Carabinieri, due arresti per furto e spaccio

Carabinieri, due arresti per furto e spaccio

Compagnia Carabinieri di Novi Ligure:

Predosa (AL), i Carabinieri di Capriata d’Orba hanno eseguito un ordine di carcerazione per un cittadino di origine brasiliana VICARI Nelson condannato per il reato di furto.

Carabinieri ok

I Carabinieri della Stazione Carabinieri di Capriata d’Orba hanno tratto in arresto un cittadino brasiliano. L’uomo dell’età di 35 anni, residente nel Comune di Predosa, è stato colpito da carcerazione in forza ad un ordine emesso dalla Procura di Mantova, in seguito alla condanna per il reato di furto commesso nel 2014 a Asola (MN). Ieri sera i militari della Stazione di Capriata D’ Orba lo hanno rintracciato, tratto in arresto e tradotto presso il proprio domicilio in regime di detenzione domiciliare, ove dovrà scontare una pena di 4 mesi.

Bosio (AL), i Carabinieri di Gavi hanno eseguito un ordine di carcerazione per un cittadino italiano PORRETTA Vincenzo condannato per il reato di spaccio di sostanze stupefacenti.

I militari della Stazione Carabinieri di Gavi hanno tratto in arresto un cittadino italiano, a seguito di aggravamento di pena. L’uomo, un 40enne italiano, domiciliato nel Comune di Bosio, è stato colpito da un ordine di carcerazione emesso dalla Procura di Reggio Calabria, in seguito alla condanna per il reato di spaccio di sostanze stupefacenti commesso nel 2013. Ieri sera i militari della Stazione di Gavi lo hanno rintracciato, tratto in arresto e tradotto presso la casa circondariale di Alessandria, ove dovrà scontare un residuo di pena di 15 gg.

Ten. Col. Giuseppe Di Fonzo

Comandante Reparto Operativo

Carabinieri di Acqui Terme. Ovada: due arresti per detenzione ai fini di spaccio

Carabinieri di Acqui Terme. Ovada: due arresti per detenzione ai fini di spaccio

Compagnia Carabinieri di Acqui Terme:

Duro colpo inferto allo spaccio di stupefacenti nell’ovadese da parte dei Carabinieri del NOR di Acqui Terme con gli arresti, nella serata di ieri, di due cittadini stranieri trovati con oltre un chilo di hashish.

Droga Acqui

I Carabinieri del NOR di Acqui Terme, coadiuvati dai colleghi delle Stazioni di Molare e Ovada, erano stati allertati in merito a strani movimenti di autovetture in una zona isolata di Tagliolo Monferrato. Tali movimenti, inconsueti per la zona e l’orario, hanno fatto scattare immediatamente l’adozione di un dispositivo di servizio composto da personale in uniforme e in abito civile.

A destare i sospetti dei militari, una Seat Ibiza con a bordo due persone che sostava a lato della strada in una zona completamente isolata. Immediatamente controllata e sottoposta a perquisizione, sotto i sedili posteriori venivano rinvenuti alcuni “panetti” di hashish che davano corpo ai sospetti maturati nelle ore precedenti.

Nel prosieguo del controllo veniva poi rinvenuto un ulteriore “panetto” nascosto sotto il pannello dei comandi dell’aria condizionata, mentre nel corso delle successive perquisizioni delle abitazioni dei due occupanti dell’auto veniva ritrovato di un bilancino di precisione. Continua a leggere “Carabinieri di Acqui Terme. Ovada: due arresti per detenzione ai fini di spaccio”

I Carabinieri di Stazzano arrestano un marocchino di 26 anni per rapina e spaccio

I Carabinieri di Stazzano arrestano un marocchino di 26 anni per rapina e spaccio

Stazzano.

I Carabinieri della Stazione di Serravalle Scrivia hanno eseguito un ordine di carcerazione nei confronti di ETTAOUSSI Yassine, marocchino 26enne, residente nel Comune di Stazzano, condannato per il reato di rapina e spaccio di stupefacenti.

Carabinieri ok

L’uomo è stato tratto in arresto, a seguito di aggravamento della pena, in forza di un ordine emesso dalla Procura di Alessandria successivo alla condanna per reati commessi nel 2014 a Genova, dove si era reso responsabile di una rapina impropria all’interno di un negozio di moda, e nel 2018 a Stazzano, dove era stato colto nella flagranza del reato di spaccio di sostanze stupefacenti in concorso in un noto locale.

Ieri sera, i Carabinieri lo hanno rintracciato, tratto in arresto e tradotto presso la casa circondariale “Cantiello e Gaeta” di Alessandria.

Per aumentare i controlli sullo spaccio nelle scuole, Governo stanzia 2,5 milioni per 15 città

Per aumentare i controlli sullo spaccio nelle scuole, Governo stanzia 2,5 milioni per 15 città

Sequestrarono fratelli minorenni per debito droga, 3 arresti

Salvini vara “Scuole sicure”. Fondi per assumere agenti a tempo determinato, coprire i costi degli straordinari o installare impianti di videosorveglianza
By Huffington Post

ANSA

Piano straordinario contro la droga nelle scuole: l’ha messo a punto il Viminale per le principali città italiane. Roma, Milano, Napoli, Torino, Palermo, Genova, Bologna, Firenze, Bari, Catania, Venezia, Verona, Messina, Padova e Trieste. Avranno a disposizione un fondo complessivo da 2,5 milioni per incrementare i controlli, assumere agenti della polizia locale a tempo determinato, coprire i costi degli straordinari o installare impianti di videosorveglianza.

Il ministro dell’Interno Matteo Salvini spiega: “Io continuo, orgoglioso, il mio lavoro. Sperando di poterlo fare senza essere indagato, ho finanziato per la prima volta l’iniziativa “Scuole sicure”, che prevederà controlli straordinari anti-droga in numerose città per bloccare gli spacciatori di morte (spesso immigrati irregolari) davanti alle scuole italiane, alla riapertura di settembre”.