Ragazzo di 13 anni colpito da una pallonata è grave

Ragazzo di 13 anni colpito da una pallonata è grave

da redazione Alessandria today

Succede a Gozzano in provincia di Novara, dove un ragazzino senegalese di 13 anni mentre stava giocando una partita su un campetto di calcio dopo essere colpito al petto da una pallonata stramazza al suolo con un arresto cardiaco, portato al pronto soccorso di Borgomanero è risultato grave e trasferito in elicottero all’ospedale Regina Margherita di Torino, dove è ricoverato in condizioni gravissime.

118 calcio campo-2.jpg

Secondo quanto scrive Marcello Giordani nel suo articolo su La Stampa il ragazzo era cardiopatico, in passato aveva subito alcune operazioni al cuore.

Anche i compagni di gioco come lui stesso aveva raccontato sapevano degli interventi al cuore e quindi delle sue attuali condizioni.

Ovviamente ci auguriamo che i medici riescano a salvarlo, ma alla luce dei fatti ci corre l’obbligo di fare una considerazione, comprendiamo che un ragazzo di 13 anni voglia giocare e divertirsi come fanno tutti i suoi compagni, l’età infatti lo richiede, ma vista la sua storia clinica, dovevano essere i genitori a porre dei limiti a quello che si poteva o non si poteva fare in tali condizioni, allo scopo di prevenire per quanto possibile simili rischi.

foto: http://www.novaratoday.it/

“Vattene nel tuo paese, sporco negro”, gli hanno urlato. Lesioni personali e odio razziale.

“Vattene nel tuo paese, sporco negro”, gli hanno urlato. Lesioni personali e odio razziale.

carabinieri-indagini-624x300

https://livesicilia.it

PALERMO – I carabinieri della compagnia di Partinico hanno rintracciato e portato in caserma uno degli aggressori del senegalese di 19 anni picchiato e insultato, tre giorni fa, mentre serviva ai tavoli in un bar a Partinico (Pa).

Si tratta di un operaio di 34 anni: è stato denunciato per lesioni personali aggravate dall’odio razziale. Diversi testimoni hanno confermato che si trovava nel bar dove lo straniero è stato aggredito e picchiato.

Il migrante che si trova in una comunità nel comune in provincia di Palermo, è stato aggredito tre giorni fa da un gruppo di giovani. “Vattene nel tuo paese, sporco negro”, gli hanno urlato come ha riferito la vittima ai militari.

Dopo le indagini i carabinieri sono risaliti a uno dei giovani che ha preso parte al pestaggio lo hanno fermato e lo stanno interrogando.