I DOLCI PASTICCI DI LEONARDO, di Simona Bertocchi

I DOLCI PASTICCI DI LEONARDO, di Simona Bertocchi

SINOSSI

Ascanio Righi lavora da anni in una piccola pasticceria nel paese toscano di Vinci, gli affari vanno bene e i proprietari pensano che sia arrivato il momento d’ingrandire l’attività e trasferirsi nella più grande Firenze.

IMG-20190425-WA0013.jpg

La pasticceria, secondo le leggende, sorge dove secoli prima vi erano il forno e il mulino di famiglia di Leonardo Da Vinci e, sempre secondo le leggende, si dice anche che il suo patrigno, Piero Buti del Vacca, detto l’Accattabriga, fosse anche un talentuoso e fantasioso pasticcere.

Nel ripulire la vecchia sede e trasferire attrezzature e forniture in città Ascanio trova un antico diario ingiallito con la copertina di cuoio, ormai seccata. Le pagine, seppur ridotte a un velo, sono ancora leggibili. All’interno sono annotati pensieri confusi, conteggi delle entrate e delle uscite, tracce di disegni e diverse ricette di dolci. Sono ricette ben strane!

A leggere quanto scritto avevano il potere di riconquistare un amore, ritrovare la speranza, concludere una vendetta, sposare una persona influente e tanto altro ancora. Oltre agli ingredienti dai sapori originali, anche la forma non era comune: i dolci erano modellati in forme auree dove spirali e linee geometriche frattali si ripetevano per trasmettere energia all’infinito. Continua a leggere “I DOLCI PASTICCI DI LEONARDO, di Simona Bertocchi”

Alessandria today presenta le pubblicazioni della scrittrice Simona Bertocchi

Alessandria today presenta le pubblicazioni della scrittrice Simona Bertocchi

di Pier Carlo Lava

Simona Bertocchi circolodeilettori torino copial'ultima rosa

L’ULTIMA ROSA DI APRILE

Editore: Giovane Holden Edizioni

Collana: Battitore libero

Anno edizione: 2016

Pagine: 184 p.

ISBN:978-88-6396-913-9

Acquista online

E-book

L’ULTIMA ROSA DI APRILE

Simonetta Cattaneo, Musa di Botticelli che la immortalò nella sua Venere, fu il simbolo della bellezza rinascimentale. Se però tutti conoscono, grazie al genio del pittore fiorentino, le sue sembianze, poche sono le fonti storiche a cui attingere per tratteggiarne il profilo.

Andò in sposa a sedici anni al nobile Marco Vespucci, che ben presto perse interesse verso di lei, segnò un’epoca e una corte, quella della prima signoria d’Italia: Firenze. La sua grazia, la sua volontà a ribellarsi a un matrimonio infelice, la sua natura anticonformista le conquistarono l’ammirazione di Lorenzo il Magnifico che la definì la sans par e l’amore di Giuliano de’ Medici ma le attirarono anche l’antipatia delle dame fiorentine sì come la sua personalità inquieta incantò poeti e artisti. Fu al centro di intrighi, scandali, alleanze strategiche; oggetto e soggetto di passioni divoranti e di espressioni d’amore cortese. Morì giovanissima a soli ventitré anni forse per tisi o forse vittima di avvelenamento. Ed entrò nel mito, lei che in vita non aveva mai cercato la fama.

Simona Bertocchi, in perfetto equilibrio tra Storia e narrazione, ne traccia una sorta di biografia lirica in cui misteri e colpi di scena si susseguono al ritmo di una danza rinascimentale in cui si muovono le tre anime del racconto: la splendida Simonetta, il giovane e colto Giuliano, il genio artistico di Botticelli.

nel_nome_del_figlio_400_764064991.jpg

NEL NOME DEL FIGLIO

Acquista online

E-book

Editore: Giovane Holden Edizioni

Collana: Battitore libero

Anno edizione: 2015

Pagine: 240 p.

ISBN:978-88-6396-645-9

NEL NOME DEL FIGLIO

Muovendosi sapientemente tra verità documentaria e invenzione, Simona Bertocchi sottrae all’oblio un personaggio femminile straordinario, figlio del primo Rinascimento italiano come pochi altri e lo trasfigura in una grande prova narrativa. Ricciarda Malaspina, marchesa di Massa e signora sovrana di Carrara è una donna gelida, calcolatrice, avida di potere e di denaro, dotata di una crudele ironia ma anche colta, intelligente e amante della frivola vita di corte. Nel 1520, giovane, vedova, orfana, con diritti opinabili sul marchesato, grazie a un’abile politica matrimoniale consolida la sua posizione sposando Lorenzo Cibo, nipote di Lorenzo il Magnifico. Pronta a ordire intrighi, gelosa del suo feudo è disposta a tutto pur di difenderlo anche a sacrificare il figlio Giulio, legittimo erede al titolo.

La voce narrante è Beatrice Pardi, dama di compagnia della marchesa, che in una sorta di diario trascrive impressioni, riporta avvenimenti sia di carattere politico che non. Donna di umili natali, indipendente e di buona cultura, Beatrice ha un solo punto debole ovvero la bellissima figlia Angelica legata a Giulio Cibo Malaspina da un forte sentimento che indispone la sua padrona. Continua a leggere “Alessandria today presenta le pubblicazioni della scrittrice Simona Bertocchi”

La scrittrice Simona Bertocchi si presenta ai lettori di Alessandria today

La scrittrice Simona Bertocchi si presenta ai lettori di Alessandria today

di Pier Carlo Lava

La redazione di Alessandria today è lieta di presentare ai lettori la biografia della scrittrice Simona Bertocchi.

Simona Bertocchi circolodeilettori torino copia

Mi chiamo Simona Bertocchi, sono nata a Torino, toscana di adozione, vivo attualmente a Montignoso, provincia di Massa Carrara. Lavoro nel settore del turismo da oltre vent’anni, ma l’altro mestiere è scrivere e nel 2016 sono ricorsi 10 anni di attività letteraria.

Delle mie due terre ho preso l’elegante rigore sabaudo e la creatività istintiva toscana.

Al momento ho 7 libri editi tra romanzi, romanzi storici, raccolta di racconti e silloge di poesie.

I miei testi sono stati presentati e premiati in tutta Italia; sono stata invitata ad intervenire ad eventi letterari importanti come il Salone Internazionale del libro di Torino, lo storico caffè Le Giubbe Rosse di Firenze, l’Isola del Cinema Tiberina a Roma, il festival della letteratura femminile di Narni, il piccolo festival del romanzo storico a Ischia, il Palazzo Cassano degli Studi Filosofici di Napoli, il Castello della Gherardesca in Toscana e altri ancora.

Ho avuto l’onore di presentare i miei romanzi storici nel palazzo del consiglio della Regione a Firenze con l’intervento del presidente del consiglio regionale Eugenio Giani. Tanti i media che si sono occupati della promozione e recensione delle mie pubblicazione dalle testate giornalistiche, alle radio, alle televisioni nazionali e locali.

http://simonabertocchi.it/index.html

La scrittrice Simona Bertocchi si presenta ai lettori di Alessandria today

La scrittrice Simona Bertocchi si presenta ai lettori di Alessandria today

di Pier Carlo Lava

Alessandria today è lieta di presentare ai lettori la biografia della scrittrice Simona Bertocchi, della quale in seguito verrà pubblicata anche un intervista in esclusiva per il blog a cura del poeta Marcello Comitini.

Simona Bertocchi

Mi chiamo Simona Bertocchi, sono nata a Torino, toscana di adozione, vivo attualmente a Montignoso, provincia di Massa Carrara. Lavoro nel settore del turismo da oltre vent’anni, ma l’altro mestiere è scrivere e nel 2016 sono ricorsi 10 anni di attività letteraria.

Delle mie due terre ho preso l’elegante rigore sabaudo e la creatività istintiva toscana.

Al momento ho 7 libri editi tra romanzi, romanzi storici, raccolta di racconti e silloge di poesie.

I miei testi sono stati presentati e premiati in tutta Italia; sono stata invitata ad intervenire ad eventi letterari importanti come il Salone Internazionale del libro di Torino, lo storico caffè Le Giubbe Rosse di Firenze, l’Isola del Cinema Tiberina a Roma, il festival della letteratura femminile di Narni, il piccolo festival del romanzo storico a Ischia, il Palazzo Cassano degli Studi Filosofici di Napoli, il Castello della Gherardesca in Toscana e altri ancora.

Ho avuto l’onore di presentare i miei romanzi storici nel palazzo del consiglio della Regione a Firenze con l’intervento del presidente del consiglio regionale Eugenio Giani.

Tanti i media che si sono occupati della promozione e recensione delle mie pubblicazione dalle testate giornalistiche, alle radio, alle televisioni nazionali e locali.

http://simonabertocchi.it/