SULLA CODA D’ESTATE, di Silvia De Angelis

PAPAVERO2

Nel giaciglio di silenzio

d’un soffio settembrino

mugolano

sobrie disarmonie di foglie

dissonanti da succosi acini d’uva

Sono in bilico su nodosi tralci

divelti da corrugati palmi

alla ricerca d’un vortice di prosperità

E nell’impatto d’un’aria dedita

a molecole lievitanti  fresco

spigolano lucidi occhi

d’un remoto

disorientati per il rantolo d’un papavero

che chiedeva vita in un vicolo rabbuiato

@Silvia De Angelis

Inganni travestiti d’incanto e ‘n’ anticchia de’ Roma mia… due libri della poetessa e scrittrice Silvia De Angelis

Inganni travestiti d’incanto e …’n’ anticchia de’ Roma mia… due libri della poetessa e scrittrice Silvia De Angelis, comsigliati da leggere

di Pier Carlo Lava

Alessandria today, dalla poetessa Silvia De Angelis ho appena ricevuto due suoi libri:

Inganni travestiti d'incanto di Silvia De Angelis.jpg

1) “Inganni travestiti d’incanto”, della Collana Le schegge d’oro, una raccolta di poesie. Come dice Massimo Barile nella sua presentazione del libro “Nella concezione poetica di Silvia De Angelis, le parole sono importanti ed hanno ancora un profondo significato”.

'n' anticchia de' Roma mia...

2) … ‘n’ anticchia de’ Roma mia... un libro illustrato di versi in vernacolo con la traduzione in italiano. Come scrive Francesca Primavera nella prefazione del libro “Il romanesco attuale è un idioma con delle origini diverse dal resto degli idiomi laziali. Il dialetto di Roma è abbastanza vicino all’italiano più di quanto lo siano quelli di altre città o regioni”.

Ringrazio la carissima amica Silvia, che è anche una brava autrice della redazione di Alessandria today per il gentile pensiero dei libri appena ricevuti, che provvederò a leggere con piacere nei prossimi giorni, con una immersione nelle sue poesie e nel dialetto romanesco che mi ricorda i tempi in cui per motivi di lavoro nei miei viaggi sul territorio nazionale periodicamente mi fermavo anche Roma.

Silvia De Angelis – Conosciamoli meglio

Silvia De Angelis – Conosciamoli meglio

da © Manuela Verbasi  http://www.rossovenexiano.com/

Schermata 2019-05-06 a 12.28.35

Presentazione 

Gli animali: cosa realmente sappiamo di loro? Domestici, selvatici, mansueti, aggressivi, fanno parte della nostra vita e del nostro immaginario collettivo. Appartengono al regno delle favole e a quello dei miti, sono i nostri compagni d’avventure e di giochi, confortano la nostra solitudine e rendono meno dolorosa la malattia; sono il sogno dei bambini, pelo morbido da accarezzare e cuccioli da allevare.

Molti di loro ci incutono paura o ribrezzo, di altri ci cibiamo, obbedendo alla nostra natura onnivora; sacrifichiamo le loro vite in nome della ricerca, del divertimento o indossando le loro pellicce come trofei. Di loro crediamo di conoscere tutto perché leggiamo enciclopediche informazioni sul loro conto, ne filmiamo il comportamento, li fotografiamo nelle loro pose caratteristiche.

Spesso non comprendiamo la loro “crudeltà” o ci commuoviamo di fronte alla loro fedeltà e alla capacità di prendersi cura della prole; ci stupiamo del loro coraggio e ne ammiriamo il comportamento fiero, la capacità di organizzarsi in comunità evolute e “intelligenti” Continua a leggere “Silvia De Angelis – Conosciamoli meglio”

5 momenti di poesia scelti per voi fra le opere della poetessa Silvia De Angelis

5 momenti di poesia scelti per voi fra le opere della poetessa Silvia De Angelis

di Pier Carlo Lava

Logo Alessandria today ok copia

La cultura è cibo per l’anima e la mente, e la cifra della cultura misura la saggezza e la pace dei popoli, le persone ignoranti e prepotenti si scontrano anche per cose banali, mentre quelle che amano la cultura si incontrano per sfide letterarie… Se due persone ignoranti e prepotenti vengono chiuse in un labirinto si picchieranno selvaggiamente sino a che uno dei due prenderà il sopravvento e poi chi vince non riuscirà mai ad uscirne. Mentre se due persone colte vengono chiuse in un labirinto, prima si scambieranno le loro esperienze culturali arricchendosi reciprocamente e vincendo tutti e due, poi insieme cercheranno il modo migliore per uscirne e ci riusciranno.

Alessandria today è lieta di presentare ai lettori e agi appassionati di poesia, ma anche a tutti quelli che amano la cultura, 5 poesie scelte per voi nel vasto repertorio della poetessa Silvia De Angelis.

https://alessandria.today/2019/05/31/sul-nido-damore-di-silvia-de-angelis/

https://alessandria.today/2019/06/02/on-emotion/

https://alessandria.today/2019/05/27/uomini-di-silvia-de-angelis/

https://alessandria.today/2019/05/26/momenti-di-poesia-luna-a-mezzogiorno-di-silvia-de-angelis-2/

https://alessandria.today/2019/06/08/nei-fori-de-roma-di-silvia-de-angelis/

14 domande a Silvia De Angelis autrice di Alessandria today dai lettori del blog, a cura di Pier Carlo Lava

14 domande a Silvia De Angelis autrice di Alessandria today dai lettori blog

di Pier Carlo Lava

Silvia ciao, dopo la biografia e i post che hai pubblicato nel blog, molto apprezzati dai nostri lettori, vogliamo conoscerti meglio, ci vuoi raccontare dove sei nata, chi sei, cosa fai nella vita oltre a scrivere e qualcosa della città dove vivi?

FOTO 2 ALEX INTERVISTA(METTERE DOPO DOMANDA N.1 SILVIA DOPO LA BIOGRAFIA E I POST CHE HAI PUBBLICATO.....).jpg

FOTO 3 ALEX INTERVISTA(METTEREDI SEGUITO ALLA FOTO 2)

Sono nata e vivo a Roma.

Sono una persona molto attiva, infatti ho sempre avuto svariati interessi.

Attualmente non sto lavorando, ma nel corso della vita ho avuto molte esperienze lavorative: presso una redazione giornalistica sportiva, presso una società metalmeccanica, presso l’ufficio legale del Comune di Roma e infine sono stata rappresentante di pubblicità e in seguito titolare di una tabaccheria.

Sono comunicativa ed estroversa, e, in generale, ho un buon rapporto con le persone.

La mia città, nonostante negli ultimi anni sia diventata caotica, anche per l’eccessiva espansione urbanistica dei numerosi quartieri periferici, mantiene sempre uno speciale fascino grazie soprattutto allo sconfinato patrimonio monumentale, ed artistico, e alle particolari atmosfere che si respirano in tutti gli angoli e vicoletti del centro storico.

FOTO 4 ALEX INTERVISTA(METTERE DI SEGUITO ALLA FOTO 3)

Come autrice su Alessandria today voi raccontare ai lettori la tua esperienza in merito?

Pubblicare sul blog di Alessandria Today è stato, per  me, uno stimolo, ad ampliare i miei orizzonti di scrittura, infatti oltre a poesie e racconti, mi sono soffermata su svariati altri argomenti, allargando così la misura della mia creatività. Inoltre vivo entusiasticamente la vita del blog, commentando gli articoli degli autori.

Quando hai iniziato a scrivere e cosa ti ha spinto a farlo?

Mi è sempre piaciuto scrivere e, negli ultimi anni della mia vita, questo impulso è diventato quasi una necessità e ha reso la mia vita più colma e più motivata.

libri silvia.jpg

Ci vuoi parlare dei libri che hai pubblicato sinora: “Conosciamoli meglio”, “Coralli di parole intagliate col fiato”, “N’anticchia de Roma mia”, e due libri di poesie: “Inganni travestiti d’incanto” e “Screzi nel vento” ?

I libri che ho pubblicato finora, sono una raccolta di poesie di vari argomenti che ho voluto imprimere su carta per farne dono alle persone più care, trasmettendo loro le mie emozioni più sentite. In particolare “N’anticchia de Roma mia” è un volume che ho voluto dedicare alla mia città, sottolineandone,  soprattutto, gli aspetti più  caratteristici.

coralliscrezi nel vento

Continua a leggere “14 domande a Silvia De Angelis autrice di Alessandria today dai lettori del blog, a cura di Pier Carlo Lava”

Momenti di poesia. A MARCO SIMONCELLI, di Silvia De Angelis

Momenti di poesia. A MARCO SIMONCELLI, di Silvia De Angelis

189080_396316623772644_915160389_n.jpg

A MARCO SIMONCELLI

E’ nell’ebbrezza d’un margine esiguo
a celarsi l’apice della ragione
catapultata in un’effervescenza imprendibile
al di sopra d’un segmento logico
incapace soffondere un raro soffio d’incertezza…
E’ allora
nella sua indeclinabile maestà
ad accelerare il passo la tenebra
accennando un sorriso nella mandibola contorta
mentre sfiora con innata naturalezza
un volto acerbo nel tocco irreparabile


@Silvia De Angelis

Una mia dedica poetica a un indimenticabile centauro

foto: Le Foto Piu’ Belle Di Marco Simoncelli, facebook

5 momenti di poesia scelti per voi fra le opere della poetessa Silvia De Angelis

5 momenti di poesia scelti per voi fra le opere della poetessa Silvia De Angelis

di Pier Carlo Lava

La cultura è cibo per l’anima e la mente e la cifra della cultura misura la saggezza e la pace dei popoli, le persone ignoranti e prepotenti si scontrano anche per cose banali, mentre quelle che amano la cultura si incontrano per sfide letterarie… Se due persone ignoranti e prepotenti vengono chiuse in un labirinto si picchieranno selvaggiamente sino a che uno dei due prenderà il sopravvento e poi chi vince non riuscirà mai ad uscirne. Mentre se due persone colte vengono chiuse in un labirinto, prima si scambieranno le loro esperienze culturali arricchendosi reciprocamente e vincendo tutti e due, poi insieme cercheranno il modo migliore per uscirne e ci riusciranno.

Silvia De Angelis.jpg

Alessandria today è lieta di presentare ai lettori e agi appassionati di poesia, ma anche a tutti quelli che amano la cultura, 5 poesie scelte per voi nel vasto repertorio della poetessa Silvia De Angelis.

https://alessandria.today/2019/05/31/sul-nido-damore-di-silvia-de-angelis/

https://alessandria.today/2019/06/02/on-emotion/

https://alessandria.today/2019/05/27/uomini-di-silvia-de-angelis/

https://alessandria.today/2019/05/26/momenti-di-poesia-luna-a-mezzogiorno-di-silvia-de-angelis-2/

https://alessandria.today/2019/06/08/nei-fori-de-roma-di-silvia-de-angelis/

 

Momenti di poesia. LUNA A MEZZOGIORNO, di Silvia De Angelis

Momenti di poesia. LUNA A MEZZOGIORNO, di Silvia De Angelis

60808013_10214336580311332_642847335948222464_n

LUNA A MEZZOGIORNO
Sguardi si incrociano
come rette
in un percorso senza pieghe
(delicata empatia in occhi migranti approcci solidali)

Si esaltano voci complici
su affinità e dense parvenze…
sciolgono torpori negli zigomi ammorbiditi

Velate fragilità
si dileguano in sfondi lievi
(toni caldi rilasciano contorni adagiati su certezze)
mentre il cielo
espande meravigliato
rosata luna a mezzogiorno…
@Silvia De Angelis

Momenti di poesia. Modifico, di Silvia De Angelis

Momenti di poesia. Modifico, di Silvia De Angelis

donna-di-verde

Modifico

la linea spigolosa del diagramma

prima di flettere il volto

verso insani strappi del pensiero

Volo su soffici eccedenze inesistenti

scolorando con dolcezza

forti essenze d’arcobaleno

Proietto in esse

la sagoma d’aura

necessaria ad un sorriso

che riaccenda d’empatia

ricorrenti pergamene ingiallite

@Silvia De Angelis

https://quandolamentesisveste.wordpress.com/

Momenti di poesia. LUNA A MEZZOGIORNO, di Silvia De Angelis

Momenti di poesia. LUNA A MEZZOGIORNO, di Silvia De Angelis

60808013_10214336580311332_642847335948222464_n.jpg

LUNA A MEZZOGIORNO
Sguardi si incrociano
come rette
in un percorso senza pieghe
(delicata empatia in occhi migranti approcci solidali)

Si esaltano voci complici
su affinità e dense parvenze…
sciolgono torpori negli zigomi ammorbiditi

Velate fragilità
si dileguano in sfondi lievi
(toni caldi rilasciano contorni adagiati su certezze)
mentre il cielo
espande meravigliato
rosata luna a mezzogiorno…
@Silvia De Angelis

Momenti di poesia. MEZZELUNE DI CIELO, di Silvia De Angelis

Momenti di poesia. MEZZELUNE DI CIELO, di Silvia De Angelis

MEZZELUNE DI CIELO.jpg

MEZZELUNE DI CIELO
Quando sul far del giorno
peregrinano
discordanze di fieno secco
e ciuffi di ginestre
s’adombrano
nel rumore ostile
di fatalità metalliche
riaffiora un degrado interiore
di motivazioni viola
rarefatte nella foggia d’un ventaglio
che scomponga i raggi
nelle mezzelune di cielo
ove proiettarsi
rimboccando un’ancora di vento
e far riaffiorare parole dimenticate
@Silvia DeAngelis

Momenti di poesia. IL TUO SGUARDO, di Silvia De Angelis

Momenti di poesia. IL TUO SGUARDO, di Silvia De Angelis

59320230_10214168982081481_8740293150695751680_n

IL TUO SGUARDO
Un pugno nel vuoto
in quella notte
quando la cometa
volgeva
altrove
il suo lucido impatto
Il riflesso rinchiuso
nel buio pennellato d’ogni lontano
tesseva il suo muto involucro
nella scansione d’un ricordo
Assilla
mentre ricalca un brivido
che viaggia su tacchi alti
nell’attenzione a non scivolare
su quella vorticosa giravolta
del tuo sguardo
@Silvia De Angelis 2018

La scrittrice e poetessa Silvia De Angelis è una nuova autrice di Alessandria today

La scrittrice e poetessa Silvia De Angelis è una nuova autrice di Alessandria today

di Pier Carlo Lava

Alessandria today è lieta di presentare ai lettori del blog la biografia di una nuova autrice della redazione, la scrittrice e poetessa Silvia De Angelis alla quale diamo il nostro benvenuto e attendiamo di leggere i suoi post.

silvia prima del k copia.jpg

Biografia di Silvia De Angelis

Amante di versi dell’immaginoso nasce a Roma Silvia De Angelis, sempre invogliata dal contatto con la gente per il suo carattere estroverso e comunicativo.

E’ affascinata dallo scrivere liriche e dopo un inizio poetico rivolto a elaborati dai toni “scarniti”, cresce notevolmente, modificando lo stile e delineandone il fascino, con scritti più congrui e completati da una struttura più armoniosa.

Gioisce al contatto con la natura, in tutte le sue manifestazioni, dedicandole svariati elaborati poetici,  in particolare, un volume, completamente riservato agli animali “CONOSCIAMOLI MEGLIO”.

Ne pubblica poi un secondo, intinto in variegate sensazioni dell’anima “CORALLI DI PAROLE INTAGLIATE COL FIATO” in cui si sofferma volutamente su tratti d’inconscio.

Ancora un terzo libro, stavolta in vernacolo, dedicato alla tradizione della sua città nativa, Roma, dal titolo “’N’ANTICCHIA DE’ ROMA MIA”. Continua a leggere “La scrittrice e poetessa Silvia De Angelis è una nuova autrice di Alessandria today”

Momenti di poesia. ALMANACCO D’UN SOGNO BREVE, di Silvia De Angelis

Momenti di poesia. ALMANACCO D’UN SOGNO BREVE, di Silvia De Angelis

donna con uccello.jpg

ALMANACCO D’UN SOGNO BREVE
Evoluzione nella cabala della mente
quando nella piazza immensa
riappare
trasparente
la memoria della vita
Scalpitano aromi incontaminati
tessuti sulla sofficità di dita infanti
insieme all’eco d’un pianto
silenziato da un sillabare dolcissimo di voce
Via le bende nell’adolescenza
dipinta dal blu cupo d’estate
mosso dal mare e infinito inganno
Fragore di luce nell’esaltazione d’amore
adulata dalla nudità d’un palmo sul viso
e un ciocco di vento tra i capelli
per l’almanacco d’un sogno breve
che non s’arrende
@Silvia De Angelis 2019

https://deangelisilvia.blogspot.com

 

Momenti di poesia. A TESTACCIO, di Silvia De Angelis

Momenti di poesia. A TESTACCIO, di Silvia De Angelis

57364759_10214110960150969_4168791035268300800_n.jpg

A TESTACCIO
Cianno ‘na storia quell’anfore vote de Roma ‘ntica
frantumate pe’ diventà ner tempo er monte de li cocci
‘Na discarica secolare che cià er vanto de fa nasce
er nome de Testaccio ar sapore de ‘n’core generoso e fumantino
‘Sto quartiere cià drento ‘a storia de Roma ‘ntica
‘ndo li nobbili s’emmischiaveno co’ l’artiggiani
pe’ sbragasse n’a quiete de quer circondario
e gustasse ‘a coda a ‘a vaccinara e l’animelle
Grideno li regazzini ne li cortili d‘e case popolari
a rincore er pallone e tifà p’a squadra der core
Ma puro oggi Testaccio vive ‘e memorie der passato
drento ‘n’emozzione maggica che nun ze po’ spiegà
arinforzata d’a bellezza de qua piazza famosa
de Santa Maria Libberatrice ‘ndo leggere ballerine
poseno er passo n’a ringhiera ‘n controluce
cor gemito stupito che je fa eco

TRADUZIONE
Hanno una storia quelle anfore vuote di Roma antica
frantumate per diventare nel tempo il monte dei cocci
Una discarica secolare che ha il vanto di far nascere
il nome di Testaccio al sapore d’un cuore generoso e fumantino
Questo quartiere ha dentro la storia di Roma antica
ove i nobili facevano congrega con gli artigiani
per rilassarsi nella quiete di quel circondario
e gustarsi la coda alla vaccinara e le animelle
Gridano i bambini nei cortili delle case popolari
e rincorrono il pallone tifando per la squadra del cuore
Ma pure oggi Testaccio vive le memorie del passato
Dentro un’emozione magica che non si può spiegare
rafforzata dalla bellezza di quella piazza famosa
di Santa Maria Liberatrice ove leggere ballerine
posano il passo nella ringhiera in controluce
col gemito stupito che fa loro eco
@Silvia De Angelis

Momenti di poesia. FINO IN FONDO, di Silvia De Angelis

Momenti di poesia. FINO IN FONDO, di Silvia De Angelis

57004742_10214034249313246_7571474447413018624_n.jpg

FINO IN FONDO
si può amare il giorno
si può amare il rumore ove scalpita passo di daino
mentre respira il bosco e ne trattiene l’aroma incontaminato

accarezzare il buio
assaporarne l’odore tacito mentre emana corposi richiami di schiena inarquata
tracimante graffi d’anima ove si asciuga la bocca
nell’esalare cigolanti mormorii di soffice esaltazione

si può contare con l’amore nella somma algebrica che riporta sempre uno come risultato…
in quella solitudine unilaterale che irriguardosa… logora fino in fondo
@Silvia De Angelis

Momenti di poesia. EMOTIVA SOLITUDINE, di Silvia De Angelis

Momenti di poesia. EMOTIVA SOLITUDINE, di Silvia De Angelis

emotiva

EMOTIVA SOLITUDINE
Nel giglio dormiente
d’un respiro assorto
si rievocano
attimi cadenzati di verità
e forme prive di peso
Acuiscono aliti
d’ombrose vertigini
nell’eco sgualcito
d’un attorno silenzioso
Lascia albeggiare
tra pareti d’indaco
un’emotiva solitudine
scivolata su capelli
cullati da una lieve nenia
impercepita
quasi
ma d’aperto ascolto
ove catturare un punto di rosso
rubato all’enfasi d’un’edenica passione
@Silvia De Angelis 2019

Momenti di poesia. Carnevale, di Silvia De Angelis

Momenti di poesia. Carnevale, di Silvia De Angelis

Carnevale

Carnevale
Sciupa regole e perbenismo
insinuandosi nel tunnel di trasgressione
il carnevale
Con sagacia esplora saggi d’eccentricità
catturati nel fermento di notti brave
alla ricerca di supremazie altolocate
Nel significare inversione d’ordine
e andare di logica
intinge l’anima
negli indossi più procaci
ch’emanino sfizio
in quello sfavillare eclatante
del non io
sfacciato
protagonista d’una ribalta
che sfumi inganni reali nell’irreale
@Silvia De Angelis 2013

Momenti di poesia. MANCIATE DI SILENZIO, di Silvia De Angelis

Momenti di poesia. MANCIATE DI SILENZIO, di Silvia De Angelis

51820005_10213721053083536_4766396770563391488_n.jpg

MANCIATE DI SILENZIO
Nell’indagine odierna
inseguo
un indennizzo di felicità
sfumato
nella parodia d’un vento subdolo
Accantono lemmi di malinconia
ancorati al calpestio muto
di passi antagonisti
E nel precoce eco soffuso
si levigano
ruvidi sassi del di dentro
precipitati dalla schiena
dentro un pozzo
per dar vita a fioriture di talia
antitodo soffice
d’un letargo appeso
a manciate dense di silenzio
@Silvia De Angelis

Momenti di poesia. NEL COAGULO D’UN RESPIRO, di Silvia De Angelis

Momenti di poesia. NEL COAGULO D’UN RESPIRO, di Silvia De Angelis

Schermata 2019-02-14 a 16.21.58

NEL COAGULO D’UN RESPIRO
Lo sbando
d’ un enigma focoso
collide
con effimere erosioni di pelle
S’ adagia
elevato
un teorema passionale
esaltante praterie inermi
sulla foga d’ umori
alienanti il senno
Esplode la mente
sull’ orma incontenibile
d’ un’accentuata sensualità
rivolta alla leggiadria
d’ affabile piuma….
impalpabile
vaga
nel coagulo d’ un respiro d’ amore
@Silvia De Angelis

Momenti di poesia. LE SENTINELLE, di Silvia De Angelis

Momenti di poesia. LE SENTINELLE, di Silvia De Angelis

52263502_10213679557766179_4972442616793661440_n

LE SENTINELLE
Nel convento segreto
delle tue emozioni
non osi svelare
il nirvana impastato d’amore
che travolge la scenografia del vivere
Quel trasporto non dà tregua
a respiri emancipati di passione
che le sentinelle del sé
non tengono a bada
temendo di scadere
nel piombo di cemento
snodato dalla logica
che rincorra calzari
@Silvia De Angelis

Momenti di poesia. L’ATTESA, di Silvia De Angelis

Momenti di poesia. L’ATTESA, di Silvia De Angelis

L'ATTESA

L’ATTESA
Accade che trucioli di stelle
si infittiscano nei magi della mente
dilatando quel velo di nebbia
che discosti il respiro dell’attesa
Attesa d’un sipario che aprirà
curvature d’un’ottica intrigante
negli occhi pronti a valicare
frontiere dai sibili felini
Pregustano le linee della bocca
un coro d’emozioni ammorbidite
Rafforzano quegli istanti
in verticale crescita ove
cuore e mente si dibattano all’unisono
scivolando su cascata d’adrenalina
mentre rimodella in ascesa
un volo stanco d’ali
consone d’una chimera nell’azzurro
@Silvia De Angelis

Momenti di poesia. SOGNO NELLA PIOGGIA, di Silvia De Angelis

Momenti di poesia. SOGNO NELLA PIOGGIA, di Silvia De Angelis

51349605_10213638321815306_3359287217204756480_n

SOGNO NELLA PIOGGIA
Nella flemma
di gocce di pioggia
evoco
dissolvenze impastate d’un sogno
ove una lieve stasi di brina
baratta scogli cobalto
Sfiora la gradualità del silenzio
sull’accenno d’un tono catartico
scivolato tra fiori notturni
sull’ erba d’inclinati campi
@Silvia De Angelis 2019

Momenti di poesia. EMOTIVA SOLITUDINE, di Silvia De Angelis

Momenti di poesia. EMOTIVA SOLITUDINE, di Silvia De Angelis

emotiva

EMOTIVA SOLITUDINE
Nel giglio dormiente
d’un respiro assorto
si rievocano
attimi cadenzati di verità
e forme prive di peso
Acuiscono aliti
d’ombrose vertigini
nell’eco sgualcito
d’un attorno silenzioso
Lascia albeggiare
tra pareti d’indaco
un’emotiva solitudine
scivolata su capelli
cullati da una lieve nenia
impercepita
quasi
ma d’aperto ascolto
ove catturare un punto di rosso
rubato all’enfasi d’un’edenica passione
@Silvia De Angelis 2019

Momenti di poesia. LA CAPRIOLA, di Silvia De Angelis

LA CAPRIOLA, di Silvia De Angelis

51068914_10213590616062692_5060696120187944960_n

LA CAPRIOLA
E nella prosopopea
d’ un fare che si barrica
tra fessure ambigue
ti muovi come più ti si confà
recitando
scene tinteggiate
d’ assaggi falsi
S’ accelerano respiri
in quel tuo quell’ intrigo
ove mi sollazzo
annodando un ruolo compiaciuto
nella capriola che mi veda
interprete
d’ un saggio d’ abilità e simulazione
@Silvia De Angelis

Momenti poesia. ‘A SFIGA, di Silvia De Angelis

Momenti poesia. ‘A SFIGA, di Silvia De Angelis

51184391_10213564858858778_7193660004178591744_n

‘A SFIGA
A ‘sto giro ‘a sfiga nun me vo’ lascià
m’arincore a perdifiato
pe’ lungo e pe’ largo
levannome a‘ spensieratezza
Vorei sapè er motivo de ‘st’accanimento
su li passi de ‘sta vita mia
‘n bilico fra ‘na caduta
e‘na mazzata inaspettata
Assottijano er tempo che ce avanza
pe’ cercà de ride
e guardà er cielo malandrino
mentre me fa l’occhietto pe’ sognà
TRADUZIONE
In questo momento la sfortuna non mi vuole abbandonare
mi rincorre senza tregua
in tutte le direzioni
togliendomi la tranquillità
Vorrei sapere il motivo di quest’accanimento
sullo scorrere della mia vita
in bilico fra una caduta
e una cattiva notizia inaspettata
Assottigliano il corso dell’esistenza
mentre si cerca di essere sereni
e guardare il cielo malandrino
mentre mi fa l’occhietto per sognare
@Silvia De Angelis

Racconti. ANNO 2060 VIAGGIO SU MARTE, di Silvia De Angelis

ANNO 2060 VIAGGIO SU MARTE, un racconto di Silvia De Angelis

ANNO 2060 VIAGGIO SU MARTE SIamo nell’ anno solare 2060 e ormai, da diverso tempo, varie navicelle spaziali sorvolano il suolo del pianeta Marte, per studiarne, a fondo, le caratteristiche e comprendere se, in un lontano futuro, il globo rosso, potrebbe, eventualmente diventare, una stabile dimora per gli abitanti della terra.

anno 2060

Mike ed Antony, i due astronauti, prescelti dalla Nasa sono in continuo fermento per conoscere alla perfezione i vari strumenti tecnici, molto innovativi, e affrontare l’ impegnativo viaggio che li vedrà atterrare nello spazio.

Naturalmente una certa preoccupazione si fa strada nei due uomini, sebbene, avessero già affrontato, precedentemente, altri viaggi sperimentali nel cosmo.

Mancano ormai pochissimi giorni al lancio, e Mike, nella notte, sogna di sprofondare nel cratere di Korolev, in cui si è aperto un varco, al di fuori del grande spessore di ghiaccio che ne ricopre la cavità.

Agitatissimo, cerca di spostare altrove il pensiero, ma le immagini di quella visione notturna ricorrono di continuo, nella sua mente, divenuta fragile, prima di dover affrontare un’ impresa così importante. Non parla a nessuno del miraggio fantastico, che ha vissuto nella tenebra, e, con molta forza d’ animo, si prepara per l’ ardita missione. Continua a leggere “Racconti. ANNO 2060 VIAGGIO SU MARTE, di Silvia De Angelis”

UN’IMPREVEDIBILE CROCIERA, un intrigante racconto giallo di Silvia De Angelis

UN’IMPREVEDIBILE CROCIERA, un intrigante racconto giallo di Silvia De Angelis

UN’IMPREVEDIBILE CROCIERA

Sono amici da molto tempo, ma col passare del tempo si sono perduti di vista.

E’ una comitiva di vecchia data, che nei tempi del liceo e dell’università ha avuto una assidua frequentazione, che ha portato all’avvento di storie sentimentali, litigi, abbandoni, ritorni…insomma come succede nelle migliori famiglie.

crociera

Ora del gruppo sono rimasti loro Luciana e Pino, Paola e Franco, amorevolmente accoppiati e con tanta voglia di vivere. Decidono di incontrarsi a una cena , per ricordare i tempi andati e intrattenere insieme momenti spensierati.

Durante il ritrovo Luciana che è sempre la più intrigante, propone di intraprendere un viaggio ,visto che s’avvicina il periodo estivo ed una bella vacanza non può che riaffermare empatie di vecchia data.

E non c’è niente di meglio che una splendida crociera nel Mediterraneo, visto che la nave offre tantissime distrazioni ed anche l’opportunità di soffermarsi in località diverse.

Sono tutti d’accordo, e per le metà di giugno, salpano dal porto di Genova con una meganave attrezzatissima per l’occasione.

Luciana e Pino sono una coppia sfiziosa, che ama sempre l’originalità, abbinata ad una dose di narcisismo personale, e pensano già, di sfoggiare il loro fare estroso, indossando abiti particolarmente vistosi. Lei è una donna molto affascinante ed affabile, di carattere estroverso…il compagno invece è taciturno. Continua a leggere “UN’IMPREVEDIBILE CROCIERA, un intrigante racconto giallo di Silvia De Angelis”

‘NA CAREZZA, di Silvia De Angelis

‘NA CAREZZA, di Silvia De Angelis

na carezza.jpg

‘NA CAREZZA
E’ quer friccigo de luna
che s’ammicà ner modo giusto
pe’ ‘nguiatte drento ‘na sera sciatta…
quanno ciai solo voja de fatte ‘nsonnellino
senza sta’ a’ penzà
a ‘n’innamorato che te ‘nguaia

ma chi te cià mannato
astro appeso a ‘nfilo de buio?
co’ ‘no spicchio ‘ntrigante
e messo puro de traverso
riesci a ‘ncantà ‘n’anima svojata

vo’ crede ancora a le favole de ‘no sbruffone
pe’ ricomincià a sognà
drento ‘n bisbijo de dorcezza
puro si all’indomani
s’ aritrova ner freddo gelido
e senza ‘no straccio de carezza

UNA CAREZZA
E’ quel poco di luna
che sa ammiccare nel modo giusto
per inguaiarti dentro una sera stanca
quando hai solo voglia di dormire
senza stare a pensare
a un innamorato che ti fa soffrire

ma chi ti ci ha mandato
astro appeso a un filo di buio?
con uno spicchio intrigante
e messo anche di traverso
riesci a incantare un’anima svogliata

vuole credere ancora alle favole d’uno sbruffone

per ricominciare a sognare

dentro un bisbiglio di dolcezza

anche se all’indomani

si ritrova nel freddo gelido

e senza una minima carezza

@Silvia De Angelis