TE STESSO COME UN BRAND

TE STESSO COME UN BRAND

di  Redazione  https://www.frammentirivista.it

concept-2959599_960_720-960x400.x57454.jpg

Sblocchi il tuo smartphone, apri Instagram e scorri le stories. Salta fuori un contenuto sponsorizzato: non è un brand di moda né un evento, non è nemmeno un brano musicale. È la foto di una persona – probabilmente giovanissima – in posa davanti a un paesaggio, un graffito o qualcosa del genere. Incuriosito, visiti il suo profilo e scopri che non canta, non dipinge né recita. Non ha nessun progetto particolare da pubblicizzare: è una persona qualunque.

Una persona qualunque che ha pagato perché tu vedessi la sua foto. Che ti sia già successo oppure no, imbattersi in contenuti di questo tipo sui social è sempre più frequente, e probabilmente è arrivato il momento di chiedersi perché.

Sappiamo già che i social network assecondano – e probabilmente amplificano – quella vanità che c’è in ciascuno di noi. Ogni volta che selezioniamo e confezioniamo con cura dei contenuti da condividere, costruiamo a tavolino la nostra immagine,  rendendola quanto più positiva o attraente possibile.

Non dimentichiamoci, però, che Instagram, Facebook e tutti gli altri social non sono soltanto vetrine per la nostra immagine. Sono sofisticati mezzi di comunicazione, ognuno con la sua struttura e le sue regole. Su Instagram, ad esempio, quando condividiamo qualcosa, sappiamo che i destinatari sono i nostri followers, persone che – in teoria, almeno – hanno qualche tipo di rapporto con noi. Quindi c’è un messaggio e ci sono dei destinatari. Ma in che senso, di preciso, usiamo Instagram per comunicare?… continua su: https://www.frammentirivista.it/te-stesso-come-un-brand/

logo-alessandria-today-ok-copia

Nonni digitali al Punto Giovani di Novi Ligure

Nonni digitali al Punto Giovani di Novi Ligure

CORSO DI SMARTPHONE IN QUATTRO INCONTRI

novi-ligure11

“I nostri nipoti hanno sempre il telefono in mano e noi non sappiamo neanche accenderlo”. Questo è quello che ci sentiamo spesso raccontare: i giovani sono sempre più immersi nel mondo delle tecnologie e gli anziani non hanno spesso idea delle possibilità e di ciò che si nasconde dietro questa misteriosa scatola tascabile. Diciamocelo allora, la tecnologia così non unisce le generazioni; pochi gli ultrasessantenni che utilizzano gli smartphone, ma molti hanno voglia di avvicinarsi e di scoprirne l’utilizzo.

La Cooperativa Sociale Azimut, in collaborazione con il Comune di Novi Ligure e con Unitre, organizza un corso di smartphone (e a seguire di fotografia) in quattro incontri, destinato a chi voglia apprendere o migliorare l’uso di questi utili strumenti. Continua a leggere “Nonni digitali al Punto Giovani di Novi Ligure”

Samsung lancia lo smartphone senza connessione a Internet, da wired.it

1523619143_Galaxy-J2-Pro

Samsung lancia lo smartphone senza connessione a Internet
Non è una bufala: disponibile solo in Corea del Sud, il Galaxy J2 Pro non ha wi-fi né traffico dati, per tenere lontane notifiche e distrazioni nel modo più drastico

Homepage


(Foto: Samsung)
Non c’è niente da fare: per quanto lo smartphone si possa considerare una benedizione per tenerci in contatto con amici e mondo esterno, è potenzialmente anche una tremenda distrazione dallo studio, dal lavoro e dalle faccende quotidiane. Per questo Samsung, purtroppo al momento solo in Corea, ha ideato un telefono speciale che dovrebbe accontentare chiunque non voglia farsi tentare dalle lusinghe di un mondo iperconnesso: Galaxy J2 Pro, un dispositivo che ha tutto l’aspetto di un gadget smart e che in effetti ne riprende in gran parte le funzionalità di essenziali, tranne una: la possibilità di collegarsi a Internet. È stato pensato per gli studenti che non devono avere distrazioni mentre preparano gli esami, o per le persone anziane che non hanno interesse a connettersi. Continua a leggere “Samsung lancia lo smartphone senza connessione a Internet, da wired.it”

Tutto in un clic, di Cristina Saracano

cellulare-675

Tutto in un clic, di Cristina Saracano.

AlessandriaQualche giorno fa ho parlato di quanto faccia male l’abuso dei social.

Bene, adesso spendo due parole a favore di internet.

Negli ultimi anni abbiamo avuto la possibilità di aprire una finestra sul mondo a ogni ora, in ogni luogo, con un computer, un tablet, o un semplice smartphone.

Con un semplice clic, “schiacciando due o tre bottoni”, ho sentito dire da chi è meno esperto, ma pur sempre interessato, si può arrivare ovunque.

Internet è una grande enciclopedia virtuale, diffonde il sapere in tempo reale, avvicina le persone da un continente all’altro, dando la possibilità di scriversi, parlarsi e, magari anche vedersi, senza doversi muovere da casa.

Una gran comodità.

Come tutte le invenzioni, non bisogna abusarne. Usiamolo con intelligenza.

Per non diventare burattini e schiavi.

Fare affari con il web

commercio-web

La nuova frontiera del marketing è la rete, ecco il successo per le vostre aziende. Come testimoniano tutte le più recenti ricerche, sono ormai milioni le piccole e medie imprese che in tutto il mondo investono nel web marketing,  utilizzando sempre di più i device mobile, come smartphone e tablet, che coinvolgono oltre il 35% della popolazione mondiale.

L’Italia dimostra una grande attitudine verso la tecnologia mobile: 158% di penetrazione, conquistando il primato assoluto tra i Paesi della Comunità Europea. Un recente studio, promosso dall’American Chamber of Commerce in Italy, con il contributo scientifico e analitico di McKinsey & Company, ha evidenziato come le aziende con una forte presenza nel mondo digitale siano cresciute a una velocità più che doppia rispetto alle altre. Continua a leggere “Fare affari con il web”