed arretrati, ecco le modifiche alla normativa
Aumenti e arretrati non saranno possibili nel cedolino di aprile, la cui esigibilità è confermata per il 23 aprile per il personale a tempo indeterminato e il personale con supplenza al 31 agosto o 30 giugno. Potrebbe esserci però una emissione speciale per gli arretrati, come accaduto per gli statali.
LE TABELLE CON AUMENTI E ARRETRATI
Tutto sugli aumenti e gli arretrati di docenti ed ATA al netto
PRECARI
Gli incrementi degli stipendi riguarderanno anche i docenti precari , che , durante il periodo di supplenza, ricevono sempre uno  stipendio riferito al primo scaglione di anzianità (0-8).
PENSIONATI
Gli arretrati riguardano anche chi è andato in pensione dal 1° settembre 2016 o 1° settembre 2017.
Contratto. Bonus docenti: parte dei soldi andrà nella Retribuzione professionale docenti, quindi anche ai precari Continua a leggere “Contratto scuola firmato, aumenti da 85 a 111 euro ed arretrati, ecco le modifiche alla normativa”

Allieve della scuola di danza “PETER LARSEN DANCE STUDIO” a Montecarlo per gli esami Internazionali di danza classica

Allieve

Allieve della scuola di danza “PETER LARSEN DANCE STUDIO” a Montecarlo per gli esami Internazionali di danza classica
Anche il “Peter Larsen Dance Studio”, storica scuola di danza alessandrina diretta dal ballerino e coreografo Peter Larsen, parteciperà con alcune delle migliori allieve della scuola agli Esami Internazionali di Danza Classica del “Méthode Russe de Monte-Carlo de Lorena Baricalla”.
Gli esami si svolgeranno sabato 21 e domenica 22 aprile nel prestigioso Auditorium Principe Ranieri III a Monaco, sede dell’Orchestra Filarmonica, in presenza di personalità della danza, dell’arte, della cultura e della moda. La manifestazione è realizzata in collaborazione con il Centro Culturale Russo di Monaco ed è organizzata dalla PromoArt Montecarlo Production. Continua a leggere “Allieve della scuola di danza “PETER LARSEN DANCE STUDIO” a Montecarlo per gli esami Internazionali di danza classica”

Gli studenti diminuiscono. La sfida è puntare sulla qualità dell’istruzione

Gli studenti diminuiscono. La sfida è puntare sulla qualità dell’istruzione
Andrea Gavosto*

http://www.lastampa.it
La popolazione scolastica fra i 3 e i 18 anni passerà da 9 a 8 milioni in dieci anni. L’impressionante calo è già iniziato, a partire dalla scuola dell’infanzia e dalla primaria; verso la fine del decennio toccherà anche la scuola superiore. Tutta l’Italia sarà coinvolta dal declino demografico, che si tradurrà in una diminuzione delle classi, ponendo problemi inediti a chi governerà.
Lo studio della Fondazione Agnelli pubblicato oggi sul nostro sito e raccontato su queste pagine ci ricorda che – come per la sanità – nessuna politica dell’istruzione può ignorare o sottovalutare le onde lunghe, ma inesorabili, del cambiamento demografico.
Qualunque seria riforma della scuola deve darsi un orizzonte temporale e strategico abbastanza ampio da consentirle di tenere conto di fenomeni così importanti. Raramente questo è avvenuto, certamente non con la Buona scuola.   Continua a leggere “Gli studenti diminuiscono. La sfida è puntare sulla qualità dell’istruzione”

In 10 anni la scuola italiana perderà un milione di allievi

dd93ef3e-3e83-11e8-bc8c-1e438c369b8c_AGF_EDITORIAL_412478-kgG-U1110383860042kbB-1024x576@LaStampa.it

In 10 anni la scuola italiana perderà un milione di allievi
Fondazione Agnelli: il calo di nascite e di madri potenziali causerà una drastica diminuzione di classi e insegnanti
Nord e Sud. A soffrire di più sarà il Sud (-17% alle materne, -19% alle elementari e alle medie, -13% alle superiori) ma il calo (tra il 9 e il 16%) coinvolgerà anche il resto d’Italia
Elisabetta Pagani Torino http://www.lastampa.it
Nel 2028, a causa del progressivo calo delle nascite, dei 9 milioni di banchi oggi occupati in Italia da studenti di tutti i gradi, dalla materna alla secondaria, ben un milione rimarrà vuoto. L’effetto – se la politica non interverrà – sarà la perdita di 55.000 posti di lavoro per i docenti. È lo scenario che emerge da «Scuola. Orizzonte 2028», in cui la Fondazione Agnelli disegna l’evoluzione dei numeri della scuola italiana nel prossimo decennio.   Continua a leggere “In 10 anni la scuola italiana perderà un milione di allievi”

MENSE SCOLASTICHE DI ALESSANDRIA, LA FILCAMS CGIL: “TUTELARE BAMBINI E LAVORATORI”

FILCAMS_logo_medio

MENSE SCOLASTICHE DI ALESSANDRIA, LA FILCAMS CGIL: “TUTELARE BAMBINI E LAVORATORI”

Il silenzio e l’opacità del Sindaco Cuttica ci preoccupa”.

Questo è l’allarme lanciato dalla FILCAMS CGIL per bocca del suo Segretario Provinciale, Fabio Favola.

L’appalto delle mense scolastiche di Alessandria scade nel mese di luglio e siamo molto preoccupati per come l’Amministrazione Comunale sta affrontando questa scadenza. E’ dal mese di febbraio che incalziamo il Sindaco chiedendo di aprire un dialogo e di convocare un tavolo di confronto su un servizio molto importante e delicato. Si parla del benessere alimentare di migliaia di bambini, dei costi che dovranno sostenere le famiglie alessandrine e del futuro di circa 100 lavoratrici e lavoratori. Questo tema ha un impatto importante su tutta la comunità alessandrina e va affrontato in modo trasparente e soprattutto con delle garanzie che oggi non abbiamo”. Continua a leggere “MENSE SCOLASTICHE DI ALESSANDRIA, LA FILCAMS CGIL: “TUTELARE BAMBINI E LAVORATORI””

Scuola e università non bastano, ascensore sociale fermo in Italia

Resilienza_scolastica_i_dati_del_rapporto_OCSE

Nel rapporto Ocse-Pisa “Resilienza scolastica” siamo in fondo alla classifica a proposito dei ragazzi che riescono a elevarsi dal livello sociale di partenza. Solo il 20,4 per cento dei quindicenni provenienti da famiglie svantaggiate riescono a ottenere risultati soddisfacenti nei test

ROMA – Ascensore sociale fermo, oltre che all’università, anche a scuola in Italia. A sostenerlo è l’Ocse, l’Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico. Nel nostro Paese, la quota di quindicenni “provenienti da ambienti svantaggiati” capaci comunque di ottenere buoni risultati nel Pisa 2015 – il Programma di valutazione internazionale delle competenze degli studenti in lettura, matematica e scienze – è inferiore alla media Ocse e sotto il dato delle principali nazioni europee. Segno che la scuola italiana non riesce a fare abbastanza per gli alunni provenienti da ambienti deprivati. All’estero le cose vanno meglio. Basta scorrere i dati forniti dall’istituto con sede a Parigi nell’ultimo report (dal titolo “Resilienza scolastica”) messo a curato da quattro autori italiani: Tommaso Agasisti, Francesco Avvisati, Francesca Borgonovi e Sergio Longobardi. In Italia, soltanto il 20,4 per cento dei quindicenni provenienti da famiglie in situazione di svantaggio socio-economico riescono a ottenere risultati soddisfacenti nei test Ocse-Pisa. La media Ocse si attesta sul 25,2 per cento. Mentre oltralpe siamo a quota 24,1 per cento, in Germania al 32,3 e in Finlandia al 39,1 per cento. Continua a leggere “Scuola e università non bastano, ascensore sociale fermo in Italia”

SCUOLA, GLI STUDENTI CON CITTADINANZA NON ITALIANA SONO IL 9,4% DELLA POPOLAZIONE SCOLASTICA

miur-formazione-obbligatoria-dei-docenti

Scuola, pubblicato il focus sugli studenti con cittadinanza non italiana. Sono il 9,4% della popolazione scolastica. Il 61% è nato in Italia. Il 5 e 6 aprile a Firenze la IV edizione del seminario. Costruttori di ponti – La scuola aperta sul mondo

Roma, 29 marzo 2018 – Gli studenti con cittadinanza non italiana che siedono ai banchi delle nostre scuole sono 826mila, il 9,4% della popolazione studentesca complessiva, 11mila in più rispetto all’anno scolastico precedente. Leggermente superiore la quota dei maschi (52%) rispetto alle femmine (48%). Il 61% di loro è nato in Italia, appartiene quindi alle cosiddette seconde generazioni, una quota cresciuta del 35,4% nell’ultimo quinquennio. Nell’ultimo anno la crescita è stata di 24.000 unità (+5,1%). L’incidenza dei nati in Italia sul totale degli alunni con cittadinanza non italiana è dell’85,% nella scuola dell’infanzia, del 73,4% nella primaria, del 53,2% nella secondaria di primo grado, del 27% in quella di secondo grado. Una quota, quest’ultima, destinata a crescere nei prossimi anni. Sono alcuni dei dati del Focus sugli alunni con cittadinanza non italiana nell’anno scolastico 2016/2017, pubblicato da oggi sul sito del Miur, nella sezione Pubblicazioni. La Lombardia è la regione con più studentesse e studenti con cittadinanza non italiana (circa 208.000), circa un quarto del totale presente in Italia. La quota minore si registra, invece, in Campania. Dieci le nazioni più rappresentate, prima fra tutte la Romania (19,2%), seguita da Albania (13,6%), Marocco (12,4%), Cina (6%), Filippine (3,3%), India e Moldavia (rispettivamente 3,1%), Ucraina, Pakistan ed Egitto (tutte al 2,4%). Il 92,1% delle alunne e degli alunni che ha conseguito la licenza della scuola secondaria di I grado ha scelto di proseguire gli studi: l’83,2% ha scelto un liceo, un istituto tecnico o professionale, l’8,9% ha scelto un percorso di formazione professionale regionale. Sono quindi 191mila le studentesse e gli studenti con cittadinanza non italiana che frequentano le scuole secondarie di II grado, il 7,1% della popolazione studentesca totale. Il 34% delle diplomate e dei diplomati prosegue poi gli studi andando all’università. Il 39,7% di loro sceglie corsi di laurea dell’area sociale. Continua a leggere “SCUOLA, GLI STUDENTI CON CITTADINANZA NON ITALIANA SONO IL 9,4% DELLA POPOLAZIONE SCOLASTICA”

CONTRATTO SCUOLA: “VIA LIBERA IN CDM, ORA PASSAGGIO ALLA CORTE DEI CONTI PER L’APPLICAZIONE”

fedeli-valeria-ministro-miur (FILEminimizer)

Atto di responsabilità nei confronti di oltre un milione di dipendenti dei settori della conoscenza”

Roma, 21 marzo 2018 – “Dopo il via libera di oggi in Consiglio dei Ministri, il contratto del comparto del settore ‘Istruzione e Università’, rinnovato lo scorso febbraio dopo oltre otto anni di attesa, può essere ora trasmesso alla Corte dei Conti per la validazione definitiva, preliminare alla sua concreta applicazione. Ancora una volta abbiamo agito con profondo senso di responsabilità per riconoscere professionalmente ed economicamente il lavoro di oltre un milione di dipendenti impegnati ogni giorno nei settori della conoscenza, fianco a fianco con le nostre giovani e i nostri giovani, centro della loro azione”. Così la Ministra dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, Valeria Fedeli. Il nuovo contratto, siglato lo scorso 9 febbraio, si riferisce agli anni 2016, 2017 e 2018 e coinvolge 1.191.694 dipendenti, oltre un milione nella sola scuola, 53.000 nelle Università (esclusi le docenti e i docenti universitari), 24.000 negli Enti di ricerca e 9.500 nell’Alta formazione artistica, musicale e coreutica (AFAM). Continua a leggere “CONTRATTO SCUOLA: “VIA LIBERA IN CDM, ORA PASSAGGIO ALLA CORTE DEI CONTI PER L’APPLICAZIONE””

Concorso “Il Bordino e la scuola”, di Lia Tommi

di Lia Tommi, Alessandria

Per il terzo anno consecutivo il “Veteran Car Club Bordino” coinvolgerà gli studenti degli Istituti scolastici della Provincia di Alessandria con il concorso “Il Bordino e la scuola”, per diffondere la cultura del motorismo storico.

L’iniziativa che, a pieno diritto, si inserisce nel programma degli eventi che l’Amministrazione comunale intende realizzare in occasione dei festeggiamenti degli 850 anni della Città di Alessandria, vuole di fatto essere un momento di accompagnamento e riflessione in vista del “Gran Prix Bordino “, che si svolgerà dal 25 al 27 maggio ad Alessandria.

Per divulgare la storia dell’evento e darne maggiore rilevanza è nato il concorso rivolto agli studenti, con l’obiettivo di coinvolgerli ed appassionarli alla cultura del motorismo storico.

Il concorso sarà articolato in ambiti tematici a seconda dell’ordine della scuola partecipante; gli studenti potranno cimentarsi in lavori di gruppo o singoli, attenendosi ai seguenti temi:

– scuole primarie: concorso di disegno per la rappresentazione di gare automobilistiche o manifesti di auto d ‘epoca;

– scuole secondarie di primo grado: analisi sulla sicurezza della circolazione urbana ed extraurbana, rispetto al codice della strada; ricerca storica sull’evoluzione del costume in ambito sportivo;

– scuole secondarie di secondo grado: tesi sulla valutazione degli aspetti inquinanti dovuti alla circolazione stradale e analisi del progresso dei materiali impiegati per la costruzione dei veicoli, sia dal punto di vista tecnico che estetico. Per gli Istituti a indirizzo umanistico si propone, inoltre, una ricerca sul rapporto tra Alessandria e il “Circuito Bordino “, volta a scoprire personaggi e/o fatti di cronaca dell’epoca.

I lavori dovranno essere inviati al “Veteran Car Club Bordino “(via Vinzaglio, 20 – 15121 Alessandria), tramite posta raccomandata oppure a info@pbordino.com entro e non oltre il 15 maggio 2018; è possibile , inoltre, consegnarli presso la segreteria del club tutti i giovedì dalle 17 alle 19 oppure dopo le 21.

I lavori saranno esaminati da una commissione formata da:

– 2 rappresentanti del personale docente esterni alle scuole partecipanti

– 2 rappresentanti delle autorità del Comune di Alessandria

– 2 rappresentanti del direttivo del Club Bordino

Gli elaborati vincitori saranno premiati con premi in denaro che saranno offerti dagli sponsor della manifestazione.

Nuova biblioteca alla Scuola Santarosa

inaugIMG-20180317-WA0015

Nuova biblioteca alla Scuola Santarosa

Alessandria: Mercoledì 14 marzo, la Dirigente dell’Istituto Comprensivo Bovio-Cavour, dottoressa Dealessi ha inaugurato ufficialmente la Biblioteca della Scuola Primaria Santorre di Santarosa, nel quartiere Orti. Alla bella cerimonia sono intervenuti anche alcuni assessori in rappresentanza del Comune, il parroco, i rappresentanti dei genitori e i professori della Scuola Secondaria Cavour. Essi hanno portato ai bambini un libro in regalo e, a sorpresa, hanno invitato Andrea Denegri, illustratore di Geronimo Stilton, ora anche insegnante presso la Scuola Cavour; egli in diretta ha disegnato questo personaggio su un grande cartoncino che poi ha regalato agli alunni. Gli ospiti sono stati accolti uno per uno dai bambini e accompagnati nel salone per iniziare la festa che è stata aperta e chiusa da due canti.

La Dirigente Dealessi e l’Assessore Straneo hanno fatto un discorso importante sul valore della lettura, prima di procedere al taglio del nastro, accompagnato da grandi applausi. La nuova biblioteca, allegra e funzionante è stata fortemente voluta da tutte le persone coinvolte, per dare agli alunni la possibilità di avere sempre a disposizione un libro e per trasmettere loro la passione per la lettura.

Gli alunni della classe 5a della Scuola Santarosa

Il calendario della Scuola Morbelli “Il mondo in classe” diventa mostra fotografica itinerante

Il calend.jpg

Alessandria: La Scuola dell’Infanzia e Primaria “Morbelli” (IC Straneo), in collaborazione con il Comitato Genitori, è lieta di comunicare che il giorno 8 marzo alle ore 17 nella Sala Bobbio della Biblioteca Civica “Francesca Calvo” di Alessandria verrà inaugurata la mostra fotografica itinerante “Il mondo in classe”, con alcuni scatti realizzati durante il backstage dell’omonimo calendario 2018.

Il calendario, frutto di un progetto di condivisione e inclusione, attivo da anni nella scuola Morbelli del Quartiere Cristo, è stato presentato al pubblico nel periodo pre-natalizio, riscuotendo grande consenso anche al di fuori del territorio alessandrino e apprezzamenti sinceri da parte del Forum Scuola Educazione del Piemonte, della rete nazionale di metodologia-pedagogia dei genitori “Con i nostri occhi” e addirittura del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Continua a leggere “Il calendario della Scuola Morbelli “Il mondo in classe” diventa mostra fotografica itinerante”

Il calendario della Scuola Morbelli “Il mondo in classe” diventa mostra fotografica itinerante

Il calend

Alessandria: La Scuola dell’Infanzia e Primaria “Morbelli” (IC Straneo), in collaborazione con il Comitato Genitori, è lieta di comunicare che il giorno 8 marzo alle ore 17 nella Sala Bobbio della Biblioteca Civica “Francesca Calvo” di Alessandria verrà inaugurata la mostra fotografica itinerante “Il mondo in classe”, con alcuni scatti realizzati durante il backstage dell’omonimo calendario 2018.

Il calendario, frutto di un progetto di condivisione e inclusione, attivo da anni nella scuola Morbelli del Quartiere Cristo, è stato presentato al pubblico nel periodo pre-natalizio, riscuotendo grande consenso anche al di fuori del territorio alessandrino e apprezzamenti sinceri da parte del Forum Scuola Educazione del Piemonte, della rete nazionale di metodologia-pedagogia dei genitori “Con i nostri occhi” e addirittura del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Continua a leggere “Il calendario della Scuola Morbelli “Il mondo in classe” diventa mostra fotografica itinerante”

CISL: CHE FARE PER LA SCUOLA DAL 5 MARZO IN POI

CISL-SCUOLA-GRUPPO-A-TORINO-e1490001717104

Alessandria: Un’agenda delle priorità, ma non solo, ritirabile presso le sedi Cisl Scuola   Alessandria -Asti ed inviata, dalla Cisl Scuola Nazionale, nelle scuole delle nostre province.

La Cisl Scuola guarda al dopo voto, quando la concretezza dei problemi sarà il terreno di prova per il nuovo Governo e il nuovo Parlamento, al di là delle promesse contenute in programmi elettorali che peraltro non brillano in modo particolare per originalità e ricchezza di contenuti. Lo fa pubblicando un breve dossier in cui, a partire dalle questioni considerate prioritarie, si sollecita più in generale un diverso approccio della politica ai temi dell’istruzione e della formazione, quali che siano gli esiti della consultazione elettorale del 4 marzo. Continua a leggere “CISL: CHE FARE PER LA SCUOLA DAL 5 MARZO IN POI”

Il calendario della Scuola Morbelli “Il mondo in classe”, diventa mostra fotografica itinerante

Il calend

Alessandria: La Scuola dell’Infanzia e Primaria “Morbelli” (IC Straneo), in collaborazione con il Comitato Genitori, è lieta di comunicare che il giorno 8 marzo alle ore 17 nella Sala Bobbio della Biblioteca Civica “Francesca Calvo” di Alessandria verrà inaugurata la mostra fotografica itinerante “Il mondo in classe”, con alcuni scatti realizzati durante il backstage dell’omonimo calendario 2018.

Il calendario, frutto di un progetto di condivisione e inclusione, attivo da anni nella scuola Morbelli del Quartiere Cristo, è stato presentato al pubblico nel periodo pre-natalizio, riscuotendo grande consenso anche al di fuori del territorio alessandrino e apprezzamenti sinceri da parte del Forum Scuola Educazione del Piemonte, della rete nazionale di metodologia-pedagogia dei genitori “Con i nostri occhi” e addirittura del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Continua a leggere “Il calendario della Scuola Morbelli “Il mondo in classe”, diventa mostra fotografica itinerante”

Un progetto per i bambini diabetici, di Lia Tommi 

di Lia Tommi,  Alessandria 

Lo scorso 24 febbraio è  stato presentato in Biblioteca Civica un progetto unico nel suo genere, dal nome “A scuola si può  ed in totale sicurezza”, promosso e gestito dall’Associazione  Progetto Ryan Onlus,  nella persona del suo Presidente Angela Haruni. Si tratta del primo progetto pilota a livello nazionale,  in relazione alla  gestione  del  Diabete Mellito di tipo 1 all’interno della scuola.

Il progetto è  scaturito dall’aumento di casi di bambini colpiti in età  preadoloscenziale da Diabete Mellito 1 e dalla rilevazione delle difficoltà per il loro inserimento  nelle scuole, in quanto occorre monitorare e gestire il loro andamento glicemico, somministrando  eventualmente  Glucagone in  caso di svenimento  di  tipo glicemico. Questo comportava finora la costante presenza del genitore all’interno della scuola,  con relativa sospensione o abbandono dell’attività  lavorativa. Si ponevano difficoltà  anche per la partecipazione  a gite scolastiche  o uscite didattiche,  non permettendo quindi ai bambini un’esperienza scolastica completa. Si è  messa in evidenza,  perciò , la necessità  di una figura di  supporto, da formare e utilizzare nelle realtà  in cui sono presenti questi casi. In questo modo si dà  ai  bambini in questione  la possibilità  di condurre una vita sociale e scolastica uguale a tutti gli altri,  e alle loro famiglie  di mantenere autonoma la vita, dal punto di  vista  lavorativo  e sociale.

Nel corso della presentazione,  la Presidente ha spiegato  i dettagli del progetto,  che è  partito da settembre nella scuola ‘Villaggio Europa “, con la collaborazione dellla Dirigente Scolastica dott.ssa Maria Paola  Minetti e l’individuazione di una  operatrice ATA, quale la signora Maria Esposito, da formare e utilizzare come figura di  riferimento.

In passato sono già  stati effettuati due corsi di formazione per insegnanti, a cura del diabetologo  dell’Ospedale Infantile dottor Riccardo Lera, che ha dato la disponibilità a formare qualsiasi figura professionale,  in quanto la patologia non è  invalidante a livello cognitivo e motorio.

Presente l’Assessore ai Servizi scolastici educativi Silvia Straneo, che ha dato la disponibilità per organizzare in maniera strutturale ulteriori  corsi di formazione,  essendo la patologia in aumento.

Presente altresi l’architetto Paola  Testa, responsabile  dell’Ufficio Disability Manager del Comune di Alessandria,  che ha supportato questa iniziativa.

Durante l’incontro è stata premiata dall’Associazione  la studentessa  Francesca  Robuffo, per aver presentato la tesi di laurea universitaria ad indirizzo diabetologico,  cosa ormai poco diffusa.

Un plauso a questa iniziativa, unica a livello nazionale,  e quindi un vanto per il nostro  territorio.


M5S: al cinema Ambra fari accesi sulla scuola

imgres

Alessandria, incontro dedicato al tema scuola promosso dal Movimento 5 Stelle di Alessandria. il 27 febbraio, presso il cinema teatro Ambra (Viale Brigata Ravenna 8 – Alessandria), alle ore 21, per approfondire le numerose criticità che affliggono il mondo della scuola ed illustrare le soluzioni elaborate dal Movimento 5 Stelle.

Superamento della fallimentare riforma detta “Buona scuola”; più sostegno alla scuola pubblica; valorizzazione del ruolo degli insegnanti: sono solo alcuni degli interventi in programma per ridare nuova linfa vitale al settore più importante per il futuro del nostro Paese. Continua a leggere “M5S: al cinema Ambra fari accesi sulla scuola”