Alstom-Siemens, Bergesio (Lega), Alstom salvaguardi produzioni italiane e stabilimenti sul territorio

Alstom-Siemens, Bergesio (Lega), Alstom salvaguardi produzioni italiane e stabilimenti sul territorio

Roma, 6 feb – “Prendo atto della decisione Ue che ha bloccato il progetto di fusione tra Alstom e Siemens. La vicenda riguarda da vicino l’Italia e, in particolare, il territorio piemontese, data la presenza di Alstom con un centro di eccellenza a Savigliano, in provincia di Cuneo.

Giorgio Maria Bergesio

Alla luce di quanto emerso occorre valutare il piano industriale dell’azienda: è opportuno che anche Alstom si assuma le sue responsabilità, garantendo fin da subito che le commesse per la produzione di treni italiani vinte dall’azienda vengano prodotte in Italia, e non esternalizzate al di fuori dei confini nazionali.

Dal confronto con i sindacati è emerso che ormai il 70% della produzione viene effettuato fuori dall’Italia e solo il 30% a Savigliano: vigileremo e manterremo alta l’attenzione affinché l’azienda, che ha percepito finanziamenti dal governo italiano nell’ambito del piano dell’industria 4.0, investa nel nostro Paese, come non hanno mai fatto i Governo precedenti, tutelando gli stabilimenti produttivi, i posti di lavoro e l’indotto a essi collegati. Continua a leggere “Alstom-Siemens, Bergesio (Lega), Alstom salvaguardi produzioni italiane e stabilimenti sul territorio”

Matrisciano, M5S: Approvato il Decreto Dignità

Matrisciano, M5S: Approvato il Decreto Dignità

DECRETO DIGNITÀ, M5S: INIZIATA RIVOLUZIONE CULTURALE CONTRO LA PRECARIETÀ

WhatsApp Image 2018-08-07 at 16.34.52approvazione decreto dignità

ROMA, 7 AGOSTO 2018 – “Con l’approvazione definitiva del Decreto Dignità al Senato arriva una prima, forte spallata a quella piaga sociale che risponde al nome di precariato. Una rivoluzione culturale con la quale, da oggi, questo governo inizia a rimettere al centro i lavoratori e i loro diritti, cancellati dalle scellerate leggi perpetrate dagli ultimi governi che hanno avuto come unico effetto quello di rendere ancora più incerta la vita dei cittadini”. Lo dichiarano i senatori del Movimento 5 Stelle in Commissione Lavoro.

“Con questo provvedimento mandiamo in soffitta l’idea che un popolo di precari possa fare bene alle imprese e al sistema produttivo, tuteliamo le aziende oneste, sia semplificando la loro vita sostituendo adempimenti obsoleti sia contrastando i ‘prenditori’ di sussidi che prendono i soldi e delocalizzano. E ancora – proseguono i parlamentari del M5S – imprimiamo una accelerazione fondamentale alla lotta contro l’azzardopatia, che ha il suo principale bacino proprio nei precari e nei disoccupati che credono di poter cambiare la loro vita con le scommesse. Ma la dignità non è un Gratta e Vinci, bensì un diritto per tutti gli italiani”. Continua a leggere “Matrisciano, M5S: Approvato il Decreto Dignità”

È finita la pazienza del Colle, di Marcello Sorgi

è finita

È finita la pazienza del Colle, di Marcello Sorgi
REUTERS
Mattarella con la presidente del Senato Alberti Casellati
Marcello Sorgi http://www.lastampa.it
Tanto tuonò che piovve. Il mandato esplorativo (da non confondersi con incarico di governo), affidato da Mattarella alla presidente del Senato Alberti Casellati colpisce, non per la scelta in sé, già nell’aria da qualche giorno, dopo il fallimento del secondo giro di consultazioni, ma per il contenuto limitato e la scadenza temporale brevissima: già domani, quando l’Esploratrice – che ieri sera aveva già ricevuto le delegazioni dei partiti del centrodestra e del Movimento 5 stelle e oggi procederà a un nuovo giro di incontri -, dovrà tornare sul Colle a riferire.

Con il vento che tira, e con le prime reazioni registrate, si può dire che invece di approfondire l’eventualità di un’alleanza tra centrodestra e M5S, la presidente si trova a certificarne l’impossibilità.

E potrà dirsi fortunata, se riuscirà a non restare coinvolta nello scambio di accuse, veleni e tossine che inevitabilmente accompagneranno il naufragio dell’ipotetico governo dei vincitori.  Continua a leggere “È finita la pazienza del Colle, di Marcello Sorgi”

Elisabetta Casellati? IO LA PENSO COSI’, di Gregorio Asero

Maria-Casellati

Elisabetta Casellati? IO LA PENSO COSI’, di Gregorio Asero

Elisabetta Casellati è il nuovo presidente del Senato e secondo i più è stata eletta democraticamente; ma permettetemi di esprimere, per quanto poco o nulla il mio parere possa valere, il più profondo disgusto per una scelta che va in direzione opposta al Principio di Laicità.
Elisabetta Casellati non è la meno peggio dei politici del centro destra che avrebbe potuto essere eletta alla seconda carica dello Stato, ma è la peggiore scelta che si potesse ipotizzare in questa triste legislatura.
Questa bigotta è incapace di capire il valore dei diritti umani perché condizionata dall’oscurantismo della sua credenza religiosa.
E’ incapace di capire che possono benissimo convivere, in uno Stato laico, sia coppie omosessuali, sia coppie eterosessuali poiché essa è condizionata da una arretratezza culturale dettata dal condizionamento delle sue credenza religiose.
E’ incapace di capire la differenza tra una democrazia e una teocrazia perché condizionata dalla sua laurea in diritto canonico,che nulla ha a che fare con la LAICITA’ dello Stato
Continua a leggere “Elisabetta Casellati? IO LA PENSO COSI’, di Gregorio Asero”

Come si vota il 4 marzo, fac-simile della scheda elettorale per Camera e Senato

camera1-630x396

1519115591_Scheda-Camera-2

Si vota con la nuova legge elettorale, il cosiddetto Rosatellum bis: un sistema misto, in parte maggioritario e in parte proporzionale. Non è possibile fare il voto disgiunto. Esordio del tagliando anti-frode

https://www.ilfattoquotidiano.it/2018/02/18/elezioni-2018-il-fac-simile-della-scheda-elettorale-come-si-vota-per-camera-e-senato/4168131/

Federico Fornaro, LEU: 20° assoluto nella classifica di produttività al Senato

federico Fornaro

L’associazione Openpolis ha pubblicato in questi giorni la graduatoria relativa all’indice di produttività dei parlamentari nella legislatura appena conclusa.

Questo indice, nato nel 2011, misura, oltre alla presenza alle votazioni elettroniche in aula, anche elementi qualitativi nella valutazione dell’intera attività dei parlamentari in relazione alla loro capacità di incidere nell’iter delle leggi (emendamenti, ordini del giorno, mozioni, relatore ecc.).

Nell’indice di produttività parlamentare il lavoro di deputati e senatori – come chiarisce Openpolis – viene analizzato in base a criteri di efficacia utili a distinguere la grande quantità di attività che non producono effetti dalle poche iniziative che invece danno risultati. L’indice è uno strumento che ha il vantaggio della sintesi ma non deve essere considerato una misurazione esatta: serve per analizzare e valutare la complessa realtà parlamentare e non certo a formulare giudizi. Continua a leggere “Federico Fornaro, LEU: 20° assoluto nella classifica di produttività al Senato”

Un sabato alessandrino a 5 stelle, con i candidati per Camera e Senato

movimento_5_stelle

Una giornata ricca di iniziative quella di sabato 27 gennaio per il Movimento 5 Stelle di Alessandria.

Si parte con il banchetto informativo in Corso Roma, all’altezza del civico 62.

Dalle ore 15,30, fino alle 19, numerosi attivisti del gruppo alessandrino si alterneranno mettendosi a disposizione dei cittadini per informarli sui venti punti del programma nazionale e su come si sta lavorando all’interno del Comune di Alessandria, ma anche per raccogliere segnalazioni di problematiche e proposte.

Dalle ore 19,30 in poi presso la Ristorazione Sociale di Via Milite Ignoto 1/A si terrà invece un aperitivo di autofinanziamento, il primo del 2018, un momento di convivialità per presentarsi alla cittadinanza in maniera più informale. Continua a leggere “Un sabato alessandrino a 5 stelle, con i candidati per Camera e Senato”

M5S Alessandria: Ecco chi rappresenterà il territorio alessandrino

logom5snuovo

Nota di presentazione candidati: Ieri sera, domenica 21 gennaio, al termine della tre giorni organizzata dal MoVimento 5 Stelle a Pescara per presentare il Programma di Governo, sono stati pubblicati i risultati delle Parlamentarie.

Con grande emozione abbiamo appreso di essere la donna più votata nel collegio plurinominale Piemonte 2 per il Senato e il secondo uomo più votato nel collegio plurinominale Piemonte 2-5 per la Camera.

Vogliamo quindi ringraziare tutti gli iscritti che con la loro preferenza ci permetteranno di correre per le elezioni politiche con l’obiettivo di dare anche al territorio alessandrino una rappresentanza a Roma. Ovviamente l’ufficialità della nostra candidatura nei listini plurinominali ci sarà soltanto il 29 gennaio, giorno in cui verranno depositate le liste. Continua a leggere “M5S Alessandria: Ecco chi rappresenterà il territorio alessandrino”

La Stampa: La legislatura nel segno delle sorprese

MARCELLO SORGI da: http://www.lastampa.it/ Pubblicato il 27/12/2017

Si chiude una legislatura tra le più complicate e imprevedibili della storia repubblicana. Complicata, come si sa, perché nata morta, con la cosiddetta «non vittoria» del Pd di Bersani e l’assenza di maggioranze precostituite al Senato; e imprevedibile, a parte la durata naturale di 5 anni su cui nessuno avrebbe scommesso nel 2013, perché ha messo a segno inaspettatamente una serie di riforme importanti (anche quelle bocciate nel referendum del 4 dicembre 2016), mai approvate tutte insieme nel corso di un solo mandato parlamentare.  

Se solo si riflette sulle leggi realizzate nei mille giorni del governo Renzi, dal Jobs Act, alla scuola, alla legge elettorale (pur emendata chirurgicamente dalla Corte costituzionale), alle unioni civili, e ancora – va detto e ripetuto – alle riforme costituzionali, che avrebbero potuto essere migliori, e probabilmente non cadere sotto la mannaia delle urne referendarie, se a un certo punto del percorso non si fosse arrivati al muro contro muro tra Palazzo Chigi, indisponibile a riscrivere parte dei testi, e le opposizioni, decise a impedirne a qualsiasi costo il varo; e se si aggiungono i risultati del governo Gentiloni, dal salvataggio delle banche al biotestamento, è quasi impossibile rintracciare nel passato il precedente di una legislatura così prodiga di risultati. Continua a leggere “La Stampa: La legislatura nel segno delle sorprese”